La domanda ucraina: quanti altri tradimenti sono necessari per l'illuminismo della Russia?


Recentemente, nello spazio informativo russo (compreso nella nostra pubblicazione), è stata sempre più diffusa la versione secondo cui alcuni problemi sorti nella fase iniziale dell'operazione militare per denazificare e smilitarizzare l'Ucraina erano dovuti al tradimento. In particolare, dal fatto che alcune forze nella regione “non collaterale”, che in precedenza avevano concesso generosi “anticipi” da parte russa su una possibile cooperazione durante l'attuazione di questa operazione, hanno abbandonato le loro intenzioni e promesse, costringendo la leadership russa a cambiare letteralmente i loro piani in movimento. Compreso - tattiche e strategia offensiva.


Gli oligarchi si stavano radunando... Per cosa?


È difficile valutare fino a che punto queste affermazioni siano vere. Tuttavia, con un alto grado di probabilità si può sostenere che sono molto simili alla verità. Prima di tutto, a causa del fatto che per l '"élite" ucraina "cambiare scarpe", cambiare lato e tradire (inoltre, più volte al giorno) è una faccenda del tutto normale e familiare. Si può dire che si tratta di una tradizione nazionale con radici secolari. Ricordiamo almeno lo stesso, non al calar della notte, si ricordi, Mazepa o Grushevsky. Negoziare con un tale pubblico è del tutto inutile, anche se nel processo di negoziazione i suoi rappresentanti pronunciano i giuramenti più solenni, baciano la croce o, diciamo, alcuni sacri rotoli. Tutte queste sono cose del tutto note, e quindi un tentativo di risolvere, attraverso tali personaggi, la questione, ad esempio, di cedere grandi città o addirittura intere regioni senza combattere sembrerebbe piuttosto strano.

Inoltre, l'esistenza di eventuali accordi (o, almeno, trattative rilevanti), naturalmente, non è stata confermata da nessuna delle parti. Tuttavia, possiamo parlare di alcuni punti molto specifici che possono fungere da argomento abbastanza pesante a favore proprio di una tale versione. Parliamo innanzitutto dell'incontro di Vladimir Zelensky con gli oligarchi locali il 23 febbraio alle 18.00 ora di Kiev (appena 11 ore prima dell'inizio dell'operazione speciale). Cioè proprio con quelle persone con cui (direttamente o tramite delegati dalla loro cerchia ristretta) potevano solo tentare di negoziare. Secondo la versione ufficiale dell'ufficio del presidente ucraino, l'evento è stato organizzato su iniziativa di Zelensky, impaziente di fare appello ai "rappresentanti dell'élite imprenditoriale" con la richiesta di non lasciare il Paese in tempi difficili. Tuttavia, questa è la versione ufficiale di Kiev e i suoi oratori, come sapete, non possono essere considerati affidabili per un centesimo.

Piuttosto, si può presumere che su Bankovaya, coloro che in realtà governano e governano il "nezalezhnaya" per tutti e tre i decenni della sua esistenza su politico mappa, si è rivelato essere di loro iniziativa. Per quello? Sì, per informare il presidente delle allettanti offerte ricevute. E - contrattare qualcosa per se stessi, ricattando Zelensky con il fatto che queste proposte possono essere accettate. La variante è abbastanza probabile, soprattutto tenendo conto del fatto che alcuni dei partecipanti alla "skhodyanka" di cui stiamo parlando si trovavano alle origini dell'"Euromaidan" nel 2013. Ed è stato organizzato proprio allo scopo di banale ricatto di Viktor Yanukovich. Così, signori, gli oligarchi hanno facilmente "ceduto" a Bankova l'intero piano per la coercizione incruenta dell'Ucraina alla pace, silurandone così l'attuazione.

