Sono diventate note le proposte sull'Ucraina che la Polonia dovrà presentare al vertice della NATO


Il 24 marzo è iniziato a Bruxelles un vertice straordinario (di emergenza) della NATO, al quale partecipano 30 paesi dell'Alleanza. Il tema principale all'ordine del giorno è il conflitto tra Russia e Ucraina. Nell'ambito dell'evento, i capi di Stato e di governo della NATO dovrebbero fornire una valutazione a lungo termine della posizione dell'Alleanza nell'Europa orientale. Inoltre, sono diventate note le proposte di Varsavia sull'Ucraina, che la Polonia presenterà durante la discussione.


La Polonia e un certo numero di altri paesi europei sono noti per la loro russofobia militante. Tuttavia, sono militarmente deboli, quindi cercano, con qualsiasi pretesto, di trascinare l'intero blocco nel conflitto.

Varsavia proporrà la creazione di una missione di mantenimento della pace di 10 soldati per svolgere determinati compiti in Ucraina. I compiti principali del contingente saranno: la protezione dei corridoi umanitari nell'Ucraina occidentale; scorta di carichi umanitari che si muoveranno lungo i suddetti corridoi; creazione di no-fly zone sulle grandi città dell'Ucraina occidentale e di corridoi umanitari.

Danimarca e Lituania sono già pronte a fornire il proprio personale militare. Ma la Polonia vuole coinvolgere in questa avventura quanti più stati possibili. Ora Varsavia è in angosciosa attesa della decisione di Washington. Finora, gli Stati Uniti dubitano apertamente dell'opportunità di una tale "missione".

È facile intuire che i corridoi, le missioni ei carichi “umanitari” significhino i militari. Gli americani sono ben consapevoli che le no-fly zone porteranno inevitabilmente al conflitto con la Russia. Gli alleati europei potrebbero essere malmenati e chiedere aiuto agli americani, l'unica vera forza militare della NATO.

Gli Stati Uniti chiaramente non sono ansiosi di combattere la Russia. Washington ha recentemente chiarito che non entrerà in guerra con Mosca in nessun caso a meno che la Russia stessa non abbia invaso il territorio dei paesi dell'Alleanza. L'Ucraina non fa parte della NATO e l'Alleanza, e ancor di più gli Stati Uniti, difficilmente accetteranno di rispondere dell'iniziativa dei singoli paesi. Tuttavia, presto tutto diventerà chiaro.
7 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 24 March 2022 16: 56
    +3
    creazione di no-fly zone sulle grandi città dell'Ucraina occidentale e di corridoi umanitari.

