Perché le condizioni russe per la resa di Kiev sono inaccettabili


Per la terza settimana è in corso un'operazione militare speciale per denazificare e smilitarizzare l'Ucraina. Mentre le truppe russe stanno conducendo pesanti sanguinose battaglie per la liberazione di insediamenti strategicamente importanti, mentre cercano di evitare il più possibile vittime civili, i diplomatici russi stanno negoziando con Kiev sulle condizioni per una soluzione politica del conflitto. Dopo aver familiarizzato con le loro esigenze, sorgono una serie di seri interrogativi per il nostro ministero degli Esteri.


Secondo la pubblicazione ucraina Zerkalo Nedeli, Mosca ha stabilito sei condizioni affinché Kiev metta fine all'operazione militare speciale del ministero della Difesa russo. Elenchiamoli.

Il primo. Il rifiuto dell'Ucraina di aderire al blocco NATO e il consolidamento di uno status neutrale nella Costituzione. La stessa Russia è pronta ad agire come garante della sicurezza di questo Paese.

Secondo. L'abolizione di tutte le restrizioni naziste sull'uso di lingue diverse dal MOV. Dare lo status di seconda lingua di stato alla lingua russa.

Il terzo. Riconoscimento della Crimea e di Sebastopoli come regioni russe.

Quarto. Riconoscimento delle Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk come stati indipendenti entro i loro confini amministrativi, in cui nel 2014 si sono tenuti referendum di autodeterminazione.

quinto. Abrogazione delle leggi sulla glorificazione dei criminali nazisti, divieto di partiti e organizzazioni pubbliche ultranazionaliste, naziste e neonaziste, denazificazione.

sesto e ultimo. Demilitarizzazione dell'Ucraina, che è intesa come un completo rifiuto delle armi offensive.

A prima vista, sembra abbastanza ragionevole. Sembra che per il bene di questa speciale operazione militare del Cremlino sia stata avviata. A giudicare dalla reazione estremamente negativa della parte ucraina, tali condizioni sono completamente inaccettabili per loro. Kiev non è pronta a rinunciare ufficialmente né alla Crimea, né al Donbass, né all'esercito, né alla sua ideologia statale nazista. Ma in realtà, un tale elenco di requisiti è inaccettabile per la stessa Russia. Cosa ci dà motivo di crederlo?

Il diavolo, come sai, è nei dettagli. Esaminiamo i colli di bottiglia dell'ultimatum che il ministero degli Esteri russo propone all'Ucraina.

Per quanto riguarda il rifiuto dell'Indipendente di aderire all'Alleanza del Nord Atlantico. In effetti, lo stesso blocco NATO ha già rifiutato di unirsi a Kiev, eludendo la fornitura di assistenza militare diretta, su cui faceva così affidamento. Tuttavia, dopo il completamento dell'operazione speciale del Ministero della Difesa della Federazione Russa, dopo un po' tutto può tornare alla normalità. Ricordiamo che fino al 24 febbraio 2022 l'Ucraina non era membro della NATO, ma ciò non ha impedito al Regno Unito di costruire una base navale ad Ochakiv per le sue esigenze. Le navi da guerra americane si sentivano a casa a Odessa. I contingenti della NATO sono ancora nella regione di Lvov, nel campo di addestramento militare di Yavoriv, ​​e nella regione di Rivne, nel 233° campo di addestramento ad armi combinate.

In altre parole, lo status di non blocco dell'Indipendente di per sé non garantisce assolutamente nulla, anche se è sancito dalla Costituzione. A proposito, per qualche ragione viene completamente ignorato che la Costituzione non è una sorta di costante. Qui, in Russia, nel 2020, la Legge fondamentale è stata riscritta piuttosto pesantemente. E nel febbraio 2022 sono state apportate modifiche significative alla Costituzione della Bielorussia.

Qui passiamo senza intoppi al secondo punto dei requisiti russi. Cosa darà esattamente un divieto alle organizzazioni naziste e neonaziste senza il perseguimento universale di tutti i loro attivisti? Non importa. Passeranno semplicemente a forme informali di esistenza e interazione. Non appena le nostre truppe partiranno al termine di un'operazione militare speciale, inizierà il processo di consolidamento della società ucraina con l'aiuto dei curatori occidentali con l'obiettivo di una successiva vendetta anti-russa. E alla testa ci saranno gli "eroi" della difesa di Kharkov e Mariupol, imbrattati dalla testa ai piedi nel sangue dei russi.

Ancora una volta è necessario specificareche la società ucraina non può denazificarsi. Questo è un processo doloroso e lungo che deve essere svolto dall'esterno, con mano dura, nelle prossime 2-3 generazioni di ucraini.