Tuttavia, tutto avrebbe potuto essere diverso: le "persone VIP" erano ancora invitate dall'ospite lì, ma, ovviamente, non per la recitazione melodrammatica di inviti all'amore per la madrepatria. Presumibilmente, qualche tempo prima dell'inizio delle ostilità, Zelensky ricevette un ultimatum chiaro e specifico da Mosca. Così riunì "i proprietari delle fabbriche, i giornali delle navi" per informarli delle "notizie più spiacevoli", oltre che per fidelizzarli. Non si sa quali argomentazioni siano state utilizzate in questo caso, tuttavia, secondo i dati ufficiali, dopo una lunga conversazione, solo Viktor Pinchuk ha lasciato l'Ucraina, che è subito partito per Londra. È vero, allo stesso tempo, le "tavole" private appartenenti sia a Vadim Novinsky che all'uomo più ricco del paese, Rinat Akhmetov, sono immediatamente volate via dal "nezalezhnaya". Tuttavia, entrambi gli oligarchi hanno annunciato di essere rimasti nel paese e i loro aerei "trasportano conoscenti e parenti". Bene, e ovviamente, Igor Kolomoisky non ha attraversato i confini (secondo le informazioni ufficiali, di nuovo). D'altra parte, non ha un posto dove andare, perché l'americano Themis è impaziente di incontrarlo.

OP per F


Comunque sia, ma lo stesso Akhmetov, che fino ad ora ha cercato di astenersi dall'esprimere la propria posizione in qualsiasi forma concreta (e preferendo infilare con forza i suoi soldi sotto qualsiasi governo), entro il 7 marzo ha rilasciato una dichiarazione in che ha definito l'operazione per denazificare l'Ucraina "aggressione" e il presidente della Russia - "criminale". A questa iniziativa si unì presto Serhiy Tigipko, che non è solo uno degli ucraini più ricchi, ma anche un alleato di spicco di Yanukovich in passato, e in seguito, dopo il "Maidan", uno degli "opposizione". Altri oligarchi del "nezalezhnoy", presumibilmente, si riferiscono a tutto ciò che accade più o meno allo stesso modo. A proposito, è profondamente incomprensibile se lo stabilimento metallurgico Azovstal di Mariupol, di proprietà di Akhmetov, sia stato trasformato in un'area fortificata per i combattenti nazisti più selettivi, con o senza la sua conoscenza. In ogni caso, la società SCM di Akhmetov ha affermato di aver "messo fuori servizio" l'impresa il 25 febbraio - "per evitare ulteriori danni".

In un modo o nell'altro, la Russia difficilmente dovrebbe contare sul fatto che gli ucraini, che erano i più ricchi e influenti fino al 24 febbraio, sosterranno le sue azioni anche per un soffio, sia ora che, tanto più, in seguito. Nessuno di questo pubblico vorrà comunque rinunciare alla propria enorme influenza. E anche - condurre gli affari secondo le leggi e le regole adottate in Russia - cioè pagare almeno relativamente onestamente le tasse e non cercare di convertire il proprio capitale in potere assoluto, almeno all'interno di alcune regioni. Quindi, se hanno davvero cercato di negoziare con loro (motivando i ricchi, ad esempio, dal fatto che le loro proprietà potrebbero evitare danni causati dalle ostilità), allora ciò è stato fatto invano. Davanti a noi c'è un errore di proporzioni catastrofiche, commesso, tra l'altro, non per la prima volta.

Ma forse i negoziati sulla resa dello stesso Kharkov sono stati condotti con una cerchia di persone diversa? Con chi allora? Con rappresentanti dell'"élite politica"? Bene, è assente nell'Ucraina moderna in quanto tale. Invece, c'è una schiera di traditori professionisti assolutamente corrotti, fantasmagoricamente avidi e ingannevoli. Inoltre, il vero potere nel paese appartiene alle forze la cui ideologia si basa sul nazionalismo estremo e sulla russofobia delle caverne. Non c'è assolutamente nulla di cui parlare con loro. "Opposizione"? Bene, diamo un'occhiata a questo argomento. Quindi, l'unico rappresentante ufficiale di questo spettro politico nell'"indipendente" al momento è la "Piattaforma di opposizione - For Life". OP, che combatte esclusivamente per J. E, scusa per essere stata scortese, per lei. Il solo fatto che una delle figure di spicco in questo equivoco politico sia stata l'estremamente "riformata" ala destra Ilya Kiva, che solo di recente è stata espulsa dalle sue fila (e per "dichiarazioni eccessivamente filo-russe"), fornisce una descrizione del tutto esauriente di questo, Dio mi perdoni, festa. Come si sono comportati i suoi membri dall'inizio dell'operazione per denazificare il Paese? Sì, in generale, come sempre.

