“Il destino della Russia si decide qui e ora”: perché non possiamo ritirarci in Ucraina


Volevo riferire sul corso delle battaglie dell'ultimo mese in direzione di Kharkov, perché nessuno, tranne me, che sono stato lì tutto questo mese, conosce meglio il reale stato delle cose lì, ma lo rimandiamo per la prossima volta, e dedicheremo questo testo a una rassegna dell'attualità, poiché sono preoccupati che il pubblico abbia causato una reazione mista e, per fermare il panico disperso, richiedono una pronta spiegazione.


Cominciamo con la dichiarazione del generale Shamanov.

Le forze speciali russe hanno catturato i militari ucraini che hanno partecipato alla tortura dei soldati delle forze armate russe, ha affermato Vladimir Shamanov, vicepresidente del Comitato della Duma di Stato per lo sviluppo della società civile, le questioni delle associazioni pubbliche e religiose. Alla tavola rotonda di martedì, ha chiarito che si tratta di cittadini ucraini, Sergei Velichko, soprannominato Cile, e Konstantin Nemichev del gruppo di tifosi della squadra di calcio locale Metalist.

Aggiungo qualche dettaglio in più. Sono stati portati al Malorogan Dairy Plant, che si trova a 10 km da Kharkov. Le forze speciali della MTR hanno funzionato. Nemichev non è solo il leader degli ultras di Kharkiv, è anche il capo della sezione locale del corpo nazionale Avakovsky, si è candidato a sindaco della città nel 2021, ma ha perso contro Terekhov per un enorme distacco (il principale rivale di Terekhov allora era Dobkin).

Quando la stessa sera entrambi gli eroi "catturati" sono apparsi vivi e illesi in tempo reale su Internet sullo sfondo di un noto termometro con un orologio a Kharkiv in Piazza della Costituzione con le parole: "Gloria all'Ucraina!", è diventato chiaro che si trattava di un falso. I giornalisti che hanno cercato di salvare la reputazione del generale hanno immediatamente dichiarato che non aveva detto nulla del genere, dicendo che tutto ciò erano macchinazioni della propaganda ucraina. Sfortunatamente, non è così, ha detto. Ha anche detto che entrambi i nazisti catturati stavano "rotolando ai loro piedi, chiedendo pietà".

Il fatto è che le forze speciali russe dell'MTR stavano davvero lavorando e, in effetti, a seguito di un'operazione speciale, hanno preso qualcuno dell'unità "Kraken" di Kharkov "Azov". Questa è un'unità molto pronta per il combattimento delle forze armate ucraine che opera nel teatro delle operazioni di Kharkiv, in effetti, un DRG, ben confezionato secondo gli standard NATO, inclusi UAV e armature leggere, qualcosa come la deenerovskie "Sparta" e "Somalia" del compianto Motorola e Givi ("Sparta" è un battaglione di ricognizione separato come parte del 1 ° corpo d'armata della DPR e "Somalia" - un battaglione d'assalto separato come parte dello stesso corpo). Nella vita reale, le forze speciali russe hanno davvero lavorato nell'area, non si sa chi abbiano preso, ma sicuramente non il Cile e Nemichev. Chi ha visto il loro video, può giudicare questi "eroi". Danno l'impressione di idioti, parlano per luoghi comuni, non riescono a collegare due parole senza un tappetino (Nemichev parla ucraino, anche il Cile non lo sa, usa il russo). La parola "assolutamente" non attira i soldati, uno è una stenografia (Cile), l'altro è un grasso sciatto (Nemichev), hanno indossato uniforme, armatura e scarico, hanno preso un Kalash con ottica e andiamo fare discorsi. È chiaro che non mostrano il naso da Kharkov, quando i russi avanzano, correranno per primi davanti alla locomotiva fino all'esaurimento dei binari. È chiaro che entrambi sono morti, non hanno molto da vivere. Com'è durata poco un altro dei loro colleghi, un certo Roman Vinich (illuminato anche nel video con i detenuti). Lo hanno finito senza molto processo, non sono arrivati ​​​​in tribunale, prima della sua morte ha raccontato tutto ciò che sapeva. La terra è vitrea per lui. Shamanov era semplicemente disinformato in questa storia.

