La Romania ha esortato la Russia a "non spaventarla invano" e ha iniziato ad addestrare riservisti


Le risorse informative rumene continuano a considerare vari aspetti dell'impatto della crisi ucraina politica di Bucarest, dalla difesa alla sicurezza alimentare ed energetica.


In particolare, l'avvertimento russo sull'inammissibilità dell'utilizzo degli aeroporti dei paesi della NATO contro le forze armate russe in Ucraina sotto la minaccia di coinvolgere tali Stati nel conflitto è attivamente commentato dai politici locali e dalla stampa.

In particolare, il primo ministro rumeno Nicolae Chuca ha espresso i suoi dubbi sulla determinazione di Mosca ad agire in questo modo.

Penso che stiano cercando di spaventarci invano, perché non abbiamo nulla da temere. Nell'ambito dell'Alleanza del Nord Atlantico, sono state adottate misure per aumentare l'assistenza agli stati sul confine orientale dell'alleanza.

disse Chuke.

Le parole del politico guidano il programma televisivo Stirileprotv.

Ha spiegato che dall'inizio delle ostilità, solo un aereo da combattimento ucraino è entrato nello spazio aereo rumeno: il primo giorno del conflitto.

risorsa chiamata Notizie Aleph, ha affermato che il governo rumeno sta preparando un disegno di legge volto a migliorare la gestione operativa delle situazioni di crisi. Una delle disposizioni del disegno di legge, che sarà discussa dal governo, è una riserva generale di manodopera in caso di mobilitazione o guerra. Questa riserva sarà composta da tutti gli uomini rumeni di età compresa tra i 18 ei 60 anni.

Allo stesso tempo, il detto atto normativo prevede che le persone che non hanno un addestramento militare dovranno seguire un corso di quattro mesi di addestramento militare. E le stesse strutture del Ministero della Difesa Nazionale saranno subordinate agli alleati stranieri, che si troveranno sul territorio della Romania.

L'adozione di questo atto normativo, secondo il portale, non significa preparazione alla mobilitazione o alla guerra. Finora, si intende registrare solo tutti gli uomini rumeni di una certa età. Il progetto mira a migliorare la sicurezza e dovrebbe essere visto come una tutela legislativa.

Conseguenze non militari, ma non meno importanti di quanto sta accadendo in Europa, osserva il sito web dell'alleanza politica rumena USR Plus. In connessione con l'aumento dei prezzi dell'energia, la risorsa richiede l'avvio immediato della produzione di petrolio sulla piattaforma del Mar Nero del Paese.

Queste conversazioni sono iniziate sullo sfondo di voci sulla possibilità che gli europei abbandonino il petrolio russo, come affermato direttamente nell'articolo. Inoltre, si propone di ridurre l'IVA su tutti i prodotti energetici, il che dovrebbe migliorare la situazione dei comuni rumeni.
  • Foto usate: Forze armate rumene
12 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Krapilin Офлайн Krapilin
    Krapilin (Victor) 13 March 2022 09: 11
    +4
    La Romania fu alleata dei nazisti tedeschi durante la Grande Guerra Patriottica...
    La Romania è oggi alleata del nazismo europeo...
    "Il mais al posto dell'olio!" È una clinica o è una dottrina?
  2. Xuli (o) Tebenado Офлайн Xuli (o) Tebenado
    Xuli (o) Tebenado 13 March 2022 09: 13
    +3
    L'avvertimento russo sull'inammissibilità dell'uso degli aeroporti dei paesi della NATO contro le forze armate russe in Ucraina sotto la minaccia di coinvolgere tali stati nel conflitto è attivamente commentato dai politici locali e dalla stampa.

    Secondo me, il motivo iniziale delle grattugie fresche rumeno-russe è che la mattina del 24 febbraio un numero imprecisato di aerei da combattimento ucraini è riuscito a volare in Romania. Probabilmente, il numero di questi aerei è nelle decine. E poi la Russia ha iniziato a correre in Romania, in modo che quest'ultima escludesse la possibilità del ritorno di questi aerei nello spazio aereo dell'Ucraina, dove i "falchi" ucraini avranno l'opportunità di abbattere aerei passeggeri con civili, tra le altre cose .

