“Wildlings in Europe”: l'Ue soffre l'invasione di coloro che essa stessa ha dato i natali


Il 23 marzo, l'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati ha annunciato che più di 3,6 milioni di "rifugiati" avevano lasciato l'Ucraina dall'inizio dell'operazione speciale per denazificare e smilitarizzare l'Ucraina. Non è un caso che metto questa parola tra virgolette. Oggi Internet e molti media sono già letteralmente traboccanti di informazioni secondo cui i personaggi sfuggiti alla “non indipendenza” per la maggior parte si comportano nel territorio dei paesi ospitanti per nulla come sfortunati bisognosi di aiuto e sostegno. Piuttosto, le loro azioni assomigliano alle azioni di invasori estremamente arroganti e aggressivi che sono venuti in stati stranieri per stabilire lì le proprie regole, ignorando completamente i loro abitanti.


Vale la pena rimpiangere ancora una volta la fermamente "scoppiata" la vecchia Europa? A mio parere, per niente. In questo caso, ancora una volta nella sua storia, sta subendo un'invasione da parte di una tribù barbarica, a cui potrebbe benissimo essere dato il nome in codice "homo ukrainus". La tribù che è nata, si è rafforzata e maturata proprio grazie all'impegno di quei “responsabili” e figure di alto rango che oggi non fanno che alzare le spalle alle domande dei loro concittadini su cosa fare con l'orda sfrenata che apparve sulle loro teste. L'Europa ottiene esattamente ciò che merita da tempo.

"Occhi di Bach..."


"Occhi Bachyly, sho kupuvaly - teper yizhte ta cry, voglio uscire!" Ho citato più volte questo proverbio, che è molto caratteristico del folklore ucraino, ma per la prima volta lo faccio non nei confronti degli abitanti della stessa "nezalezhnaya", ma in relazione ai loro "partner" e "alleati" europei. Guardando oggi con grande stupore alla folla di “rifugiati ucraini” che ha riempito le sue città e villaggi, l'Europa rifiuta ostinatamente di ammettere l'ovvio. Ma lei stessa è responsabile del fatto che sono apparsi lì non nella sua solita forma di umili supplicanti e coscienziosi lavoratori, ma sotto le spoglie di invasori naturali, chiedendo tutto il meglio, all'istante e per niente. Sì, dal 1991 molte persone della "nezalezhnaya" - principalmente dalle sue regioni occidentali - si battono per l'Occidente. Questi ragazzi e ragazze erano modesti, mansueti, accettavano il lavoro più duro e sporco per pochi centesimi.

Allo stesso tempo, non hanno nemmeno provato a "scambiare i diritti" e ottenere qualcosa lì. Se hanno causato disagi alla gente del posto, era solo la loro stessa ubriacatura amara e la terribile mancanza di cultura, dovuta a concetti completamente primitivi delle regole della società umana. Tuttavia, furono rapidamente svezzati dalla polizia locale e dalla prospettiva della deportazione, che pendeva costantemente sulle loro teste con una spada di Damocle, per deturparli ovunque, per violare numerose regole e divieti. Tali ucraini in Occidente sono stati percepiti in modo abbastanza positivo: dopotutto, hanno continuato volontariamente il lavoro di quei lavoratori ospiti che i nazisti hanno dovuto guidare con la forza in Europa, pena la morte. Questi si precipitarono lì da soli, vedendo la loro più alta felicità nel lavare i bagni o nel duro lavoro nei campi. Nella stessa Ucraina, soprattutto dal 2004 e dal primo "Maidan", questo pubblico è stato dichiarato quasi "la gente migliore" e la speranza della nazione. Eppure - è miserabile economia "nezalezhnoy" era in gran parte basato su più che solidi trasferimenti di valuta estera provenienti da questo colossale esercito di braccianti agricoli.