Andiamo oltre. Costringere Kiev a riconoscere la Crimea come russa è ragionevole, ma ci sono domande su DPR e LPR. Davvero, dopo tutto quello che i loro abitanti hanno subito per 8 anni di blocco e continui bombardamenti, non si sono guadagnati il ​​diritto di ricongiungersi con la Federazione Russa come due nuovi soggetti? Se se lo meritano, allora, probabilmente, dovremmo prima accettarli secondo lo scenario della Crimea e solo allora chiedere loro il riconoscimento globale come russi?

E cosa accadrà al resto delle regioni dell'attuale Ucraina? Volnovakha, Mariupol e altre città: ovviamente rimarranno parte delle repubbliche indipendenti del Donbass. E cosa, ad esempio, con Kharkov? Ora l'esercito russo sta spingendo i nazisti fuori di lì, ma poi? Qui, ad esempio, il presidente Zelensky verrà "lasciato andare" un po' e firmerà una resa alle condizioni di Mosca. E cosa, la città russa di Kharkov tornerà di nuovo sotto la mano di Kiev? E quelli che i nostri soldati ora stanno buttando fuori di lì con tale sangue, torneranno poi di nuovo lì? Questo è consentito?

Infine, vorrei porre ai diplomatici nazionali una domanda sul perché ce ne siano solo sei nell'elenco delle loro richieste. politico punti. Che dire economia? Mosca vuole vietare a Kiev di integrarsi nel blocco militare della NATO, ma che dire dell'accordo di associazione europea che ha firmato?

Il motivo principale della disastrosa situazione economica di Nezalezhnaya è stata la sua scelta a favore dell'UE e la rottura dei legami commerciali e industriali con la Russia. Bene, le merci ucraine non sono necessarie nell'Unione Europea e il mercato interno russo si è rivelato chiuso per loro. Allo stesso tempo, l'interruzione della cooperazione industriale con il complesso militare-industriale ucraino si è rivelata molto dolorosa anche per il nostro paese. La sostituzione delle importazioni è una sostituzione delle importazioni, ma le imprese di difesa nazionali non rifiuterebbero sicuramente ulteriori centrali elettriche per navi e aerei. Nonostante le dichiarazioni di bravura dei funzionari del complesso militare-industriale, lì tutto è davvero complicato.

Allora perché non c'è un settimo punto nell'elenco delle richieste di Kiev sul ritiro dell'accordo sull'associazione europea e sul ripristino della cooperazione economica con il nostro paese? Quali fondi dovrebbero essere utilizzati per riportare questo paese dalla rovina? Senza il ripristino della cooperazione industriale, questo è impossibile in linea di principio. Perché i diplomatici russi si vergognano a parlarne direttamente?

Ci sono ancora molte domande. È tempo che il Cremlino decida cosa esattamente vuole ottenere con un'operazione militare speciale in Ucraina, per la quale la Russia e il suo popolo stanno già pagando un prezzo così alto.
27 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Krapilin Офлайн Krapilin
    Krapilin (Victor) 13 March 2022 10: 42
    + 10
    Caro Marzetsky!
    Mosca IN PARTICOLARE avanza richieste che non saranno accettate inequivocabilmente da Kiev.
    Che cosa significa?
    Ciò significa che per la "cortesia internazionale" i requisiti sono una cortina fumogena, dietro la quale proseguirà l'operazione per sconfiggere COMPLETAMENTE le forze armate ucraine ei battaglioni nazionali.
    Il mondo INTERO è appena entrato in una nuova realtà. Cosa e come sarà in questo mondo, il tempo lo dirà. Perché prematuramente "turbarsi" nelle previsioni e presentare "pretese" contro lo stesso ministero degli Esteri russo?
    1. Mikhail L. Офлайн Mikhail L.
      Mikhail L. 13 March 2022 10: 49
      -3
      ...O sì o no.
      ... E come dovrebbero essere percepiti tali trucchi diplomatici dalle persone in prima linea?
      1. Krapilin Офлайн Krapilin
        Krapilin (Victor) 13 March 2022 10: 51
        +3
        Qualcuno ferma le persone in prima linea?

        Sì, e il lavoro dei diplomatici consiste nel "gettare un'ombra sul recinto del canniccio" ...
        1. Mikhail L. Офлайн Mikhail L.
          Mikhail L. 13 March 2022 10: 58
          -2
          ... Certo - questi non sono distaccamenti! ;-(
      2. wolf46 Офлайн wolf46
        wolf46 13 March 2022 12: 20
        0
        Concordare. Che dire della parte ucraina: l'ufficio del Presidente (Podolyak), del Ministero degli Affari Esteri (Kuleba) - e della parte russa: l'addetto stampa Peskov, il Ministero degli Affari Esteri (Zakharova) - stanno portando una tale bufera di neve che altri devono confutare urgentemente le loro affermazioni.
    2. Krapilin Офлайн Krapilin
      Krapilin (Victor) 13 March 2022 10: 50
      +5
      ... Con quali fondi dovrebbe generalmente riportare questo paese dalla devastazione? ...