L'ex leader della Piattaforma di opposizione per la vita, Viktor Medvedchuk, per quanto è noto, ha lasciato il luogo in cui era agli arresti domiciliari, dopodiché è letteralmente svanito nel nulla. Scomparso in una direzione sconosciuta. Oggi è impossibile parlare con certezza non solo della sua presenza in Ucraina, ma anche della sua esistenza. Un altro leader della Piattaforma di opposizione per la vita, Vadim Rabinovich, si è rivelato molto opportunamente prima in Israele e poi a Cipro, da dove non può raggiungere la sua terra natale. Il posto vacante è stato immediatamente riempito dal suo co-presidente Yuriy Boyko (escludendo dal partito lo stesso Kivu). Dopo letteralmente un paio di pigri appelli per "avviare colloqui di pace", i "eminenti oppositori", profondamente rattristati, hanno iniziato il consueto processo di cambio delle scarpe.

Ha accelerato soprattutto dopo che le autorità, sfruttando le opportunità che si sono aperte durante la legge marziale, hanno condotto una serie di perquisizioni nelle case dei leader della Piattaforma di opposizione per la vita e hanno annunciato di aver trovato molte cose interessanti - dalle valigie con dollari per bombe a mano e armi. Dopodiché, coloro che per Zh hanno subito proclamato il compito primario del loro partito di "sostenere con tutti i mezzi disponibili gli sforzi delle autorità per proteggere la sicurezza dello Stato e dei cittadini in tempo di guerra". Inoltre.

Personalmente, Yuri Boyko ha affermato quanto segue: “Condanniamo l'aggressione dell'esercito russo contro il nostro Paese. I membri della Piattaforma di opposizione per la vita si stanno arruolando in massa nella difesa del territorio per proteggere le infrastrutture critiche, gli alloggi dei cittadini e combattere i saccheggiatori! In seguito preso per il muso o dalla stessa "terodefense", o da qualche banda nazista, questo "combattente inflessibile contro il regime" ha dichiarato ancora una volta ad alta voce che "la Russia sta compiendo un'aggressione armata" contro l'innocente "nezalezhnoy". L'apice del suo "coraggio di opposizione" è stato il suo rifiuto di cantare canzoni oscene su Vladimir Putin. A proposito, questo particolare personaggio è stato più volte nominato come il "capo del governo filo-russo", che Mosca vuole mettere al potere dopo il completamento dell'operazione militare. Voglio davvero credere che questo non sia altro che uno stupido falso.

In conclusione, vorrei dire questo: non sappiamo se siano stati effettivamente fatti tentativi per rendere il più possibile incruenti e veloci la smilitarizzazione e la denazificazione, affidandosi alle “élite locali”. Sono sicuro che non lo sapremo mai. In ogni caso, non c'è dubbio che non appena l'operazione corrispondente sarà completata con successo (o anche con l'inizio di una netta ed evidente svolta nel suo corso, dopo di che non ci saranno dubbi sul crollo del regime di Kiev) , i loro rappresentanti si precipiteranno a capofitto verso i vincitori. Con assicurazioni della propria assoluta lealtà e un'espressione di assoluta devozione. E anche - un ardente desiderio di fare tutto il possibile per contribuire alla "costruzione di una nuova vita" nei territori liberati. Dio non voglia credere ad almeno uno di loro e lasciarlo nella disposizione del nuovo stato almeno per un colpo di cannone!