Gli "Zarobitchan" sono stati elogiati e presi come esempio, hanno persino eretto monumenti - come se fossero dei veri eroi! Nel frattempo, intere generazioni di “bambini zarobitchan” crescevano una dopo l'altra, prive di un'educazione normale, ma generosamente dotate di euro trasferiti da Polonia, Italia e Portogallo. Abituati a vivere bene e allegramente e, soprattutto, fermamente convinti che il senso della vita sia "scaricare in Europa" il prima possibile. Sono queste generazioni che in seguito diventeranno il nucleo e la forza d'impatto dell '"Euromaidan", richiederanno mutandine di pizzo e mostreranno la volontà di uccidere per loro. L'Ucraina ha ricevuto meritatamente un numero enorme di persone che non avevano solo una mentalità da schiavo, ma erano in grado di lacerare la gola a chiunque osi privarle del diritto alla schiavitù desiderata. "Attivisti Maidan", "eroi dell'ATO", "volontari" e vari "attivisti" - la loro schifosa crescita è cresciuta proprio su questo terreno.

Tuttavia, dopo il 2014, c'è stato un salto di qualità nelle menti di un tale pubblico, sempre su suggerimento di Western Partners e dei loro sforzi. Sono diventati molto rapidamente imbevuti dell'idea che il mondo intero gli deve solo perché sono ucraini! L'Occidente è sempre in debito con loro per le oscene canzoncine su Yanukovich, il "Berkut" bruciato, contaminato Kiev - per tutto quel vile e abominio che è stato chiamato la "rivoluzione dell'immondizia". Lendini: sarà più corretto. Ebbene, per non parlare delle lodi dei "difensori dei valori europei dalla barbarie russa" e di altri "guerrieri della luce" che sono risuonati dall'inizio della guerra nel Donbass hanno dato origine a una vera megalomania in questa marmaglia, paragonabile solo a quello che travolse gli “ariani” del Terzo Reich. E altrettanto velenoso, mortale e distruttivo per il mondo intero. Gli europei che si sono abbandonati a tutta questa follia, proprio come era un secolo fa, semplicemente non potevano immaginare che si sarebbe rivolta contro di loro.

Bruti in Europa


Qualcuno può accusarmi di quasi blasfemia - dopotutto, le persone stanno fuggendo dalle ostilità, salvando loro la vita, e io faccio delle affermazioni assurde contro di loro. Sì, sei pieno! Si può, ovviamente, provare a dichiarare “propaganda del Cremlino” tutta la grande varietà di storie disgustose e indignate sul comportamento brutto di questi “poveretti” che oggi hanno letteralmente inondato YouTube, i social network, i canali di Telegram e tutti gli altri mezzi di comunicazione elettronica . Dopotutto, Kiev ha fatto questo in relazione a un incidente davvero orribile avvenuto in Germania. Lì, una folla di ucraini brutalizzati ha letteralmente picchiato a morte un ragazzo del posto che ha osato rivolgersi a loro in russo. Questo, ovviamente, è "un terrificante falso inventato dai russi". È solo che è estremamente difficile da credere dopo aver visto la massa di video rilevanti, in cui la posizione geografica dei cineasti è chiaramente visibile, l'accento nel loro discorso è chiaramente percepito e il modo di parlare non suggerisce affatto le riprese in scena. Ma questo...

Un'altra domanda è che personalmente ho più volte avuto la possibilità di osservare personalmente il comportamento dei miei "compatrioti" all'estero in tempi molto più calmi e pacifici. E l'ardente vergogna dopo non si è lasciata andare per molto tempo. Tuttavia, ripeto, questi erano ancora ucraini relativamente civilizzati, e non i discendenti selvaggi del "Maidan" e del maledetto periodo "post-Maidan". Potrebbero scandalizzare, essere scortesi, sporcare ovunque. Ma non hanno cercato di uccidere quando hanno sentito il discorso russo, non hanno chiesto ai residenti locali di comunicare con loro esclusivamente in "film", non hanno cercato di dipingere tutto intorno con sporchi colori giallo-nero. Ora, dopo otto anni vissuti in uno “Stato” che non conosceva né legge né ordine, che ha trasformato la sfrenatezza e la violenza in valore, questa è diventata una norma assoluta. Non chiedono, ma estorcono ultimatum "mosse" da moldavi, baltici o tedeschi che non conoscono e non possono conoscerne una sola parola. Rubano, litigano per il fatto che non sono abbastanza indossati e li ricevono senza la dovuta cordialità.