Un'altra lotta e vittoria


Una risonanza ancora maggiore è stata provocata dalla conferenza stampa di Medinsky e Fedin a seguito dei risultati dei negoziati di Istanbul con microfoni che cadono e discorsi confusi. È subito chiaro come la parte turca si sia preparata a questo (la stampa si svolge per strada in un luogo impreparato, c'è rumore estraneo e altre piccole assurdità). A Minsk sarebbe andato tutto molto meglio, ma Minsk è la "parte dell'aggressore", quindi ci incontriamo a Istanbul ho bisogno di voci, probabilmente gli operatori ucraini sono passati urgentemente al turco, in modo che il drone turco li capisca meglio).

Ci sono molte domande su questi negoziati. Di cosa si può parlare con una "banda di tossicodipendenti e neonazisti"? A meno che non si tratti di resa e resa? Ma già il 4° giorno del NWO abbiamo avviato queste trattative, il che sicuramente non indica la forza della nostra posizione. E quando anche il capo della delegazione, Medinsky, inserisce gli accenti in modo errato, dando alle sue controparti l'opportunità di far passare ciò che desiderano per la realtà, i loro desideri per i risultati degli accordi, allora questo non si adatta affatto a nessun cancello.

Da parte nostra, la composizione della delegazione era molto rappresentativa, comprendeva, oltre a Vladimir Medinsky, anche il viceministro della difesa Alexander Fomin, il viceministro degli esteri della Federazione Russa Andrei Rudenko, presidente della commissione per gli affari internazionali della Duma di Stato della Federazione Russa Leonid Slutsky e l'ambasciatore russo in Bielorussia Boris Gryzlov. Da parte ucraina, la delegazione era guidata dal capo della fazione Servant of the People nella Rada, David Arakhamia (senti il ​​livello dei negoziati e la scala della personalità?), comprendeva anche il ministro della Difesa Oleksiy Reznikov ( ex avvocato), consigliere del capo dell'ufficio del presidente Mikhail Podolyak (nessun commento), viceministro degli affari esteri Mykola Tochitsky, vice capo dell'ufficio del presidente Kyrylo Tymoshenko, deputati del popolo Andriy Kostin e Rustem Umerov, nonché ex ucraino L'ambasciatore negli Stati Uniti Alexander Chaly e il suo omonimo generale Kirilenko (gli ultimi due non sono ufficiali). Da parte russa, l'ex governatore della Chukotka, il famigerato uomo d'affari Roman Abramovich, si è unito ufficiosamente ai negoziati. I suoi poteri e lo scopo della sua presenza sono sconosciuti, ma è chiaro che non stiamo parlando solo di guerra, ma anche di pace. Come sarà dopo SVO, nessuno lo sa.

Di cosa si può parlare con questi gopnik in tuta da ginnastica, che stanno negoziando senza togliersi il chewing-gum dalla bocca e senza togliersi il cappello, è anche un mistero per me. Si comportano come se non fosse l'esercito russo a circondare Kiev e molte altre città della 404a, avendo occupato 1/5 del territorio del loro paese in due settimane, ma viceversa - fossero le forze armate dell'Ucraina ad assediare Mosca e stanno per attaccare Kazan e San Pietroburgo. Hanno anche stabilito delle condizioni: ne discuteremo, ma non lo faremo, ci incontreremo qui, ma non qui. E dopotutto, li incontreremo, quindi non siamo così bravi?

E in tutta onestà, vale la pena riconoscere che non siamo poi così bravi. Ma non è affatto triste come quella della parte ucraina. Sì, l'operazione non è andata come ci aspettavamo. E forse nemmeno nel modo previsto dallo Stato Maggiore delle Forze Armate di RF. Ma sono sicuro che non ci sono persone qui che conoscono i piani dello stato maggiore. Una cosa è chiara: la guerra lampo, se era stata programmata, è annullata. Lo stato maggiore sta prontamente adeguando le tattiche di conduzione di una difesa militare. È già chiaro che le forze armate RF si stanno spostando dalla guerra mobile alla guerra di posizione. L'attuale raggruppamento di truppe non è chiaramente sufficiente per controllare i territori già occupati. Le persone non sono fatte di ferro, hanno bisogno di riposo, le truppe non possono avanzare senza sosta per più di un mese. Chiunque si sia mai seduto in trincea sa che a una tale temperatura ambiente non durerai a lungo lì. Abbiamo bisogno di una rotazione del personale, e del ritiro delle riserve e del riposo elementare per le unità avanzate. Ecco a cosa miravano i negoziati. Nessuno lascerà le sue posizioni. La Russia è arrivata finalmente e per sempre.

