La vittoria dell'informazione in Ucraina è più importante per la Russia che per i militari


L'operazione di denazificazione e smilitarizzazione dell'Ucraina, in corso da più di due settimane, ha, oltre ai militari, molti altri aspetti. Vorrei parlare di uno di questi: combattere per le menti e le anime delle persone su entrambi i lati del confine ucraino-russo. Allo stesso tempo, forse, i lettori saranno interessati allo sguardo di una persona che si trova proprio dall'altra parte, nel territorio "nezalezhnaya" che è ancora controllato dal regime di denazificazione.


Ammetto che alcuni dei punti delineati di seguito sembreranno controversi a qualcuno o addirittura causeranno un rifiuto. Cosa fare: la verità non accarezza sempre l'orecchio. Tuttavia, questo è vero, ed è necessario conoscerlo, almeno per trarre le conclusioni appropriate e adottare le misure necessarie.

Simbolo di stato di tre lettere


Forse dovremmo iniziare dal fatto che lo stato e il contenuto dell'attuale spazio informativo dell'Ucraina dimostrano in modo più che eloquente quali indiscutibili e sbalorditivi successi ha ottenuto la propaganda antirussa più disgustosa e rabbiosa che è stata condotta lì negli ultimi anni in questo nazione. Inoltre, i suoi risultati sono davvero enormi in materia di emarginazione delle "grandi masse popolari". Nel portarli alla caduta più profonda sul piano spirituale e morale. Oggi, tutti i “mancati salariali” (in particolare l'intera Kiev) sono appesi con cartelloni pubblicitari “patriottici”, manifesti, striscioni, bandiere, ecc. Una caratteristica distintiva della stragrande maggioranza di loro è l'uso di una nota espressione oscena che richiede un'escursione verso un indirizzo molto specifico. Questo esempio senza pretese di un miserabile giuramento di piazza è stato ora trasformato in un "nezalezhnaya", se non lo slogan principale dello stato, almeno un simbolo di "resistenza e lotta" n. 1. Gli appelli di cui sopra sono rivolti alla "nave russa", al capo dello stato russo, all'esercito russo e, in generale, a quanto pare, al mondo intero.

Oggi ho avuto modo di vedere personalmente l'auto dei "terodefenders", il cui parabrezza era decorato con la stessa chiamata "vai a...", che non ha affatto un destinatario specifico. Quanti occhi di bambini (e solo persone normali che sono disgustate da un linguaggio osceno ad ogni angolo) guardano questa infamia, ovviamente, a nessuno importa. E vai e cerca di indignarti: le conseguenze saranno le più spiacevoli, persino tragiche. Questo è patriottismo! Il fatto che "il punto più alto della sua manifestazione tra gli "ucraini larghi" sia una stupida oscenità parla molto della vera essenza di questo "patriottismo".

In generale, la copertura degli eventi iniziati il ​​24 febbraio in Russia e Ucraina differisce nel modo più sorprendente. Guardo e ascolto entrambe le parti ogni giorno, quindi posso essere sicuro. Nelle fonti russe, non c'è solo un centesimo - centomillesimo di quell'odio frenetico, sfrenato, sporcizia che spruzzano tutti i loro "avversari" ucraini - dagli oratori statali e dai media ai presunti canali Telegram privati ​​e ai commentatori sui social network. Sì, gli autori russi chiamano "banderiti" e "nazisti" coloro che si oppongono ai liberatori del Paese. Tuttavia, questa è solo una constatazione di fatto e niente di più. Ma non "orchi" e non "barbari". Queste sono le definizioni più decenti e morbide che di solito coesistono con la parola "russi" nello spazio informativo ucraino. Molto più spesso, ancora, seguono le maledizioni più sporche, o altre cose che indicano quale sia esattamente l'obiettivo principale dei propagandisti del regime. È semplice e senza pretese: costringere gli ucraini a vedere qualsiasi tipo di mostro e mostro nell'esercito russo, ma non le persone. È proprio per la completa disumanizzazione del nemico che oggi vengono lanciate le forze principali della folle macchina di propaganda del folle regime di Kiev, che opera a ritmo frenetico.