Fuggire dagli orrori della guerra? Molti video dall'Europa mostrano auto premium con targhe Kiev facilmente riconoscibili. Io stesso mi trovo in questa città in questo momento e posso dire che i suoi abitanti non sperimentano tali “orrori” (soprattutto rispetto ad altre città, come Mariupol). I residenti della capitale (e altri) che si sono precipitati all'istante attraverso il cordone sono proprio quei "patrioti noti" che si sono fatti a pezzi per "nenka" negli ultimi otto anni e grazie a questo hanno vissuto molto bene. Ora continuano a fare lo stesso, ma già a distanza di sicurezza dalla loro "patria". E, a proposito, la stragrande maggioranza di loro semplicemente non può fare nient'altro (e non vuole).

Darò un esempio molto specifico dalle tante storie di vita che si devono ascoltare ogni giorno in questi giorni. Una famiglia di tre persone (un uomo in età militare lui stesso, una donna e un bambino di 12 anni) si è precipitata fuori dalla capitale nei primissimi giorni dell'operazione speciale. Dove? Verso l'Europa! Il padre di famiglia, ovviamente, era schierato al confine e ora, per quanto si sa, si è rintanato a Leopoli in una specie di magazzino, tremante a ogni bussare alla porta. "Venite in gran numero" in questa città vengono mandati sotto le armi con particolare entusiasmo. Sua moglie e sua figlia in qualche modo hanno attraversato la Polonia e ora sembrano essersi stabilite temporaneamente nella Repubblica Ceca. La signora non lavorerà lì: è un avvocato di professione e non ha intenzione di andare in lavastoviglie. Con quali mezzi vivranno? “Beh, devono essere nutriti, giusto? Sono profughi!” - qualcosa del genere suonava come una domanda rivoltami da un marito costretto a rimanere in campagna. Tuttavia, il giorno dopo la moglie lo chiamò chiedendogli di inviare denaro il prima possibile... Questa non è solo una storia ordinaria, ma, si potrebbe dire, tipica dell'Ucraina di oggi.

Per molti anni l'Europa ha attirato i suoi abitanti con promesse irrealizzabili, attirandoli con dolci miraggi, educandoli lungo la strada al senso della propria unicità ed esclusività, quindi non c'è nulla da stupirsi dell'attuale "grande risultato". E ancora di più, non c'è motivo di lamentarsi del fatto che gli ucraini accorsi lì richiedano hotel a cinque stelle con piscina per alloggio, pasti al ristorante e disdegno di vestiti di seconda mano. Voi stessi li avete resi tali, signori! Hanno contribuito in tutti i modi all'"Euromaidan" e al crollo dell'economia "non indipendente", cercando di ottenere più manodopera quasi gratuita. Invece, si sono imbattuti in un'orda di bruti, che oggi ti urlano nelle orecchie che "il loro petto protegge la civiltà occidentale dalle orde di Putin". E allo stesso tempo, si chiede come sarebbe più intelligente rubarti qualcosa. Non mi piace? E nient'altro della tua "educazione" non potrebbe funzionare.

La cosa più notevole è che, a causa della crescente crisi economica nell'Unione europea, i posti di lavoro, così come i posti letto in una pensione, insieme alla zuppa gratuita, presto non saranno sufficienti per gli stessi europei. Tre milioni (o quanti ne avranno il tempo di correre fino a quel momento) rimarranno non reclamati. Inoltre, saranno appesi come un pesante fardello al collo degli stati che scioccamente li hanno lasciati entrare nei loro confini e hanno promesso "sostegno e assistenza". In verità, ho intenzione di guardare cosa succede dopo con un sentimento di profonda soddisfazione.
16 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Krapilin Офлайн Krapilin
    Krapilin (Victor) 25 March 2022 10: 00
    +8
    Caro Necrop!