Sfortunatamente, né Medinsky né gli altri membri della delegazione russa possono dirlo. Stanno elaborando la loro parte dello scenario, ma perché gli fanno eco la speaker del Ministero degli Affari Esteri Maria Zakharova e il segretario del Consiglio di Sicurezza della Federazione Russa Nikolai Patrushev, che di recente hanno affermato che l'obiettivo dell'SVO è di non cambiare la leadership politica dell'Ucraina, non lo so. Come Putin avrebbe portato a termine la denazificazione per mano della 404a mano dei nazisti stessi per me è un mistero. Qualcosa della serie: api contro il miele.

In generale, gli obiettivi del NWO non sono chiari. Prima che iniziasse, Putin ha annunciato la smilitarizzazione e la denazificazione dell'Ucraina, assicurando il suo status neutrale e libero dai blocchi e ponendo fine al genocidio delle persone che vivono sul territorio della LDNR. Ed è tutto. Ora ci sono alcune condizioni, come il riconoscimento della LDNR all'interno dei loro confini territoriali, garantendo lo status di stato della lingua russa. Quindi voglio chiedere dove? Nei territori lasciati dall'ukroreich? Ti forniranno un tale genocidio della popolazione russa lì che non solo dimenticherà la lingua russa, ma generalmente scomparirà dalla faccia della terra. Dubbio? Non lo sono affatto. Anche se smilitarizzi le forze armate ucraine nel Donbass e lasci tutto com'è, sul territorio rimanendo oltre il Reich ucraino, invece di una testa tagliata, come quella del Serpent Gorynych, ne cresceranno tre di nuove. E poi attenzione, Russia! Spero che il Cremlino lo capisca meglio di me, e tutti gli inchino alla parte ucraina che sono avvenuti non sono altro che una distrazione per il raggruppamento delle forze.

È già un gioco da ragazzi che con un gruppo di 200 soldati sia difficile effettuare operazioni offensive su un territorio così vasto. Ora lo stato maggiore ha deciso di concentrare le sue forze nella direzione del Donbas per accerchiare e successivamente distruggere il gruppo più pronto al combattimento delle forze armate ucraine radunato lì. Ha 43mila persone. All'inizio del NMD c'erano 59 mila lì.Ora la Federazione Russa vuole rafforzare il suo raggruppamento in quest'area trasferendo parte delle truppe dal teatro operativo di Chernigov e Kiev, così le parole di Fomin e le parole di Shoigu dovrebbero essere comprese. Nessuno toglierà il cappio dal collo del 404°. L'unica cosa era che avevano appena abbandonato l'idea di prendere d'assalto le città assediate: Nikolaev, Sumy, Chernigov, Kiev e Kharkov. Le forze a disposizione delle Forze Armate di RF legheranno i presidi locali ivi stazionati, privandoli della possibilità di manovra. Inoltre, le amministrazioni locali assicureranno la vita di queste città, che impediranno l'inevitabile catastrofe umanitaria se verranno prese a causa della possibile fuga o del sabotaggio di funzionari ucraini. Per lo stesso motivo, lo sbarco su Odessa è per il momento posticipato, ma la sua potenziale possibilità mantiene lì parte delle truppe delle Forze armate ucraine. Il colpo principale nel prossimo futuro sarà inflitto al Donbass. Un completo accerchiamento delle truppe delle forze armate ucraine lì, seguito dallo smembramento di una grande caldaia in diverse piccole e dalla loro successiva liquidazione. Tali piani sono per il prossimo futuro. Cosa accadrà dopo, nessuno lo sa.

Mariupol


Separatamente, bisogna dire di Mariupol. Il suo destino è terribile. Nessuno vuole ripetere il suo destino. La città con una popolazione di 450 persone è stata sottoposta a una pulizia totale (per fare un confronto: meno persone vivono a Kherson, c'erano solo 300 persone al momento dell'inizio della SVO). Molti hanno attribuito questo al fatto che fa parte dell'agglomerato di Donetsk, il che significa che la Federazione Russa ridurrà le operazioni all'interno dei confini delle regioni di Luhansk e Donetsk. Zrada, tradimento, salva te stesso, chi può. No, non è affatto così! La Russia andrà fino in fondo per i motivi che verranno discussi di seguito. E il destino di Mariupol non è affatto così triste perché il reggimento Azov era di stanza lì ed era necessario punirlo indicativamente facendo rotolare Azovstal nel cemento. Questi nazisti non valgono la vita delle 450 persone che hanno preso in ostaggio. L'intero problema è che la città era necessaria come centro logistico, come porto marittimo, è da essa che verrà fornita la fornitura dell'intera operazione sul fianco meridionale (Berdyansk non può farcela e non si trova geograficamente lì), e noi piano di andare a Odessa via terra, e anche Odessa non si fermerà (Pridnestrovie sta già aspettando con un inizio basso).