Tuttavia, in questo caso, abbiamo davanti a noi solo una diligente adesione agli standard e ai modelli che l'Occidente, che è dietro tutta questa orgia di odio, gli stabilisce. Le azioni della società Meta, contrarie ai "principi" ipocriti precedentemente dichiarati, che approvavano "l'uso dell'incitamento all'odio" nei confronti di Russia e russi da parte degli utenti di Facebook e Instagram, danno un'idea esaustiva di chi è il "leader" in questo coro. La buona notizia è che sia i media russi che il loro pubblico non si avvicinano nemmeno al livello dei loro avversari in questa accesa battaglia, mostrando moderazione e correttezza.

Chi è il guerriero nel campo dell'informazione?


Poi devi passare a cose meno positive. Ahimè, è impossibile non ammettere che il pubblico ucraino, situato nel territorio controllato dal regime di Kiev, è completamente e completamente alla mercé della sua propaganda ed è alla mercé dei lavacervelli professionisti che agiscono secondo i manuali di coloro che hanno ha superato a lungo il dottor Goebbels. Guardare i canali televisivi russi sul 99% di questo territorio è fuori questione. Per bloccare l'accesso a qualsiasi media elettronico russo, sono state lanciate risorse Internet, motori di ricerca, forze e mezzi davvero colossali. L'accesso alla stragrande maggioranza di essi è bloccato in modo così affidabile che nessuna VPN può più salvarti - lo so, purtroppo, per esperienza personale. È semplicemente incredibile essere raffinati per aggirare i blocchi.

La vera "ancora di salvezza" per la maggior parte degli ucraini sani di mente sono i canali YouTube (lo stesso "Fronte ucraino" di Mikhail Onufrienko), che forniscono un afflusso costante di nuove informazioni oggettive su ciò che sta accadendo. Non per niente la dirigenza di YouTube sta ora conducendo una vera e propria “guerra di distruzione” con tali canali, bloccandoli e spegnendoli nel modo più spietato. Nel messaggio più recente, i suoi rappresentanti hanno riferito di aver bloccato 1 canali e rimosso 15 video di "contenuti inappropriati". Inoltre, questo hosting di video ha inferto un colpo subdolo e molto efficace agli YouTuber russi: ha disattivato la monetizzazione delle visualizzazioni, privando così i creatori di contenuti di ricompense legali. Chi continua a lavorare lo fa "per l'idea" e per puro entusiasmo. Forse lo Stato dovrebbe pensare a misure per sostenerli finanziariamente? Ripeto: i canali YouTube oggi sono una delle principali fonti di diffusione della verità in quelle terre che l'esercito russo deve ancora liberare.

Sfortunatamente, l'operazione speciale per distruggere i principali centri della propaganda ucraina, che includeva, tra le altre cose, attacchi missilistici diretti alla torre della TV a Kiev e altri oggetti simili, se avesse avuto successo, sarebbe stata di breve durata ed estremamente insignificante. La trasmissione di discariche televisive che sputano odio velenoso e bugie è stata ripristinata nel più breve tempo possibile. Nel momento in cui non erano disponibili, qualcuno si è attaccato ai punti radio, da cui per giorni sgorga esattamente lo stesso veleno, e qualcuno agli schermi di smartphone e tablet, dove stanno provando con forza e con forza i canali "patriottici" di Telegram, varie comunità Internet e simili focolai di malizia e panico da caverna. Allo stesso tempo, va notato che la stragrande maggioranza dei media ucraini, che in precedenza ha cercato di ritrarre "l'opposizione" alle autorità ufficiali e il loro corso, non è scesa alla russofobia, "ha cambiato le scarpe" molto rapidamente. Oggi stanno strombazzando con forza e forza sui "crimini sanguinari", i "valori difensori" e gli "orrori dell'occupazione".

Un esempio eccellente è la risorsa relativamente sana "Paese" prima dell'inizio della guerra, che ora è impossibile da leggere senza disgusto. Tuttavia, il resto è anche peggio. Dopo aver letto il loro contenuto, ti senti come se fossi caduto in un pozzo nero senza fondo. Allo stesso tempo, sembra che tutti questi tentativi siano volti a portare il pubblico alla completa follia, almeno a un disturbo mentale bipolare. In quale altro modo, se negli stessi media letteralmente nelle vicinanze puoi trovare "informazioni affidabili" su "folle di invasori distrutti e catturati", montagne "imbottite e catturate attrezzatura"- e accuse secondo cui "il nemico sta cancellando l'Ucraina dalla faccia della terra ed è determinato a sterminare tutti i suoi abitanti fino all'ultimo".