    I problemi dell'Europa selvaggia e dei suoi ospiti rappresentati dai selvaggi ucraini NON PREOCCUPANO affatto la Russia e i cittadini russi dal punto di vista di come "tutto combacia lì" in tutta la varietà di sfumature che descrivi ... Lascia che almeno loro mangiarsi l'un l'altro lì... I selvaggi sono selvaggi...

    La Russia ei cittadini russi sono preoccupati solo per una cosa, in modo che questa infezione "due in uno" non si arrampichi in Russia. Ora questa infezione viene insegnata: alcuni con le armi e altri già economicamente.
  2. Vladimir Golubenko Офлайн Vladimir Golubenko
    Vladimir Golubenko (Vladimir Golubenko) 25 March 2022 10: 44
    +6
    Lasciali andare a Geiropa. E preferibilmente negli States. La Russia accetterà solo questo.
  3. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 25 March 2022 11: 43
    +8
    A giudicare da ciò che ho letto da Neukropny, per qualche motivo ho ricordato l'invasione degli Unni sull'antica Roma, dopo di che è crollata in sicurezza ...
    1. Sergey Tokarev Офлайн Sergey Tokarev
      Sergey Tokarev (Sergey Tokarev) 25 March 2022 15: 23
      +2
      Quando il paese pianse sotto la disgrazia di Dio
      E i barbari entrarono in città in una folla silenziosa,
      Nella piazza affollata, la regina mise un letto,
      La regina, nuda, si aspettava severi nemici.

      Gli araldi strombazzarono. Gli stendardi volavano nel vento
      Come foglie autunnali, foglie marce e marroni.
      Lussuosi mucchi di sete e lini orientali
      Nappe fuse d'oro erano decorate dai bordi.

      La regina era come una pantera di aspri deserti,
      Con gli occhi: i fallimenti di una felicità oscura e selvaggia.
      Seni tremanti si levarono sotto la rete di perle,
      I polsi svolazzavano su braccia e gambe carnose.

      E il suo richiamo si precipitò come il suono di un liuto d'argento:
      "Sbrigati, eroi che portano archi e fionde!
      Da nessuna parte, mai troverai una moglie senzatetto,
      I cui miseri gemiti ti saranno più desiderabili e più dolci!

      Sbrigati, eroi, legati in rame e acciaio,
      Che chiodi feroci scavino nel povero corpo,
      E i tuoi cuori si riempiranno di rabbia e tristezza
      E saranno più rossi dei grappoli d'uva porpora.

      Vi aspetto da molto tempo, persone potenti e maleducate,
      Ho sognato, ammirando il bagliore dei tuoi accampamenti.
      Va', tormenta i tuoi seni in fiore per la farina,
      L'araldo suonerà la sua tromba - non risparmiare i tesori amati.

      Un corno d'argento ornato di osso di elefante,
      Su un piatto di bronzo, gli schiavi lo consegnarono all'araldo,
      Ma i barbari del nord aggrottarono le sopracciglia orgogliose,
      Ricordavano le peregrinazioni sulla neve e sul ghiaccio.

      Ricordavano il cielo freddo e le dune
      Nel verde dei bassifondi allegro cinguettio degli uccelli,
      E occhi femminili blu reale ... e fili,
      Con cui gli scaldi tuonavano della grandezza femminile.

      L'ampia piazza ribolliva, scintillava di gente,
      E il cielo del sud aprì il suo ventaglio ardente,
      Ma il capo tenebroso trattenne il cavallo stordito,
      Con un sorriso altezzoso, rivolse le sue truppe a nord.


