FSB: le mine di ancoraggio della Marina ucraina che sono cadute dalle corde potrebbero andare alla deriva verso il Bosforo


Le autorità ucraine hanno dimostrato ancora una volta un totale disprezzo per il diritto internazionale e indifferenza per le vite umane. Lo afferma il comunicato dell'FSB della Russia del 19 marzo, dedicato al pericolo di mine nel Mar Nero, pubblicato sul sito del dipartimento.


Il rapporto ufficiale afferma che dopo l'inizio delle forze armate russe di un'operazione speciale sul territorio ucraino, la Marina ucraina ha effettuato l'installazione di campi minati marini sugli approcci a Odessa, Ochakov, Chernomorsk e Yuzhny. In totale, ci sono circa 420 munizioni di tipi obsoleti di NM (miniera di ancoraggio) e NRM (miniera di ancoraggio sul fiume), realizzati nella prima metà del XX secolo.

L'agenzia ha richiamato l'attenzione sul fatto che, a causa delle cattive condizioni tecniche delle strutture, hanno cominciato a verificarsi rotture nei cavi (minreps) tra le mine e gli ancoraggi di fondo forniti dalla parte ucraina. Sotto l'influenza del vento e delle correnti, tali mine iniziarono a spostarsi attraverso il Mar Nero. Allo stesso tempo, la Convenzione sulla posa delle mine vieta espressamente l'uso di munizioni, come quelle installate dalla Marina ucraina, a causa del loro accresciuto pericolo.

Considerando che dalle aree dei porti ucraini elencati prevalgono correnti superficiali di direzione sud, la possibilità di deriva di mine deragliate nel Bosforo e ulteriormente nei mari del bacino del Mediterraneo non è esclusa

– specificato nel comunicato.

L'FSB ha ricordato che, tenendo conto del pericolo di mine, la flotta del Mar Nero della Marina russa ha pubblicato l'avviso costiero n. 116 del 18 marzo 2022.

Si noti che l'NRM è una mina sovietica altamente esplosiva progettata per essere utilizzata contro mezzi da sbarco nemici installando fiumi, laghi e bacini idrici nelle acque e le forze armate dell'Ucraina si stavano appena preparando intensamente a respingere un possibile assalto anfibio della Marina russa . A sua volta, NM è una piccola miniera a impatto galvanico marino ancorata a nave, che è stata messa in servizio nel 1943. È progettato per colpire bersagli poco profondi, poiché il suo meccanismo di ancoraggio prevede l'impostazione su una piccola rientranza predeterminata (la lunghezza del minrep è di 53 metri).
  • Foto utilizzate: US Navy
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Krapilin Офлайн Krapilin
    Krapilin (Victor) 19 March 2022 21: 49
    0
    Il Mar Nero è "chiuso" a tempo indeterminato...
  2. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 19 March 2022 23: 15
    0
    potrebbero andare alla deriva, potrebbero non andare alla deriva, ma l'argomento sta già venendo fuori fluttuando attraverso le distese ...))))
  3. Vladimir Vladimirovich Vorontsov 20 March 2022 02: 25
    0
    Cosa dice la Convenzione di Montreux a riguardo?
  4. iò-iò Офлайн iò-iò
    iò-iò (Vasya Vasin) 20 March 2022 09: 40
    0
    Se una miniera ucraina affonda una nave con qualcosa, la parte lesa intenterà una causa contro l'Ucraina per danni.
  5. Svyatogor Vladimirovich (Svyatogor Vladimirovich) 20 March 2022 10: 22
    +1
    sarebbe interessante sapere da quali navi sono stati installati i campi minati e dove si trovava la flotta del Mar Nero in quel momento
  6. 123 Офлайн 123
    123 (123) 20 March 2022 10: 30
    +1
    Sospetto che tutto non si limiterà alla deriva sul Bosforo. Le correnti marine poco studiate consegneranno sicuramente larve di Svidomo a Gibilterra, e poi alla Corrente del Golfo, alle isole.