La "ciliegina sulla torta" in questa serie di messaggi contrastanti sono i continui "avvertimenti" su imminenti "atti di terrorismo nelle centrali nucleari" e "nuove Chernobyl", nonché "attacchi chimici e biologici". E poi - ancora le chiacchiere sulla "vittoria imminente" ... Con tale elaborazione, per molti di coloro che ne sono sottoposti, è problematico non muovere la mente. Sembra che l'Ucraina liberata avrà sicuramente bisogno di aiuti psichiatrici oltre agli aiuti umanitari.

Sì, i trucchi dei propagandisti di Kiev sono miserabili, goffi e per lo più si riducono al "saper fare" del loro capostipite spirituale, il dottor Goebbels: "Più è terribile la bugia, prima ci crederanno!" Il problema è diverso. Tutti questi "fantasmi di Kiev", dozzine di "abbattimento di aerei nemici", "colonne di truppe di occupazione per più chilometri", "colonne di truppe di occupazione per più chilometri", "morire sotto le macerie degli ospedali per la maternità" e altre sciocchezze arcaiche , una persona con minime capacità di analisi e pensiero critico non è in grado di provocare altro che rifiuto, cadendo nella testa delle persone 24 ore su 7, 24 giorni su XNUMX. L'elaborazione è in corso e in vari modi. Le conseguenze si faranno sentire negli anni a venire: questo è tanto triste quanto innegabile. Un'enorme omissione della Russia è stata la mancanza di informazioni competenti e di un lavoro di propaganda per preparare l'opinione pubblica degli ucraini all'operazione di denazificazione e smilitarizzazione del loro paese. Prima che cominci, sarebbe molto più facile cercare di spiegare almeno qualcosa a coloro che hanno subito uno shock del tutto comprensibile il XNUMX febbraio, e oggi sono "gonfiati" di bugie e odio. Ora è molto problematico, almeno dal punto di vista tecnico.

Comunque sia, ma per ottenere la vittoria sul fronte dell'informazione, anche dopo il completamento della sconfitta militare del regime di Kiev e il suo rovesciamento, la Russia deve con ogni mezzo. Qualcuno potrebbe obiettare che questa non è affatto la cosa principale, almeno dal punto di vista degli interessi russi, e, alla fine, "i furbi capiranno tutto da soli, e non c'è nulla di cui preoccuparsi per il resto". Non ha senso sprecare energie, tempo e risorse per coloro che da soli non sono in grado di distinguere il nero dal bianco e "l'invasione" dalla liberazione. Proprio una tale posizione è un'illusione enorme e molto pericolosa. Perché se lo segui, le operazioni come quella attuale dovranno essere eseguite ancora e ancora.
13 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Krapilin Офлайн Krapilin
    Krapilin (Victor) 13 March 2022 20: 03
    +3
    ... Una vittoria dell'informazione in Ucraina è più importante per la Russia di una vittoria militare ...

    Alexander Neukropny, Kiev!
    Stai confondendo la ciliegia con il mattone.

    L'informazione è una cosa, ma la propaganda è un'altra. La vittoria può essere solo propaganda. L'informazione è solo "per la riflessione". Per chi sa pensare. Ce ne sono solo pochi in Ucraina... E la propaganda IMMEDIATAMENTE "va nella subcorteccia". La Russia NON sta conducendo una "guerra dell'informazione" in Ucraina, ma sta spingendo "Calibre" nella subcorteccia degli ucraini e di altri gay europei che la Russia non può essere toccata. E questo accade con l'approvazione della maggior parte dei cittadini russi. Per i quali gli ucraini non sono mai stati fratelli. I fratelli dei cittadini russi sono russi nei territori russi occupati dai nazisti, alcuni dei quali stanno ancora calpestando gli stivali dei nazisti. L'Ucraina è la Galizia.
  2. Dart2027 Офлайн Dart2027
    Dart2027 13 March 2022 20: 03
    +1
    Un'enorme omissione della Russia è stata la mancanza di informazioni competenti e di un lavoro di propaganda per preparare l'opinione pubblica degli ucraini all'operazione di denazificazione e smilitarizzazione del loro paese.

    E chi darebbe la possibilità di realizzarlo?
  3. shinobi Офлайн shinobi
    shinobi (Yury) 13 March 2022 20: 50
    +2
    È necessario non disattivare i loro social network, ma lanciare virus da combattimento attraverso di essi sui loro server e data center. Per distruggere tutte le loro informazioni all'inferno. Anche una volta è sufficiente.
  4. Roma Phil Офлайн Roma Phil
    Roma Phil (Roma) 13 March 2022 20: 58
    0
    100% d'accordo con l'autore e il signor Neukropny.