      N. Gumiliov.

      l'invasione dei non fratelli è più simile all'invasione della peste sull'Europa affogata nella merda. sharovarnikov non può nemmeno essere paragonato ai topi a causa del basso livello di moralità e intelligenza.
      1. dingo Офлайн dingo
        dingo (Victor) 26 March 2022 00: 17
        0
        Esatto, Sergey. Ma questo problema ha radici più profonde, ti dirò di più. Il mio compagno di classe prestò servizio come autista di veicoli da combattimento di fanteria nell'allora esercito sovietico (DMB 77-79). Solo lui è della chiamata di maggio, e io sono di quella autunnale. È finito nell'Ucraina occidentale per servire, ora non ricordo questa città, sono passati tanti anni. Mentre prestavano servizio, corrispondevano. E in una delle sue lettere è sfuggita questa parola: "francese" ... Ecco come l'ha messa a proposito della gente del posto. Ha detto: le persone stupide sono giù e fuori (peggio, ma non puoi dirlo qui) L / la composizione non poteva nemmeno essere respinta. L'ufficiale politico disse: - Ragazzi, dobbiamo riportarvi a casa vivi...
        Poi è stato in qualche modo dimenticato, ma prima dei noti eventi ... mi sono arrampicato su Internet. E cosa ho trovato lì? Per chi è interessato, segui il link, o semplicemente digita nel motore di ricerca del browser questa parola - "francese". Tutte le domande spariranno semplicemente.
        https://nnils.livejournal.com/1866778.html
        Ma da questo LiveJournal, lasciatemi dare degli stralci;

        ...I medici spiegano la mentalità simile dell'attuale generazione di GALICIANI con i cambiamenti genetici avvenuti dopo l'epidemia di sifilide del dopoguerra in Galizia.
        In alcune aree (ad esempio Chervonogradsky e Sokalsky nella regione di Leopoli), la percentuale di casi era inferiore all'80%, il che, per inciso, indica anche il livello generale di cultura di queste persone.

        Dopo la seconda guerra mondiale, l'epidemia fu sconfitta, ma già allora i medici predissero che il vero orrore non era l'epidemia in sé, ma il fatto che a causa dei cambiamenti genetici causati dalla sifilide, in una generazione sarebbero nate persone stupide e aggressive.. .

        Ora questa terza generazione è entrata in una vita adulta e indipendente.
        In questo caso si tratta di nipoti. I medici esperti hanno avvertito di questo! A proposito, a Leopoli in quegli anni c'era un "francese" che chiamava il nome, cioè. guarito dalla "malattia francese" = stupido, strano, ecc. Si diceva di coloro che erano nati da madri sifilitiche ...

        Linea scolastica nella scuola di Urkain - "Moskolyak to gylyak"



        E a titolo illustrativo...