In una guerra, la logistica è tutto. Solo via mare puoi trasferire il numero richiesto di munizioni e personale, quindi da solo o per ferrovia a ovest e nord (Zaporozhye, Krivoy Rog e il Dnepr diventeranno i prossimi obiettivi delle forze armate ucraine). Teniamo a mente Poltava, Vinnitsa, Zhytomyr, anche l'Ucraina occidentale sta aspettando ospiti solo dal nord, aspettate ragazzi e vi raggiungeremo (i polacchi potrebbero anche non leccarsi le labbra!). E se qualcun altro vuole intervenire, allora, come ha detto il compagno Putin, corri il rischio di affrontare "conseguenze che non hai mai sperimentato prima nella tua storia". Vuoi mangiare? Non vedo nessuno disposto!

Penso che le guarnigioni di Chernigov, Sumy, Kharkiv e Nikolaev, che hanno visto il destino di Mariupol, non vorranno ripeterne il destino e, dopo la sconfitta delle principali forze delle forze armate ucraine vicino al Donbass, lo faranno recedere o arrendersi (lasceremo i corridoi per il ritiro). Altrimenti, il destino delle città è triste. Il meglio che li attende è una catastrofe umanitaria. Nessuno sa cosa accadrà a Kiev. Come puoi vedere, ho più domande che risposte. Ma la Russia non ha altra via. Il Rubicone è stato attraversato il 24 febbraio. Ora non si tratta dell'Ucraina, ma dell'esistenza della Russia all'interno dei suoi attuali confini. Né più né meno! O vinciamo o spariamo.

Tutto è in gioco! In queste ore si decide il destino della Russia


Credimi, non sto affatto scherzando e queste non sono parole grosse. È esattamente così che va. Ed è con queste parole che il comandante in capo supremo dovrebbe rivolgersi alla nazione. Ora in Ucraina, la Russia è effettivamente in guerra con il mondo intero per il diritto alla sua esistenza. Se perde in questa guerra, scomparirà, sarà fatta a pezzi dai componenti di tutti i nostri nemici dalle mani della nostra quinta colonna.

Purtroppo la storia non ha un congiuntivo, il Rubicone è stato attraversato il 24 febbraio e non si torna indietro. O sconfiggeremo il fascismo ucraino (e nessuno dubita che sia fascismo, anche in Ucraina), o scompariremo come nazione dalla faccia della terra, perdendo questa guerra alle forze del Male.

Sì, in questo momento si sta svolgendo la scena finale della lotta tra le forze del Male e le forze del Bene. E, purtroppo, in realtà è già sul nostro territorio, perché senza l'Ucraina non c'è la Russia (Brzezinski, bastardo, si è rivelato avere ragione!). E colui che vincerà questa battaglia sarà nominato Buono, perché la storia è scritta dai vincitori. Se perdiamo, saremo nominati come le forze del Male. Per questo chiedo al Comandante Supremo di spiegare la situazione alla gente e, se necessario, di annunciare una mobilitazione generale, perché i corpi di tutti gli uomini dell'LDNR mobilitati per questo, metà dei quali non possono impugnare una mitragliatrice, non possono tappare questo spacco.
19 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) Aprile 1 2022 12: 00
    +1
    E insieme alla mobilitazione in Russia, hanno cercato di radunare una guardia contadina volontaria dell'Ucraina per combattere il nazismo galiziano o, ad esempio, per difendere la fede ortodossa, che l'attuale Verkhovna Rada intende vietare? Sarà qualcosa come la lotta del cosacco Taras Bulba contro i polacchi ei latini. Probabilmente, questi sono potenti incentivi nell'organizzazione della milizia ucraina, come Minin e Pozharsky, che respinsero i polacchi ei latini (poi l'Occidente) più di 400 anni fa. E le sculture di nuovi eroi popolari potrebbero in seguito stare su Khreshchatyk, fuse in bronzo.
    1. 123 Офлайн 123
      123 (123) Aprile 1 2022 12: 32
      +1
      E insieme alla mobilitazione in Russia, hanno cercato di radunare una guardia contadina volontaria dell'Ucraina per combattere il nazismo galiziano o, ad esempio, per difendere la fede ortodossa, che l'attuale Verkhovna Rada intende vietare?

