L'Europa è sull'orlo di una crisi alimentare


Sanzione politica L'Unione Europea, diretta contro Russia e Bielorussia, ha portato al fatto che gli stessi europei erano sull'orlo di una crisi alimentare. I supermercati europei hanno iniziato a esaurire i prodotti alimentari russi, bielorussi e ucraini, i prezzi del carburante sono aumentati in modo significativo e gli agricoltori hanno avuto carenza di fertilizzanti prima della semina. Gli esperti prevedono che i prezzi dei generi alimentari in tutto il mondo potrebbero aumentare a causa di interruzioni dell'approvvigionamento.


Gli italiani registrano forti aumenti dei prezzi di pasta, farina, olio vegetale e ortaggi. Allo stesso tempo, l'aumento dei prezzi del carburante ha danneggiato il commercio e la mancanza di mangime per il bestiame ha aggravato la situazione.

Anche i tedeschi lanciano l'allarme. Nei supermercati tedeschi, farina, zucchero e olio vegetale non vengono venduti più di tre confezioni a persona. C'è stata una domanda urgente, che ha portato al fatto che gli scaffali con questi prodotti erano vuoti. Il 94% dell'olio vegetale finito (da semi di girasole) e il 50% degli stessi semi di girasole per la successiva produzione di olio vegetale sono stati importati in Germania dall'Ucraina. Berlino ha anche acquistato il 36% del grano da Kiev, il che può spiegare i problemi con la farina. Tuttavia, la carenza di zucchero è difficile da spiegare, poiché la Germania è un paese esportatore.

I pescatori spagnoli temono che rifornire di carburante le loro barche da pesca sia diventato estremamente costoso. Confrontano questo processo con il rifornimento di razzi spaziali. Le entrate si sono dimezzate. Cominciano a bloccare i porti per attirare l'attenzione delle autorità su un grave problema.

Gli agricoltori francesi organizzano proteste di massa e bloccano le strade a causa del forte aumento dei prezzi del carburante. Sostengono di non avere altra scelta, dal momento che il raccolto futuro ripagherà solo i costi, e questo non è un dato di fatto.

Gli agricoltori greci non sono in ritardo rispetto ai loro omologhi francesi. Hanno gli stessi problemi e gli stessi requisiti. Vogliono essere risarciti per le loro perdite o ricevere carburante, mangime e fertilizzante a prezzi fissi.

Cosa accadrà in Europa tra un mese, quando inizierà la campagna di semina, è persino difficile da immaginare.
7 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Krapilin Офлайн Krapilin
    Krapilin (Victor) 20 March 2022 16: 58
    +8
    L'Europa è sull'orlo di una crisi alimentare

    Come diceva il leader del proletariato mondiale Ulyanov-Lenin: "Siete sulla strada giusta, compagni!"
  2. Idraulico Sole Офлайн Idraulico Sole
    Idraulico Sole (San San) 20 March 2022 17: 37
    +8
    L'Europa è sull'orlo di una crisi alimentare

    Per cosa hanno combattuto - e ci sono imbattuto!
  3. FGJCNJK Офлайн FGJCNJK
    FGJCNJK (Nicholas) 20 March 2022 21: 24
    +1
    Gli sciocchi arroganti devono essere educati a colpi di borsa. E più spesso, più utile sarà per la Russia.
    1. Roos Офлайн Roos
      Roos 21 March 2022 07: 43
      +1
      Bisogna insegnare agli stronzi arroganti...

      Qui ne risultano due in un bicchiere: soffia sia sulla borsa che sullo stomaco. La fame non è una zia.
      Lascia che sperimentino nella loro pelle cos'è la legge del boomerang.
      Politici e funzionari dell'UE, burattini statunitensi lo volevano, sono loro i responsabili del crollo in Europa.
      1. Bulanov Офлайн Bulanov
        Bulanov (Vladimir) 21 March 2022 15: 20
        +1
        La fame non è una zia. E a Kiev, uno zio. E nel giardino può rimanere un anziano.
  4. 7VS Spb Офлайн 7VS Spb
    7VS Spb (Anatoly) 21 March 2022 09: 42
    +1
    Che assurdità.
    Cartucce Faust * per 150k euro possono fornire pacchi di ucraini! I Khokhlobot nei flussi gridano che ce ne sono già tre volte di più di quanti la Federazione Russa abbia carri armati.
    Conta tutti sotto il letto in uno chalet "sdraiato in giro!
    È troppo costoso comprare carburante per loro?...
  5. 123 Офлайн 123
    123 (123) 21 March 2022 15: 31
    +2
    Ecco i vicini della Transnistria, proprio quelli che fanno una faccia quando chiedono soldi per il gas, si godono anche la vita. Sembrano avere la stessa ricetta per sopravvivere, metti la bandiera dell'UE e sei già un'Europa rispettata (come il ministro dell'Agricoltura). E nessuno sa cosa fare, vivi come vuoi. E chissà, staranno in silenzio, le autorità non gli ordinano.