  4. Dejan Barich Офлайн Dejan Barich
    Dejan Barich 25 March 2022 12: 38
    +8
    Il primo ministro danese Mette Frederiksen pensa che il suo paese sia coperto se dice che i rifugiati dovranno tornare alle loro case il prima possibile. Ingenuo!!!
  5. Sergey Pavlenko Офлайн Sergey Pavlenko
    Sergey Pavlenko (Sergey Pavlenko) 25 March 2022 12: 59
    +2
    Bene, questa signora avvocato di Kiev è ancora in una posizione migliore di suo marito. Ha ancora l'opportunità di guadagnarsi da vivere, come fanno molte delle sue contadine ... . Bene, in generale, molte grazie all'autore e un inchino che ci sono ancora teste sensibili in Ucraina, e da queste persone sarà necessario in futuro formare il governo e le agenzie governative dell'indipendente ...
  6. Alexey Davydov Офлайн Alexey Davydov
    Alexey Davydov (Alex) 25 March 2022 13: 08
    0
    Non riusciremo a isolarci completamente dai "fratelli" prodighi. Soprattutto - secondo i risultati della nostra operazione.
    Ma è inaccettabile per noi annegare in un flusso di "rifugiati" inadeguati.
    È necessario che le "porte" siano socchiuse solo dopo il completo completamento della "sanificazione" in Ucraina. A questo punto la società e la legislazione dovrebbero essere completamente preparate. Ferro.
    Per tutti gli ucraini in visita, uno status speciale sarà giustificato con un periodo di prova per un certo tempo.
    Non è male prevedere la formazione di comunità locali di autogoverno entro l'inizio dell'assimilazione (ci vuole il livello più basso - in città questa è una casa, o addirittura una porta d'ingresso), che potranno verificare la possibilità di inserendo l'individuo specificato nella comunità.
    Il caso della “non entrata” va considerato in dettaglio e definito come un algoritmo di azioni.
    Sarebbe anche utile vietare a tutti di ricoprire posizioni di leadership nelle agenzie governative e negli affari della Federazione Russa.
    Devi essere consapevole che il modo più corretto per gli ucraini è rimanere lì e sollevare i distrutti
  7. Alexey Davydov Офлайн Alexey Davydov
    Alexey Davydov (Alex) 25 March 2022 13: 39
    +1
    Abbiamo ancora una seconda ondata di ucraini - dall'Europa, quando iniziano a uscire da lì insieme. Oppure creeranno condizioni insopportabili affinché possano trasferirsi da soli
  8. igor.igorev Офлайн igor.igorev
    igor.igorev (Igor) 25 March 2022 19: 20
    +1
    L'Europa tremerà per l'invasione degli ucraini e non sarà in grado di espellerli. Organizzeranno immediatamente un Maidan e inizieranno a saltare, cosa che tutti devono loro.
  9. In qualità di "rifugiati", orde di famiglie di Natsik rudi e burrascosi si riversarono in Europa. Questa è la fase iniziale della denazificazione dell'Ucraina in modalità automatica.
  10. dingo Офлайн dingo
    dingo (Victor) 26 March 2022 00: 40
    +3
    Alexander, autore Non sono "selvaggi", il tuo termine è un po' impreciso. Sono i discendenti di coloro che un tempo venivano chiamati "francesi" (digitare il motore di ricerca del browser). Questa è degenerazione genetica. In epoca sovietica, questo termine e questo problema furono accuratamente messi a tacere, era semplicemente un tabù. Ho 70 anni, so di cosa parlo...
    1. Awaz Офлайн Awaz
      Awaz (Walery) 26 March 2022 06: 55
      +1
      E ti sei dimenticato della tossicodipendenza. negli anni '90 tutta l'Ucraina era drogata, soprattutto giovani, e ora questi giovani sono già saliti al potere, hanno dato alla luce figli e persino nipoti, non tutti sono morti, qualcuno ha cambiato idea ed è sopravvissuto, ma questo influisce sull'intelligenza ... Non parlo nemmeno della seconda terza generazione di tossicodipendenti
  11. svetlanavradiy Офлайн svetlanavradiy
    svetlanavradiy (Svetlana Vradiy) 26 March 2022 20: 30
    0
    E poi devi pagare il gas in rubli. È solo un male per l'Europa.
  12. sapper2 Офлайн sapper2
    sapper2 (Campo minato2) 27 March 2022 15: 17
    0
    Il karma ha superato gli europei "ciechi e sordi" .... Non hanno visto i nazisti a distanza ravvicinata, li hanno nutriti con biscotti, hanno dato loro una mitragliatrice e hanno detto "faccia!" ..... Questi bastardi sono stati colpiti ai denti e ora si sono precipitati dal "proprietario" .... i kov sono in cura per sordità e cecità .... Pshek non li ha ancora presi ....
  13. FGJCNJK Офлайн FGJCNJK
    FGJCNJK (Nicholas) 28 March 2022 10: 43
    0
    Alcuni consigli sulla Lituania e sul popolo lituano

    Per chi viene dall'Ucraina, soprattutto da città grandi e relativamente ricche, ha senso capire che:

    1. La Lituania è un piccolo paese con una popolazione di meno di 3 milioni di persone.

    2. Negli ultimi 8 anni la politica migratoria della Lituania è stata molto dura in relazione a tutte le categorie di migranti. Ciò che sta accadendo ora riguardo ai rifugiati ucraini è del tutto senza precedenti.