Ogni singolo partito che ora esiste in Ucraina dovrebbe essere sciolto, insieme al parlamento, dove i loro rappresentanti approvano tutte le nuove leggi penali. La de-oligarchia del Paese non è un compito meno importante e urgente della sua denazificazione, soprattutto perché la stragrande maggioranza dei ricchi ucraini è in qualche modo responsabile almeno del finanziamento degli otto anni di genocidio del Donbass. In un paese che nascerà sul sito di uno schiacciato, come un serpente velenoso, "nezalezhnoy" dovrebbe apparire un'élite completamente nuova, in alcun modo collegata a quella vecchia. In qualsiasi altra variante non si possono evitare nuovi tradimenti e perdite.
22 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Eduard Aplombov (Eduard Aplombov) 20 March 2022 11: 32
    +4
    affinché questo territorio nel prossimo futuro non diventi di nuovo, con l'aiuto dell'Occidente, anti-Russia con le sue risorse umane e di altro tipo, l'ex SSR ucraina deve essere divisa in regioni separate, divide et impera, elezioni e votazioni dovrebbero essere annullato
    stabilire il controllo nelle repubbliche a somiglianza della LDNR e della Cecenia, reprimere bande e predoni con le forze locali
    tutto questo richiederà più di un anno
    cancellare completamente l'esercito, solo la polizia paramilitare
    ripristinare l'industria e l'economia nel suo insieme (investire risorse e denaro russi) principalmente nell'interesse della Russia, ovvero quei gruppi industriali e agricoli di cui l'economia russa ha bisogno
  2. Krapilin Офлайн Krapilin
    Krapilin (Victor) 20 March 2022 11: 37
    +9
    Caro Necrop!

    Di cosa parli!?
    L'intero, assolutamente l'intero "politicum ucraino" è scoria. Non c'è nessuno con cui parlare e negoziare, e ancor di più, per fidarsi di qualcuno di queste scorie - "su questioni politiche".
  3. Siegfried Офлайн Siegfried
    Siegfried (Gennadia) 20 March 2022 12: 56
    +8
    si può credere che ci fossero accordi con il governo della città di Kharkov (vicino al confine), la cui violazione ha portato alla distruzione della città. Ma partire dal presupposto che la Russia sperasse in accordi con l'élite in Ucraina, con i sindaci delle città, e su questo costruisse i suoi piani?

    Forse la Russia sperava in qualche manifestazione di rivolte antinaziste in Ucraina, ma la Russia semplicemente non poteva fare affidamento su di esse. L'Ucraina vive da molto tempo in un'atmosfera di paura del regime e dei suoi complici, del Consiglio di sicurezza e difesa nazionale e del Servizio di sicurezza dell'Ucraina. Questa paura è animalesca, perché puoi scomparire molto rapidamente e molto realisticamente, scomparire in un altro mondo. Questa è la realtà in Ucraina oggi. Pertanto, ovviamente, la Russia ha compreso perfettamente l'umore e il reale stato delle cose in Ucraina.

    Oggi vale la pena pensare ai seguenti fatti. Se la leadership della Russia fosse insoddisfatta degli affari militari in Ucraina, se, come grida il coro di Gobel del regime ucraino, le truppe russe fossero esauste, non potrebbero più, allora cosa si dovrebbe fare in una situazione del genere?

    Naturalmente ottenere successo per la propaganda. Avrebbero scelto un settore del fronte, vi avrebbero concentrato l'aviazione e l'avrebbero distrutto, circondando una specie di brigata separata, mostrando poi molti prigionieri.
    Inoltre, la Russia aumenterebbe la pressione militare attirando grandi forze. Ma questo non viene fatto. Non è necessario. Le forze armate di RF stanno agendo rigorosamente secondo i piani, senza illusioni. Non ci sono interruzioni profonde nell'immagine nelle notizie. Il lavoro principale è in corso: la distruzione delle parti dell'Ucraina pronte al combattimento (nazisti + APU). Queste parti devono essere distrutte (in realtà non ce ne sono molte). Non solo respinti (questo porterebbe alla necessità di una nuova distruzione di nuove linee del fronte, allungamento delle linee di rifornimento, ecc.). Ora le linee di rifornimento della Federazione Russa sono corte, quelle delle Forze armate ucraine sono lunghe. Le apparecchiature APU sulle strade vengono distrutte.