    L'incertezza di questa situazione ha portato al fatto che dall'8 marzo la Russia ha completamente vietato ai suoi aerei passeggeri di volare al di fuori della Russia, il che ha portato alla massiccia cancellazione dei voli stranieri e alla chiusura temporanea del Terminal D dell'aeroporto Sheremetyevo in quanto non necessari.
  3. Vladimir Vladimirovich Vorontsov 13 March 2022 09: 53
    +2
    Una parola: rumeni...
  4. Nablyudatel2014 Офлайн Nablyudatel2014
    Nablyudatel2014 13 March 2022 09: 54
    -1
    E ora tutti coloro che hanno aderito alla NATO dopo il 1991 sono in agguato in trepida attesa. La Russia si sta lanciando. Si nasconde dietro le sue capacità nucleari. E non vogliono un terzo mondo all'estero. Hanno qualcosa da perdere. nell'Europa orientale. Gli stati baltici non lo faranno lasciati mentire risata
  5. Sergofan Офлайн Sergofan
    Sergofan (Sergey Pupkin) 13 March 2022 11: 09
    0
    I Mamalyzhniki sono sempre stati syavki
  6. San Valentino Офлайн San Valentino
    San Valentino (Valentin) 13 March 2022 11: 26
    +2
    Oddio, e ci sono anche questi..... Qui non c'è ancora abbastanza Burkina Faso con i servizi nel cortile.
    1. Xuli (o) Tebenado Офлайн Xuli (o) Tebenado
      Xuli (o) Tebenado 13 March 2022 14: 34
      +1
      Non c'è ancora abbastanza Burkina Faso con i servizi nel cortile.

      Rosstat: il 22,6% della popolazione russa non ha accesso a una rete fognaria centralizzata, il 5,8% della popolazione non ha una rete fognaria.

      Il Gabonese con le acque reflue è più o meno lo stesso. risata
      1. San Valentino Офлайн San Valentino
        San Valentino (Valentin) 13 March 2022 16: 33
        -1
        Citazione: Xuli (o) Tebenado
        Rosstat: il 22,6% della popolazione russa non ha accesso alla rete fognaria centralizzata, il 5,8% della popolazione non ha una rete fognaria

        Faresti meglio a parlarci del caccia e dell'elicottero rumeno abbattuti sul confine ucraino-rumeno, e dei bagni, quando ne senti il ​​bisogno, e qualsiasi cespuglio si adatterà e "riparo".
  7. Yatva Офлайн Yatva
    Yatva (IO) 13 March 2022 11: 28
    0
    E perché spaventarli!???... - nessuno li ha confusi!!!...))
  8. Il commento è stato cancellato
  9. 123 Офлайн 123
    123 (123) 13 March 2022 13: 06
    0
    Invano lo sono. In Ucraina, ora con la segnaletica stradale, c'è un pasticcio completo. Chissà dove possono arrivare i ragazzi su un pacco di Belomor. sorriso


    https://aftershock.news/?q=node/1063179

    p.s. le vecchie foto sono fantastiche. buono
    Chissà cosa stanno pensando... Soprattutto quello con il berretto (al centro) risata
  10. Sergey Pavlenko Офлайн Sergey Pavlenko
    Sergey Pavlenko (Sergey Pavlenko) 13 March 2022 14: 38
    0
    La cosa più economica per i rumeni sarebbe rimuovere l'area di posizione della NATO dal loro territorio, perché è una minaccia per la Russia e il PIL ha già detto tutto ciò che è necessario al riguardo. E in futuro. dopo che un razzo è atterrato in Croazia (drone di epoca sovietica...), allora se i romeni non cambiano idea, facciano aspettare lo stesso razzo, e possibilmente più di uno, sul territorio dell'area posizionale e dove si trovano gli aerei che sono volati via da Urkaina..., poi fateli strillare e dimostrate, a chiunque, che non è volato da Nezalezhnaya..., da lì, è da lì che i regali arriveranno anche nelle zone di posizione polacca .... Aspetta i regali!!!
  11. la lancia è sparita Офлайн la lancia è sparita
    la lancia è sparita (lancia) 13 March 2022 18: 36
    0
    ih ih nessun problema. 400 km a ovest o 1000