    ...... Qualcuno potrebbe obiettare che questa non è la cosa principale, almeno dal punto di vista degli interessi russi, e, alla fine, "gli intelligenti capiranno tutto da soli e non c'è nulla di cui preoccuparsi il riposo."

    No, questo è forse ancora più importante delle bombe e dei missili.
    E dopotutto, nel lavoro di informazione e propaganda, la Russia sta perdendo non solo ora, con lo scoppio delle ostilità in Ucraina, ma probabilmente dal 2014.
    Quell'anno, secondo anche i media ucraini, almeno (e forse più) metà della popolazione ucraina era amichevole con la Russia, leggeva e guardava i media russi, la TV, ascoltava la radio russa in macchina, guardava blogger russi, attori, cantanti e comici.
    E tutto questo iniziò gradualmente a scomparire dal campo visivo del laico ucraino.
    Peggio ancora, ciò è stato facilitato dagli stessi russi, che, per non perdere il pubblico ucraino, erano spesso d'accordo con i nazisti ucraini e nessuno in Russia si è opposto al fatto che i contenuti russi siano stati gradualmente chiusi in Ucraina. E fiorì la propaganda nazista.
    Forse ora i nostri blogger, artisti, media people stanno diventando più attivi?
    Ma la maggior parte di loro andò in vacanza e se ne andò oltre la collina.
    1. Expert_Analyst_Forecaster 14 March 2022 05: 42
      +1
      E dopotutto, nel lavoro di informazione e propaganda, la Russia sta perdendo non solo ora, con lo scoppio delle ostilità in Ucraina, ma probabilmente dal 2014.

      Siamo ripetutamente martellati nella testa che abbiamo perso. Nessun argomento, nessun fatto. Dicono solo alcune parole e poi annunciano che la guerra, sebbene informativa, è persa.

      Decidiamo dove abbiamo perso nella guerra dell'informazione.

      In Occidente e nel territorio dell'ex Ucraina abbiamo perso.
      Semplicemente per l'impossibilità di vincere la guerra dell'informazione sul territorio controllato dal nemico. In Russia la guerra è stata vinta. Esattamente per lo stesso motivo: il controllo dei media.

      Qual è il prossimo? Sul territorio dell'ex Ucraina sarà presto il nostro controllo dei media.
      E la guerra dell'informazione sarà vinta lì - da noi.

      Pertanto, tutte queste grida, gemiti e altri ah sulla guerra perduta non sono assolutamente nulla.
      La propaganda nemica sta cercando in modi astuti di ispirarci con l'idea che abbiamo perso.
      La quinta colonna sta cercando di ispirarci con l'idea che stiamo perdendo ovunque.
      Dovrebbero essere sconsideratamente fidati? Vale la pena replicare le loro parole false?
  5. Siegfried Офлайн Siegfried
    Siegfried (Gennadia) 13 March 2022 22: 27
    +1
    il compito, in linea di principio, non è difficile, solo mostrare come l'Occidente ha trattato l'Ucraina per 8 anni. Per mostrare le reali conseguenze dei prestiti del FMI, per mostrare il PIL pro capite, come l'Occidente ha combattuto la corruzione ucraina, per mostrare come hanno rotto l'integrità dell'Ucraina chiudendo un occhio sul radicalismo di destra: tutto questo è una realtà, c'è non c'è bisogno di inventare qualcosa. Basta mostrare. Ecco perché la guerra dell'informazione può essere vinta. Ucraina per lo zerbino inattivo occidentale. Loro stessi disprezzano il regime ucraino più di quanto non faccia Mosca.

    Ma per quanto riguarda le società occidentali, il compito è più difficile. Sfortunatamente, la Russia non ha un approccio professionale alla guerra dell'informazione in Occidente. Non ci sono contenuti nelle lingue occidentali. Brevi video informativi, che spiegano in modo molto semplice e chiaro il ruolo degli Stati Uniti e dell'Inghilterra nella crisi ucraina. È inutile incolpare l'Unione Europea, ma può essere molto utile mostrare agli europei il ruolo degli USA e dell'Inghilterra.