    Grandi città, dove si stabilirono molte parti delle forze armate dell'Ucraina e dei nazisti, tranne forse Kharkov, questa è l'ultima fase del conflitto. Nessuno prenderà la città adesso, perché. non possono essere puliti. Non vai in tutti gli appartamenti di un milione di città?

    Naturalmente, tutti si aspettano che la prima linea si sposti rapidamente a ovest. Intere fazioni saranno circondate qua e là. Tutto questo avverrà, ma solo quando si creeranno le condizioni. La leadership della Federazione Russa, come vediamo, non sta cercando di ottenere alcun successo militare con la forza bruta o una massa di truppe: non ce n'è bisogno!
    1. Sergey Pavlenko Офлайн Sergey Pavlenko
      Sergey Pavlenko (Sergey Pavlenko) 20 March 2022 18: 18
      0
      Assolutamente d'accordo! La Russia non ha bisogno di lavorare per spettacolo, tutto procede come al solito, e anche gli esperti militari americani ammettono che non c'è mai stato niente di simile nella storia, né in termini di velocità di avanzamento delle nostre truppe, né in termini di efficienza. ..
    2. A.Lex Офлайн A.Lex
      A.Lex 20 March 2022 22: 37
      +3
      Non sono d'accordo con uno:

      APU e nazisti

      Ora è un'unica entità. E questa lega sono truppe terroristiche. TVU. Perché solo i terroristi possono coprirsi con i civili - terroristi codardi.
  4. Spasatelli Офлайн Spasatelli
    Spasatelli 20 March 2022 13: 33
    +2
    Una cresta nella foresta è partigiana;
    Due ucraini nella foresta: un distaccamento partigiano;
    Tre ucraini nella foresta: un distaccamento partigiano con un traditore ...
    1. A.Lex Офлайн A.Lex
      A.Lex 20 March 2022 22: 38
      +1
      Tutto questo è passato. Ora questo - TVU.
  5. goncharov.62 Офлайн goncharov.62
    goncharov.62 (Andrew) 20 March 2022 13: 47
    +2
    Non rilasciato! Non c'è modo! Catturato e messo in una grande barca. Che "nuota raramente nel mezzo del Dnepr" ...
    1. Sergey Pavlenko Офлайн Sergey Pavlenko
      Sergey Pavlenko (Sergey Pavlenko) 20 March 2022 18: 19
      0
      e non dimenticare di praticare un piccolo foro sul fondo di questa barca ... lasciali nuotare .... come nuotavano i pirati somali ...
    2. A.Lex Офлайн A.Lex
      A.Lex 20 March 2022 22: 38
      +1
      Una sorta di "nave Khvilosovsky" ?!
  6. Mikhail L. Офлайн Mikhail L.
    Mikhail L. 20 March 2022 13: 53
    +1
    ...Un'alternativa agli oligarchi ucraini, e ... bandita ieri dalla risoluzione dell'NSDC a tutti i "traditori" OPzZh, non può che essere ...l'Ucraina socialista sotto il controllo della RF "non oligarchica"!
    ...Non è un'utopia idilliaca?
  7. In un paese che nascerà nel luogo schiacciato, come un serpente velenoso "nezalezhnoy"

    Nessun paese dovrebbe esserlo! L'Ucraina può esistere solo come anti-Russia. Ci devono essere regioni russe secondo le leggi russe e 40 anni di pulizia dal nazismo.
    1. A.Lex Офлайн A.Lex
      A.Lex 20 March 2022 22: 41
      +1
      ...ehm...40? Metà dell'esistenza dell'Unione non è stata sufficiente per sradicare Bandera! E tu hai quarant'anni! E CENTO ANNI non saranno sufficienti: troppa infezione ha messo radici! ... se solo sotto la radice? Ma non siamo "l'intera comunità civile" che "pacifica" i disobbedienti con i bombardamenti a tappeto! Quindi non so come....
  8. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 20 March 2022 15: 40
    +1
    Che descrizione vaga

    Anticipi, collaborazioni, promesse e non si capisce cosa,
    Chi ha dato, a chi ha dato, perché, cosa è confermato, ecc.

