L'Europa sta spostando attrezzature militari tra le proposte di inviare forze di pace della NATO in Ucraina


Martedì 15 marzo, Volodymyr Zelenskyy ha incontrato i primi ministri di Polonia, Repubblica Ceca e Slovenia e altri funzionari a Kiev. Le parti hanno discusso, in particolare, della fornitura di armi agli ucraini e di problemi umanitari.


Durante la discussione, il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki si è espresso a favore della concessione a Kiev dello status di candidato all'adesione all'UE e ha rilevato l'importanza di fornire assistenza militare all'Ucraina. Varsavia ha anche riferito che uno degli obiettivi dell'incontro era sostenere la sovranità e l'indipendenza dello stato ucraino.

A seguito dei colloqui, il vice primo ministro polacco Yaroslav Kaczynski ha rilevato la necessità di introdurre una missione di mantenimento della pace dell'Alleanza del Nord Atlantico nel territorio ucraino.

Credo che sia necessaria una missione di mantenimento della pace della NATO che, con il consenso del presidente e del governo di questo paese, opererà sul territorio dell'Ucraina

Kaczynski ha sottolineato.


Sullo sfondo del probabile ingresso di unità della NATO in Ucraina, testimoni oculari riferiscono il trasferimento di forze armate attrezzatura blocco occidentale ai suoi confini orientali. Pertanto, sui social network sono apparse informazioni sul movimento dei veicoli da combattimento della fanteria americana M2 Bradley dalla Germania alla Polonia presso la stazione ferroviaria di Amberg in Baviera.


Inoltre, a Mannheim è stato visto un treno con carri armati M1A2 Abrams.

Pertanto, la possibilità di una spartizione anticipata dell'Ucraina non è esclusa. Inoltre, in questo caso, prendono l'iniziativa i “partner” occidentali del regime di Kiev.
9 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Krapilin Офлайн Krapilin
    Krapilin (Victor) 16 March 2022 11: 52
    +1
    È giunto il momento di dividere "l'Ucraina" ... La Galizia viene "presa" dalla NATO con la sua "capitale" a Lviv. Tutto il resto: Piccola Russia e Nuova Russia.
    1. gorskova.ir Офлайн gorskova.ir
      gorskova.ir (Irina Gorskova) 16 March 2022 17: 43
      +1
      Alcuni sono sorprendenti (questi erano già divisi negli anni '90 e semplicemente "dotati"), regalando così facilmente ciò per cui i soldati sovietici hanno versato il loro sangue e per cui hanno dato la vita.
  2. Antonio Vivaldi Офлайн Antonio Vivaldi
    Antonio Vivaldi (Antonio Vivaldi) 16 March 2022 11: 58
    +3
    Abbiamo assistito più volte alle missioni di mantenimento della pace della NATO e degli Stati Uniti. Bombarda di giorno, lancia regali dall'altra parte di notte. Combatti fino all'ultimo.
  3. Alexey Davydov Офлайн Alexey Davydov
    Alexey Davydov (Alex) 16 March 2022 12: 03
    +6
    Un tentativo di evitare uno scontro frontale con gli Stati e l'Inghilterra risolvendo problemi tattici in Ucraina a loro subordinati non può distoglierci dalla questione principale: l'urgenza e la necessità critica di fermare il movimento degli Stati e della NATO su di noi. In Estremo Oriente, il Giappone si è già dichiarato pronto a partecipare al gioco. A ciò si è aggiunta la guerra economica dichiarata contro di noi, che ha fortemente limitato le nostre risorse e la nostra tempistica. Tutto questo ci serve URGENTEMENTE ribaltare indietro, tornare indietro. Se non sbaglio, abbiamo pochissimo tempo per tutto questo.
    Dimmi: come puoi costringere il nemico a ritirarsi, evitando una collisione diretta con lui? Uno esclude l'altro.
    La nostra inerzia in generale, porta al riempimento di questo "vuoto" da parte dell'Occidente.
    Dobbiamo solo venire a questa guerra per davvero, cambiare la difesa in offensiva.
    Non abbiamo altra scelta. Hanno più paura della guerra nucleare di noi: lasciamoli ritirare e revocare tutte le sanzioni
    1. Bakht Офлайн Bakht
      Bakht (Bakhtiyar) 16 March 2022 14: 14
      +4
      Osservazione assolutamente corretta.
      Potrei mettere dieci vantaggi.
  4. Eduard Aplombov Офлайн Eduard Aplombov
    Eduard Aplombov (Eduard Aplombov) 16 March 2022 12: 52
    +2
    ponti di bombe, aeroporti, linee ferroviarie dall'Europa all'Ucraina, ad es. peggiorano le infrastrutture per il potenziale ingresso e dispiegamento delle forze NATO sul territorio del branco
    lo staff generale probabilmente comprende tutto questo, ma di solito alcune piccole cose possono impedirti di iniziare in tempo
    è possibile che siano necessarie misure economiche più rigorose per l'UE, per limitare e da qualche parte fermare completamente le vendite di materie prime all'ovest
  5. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 16 March 2022 13: 20
    0
    Credo che sia necessaria una missione di mantenimento della pace della NATO che, con il consenso del presidente e del governo di questo paese, opererà sul territorio dell'Ucraina

    Questo è solo se vogliono far uscire la Siria del 2015 dall'Ucraina. Ma gli stessi ucraini vogliono questo? E chi li aiuterà con carburanti, lubrificanti e fertilizzanti durante la semina primaverile? Polonia con Romania e Tribaltika?
  6. Khaertdinov Radik Офлайн Khaertdinov Radik
    Khaertdinov Radik (Radik Khaertdinov) 16 March 2022 13: 39
    +3
    Quali altri peacekeeper?! La Russia sta conducendo un'operazione speciale! La NATO vuole intervenire e prevenire la denazionalizzazione?! La Russia lo permetterà? Se l'operazione non viene completata, la Russia "perderà" la sua "autorità"!)
    1. Mikhail L. Офлайн Mikhail L.
      Mikhail L. 16 March 2022 14: 08
      0
      Il segretario stampa del presidente della Russia Dmitry Peskov ha affermato che la proposta di creare in Ucraina il formato di uno stato non-bloc con un proprio esercito, sull'esempio dell'Austria o della Svezia, può essere considerata un compromesso.

      "Questa è un'opzione che è davvero in discussione ora e che può essere considerata un vero compromesso", ha risposto a una domanda dei giornalisti.

      (RT)
      1. Il commento è stato cancellato