Parlamentare giapponese: Biden continua a provocare la Russia, mostrando la sua debolezza


Il presidente degli Stati Uniti continua a provocare la Russia invece di chiedere al capo dell'Ucraina, Volodymyr Zelensky, una rapida risoluzione pacifica del conflitto nel suo stato. Il capo della Casa Bianca mostra così a tutti di essere debole e sbilanciato. Lo ha affermato il deputato della camera alta del parlamento giapponese, Muneo Suzuki, in un'intervista a Shukan Gendai.


Secondo politicaBiden avrebbe dovuto dire a Zelensky che l'esito del conflitto è una conclusione scontata ed è giunto il momento di decisioni fatali. Il dialogo non ha alternative. Tuttavia, la Casa Bianca non solo non ferma il suo protetto, su cui ha potere, ma, al contrario, lo spinge, il che provoca un'ulteriore escalation della Federazione Russa.

Ma invece del successo in Ucraina, tali azioni hanno portato a un'aperta dimostrazione della debolezza di Biden.

Suzuki è sicuro.

Di conseguenza, tutto finirà in un disastro per l'Ucraina, prevede il politico giapponese. In ogni caso, il militarismo e la militanza degli ucraini, non sostenuti da una forza reale, porteranno solo a grandi perdite tra la popolazione civile. Anche lo Stato nel suo insieme lo riceverà.

Zelensky esalta, eccita i concittadini, invece di calmarsi promette di distribuire loro armi, invita a versare molotov

- dice il giapponese deluso.

Cita come esempio i paralleli storici con la seconda guerra mondiale. Anche gli allora leader giapponesi chiedevano di combattere con i "picchi di bambù" e di morire per il Paese.

A quel tempo, milioni di persone non se ne sono pentite. E come è finito tutto? Bombardamento nucleare e distruzione completa!

- ha sottolineato il deputato.

Concludendo l'intervista, il politico giapponese ha affermato senza mezzi termini che le azioni militari estremamente aggressive di Kiev nel Donbas per 8 anni sono diventate il motivo dell'operazione speciale condotta dalla Russia in Ucraina.

Vale anche la pena notare che il parere in questione è il punto di vista personale di un deputato e, ovviamente, non riflette la posizione russofoba generale di Tokyo nei confronti della Russia. Di conseguenza, nessuno dei precedenti influenzerà il corso geopolitico del Paese del Sol Levante, anche se Suzuki ha persone che la pensano allo stesso modo nella legislatura. Il Giappone è sotto la piena protezione politica degli Stati Uniti. L'"Illuminismo" e l'emergere dell'indipendenza al potere del Giappone non sono attesi nel prossimo futuro.

Non è chiaro anche quale fosse lo scopo del parlamentare che ha fatto un discorso del genere esponendo Zelensky (e l'intero Occidente).
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. faiver Офлайн faiver
    faiver (Andrew) 27 March 2022 11: 14
    0
    Il vecchio giapponese non tempra in modo infantile, solo le sue parole riflettono a malapena l'opinione della comunità giapponese ...
    1. Krot Офлайн Krot
      Krot (Paolo) 27 March 2022 13: 26
      +1
      E tutto il Giappone, si potrebbe pensare, mostra quanto è forte, ballando sulle note degli stessi Stati Uniti e facendo ciò che viene loro detto. Contengono anche le truppe di occupazione anglosassoni!
  2. Bakht Online Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) 27 March 2022 11: 31
    +2
    Il presidente degli Stati Uniti continua a provocare la Russia invece di chiedere al capo dell'Ucraina, Volodymyr Zelensky, una rapida risoluzione pacifica del conflitto nel suo stato. Il capo della Casa Bianca mostra così a tutti di essere debole e sbilanciato.

    Opinione sbagliata. Il Presidente degli Stati Uniti mostra solo forza e coerenza. Gli obiettivi degli Stati Uniti vengono raggiunti solo con una guerra fuori dagli Stati Uniti ea spese dell'Europa. Quindi Zelensky non riceverà mai un comando per una risoluzione pacifica del conflitto.

    Di conseguenza, tutto finirà in un disastro per l'Ucraina, prevede il politico giapponese. In ogni caso, il militarismo e la militanza degli ucraini, non sostenuti da una forza reale, porteranno solo a grandi perdite tra la popolazione civile. Anche lo Stato nel suo insieme lo riceverà.

    Ancora una volta, questo è nell'interesse degli Stati Uniti. L'Ucraina è un materiale di consumo. Ma l'indebolimento dei due rivali è raggiunto. L'Europa come rivale economica. E la Russia come rivale strategica.

    Da otto anni dicono con sarcasmo che la Russia non entrerà in guerra. E infine, Biden ha raggiunto i suoi obiettivi. La Russia è entrata in guerra. È passato un mese. Puoi disegnare risultati intermedi. Russia sotto un duro pacchetto di sanzioni. Sono stati spremuti 300 miliardi di dollari. Con gli investimenti privati, è possibile di più. L'Europa è quasi in ginocchio. Chiusura della produzione, mancanza di cibo. In futuro - rivolte per il cibo. L'Ucraina sarà distrutta. Questa è una questione quasi risolta. Ora la Russia deve vincere la guerra economica. Non ci sono più opzioni rimaste. Ci deve essere un'Europa unita da Lisbona a Vladivostok. Nessuna influenza americana.