    Ma per la "Deoligarchia" Sì, i nostri oligarchi lo daranno a qualcuno, solo a loro favore.
  9. wolf46 Офлайн wolf46
    wolf46 20 March 2022 18: 39
    0
    In Ucraina, il Consiglio di sicurezza e difesa nazionale ha bandito il partito di Shariy, Opposition Platform for Life, Opposition Block, Nashi Muraev e altri. Non c'è nessuno con cui negoziare - solo arrendersi))
  10. Awaz Офлайн Awaz
    Awaz (Walery) 20 March 2022 20: 33
    -1
    Non ci credo . È già ovvio che nessuno cambierà nulla in questo territorio. Non appena riuscirete a firmare almeno qualche pezzo di carta, l'operazione sarà terminata e tutto tornerà alla normalità.
  11. nikolaj1703 Офлайн nikolaj1703
    nikolaj1703 (Nicholas) 20 March 2022 21: 11
    0
    L'intero territorio dell'ex periferia è abitato da KHATOSKRAINIKOM, a loro non importa cosa sta succedendo nel paese.
  12. A.Lex Офлайн A.Lex
    A.Lex 20 March 2022 22: 51
    +2
    Tutto questo va bene ... Avevo solo una domanda per la nostra leadership: PERCHÉ, durante l'intera esistenza di Banderstadt, le abbiamo permesso di crescere e svilupparsi?
    E ora un'altra domanda:
    Non è il momento di ammettere "Cospirazione Belovezhskaya" come atto criminale davanti ai popoli dell'URSS, che deve essere condannato e dichiarato invalido???
    È vero, in connessione con il passato, è necessario restituire i territori solo sulla base di veramente volontario ritorno in uno stato unico (l'ex SSR ucraina non ha diritto di voto - in quanto è diventata nazista ... sebbene si possa votare ... per puro interesse).
    Anche se ... puoi condividerlo così ... con i bielorussi - dopotutto tuo ...
  13. Bakht Офлайн Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) 21 March 2022 08: 14
    +1
    Dopo la sconfitta delle forze armate ucraine nel Donbass e l'accesso al Dnepr, è imperativo prendere la regione di Odessa. Odessa è uno sbocco per la Transnistria e la sicurezza sul Mar Nero.
    Dopodiché, un prerequisito è la creazione di amministrazioni leali nei territori liberati e la creazione di nuove repubbliche.
    La conseguenza del secondo punto è il rapido ripristino della vita normale nelle nuove repubbliche. Tutte le forze devono essere lanciate per ripristinare i distrutti.
    L'area di Kiev non è meno importante, ma non è una priorità in questo momento.
    Total.
    1. Completamento della fase militare. Consiste nella sconfitta delle forze armate dell'Ucraina nell'est e nel sud dell'Ucraina.
    2. Creazione di nuove repubbliche.
    3. Ripristino della vita normale.
    4. Riformattare l'Ucraina come stato federale neutrale e non-bloc.
  14. Krepyshok Solvychegodsky (Krepyshok Solvychegodsky) 23 March 2022 15: 32
    0
    "Ai penati, e non" ai penati. "I penati sono le figure degli dèi.
  15. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 24 March 2022 12: 36
    0
    È divertente - molto è stato scritto, ma assolutamente niente.
  16. Michele Novikov Офлайн Michele Novikov
    Michele Novikov (Michail Novikov) 12 può 2022 16: 15
    0
    Solo una persona che non capisce cosa sta succedendo, ma che vuole mostrare la sua arroganza nei confronti del Paese, può parlare di una sorta di "illuminazione" della Russia.