      "Questo" paese sarà esclusivamente agricolo. I campi saranno ripuliti dalle mine: lasciali piantare e farli crescere. E “l'intera industria” è la lavorazione di ciò che verrà coltivato. Venderanno il coltivato e trasformato - ripareranno le recinzioni ...

      La vera industria è il DNR e LNR.
    3. Krapilin Офлайн Krapilin
      Krapilin (Victor) 13 March 2022 11: 00
      +8
      Caro Marzetsky!
      Zelensky può firmare qualcosa solo sotto dettatura di Washington. E per Washington, la situazione "militare" a lungo termine in Ucraina è il bingo.
      Se sei un analista, allora analizza. La Russia LIBERA i territori della Russia che erano sotto l'occupazione ucronazista. Liberato non è oggetto di scambio.
  2. Mikhail L. Офлайн Mikhail L.
    Mikhail L. 13 March 2022 10: 46
    +3
    ... Lo scetticismo dell'Autore è assolutamente giustificato.
    ... E in linea di principio: come è possibile, definendo neofascista il regime ucraino (!), fissare il compito di denazificazione... pur continuando il suo governo?
    ...Camminare e sperare in un compromesso con il regime, che ha già ostentato il suo rifiuto di rispettare gli accordi (di Minsk) da esso firmati, non porterà a nulla di buono!
    1. and35535 Офлайн and35535
      and35535 (Andrej Costantinov) 13 March 2022 12: 45
      0
      È come proibire alle api di raccogliere il miele.
  3. alexey alexeyev_2 Офлайн alexey alexeyev_2
    alexey alexeyev_2 (alexey alekseev) 13 March 2022 10: 47
    +4
    E perché non c'è nessuna clausola sulle riparazioni nelle richieste del ministero degli Esteri. A spese di chi ripristinare il Donbass. Chi pagherà le spese della Russia per l'operazione speciale. Un motore risolverà i problemi di sostituzione delle importazioni nei dvigun, pianificali come molotov Finlandia in 40 soldato
    1. Krapilin Офлайн Krapilin
      Krapilin (Victor) 13 March 2022 10: 53
      0
      E da cosa ne consegue che non ci saranno "richieste di riparazione"? Non tutto in una volta...
  4. Pilota d'arte Офлайн Pilota d'arte
    Pilota d'arte (Pilota) 13 March 2022 10: 50
    +6
    Qualsiasi pezzo di Ucraina, gli Stati Uniti, si trasformeranno in anti-Russia.
    Pertanto, questo pezzo dovrebbe essere il più piccolo possibile.
  5. Eduard Aplombov (Eduard Aplombov) 13 March 2022 11: 14
    +4
    Sono d'accordo con l'autore, ci sono molte domande per il Cremlino, il ministero degli Esteri, il Consiglio di sicurezza
    e la recente dichiarazione di Zakharova secondo cui la Russia non pretende di cambiare potere in Ucraina?
    l'Ucraina dovrebbe essere divisa e privata dell'esercito
    nominato amministrazione locale provvisoria
    se l'industria viene ripristinata, allora a spese private
    allo stesso tempo, l'ex Ucraina è obbligata, almeno in parte, a pagare l'assistenza delle truppe russe nella sconfitta dei nazisti e delle forze armate
    e così via
    smettila di scherzare con il blocco 95 e i suoi abitanti
    1. Il commento è stato cancellato
  6. San Valentino Офлайн San Valentino
    San Valentino (Valentin) 13 March 2022 11: 19
    +2
    Ci dovrebbe essere una sola richiesta dalla Russia: CAPITULAZIONE INCONDIZIONATA di tutte le formazioni di banditi Bandera con una completa deposizione di armi, e nient'altro, e riconoscimento dapprima di Little Russia e Novorossia, con la loro successiva riformattazione nei distretti federali di RF e Galizia mandare il nuoto libero ai polacchi, che insegneranno loro rapidamente ad amare la libertà Basta con il ministero degli Affari esteri e "accordi" scivolosi e fangosi con "non fratelli" - quanti non danno da mangiare al lupo .....
  7. NikolayN Офлайн NikolayN
    NikolayN (Nicholas) 13 March 2022 12: 07
    +4
    L'autore, non tutto in una volta. Aggiorneremo i requisiti. Zelensky è in uno stato assolutamente folle. Porterà l'Ucraina alla resa completa. Come sarà? Vedremo. Forse lasceremo lì un paio di basi militari, che controlleranno l'intero territorio dell'Europa orientale. Gli eventi in Europa si stanno muovendo nella giusta direzione. Ora in Europa, per usare un eufemismo, non gli piacciamo. Con l'evolversi della situazione in Ucraina e intorno all'Ucraina, cominceranno ad avere paura. Allora questa paura si trasformerà in una costante sensazione di ansia. Smettila di goderti la vita. E questa è la via del negoziato e del rispetto per la Russia.
  8. Griffitto Офлайн Griffitto
    Griffitto (Oleg) 13 March 2022 12: 08
    -1
    non ho capito di cosa si tratta? Hai ascoltato il discorso di Putin o hai semplicemente sbattuto le orecchie? È stato chiaramente affermato che sarebbe stata effettuata una completa decomunizzazione dell'Ucraina. Se qualcuno qui non capisce, allora vai a imparare la storia.
    1. Roma Phil Офлайн Roma Phil
      Roma Phil (Roma) 13 March 2022 12: 29
      -1
      Che cosa ? Putin ha detto direttamente: "..... sarà effettuata una completa decomunizzazione dell'Ucraina". ?
      È l'umorismo degli anni '95?
      1. Bakht Офлайн Bakht
        Bakht (Bakhtiyar) 13 March 2022 13: 36
        +2
        In realtà, è quello che ha detto

