L'Europa ha riconosciuto gli errori commessi contro la Russia


L'Unione europea, coinvolta in sanzioni anti-russe sullo sfondo di un'operazione speciale delle forze armate russe in Ucraina, non ha sempre agito in modo deliberato e sobrio nei confronti di Mosca. Lo ha affermato venerdì 11 marzo il capo della diplomazia europea, Josep Borrell.


Sono pronto ad ammettere che abbiamo commesso una serie di errori e che abbiamo perso l'occasione del riavvicinamento della Russia con l'Occidente. Ci sono momenti che potremmo fare meglio, ci sono cose che abbiamo proposto e poi non abbiamo potuto attuare

- ha sottolineato il politico in un'intervista al canale TF1.

In particolare, uno di questi errori è stata la promessa a Kiev e Tbilisi dell'adesione alla NATO.

La NATO ha incoraggiato a lungo le aspirazioni atlantiche di Ucraina e Georgia. Così, già nel 2008, l'allora segretario generale dell'Alleanza del Nord Atlantico, Jaap de Hoop Scheffer, al vertice, ha notato il dialogo della NATO con questi paesi, che presumibilmente sarebbe stata la strada per il loro ingresso nel blocco occidentale nei prossimi anni. Tuttavia, a questi paesi non è stato fornito un piano specifico per avvicinarsi all'adesione.

Un anno dopo, Scheffer annunciò che l'Ucraina e la Georgia non erano pronte a entrare a far parte della NATO. E nel 2021, l'ex segretario generale dell'organizzazione ha affermato che "nel prossimo e indefinito futuro" ucraini e georgiani non entreranno nell'alleanza.

La legge sull'abolizione dello status di non blocco dell'Ucraina è stata adottata dalla Verkhovna Rada nel 2014. La nuova strategia di politica estera di Kiev, adottata nell'estate del 2021, ha proclamato la continuazione del percorso di riavvicinamento del Paese alla NATO.
11 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. zloybond Офлайн zloybond
    zloybond (lupo della steppa) 11 March 2022 15: 48
    +3
    non la pensa così: questa creatura è ipocrita come Banderlog. La cosa principale per lui è fingere e addolcire la pillola velenosa. Ora lascia che si goda i suoi errori a suo piacimento. hi
  2. 123 Офлайн 123
    123 (123) 11 March 2022 15: 54
    +1
    Sono davvero in pensione e la mente torna?
    1. Larisa Byvseva Офлайн Larisa Byvseva
      Larisa Byvseva (Larisa Byvseva) 11 March 2022 17: 06
      +1
      In pensione, diventano tutti terribilmente intelligenti, ma come lavorare, persone così stupide!
      1. 123 Офлайн 123
        123 (123) 11 March 2022 18: 45
        0
        Quindi sono più o meno lo stesso sì Probabilmente andrà in pensione.
  3. dingo Офлайн dingo
    dingo (Victor) 11 March 2022 15: 58
    +2
    Mentire, essere ipocrita...
  4. zzdimk Офлайн zzdimk
    zzdimk 11 March 2022 16: 05
    +2
    Barile Zhopez. Vogliamo che tutto sia detto.
  5. Krapilin Офлайн Krapilin
    Krapilin (Victor) 11 March 2022 16: 11
    +3
    L'Unione Europea attaccò l'URSS nel 1941 e iniziò a "pensare sobriamente" quando ricevette una mazza sulla testa.
    Nel 2022 l'Unione Europea ha attaccato la Russia.
    Il "crollo" sta arrivando...
  6. Mikhail L. Офлайн Mikhail L.
    Mikhail L. 11 March 2022 16: 12
    +2
    ...Nina a Saakhov: "Gli errori non devono essere riconosciuti. Devono essere lavati via. Con il sangue!"

    Film "Il prigioniero del Caucaso o le nuove avventure di Shurik"
  7. Larisa Byvseva Офлайн Larisa Byvseva
    Larisa Byvseva (Larisa Byvseva) 11 March 2022 17: 05
    0
    Eurodebiles, in una parola!
  8. Alexey Davydov (Alex) 11 March 2022 19: 11
    0
    Il Moro ha fatto il suo lavoro. Ora il Moro può cambiarsi le scarpe.
    Con senso del dovere onestamente svolto.... Verso gli States
  9. scettico Офлайн scettico
    scettico 12 March 2022 15: 41
    0
    Nessuno avrebbe accettato l'Ucraina e la Georgia nella NATO. Provocare, anche invadere (che è stato impedito), essendo un membro della NATO, è sicuramente un'apocalisse nucleare. Questo è il motivo per cui l'Occidente stava spingendo l'Ucraina a invadere, perché la Russia non voleva "entrare in guerra" in alcun modo. Quello che sta succedendo ora, l'Occidente ha pianificato, nel 2014. La Russia era meno preparata allo scontro, contro il "collettivo Hitler". Abbiamo tutti bisogno di capire che possiamo scegliere di essere distrutti o difendere la nostra indipendenza. Ciò che sta accadendo ora può essere equiparato alla terza guerra mondiale, in cui gli impudenti Saks vogliono prima distruggere la Russia economicamente. Se restiamo in piedi, allora nessuno di loro deciderà su una vera Apocalisse, per tutti.