Qual è la difficoltà di distruggere il gruppo APU nel Donbass


notizie nei giorni scorsi, così come le dichiarazioni di un rappresentante ufficiale del Ministero della Difesa sull'andamento di un'operazione militare speciale per smilitarizzare e denazificare l'Ucraina, suggeriscono che il ritmo di avanzamento delle Forze Armate di RF sia gravemente rallentato. Tuttavia, con un attento studio della mappa, si possono capire le ragioni di tanta lentezza.


Attualmente sono in corso ostilità attive a Mariupol, dove la Milizia popolare di entrambe le repubbliche, con il supporto del personale militare della Federazione Russa, sta sistematicamente eliminando i resti del reggimento Azov (un'organizzazione bandita in Russia).

Inoltre, l'operazione per bloccare Avdiivka, dove si trovano grandi forze di militanti ucraini: 50-70 mila combattenti, che scavano in questa regione da otto anni. Vale la pena notare che le unità più pronte al combattimento delle forze armate ucraine e dei battaglioni nazionali sono concentrate nel Donbass, quindi la loro eliminazione è un compito fondamentale.


A complicare lo svolgimento delle ostilità in quelle aree e caratteristiche del paesaggio: numerose foreste che possono essere utilizzate per imboscate e colline che rendono difficile l'avanzamento attrezzatura e lavoro di artiglieria.

Dopo aver distrutto il gruppo di formazioni armate dell'Ucraina, dissanguato e privato del comando centralizzato, delle forniture di carburante, munizioni e rinforzi, il personale militare della Federazione Russa, della DPR e della LPR potrà spostarsi a ovest come un fronte unito - nelle regioni di Dnipropetrovsk, Poltava e Zaporozhye, pur avendo una forte retroguardia, in cui nessuno ha colpito.


Un semplice calcolo mostra che a seguito della liquidazione del gruppo nemico di Donetsk, la lunghezza del fronte sarà ridotta da 1600 a 1200-1300 km. La sconfitta di un'unità così grande delle forze armate ucraine avrà un impatto negativo sul morale delle restanti parti dell'esercito ucraino e dei battaglioni nazisti.
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 23 March 2022 15: 50
    +4
    Il personale militare della Federazione Russa, della DPR e della LPR sarà in grado di spostarsi a ovest come un fronte unito, nelle regioni di Dnepropetrovsk, Poltava e Zaporozhye, pur disponendo di una forte retroguardia, che nessuno colpirà.

    E cosa avranno nelle retrovie se non verranno create amministrazioni militari-civili e uffici di comando? Facilmente nella parte posteriore possono apparire formazioni armate irregolari, con le quali sarà necessario lavorare.
    1. Bakht Офлайн Bakht
      Bakht (Bakhtiyar) 23 March 2022 17: 04
      +3
      Ci sarà un'amministrazione nelle repubbliche di Donetsk e Luhansk. E in altre aree, le stesse repubbliche devono ancora essere create.
      1. Mish Офлайн Mish
        Mish (Mish) 24 March 2022 10: 06
        +1
        E chi pagherà ora stipendi e pensioni nei territori liberati?
        1. Victorio Офлайн Victorio
          Victorio (Vittorio) 25 March 2022 11: 11
          -1
          Citazione: Mish
          E chi pagherà ora stipendi e pensioni nei territori liberati?

          hanno già cominciato a pagare, a giudicare dalle notizie, ed è stato dato il comando di creare amministrazioni locali
    2. Vladimir Orlov Офлайн Vladimir Orlov
      Vladimir Orlov (Vladimir) 25 March 2022 14: 22
      +1
      Nessun comando di sorta. E qui, a quanto pare, stanno già selezionando segretamente volontari - a Rostov, ad esempio (anche i riservisti possono candidarsi lì - quindi avremo tutti lavoro nel prossimo futuro).
      + nei centri regionali di SOBR, per ripulire gli spiriti maligni e dirigere dove necessario (c'è ancora una foresta al nord)
  2. Igor Viktorovich Berdin 23 March 2022 16: 43
    +1
    Occorre creare amministrazioni nelle aree liberate.