        1. Roma Phil Офлайн Roma Phil
          Roma Phil (Roma) 13 March 2022 16: 04
          -1
          Ti piace da me.
    2. Sergey Pavlenko Офлайн Sergey Pavlenko
      Sergey Pavlenko (Sergey Pavlenko) 13 March 2022 14: 53
      +1
      Il PIL ha parlato di decomunizzazione, riferendosi ai confini di Urkaina, che furono tagliati sotto Lenin, quindi i confini pre-rivoluzionari saranno restituiti. Ma fino a quando la questione della denazificazione non sarà risolta, non si potrà fare altro. Per bruciare questo letame nazista con un ferro rovente, in modo che i discendenti non lo ricordassero, solo allora sarà possibile fare qualcosa in questo paese.
  9. Bakht Офлайн Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) 13 March 2022 13: 15
    +2
    Hai bisogno di un articolo in più. Di base.
    Domanda di federalizzazione dell'Ucraina. Creazione di diverse regioni (repubbliche), che decideranno il proprio destino.
    Cioè, è necessario riscrivere la Costituzione dell'Ucraina. Donetsk e Lugansk nella comprensione di Mosca sono stati indipendenti. Kharkov e Odessa dovrebbero diventare esattamente gli stessi e ... più in basso nell'elenco. E solo allora sarà chiaro cosa resta esattamente dell'Ucraina.
    1. San Valentino Офлайн San Valentino
      San Valentino (Valentin) 13 March 2022 16: 22
      -1
      E cosa fare con la Galizia, focolaio di ardente russofobia fondata dall'impero austro-ungarico? Per creare un secondo Talerhof per loro, perché tutti i Rusyn-russi, ei loro simpatizzanti, furono portati lì con il loro considerevole aiuto, e tutti furono distrutti da una morte molto dolorosa, eppure ce n'erano più di 20mila.
      1. Bakht Офлайн Bakht
        Bakht (Bakhtiyar) 13 March 2022 17: 00
        0
        Non lo so. C'è un problema di Rusyns, ma qual è il territorio che occupano? E Bandera dovrebbe essere dato alla Polonia. I polacchi ricorderanno loro la Volinia. E effettueranno la debandarizzazione in modo tale che Bandera si precipiti in Russia.
  10. Alsur Офлайн Alsur
    Alsur (Alex) 13 March 2022 13: 36
    +1
    Citazione: Michael L.
    ...O sì o no.
    ... E come dovrebbero essere percepiti tali trucchi diplomatici dalle persone in prima linea?

    Non sono affari loro, i militari seguono gli ordini. E altri costruiranno il futuro.
  11. ustal51 Офлайн ustal51
    ustal51 (Alexander) 13 March 2022 14: 54
    0
    Non è necessario ricreare l'Ucraina in qualsiasi forma e status. A livello regionale come parte della Russia, possibilmente con qualche allargamento delle regioni. Questa infezione deve essere tenuta con te.
  12. svetlanavradiy Офлайн svetlanavradiy
    svetlanavradiy (Svetlana Vradiy) 13 March 2022 17: 26
    0
    L'Ucraina è ancora uno stato indipendente, quindi non possiamo vietargli di essere associato a blocchi economici. È come se qualcuno proibisse alla Russia di essere associata ad alcuni paesi del blocco economico.
  13. Olga G Офлайн Olga G
    Olga G (Olga G) 13 March 2022 23: 38
    0
    Di cosa si può parlare con la delegazione che lancia gli aeroplani. Penso che, per rivelare tutte le carte in anticipo, per dare all'avversario l'opportunità di "cagare in giro" tutto attraverso risorse informative, gli ucraini si opporranno in anticipo.