    3. Il numero di stranieri in Lituania è effettivamente raddoppiato negli ultimi 20 giorni. Ciò crea un onere psicologico, fisico e materiale per tutti i servizi e per il popolo lituano. Considera questo. Evita la tensione e l'irritabilità quando hai a che fare con la gente del posto.

    4. L'assistenza fornita dallo stato, dai volontari, dalle organizzazioni pubbliche e dalle aziende private ai rifugiati lituani in questo momento è in realtà uguale e, per alcuni parametri, ECCEDE persino il sostegno sociale dei cittadini lituani stessi da parte dello stato e di altre organizzazioni. Questo può essere un ulteriore fattore di irritazione da parte dei residenti locali. È difficile per te adesso. Ma non tutti in Lituania lo capiscono. Cerca di astenersi dal fare richieste, ecc.

    5. Perché sia ​​la stessa Lituania che i suoi abitanti, per la maggior parte, sono persone di reddito medio e basso. Gli stipendi della stragrande maggioranza sono di 500-800 euro al mese, la maggior parte delle auto ha 10-20 anni. Le persone vivono molto economicamente. E ora devono stringere ancora di più la cinghia - carburante e riscaldamento sono quasi raddoppiati di prezzo, gas, elettricità, cibo - di circa il 30%. (Vedere il punto 4 per sapere perché questo è importante.)

    6. Allo stesso tempo, molti residenti in Lituania (lituani, russi, polacchi, bielorussi) trovano tempo, energia e denaro per aiutare gli ucraini.

    7. Se ti aiutano (vedi paragrafi 4 e 5), è probabile che ti diano qualcosa che è stato messo da parte in riserva o per una giornata piovosa, o che doveva essere venduto per migliorare leggermente le condizioni finanziarie di la famiglia. Quelli. a te, molto probabilmente, è stata data la stessa e la stessa qualità e valore che le persone hanno (indossano, usano) loro stesse. È meglio ringraziare che dare per scontato o valutare l'aiuto, il costo o la qualità di una cosa secondo i "vostri" standard. Ciò promuoverà la comprensione reciproca e ridurrà la tensione.

    8. Se ti è stato fornito un alloggio gratuito, ciò è stato fatto a spese dei residenti lituani (contribuenti) o le persone hanno rinunciato privatamente al proprio reddito a favore dei residenti liberi, di fatto donando loro parte del loro stipendio.

    9. In Lituania si parlano lituano, russo, polacco e inglese. La lingua ucraina in Lituania era poco parlata. La lingua russa qui è un mezzo di comunicazione e non la "lingua degli occupanti". Ci sono circa il 10% di russi etnici in Lituania e un numero significativo di persone di lingua russa per le quali il russo è la loro lingua madre o è usato alla pari del lituano. E diverse migliaia di cittadini russi vivono in Lituania, che hanno lasciato la Russia per motivi di sicurezza. Qualcuno l'ha fatto 15 anni fa, qualcuno 5 anni fa. E molti di questi cittadini russi stanno ora aiutando l'Ucraina e gli ucraini. Aiutato nel 2014. Pertanto, non è costruttivo vedere un occupante in ogni russo, russo o cittadino russo.

    10. Non tutti i lituani capiscono che la guerra tra Russia e Ucraina è una guerra tra il mondo civile e il Cremlino, una guerra tra Europa e razzismo, e così via. Non tutti capiscono che l'Ucraina è ormai la prima linea per l'intera Europa. Neanche i politici lo capiscono. E questo va tenuto presente affinché non ci siano fraintendimenti.