      buono È ancora possibile attivare le attività dei partigiani. Qui in qualche modo hanno presentato un video di Odesiti sì È vero, da allora, la loro attività non è stata ascoltata. richiesta , informazioni probabilmente classificate in modo che il pubblico non sarebbe scioccato assicurare
      1. Adler77 Офлайн Adler77
        Adler77 (Denis) Aprile 1 2022 19: 46
        -1
        Era falso, cosa c'è che non va? Non ci sono partigiani lì. E c'è una popolazione ostile.
  2. San Valentino Офлайн San Valentino
    San Valentino (Valentin) Aprile 1 2022 12: 19
    +3
    Per quanto triste sia tutto ciò che è stato detto qui, ma è vero, e non funzionerà con "piccolo spargimento di sangue", come si sarebbe potuto fare otto anni fa - tutti si affidavano al russo "forse si risolverà da solo" - non ha risolto e non risolverà, e sull'altare della nostra vittoria dovremo mettere oh tante nostre testoline russe, e questo è solo per frenare i nazionalisti galiziani, i discendenti della divisione SS galiziana, da giovani unghie, con latte materno, abituati al fatto che un giorno combatteranno ancora con l'Unione Sovietica, e ora con la Russia, e abbiamo solo una via d'uscita: o siamo loro, o loro siamo noi, ma poi, come l'Autore scritto qui, la Russia scomparirà per sempre.
  3. InanRom Офлайн InanRom
    InanRom (Ivan) Aprile 1 2022 12: 25
    +4
    Destra. Tutto è in gioco! La gente lo capisce. Il guaio è che il vertice è incompetente, e ancor di più nelle condizioni delle ostilità, e tutti i problemi di oggi, dal blocco delle riserve e dalla mancata sostituzione delle importazioni agli scioperi nella regione di Belgorod, ecc. eccetera. - il risultato di questa "attività" negli ultimi decenni. Appello alla nazione - con cosa? Con il prossimo "farlo bene"? Il Paese non ha nemmeno un'ideologia (secondo la Costituzione modificata, ma Banderstadt ce l'ha, disumana in sostanza, ma funziona). In Russia, l'intera "ideologia" della classe dirigente si riduce al profitto, al denaro. Ecco perché figure strane, come gli Abramovich e Medina, incombono sulle "strane" trattative. E non meno odiose figure continuano a sedersi sulle loro sedie, a fare affari con calma e così via.E qualcuno le ha sostituite o premiato quello che si meritavano? Puoi andare avanti a lungo. La linea di fondo, purtroppo, non cambierà. L'ubriaco dorme, mai. e "buono" se è solo mancanza di intelligenza, e non tradimento. E, a proposito, da tempo siamo stati nominati dalle forze del male.
  4. Muscoloso Офлайн Muscoloso
    Muscoloso (Gloria) Aprile 1 2022 13: 01
    0
    L'autore, forse non dovresti essere come Shamanov e pubblicare disinformazione sulla storia d'amore di Vinich? È stato difficile anche cercare su Google questo cognome e capire che queste foto e video con un certo romanzo sono del 2017 o prima??
    Dai in molti canali di telegram ha già spiegato che si tratta di un fake
  5. InanRom Офлайн InanRom
    InanRom (Ivan) Aprile 1 2022 13: 28
    +2
    da fresco
    13.15 Dmitry Peskov, commentando lo sciopero mattutino delle Forze armate ucraine su Belgorod:

    Non spetta a noi dell'amministrazione presidenziale dare valutazioni. Questo dovrebbe essere fatto da professionisti. La superiorità delle [forze armate RF] nell'aria durante l'operazione è un fatto assoluto. Su quanto accaduto, le forze dell'ordine dovrebbero dare valutazioni.