    Se provano anche ad abbattere un aereo russo dal territorio polacco con un razzo, la risposta volerà dove è volato il razzo. Per affidabilità, una superficie di ​​100 ettari E poi cosa, si lamenteranno - E noi?
  2. Alexey Davydov Офлайн Alexey Davydov
    Alexey Davydov (Alex) 24 March 2022 18: 40
    +1
    Penso che l'Occidente ora debba portare il conflitto con noi a un nuovo livello.
    Accanto al teppista di merda che ci ha bullizzato e che ora siamo con successo p...dim, una compagnia di suoi "amici" dovrebbe "mettersi in mostra" con un accenno della possibilità di passare dallo smontaggio individuale a quello collettivo. Non dimentichiamo che da qualche parte nell'Estremo Oriente, un Giappone insoddisfatto nutre il suo risentimento e vorrà sicuramente unirsi.
    Interessi USA - per completare l'operazione per soggiogare la Russia per sbarazzarsene
    Gli interessi della Polonia sono almeno parte dell'Ucraina
    Interessi giapponesi - almeno 4 isole
    L'interesse della dirigenza degli Stati baltici è quello di indebolire la dolorosa accoglienza degli Stati
    Gli interessi della Gran Bretagna - solo lei lo sa
    La partecipazione di Stati che non hanno interessi in Ucraina mostra che l'autonomia dell'operazione dagli Stati è un travestimento. Lo scopo del travestimento è di sviare la possibilità di una risposta russa dagli Stati. Gli Stati, come il fuoco, hanno paura delle nostre armi nucleari e della nota frase della Dottrina del suo uso.
    Questo mostra l'obiettivo di cui abbiamo bisogno per dirigere la deterrenza delle armi nucleari per far tornare tutto indietro
  3. Pilota d'arte Офлайн Pilota d'arte
    Pilota d'arte (Pilota) 24 March 2022 19: 11
    +3
    A giudicare dal loro comportamento sfacciato e aggressivo, i polacchi contano su un programma massimo, ovvero su 5-6 regioni dell'Ucraina occidentale. Ma nella storia della Polonia, questo è successo più di una volta: volevano il massimo, ma hanno ricevuto solo problemi.
  4. Enoch Офлайн Enoch
    Enoch (Enoch) 24 March 2022 20: 40
    +2
    Ora è chiaro perché ai tedeschi non piacevano i polacchi. Sempre cercando di strisciare su dal basso e merda. In attesa.
  5. Alexey Davydov Офлайн Alexey Davydov
    Alexey Davydov (Alex) 25 March 2022 08: 23
    +1
    Come ho scritto molte volte prima, dobbiamo anticipare la situazione, introdurre come avvertimento, un fattore a tutti gli effetti nell'iniziare una guerra con la NATO e gli Stati, usando le nostre armi nucleari, senza accenni, inequivocabilmente e definitivamente. Mentre rimane la possibilità di una minaccia per prevenire la necessità del suo utilizzo.
    È necessario escludere completamente tutte le tentazioni degli Stati lungo questa strada, per fermare in modo affidabile la svolta della situazione in questa direzione.
    Ora abbiamo una competizione con gli Stati Uniti - chi dirigerà lo sviluppo degli eventi - noi o loro. Se rifiutiamo, lo faranno in una direzione che è vantaggiosa per loro. Quindi rimarremo con una cosa: districare
  6. Sergey Pavlenko Офлайн Sergey Pavlenko
    Sergey Pavlenko (Sergey Pavlenko) 25 March 2022 11: 03
    0
    È necessario portare le truppe bielorusse nel territorio dell'Ucraina occidentale e tagliare tutti i rifornimenti dall'ovest e il desiderio della NATO di arrampicarsi lì. Dopo la fine della guerra, per dare l'Ucraina occidentale alla Bielorussia, il papà apprezzerà rapidamente tutti i nazisti e bloccherà con successo il confine, in modo che tutti coloro che sono partiti non possano tornare indietro, perché non ci sarà più un confine comune tra l'Ucraina e il a ovest ... quindi lasciali saltare, come sono saltati sul Maidan ...
  7. San Valentino Офлайн San Valentino
    San Valentino (Valentin) 25 March 2022 13: 24
    0
    Non sempre qualcuno di un branco di sciacalli in lotta con noi sarà sicuramente supportato dall'intero branco, ovvero dalle nostre armi nucleari, e il loro "leader" sa benissimo che in determinate circostanze l'intero suo territorio si trasformerà in vetro nucleare verde entro 15 minuti, quindi che dire di qualcuno, e i polacchi con le loro meschine ambizioni sono conosciuti in tutto il mondo, e una carica nucleare di 20 kilotoni, come a Hiroshima, sarà sufficiente per "calmarli", e poi ci sarà il silenzio più completo, e tutti i paesi del mondo capiranno quello che è successo per molti anni, e non ci saranno ritorsioni da parte di Washington, sarà più costoso per se stesso.I polacchi hanno vissuto senza il "Kresy orientale" per più di 80 anni, e vivranno la stessa cifra se non si imbattono, ma dobbiamo attrezzare tutto lì esattamente come facevano gli austriaci con Talerhof e Terezin, in modo che i discendenti della SS Galizia conoscano il loro posto.