    Sul primo canale della Germania (TV di stato), il presentatore chiede a un corrispondente in Russia: beh, come percepiscono i russi le sanzioni, si sentono già? Sostieni ancora il presidente? - e lei risponde - "No, i russi non vedono le conseguenze delle sanzioni, l'opinione prevalente è che tutto l'Occidente sia contro la Russia". Questo è esattamente ciò che doveva essere dimostrato, maggiore è la pressione esterna sulla Russia, più unita diventa la società russa. E sembra spaventarli molto...
  6. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 14 March 2022 00: 01
    -2
    Gufo e globo.

    ... la mancanza di informazioni competenti e di lavoro di propaganda per preparare l'opinione pubblica degli ucraini all'operazione per denazificare e smilitarizzare il loro paese ...

    All'inizio Putin e il Cremlino hanno parlato per sei mesi. che la Russia non attaccherà e che l'Occidente, i suoi servizi segreti e i suoi leader mentono. Tutti hanno creduto, le scadenze sono state rimandate, hanno riso dell'Occidente.
    E poi botto, e l'operazione. Si è scoperto che era esattamente il contrario. Ma niente più risate.
    Sì, manca una preparazione competente dell'opinione pubblica.
  7. Expert_Analyst_Forecaster 14 March 2022 05: 28
    +1
    Le conseguenze si faranno sentire negli anni a venire: questo è tanto triste quanto innegabile.

    Niente affatto il fatto che per molti anni. Ci sarà uno shock quando l'agitazione di Bandera sarà finita. L'isteria si prosciugherà, i pazienti violenti saranno eliminati in un modo o nell'altro.

    Un'enorme omissione della Russia è stata la mancanza di informazioni competenti e di un lavoro di propaganda per preparare l'opinione pubblica degli ucraini all'operazione di denazificazione e smilitarizzazione del loro paese.

    È interessante come l'autore presenti questa preparazione. Con quali mezzi? In che forma? L'invio a ... è, ovviamente, una propaganda molto competente)).
    Secondo me, la migliore propaganda sarà la bandiera russa su Kiev e il nostro esercito nelle principali città dell'ex Ucraina.
  8. anclevalico Офлайн anclevalico
    anclevalico (Victor) 14 March 2022 07: 58
    0
    Se non fosse per Onufrienko e Podolyaka, allora non ci sarebbe alcuna guerra sul fronte dell'informazione. Sembra che MO non capisca affatto perché questo sia necessario.
  9. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 14 March 2022 10: 30
    0
    Ma per quanto riguarda le società occidentali, il compito è più difficile. Sfortunatamente, la Russia non ha un approccio professionale alla guerra dell'informazione in Occidente. Non ci sono contenuti nelle lingue occidentali.

    Non dobbiamo dimenticare l'invenzione di Popov: la radio. Quando si trasmette in Estremo Oriente, è possibile ascoltarlo su un ricevitore rivelatore. E ancora ci sono SV e KV. Non appena inizieranno tali trasmissioni, le persone in Occidente cominceranno ad ascoltarle, come ascoltavano le "voci occidentali" in URSS.
  10. Sergey Pavlenko Офлайн Sergey Pavlenko
    Sergey Pavlenko (Sergey Pavlenko) 14 March 2022 11: 25
    0
    In ogni azione ci sono sempre punti positivi e negativi. L'autore ha scritto di quelli negativi, ma quello positivo è che sotto l'influenza della propaganda di Kiev, codardi e falsi patrioti si precipiteranno sulla collina ... il che è positivo. Perché non vivranno lì per sempre, ma quando decideranno di tornare, allora sarà necessario far passare tutti i punti di filtrazione che devono essere creati ai valichi di frontiera a tutti coloro che tornano... e poi prendere le misure più rigorose contro tutti coloro che non sono d'accordo, che non sarà molto difficile identificare con l'aiuto di psicologi speciali…. Quindi ci saranno riserve di manodopera per ripristinare la piazza...
  11. Mikhail L. Офлайн Mikhail L.
    Mikhail L. 15 March 2022 15: 52
    0
    ...Forse, dopo tutto, una vittoria militare è più importante di una informativa - perché l'informatore scomparirà?
  12. Dub0Vitsky. Офлайн Dub0Vitsky.
    Dub0Vitsky. (Victor) 18 March 2022 14: 18
    -1
    Senza una vittoria militare, completa e assordante, nessun'altra è possibile. Non scriverò della moda di oggi - "Occam's Razor", ma l'essenza, la menzionerò semplicemente - Risolvi i problemi quando arrivano.