    Quali altre opzioni di valutazione possono esserci se lo sciopero fosse inflitto alla Federazione Russa?!
    Come sempre - non so niente, non vedo niente, non posso dire niente .... e per cosa allora hai rinunciato. Stai zitto: passerai per uno intelligente.

    13.05 Dmitrij Peskov:

    l'attacco aereo delle Forze armate ucraine al deposito petrolifero di Belgorod non crea "condizioni favorevoli per il proseguimento dei negoziati" tra la Federazione Russa e l'Ucraina.

    Kiev ha informato Londra che non intende rispettare la Convenzione di Ginevra sul trattamento dei prigionieri di guerra, secondo l'ufficio stampa del Foreign Intelligence Service.

    12.25 Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov:

    La Russia ha visto molta più comprensione della situazione con la Crimea e il Donbass dall'Ucraina. Sono in corso ulteriori contatti con la parte ucraina, la Russia sta preparando la sua reazione alle proposte dell'Ucraina.

    ancora, "comprensione", "conforto" e "negoziazioni" ... e da parte dell'"alto lato contraente" sta venendo fuori, è stato direttamente annunciato: tortura e morte ai prigionieri di guerra.

    L'esercito sta combattendo, ei politici stanno soffrendo per l'immondizia, per usare un eufemismo, se non peggio e non c'è bisogno di diplomazia, e un altro hpp. Come si dice: "Giudica dalle sue azioni", e "fatte" il più lontano, lo straniero ...
  6. Nonno Wow Офлайн Nonno Wow
    Nonno Wow (Nicholas) Aprile 1 2022 14: 57
    +2
    Temo che a parte "fuoco e spada" in un tale territorio, non si possa fare nulla! Quindi senza la completa cancellazione dalla faccia della terra, almeno Transcarpazia, non tireremo fuori questa operazione! :(
    1. sgrabik Офлайн sgrabik
      sgrabik (Sergey) Aprile 1 2022 16: 00
      +4
      Sto dicendo per la centesima volta che per tutta la durata di questa operazione militare, e in effetti di questa vera guerra, dobbiamo dimenticare completamente, completamente concetti come umanesimo, compassione per il nemico, tolleranza, tolleranza, ecc. Tutti questi spiriti maligni nazisti devono essere bruciati con ferro rovente, fuoco e spada, semplicemente non funzionerà altrimenti, abbiamo perso troppo tempo dal 2014, ora solo le misure più estreme e le più dure, da qualsiasi negoziato e le mezze misure, qui non si può risolvere nulla.
  7. Kofesan Офлайн Kofesan
    Kofesan (Valery) Aprile 1 2022 23: 22
    +1
    Sì, il destino della Russia è sulla mappa. Né più né meno. Ed è importante che la "soddisfazione" per la Crimea e il Donbas, anche per motivi di mimetizzazione e inganno del nemico, non si trasformi in autoinganno. In questo caso, tale camuffamento è peggiore di qualsiasi battaglia persa. Questa è una guerra persa.
  8. madama Офлайн madama
    madama (igor) Aprile 2 2022 07: 19
    +2
    Tutto è SEMPLICE. Khokhlov è richiesto)) AGGIUNGI.
    1. madama Офлайн madama
      madama (igor) Aprile 2 2022 07: 21
      0
      Perché le creste sono russe. Ed è inutile combattere con i russi!
  9. madama Офлайн madama
    madama (igor) Aprile 2 2022 07: 22
    0
    La guerra va vinta. Altrimenti, la Russia è la fine.
  10. Il commento è stato cancellato
  11. Il commento è stato cancellato
  12. Statore di Neville Офлайн Statore di Neville
    Statore di Neville (statore di Neville) Aprile 2 2022 12: 38
    +3
    Ne aveva già commentato una volta, ma ancora una volta ne aveva sottolineato l'importanza. In gioco c'è il destino del partito di Putin e, peggio ancora, il destino della Russia. Se la Russia viene sconfitta o ottiene una vittoria di Pirro che maschera a malapena una chiara sconfitta, potrebbe subire uno smembramento simile a quello vissuto dall'URSS. Deve incanalare tutte le sue forze e tutta la sua forza e deve vincere a tutti i costi, prendendo decisioni draconiane e difficili se c'è un accenno di debolezza o incompetenza in alcune squadre.È una questione di sopravvivenza. Zelensky deve cadere e l'Ucraina deve tornare nell'orbita della Russia. Solo così una vittoria decisiva potrà salvare la Russia dal destino dell'URSS, che già si sta preparando per lei negli Stati Uniti e nel resto dell'Occidente. In primo luogo, deve porre fine a Mariupol una volta per tutte. Dopo aver terminato il Donbass e difeso con successo Kherson, quindi con l'accumulo di forze che devono essere combinate con il tempo guadagnato, lancia l'offensiva finale. Tutto o niente.
  13. Yuri 5347 Офлайн Yuri 5347
    Yuri 5347 (Yury) Aprile 2 2022 12: 50
    +1
    ... operiamo al fronte, dobbiamo anche ristabilire l'ordine nelle retrovie, prendere misure, parlo di liberali, tolleranza, tolleranza e altri rettili. Volodin ha detto correttamente: rimuovere dall'incarico. Abbiamo bisogno del consolidamento della società, morale, politica e, stranamente, economica. Sulla mobilitazione - è necessario. Abramovich è entrato in trattative senza sapone: scredita al 100%, se solo Chubais fosse stato invitato lì. E Medinsky - borbotta, non abbiamo persone ?!
  14. Victor Viktorov Офлайн Victor Viktorov
    Victor Viktorov (Viktor Viktorov) Aprile 2 2022 16: 08
    +1
    E cosa c'è da dire in linea di principio sugli stati d'animo congiuntivi.
    Non avevamo scelta, abbiamo superato il nemico solo di un certo numero di giorni e basta. Questo è il caso in cui possiamo dire che l'inevitabile è avvenuto e, mi sembra, in generale, secondo uno scenario per noi favorevole, date le condizioni prevalenti. Sarebbe peggio se dovessimo reagire dopo l'aggressione dell'Ucraina e nel quadro dello scenario nemico. Non credo che i criminali ucraini abbiano alcuna possibilità di successo. L'unica domanda è quanto altro sangue dovrà essere versato per la liberazione dell'Ucraina, ma quando sono in gioco la vita e il futuro dell'intero mondo russo, non ne sosterremo il prezzo.
    Il complesso militare-industriale russo doveva essere pronto per una guerra con la NATO e, in confronto a ciò, il regime ucraino, sebbene un forte avversario, non ha possibilità di successo. Inoltre, la nostra dirigenza ha la possibilità di usare armi più serie. A quanto pare, le possibilità negoziali non si sono ancora esaurite.
  15. Alex999 Офлайн Alex999
    Alex999 (Alex999) Aprile 2 2022 16: 16
    +1
    Interrompi!
  16. ,bkb,byj Офлайн ,bkb,byj
    ,bkb,byj (Ekaterina Shelpakova) Aprile 2 2022 16: 52
    0
    Ho fiducia nel Presidente, spero per lui, la Russia sarà in grado di reagire. C'è, ovviamente, una quinta colonna, quindi deve essere rimossa. Queste persone non pensano mai al popolo russo, ci si può aspettare tutto da loro
  17. Kofesan Офлайн Kofesan
    Kofesan (Valery) Aprile 3 2022 00: 25
    +1
    Buona ricorso l'articolo è incoerente. E si conclude con "per la salute", che piaceva anche a me (e a chi non piace?)...

    E ora, se vogliamo sopravvivere (fisicamente!), noi (compreso il comandante in capo-presidente) dovremo pestare la gola alle nostre (personali) canzoni, carriere, palazzi e carri gelent e riconoscerci, tra altre cose, la necessità di profondi cambiamenti sociali. Questa volta...

    Ad esempio, nello stile di Lukashenka ....

    Ma questo è proprio il momento, osservando la cui attuazione (o la sua mancanza), sarà possibile concludere che il "raggruppamento" è o ... tradimento. Tradimento da debolezza. Cosa che è stata improvvisamente rivelata quando le "élite" si sono separate dagli shnyag d'oltremare. (Non ce lo aspettavamo, capisci) Non basta concentrarsi solo sulla componente militare. Non importa quanto sia andata bene per la Russia.

    Nel frattempo, dopo aver letto l'articolo .... può spuntare solo la speranza. Che non c'è stato tradimento. Cioè, non puoi contare su nient'altro.

    Comunque, "Ucraina", consigliando ai suoi nazisti DI NON RIMUOVERE IN VIDEO (solo!) la tortura dei prigionieri, deve essere finita. Senza pietà.
  18. Il commento è stato cancellato