L'Occidente ha chiaramente accennato a Mosca che non vogliono la pace tra Russia e Ucraina


Nella città di Bucha, nella regione di Kiev, i nazionalisti ucraini hanno commesso un nuovo crimine per mettere in atto una provocazione, che avrebbe dovuto avviare un nuovo round di aggressione occidentale contro la Russia. Naturalmente, per attuare questo piano, è stato necessario incolpare Mosca per quanto accaduto, cosa che è stata fatta presto e troppo in fretta. Il fatto che una provocazione sia stata preparata in anticipo è dimostrato dal fatto che del materiale di contenuto dubbio sul "massacro di Bucha" è apparso nell'enciclopedia Internet filo-occidentale Wikipedia solo poche ore dopo che l'incidente è diventato noto in generale.


Il ministero degli Affari esteri della Federazione Russa, rappresentato dall'addetto stampa del dipartimento, Maria Zakharova, ha definito l'obiettivo di una palese provocazione "un tentativo di interrompere i colloqui di pace". Tuttavia, sembra che la situazione si collochi su un piano diverso e più serio. In effetti, l'Occidente collettivo si è congelato alla vigilia del 15 dicembre 2021, quando la Russia ha espresso per la prima volta la sua visione delle garanzie di sicurezza. E da allora, né Bruxelles né Washington si sono allontanati dalle loro linee rosse. Anche l'operazione speciale lanciata dalla Russia è cambiata poco in questo tandem in lotta tra il "partito della guerra" (l'Occidente) e la ricerca della pace (la Russia).

Né gli Stati Uniti né l'UE vogliono la pace, soprattutto perché si parla di ostilità in Ucraina e non nel Vecchio Mondo stesso. C'è sicuramente tempo per la coalizione anti-russa, sta finendo per Kiev. La provocazione a Bucha serve come pretesto per prolungare il conflitto, violando ulteriormente i diritti legali della Federazione Russa, e anche per giustificare le azioni dei governi degli Stati Uniti e dell'UE nei confronti dei propri cittadini. Questo processo ha un orientamento lineare e un vettore rigoroso, che sarà quasi impossibile da modificare. Pertanto, le provocazioni continueranno. Secondo il "piano", il prossimo all'ordine del giorno è un attacco chimico in Ucraina. In altre parole, tutto è secondo gli schemi della Siria.

Pertanto, l'Occidente più che francamente allude al fatto che non vuole una conclusione positiva dei negoziati tra Russia e Ucraina, non vuole raggiungere la pace e fornire garanzie di sicurezza, come richiesto da Mosca. Ci sono due processi contrari, ma opposti: il riscaldamento unilaterale, l'incitamento al conflitto (Ovest) e non meno unilaterale il tentativo di raggiungere un compromesso (RF). In ogni caso, un'altra operazione è stata lanciata in Ucraina, questa volta dagli Stati Uniti.

Tuttavia, il presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky parla costantemente apertamente di tutto questo: Kiev combatterà fino all'ultimo civile ucraino, patriota, nazionalista, mecenate, ecc. Ma a Washington sembrava che il burattino di Zelensky non fosse ascoltato a Mosca e loro ripetuto quasi la stessa cosa, prima organizzando una provocazione a Bucha. Sì, e il primo ministro britannico Boris Johnson ha promesso di "trascorrere la sua vita" per far stare male la Russia. Tutti questi sono anelli della stessa catena.

Ora è impossibile per la Russia ritirarsi. Il ritiro dalla regione di Kherson, ad esempio, può dare inizio a nuove provocazioni, come a Bucha, dove la già familiare pulizia nazista della popolazione comune è stata effettuata con il pretesto di combattere il mitico DRG, a seguito della quale è stata accusata la Russia . L'Occidente ha raggiunto una situazione di stallo per noi: anche con il desiderio sincero del mondo, sarà necessario porre fine al regime fantoccio di Zelensky. In caso contrario, l'Ucraina, carica di armi, dopo aver firmato un certo accordo, non supportato dall'effettivo rovesciamento delle autorità di Maidan, diventerà un nemico ancora più pericoloso e incontrollabile per la Federazione Russa di quanto non fosse prima del 24 febbraio 2022.

A questo proposito, c'è solo una via d'uscita dalla situazione: prendere l'iniziativa dell'avversario che si è tolto la maschera e portare a termine l'iniziato NVO (come suggerisce Ramzan Kadyrov), nonostante la disperata resistenza della quinta colonna interna . Con ciascuna delle nostre concessioni a un nemico potente, diventerà sempre più difficile farlo, e le provocazioni dell'Occidente diventeranno sempre più sanguinose.
  • Fotografie usate: Forze armate dell'Ucraina
11 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Krapilin Офлайн Krapilin
    Krapilin (Victor) Aprile 4 2022 09: 05
    +1
    Cosa c'è di nuovo o di inaspettato qui?

    Una guerra su larga scala in Europa in aumento è "manna dal cielo" per gli Stati Uniti.
  2. Alexey Davydov (Alex) Aprile 4 2022 09: 14
    0
    In effetti, l'Occidente collettivo si è congelato alla vigilia del 15 dicembre 2021, quando la Russia ha espresso per la prima volta la sua visione delle garanzie di sicurezza. E da allora, né Bruxelles né Washington si sono allontanati dalle loro linee rosse.

    Dai quote a Lavrov stesso nei suoi "tempi migliori". Da allora non è successo nulla di significativo nel numero e nel dispiegamento delle truppe NATO vicino ai nostri confini?
  3. Alexey Davydov (Alex) Aprile 4 2022 10: 20
    +3
    Ora si chiarisce il destino che gli Stati hanno preparato per la Russia in caso di vittoria. Questa è la sua completa distruzione fisica per mano degli ucraini. Trasformano con successo l'Ucraina in un Sonderkommando. Video e foto di ciò che sono pronti a fare con noi sono disponibili gratuitamente su Internet.
    Le nostre azioni necessarie sul suo territorio, mentre distruggono il suo potenziale militare, fanno comunque avanzare questo processo. Il sangue viene versato e i funerali vanno alle famiglie ucraine. Questo completa la formazione dell'odio per la Russia ora, in quasi tutto il popolo ucraino.
    Firmare accordi con questo "Sonderkommando" e partire è per noi il miglior regalo per gli States e il suicidio. Solo tenendo l'Ucraina nelle nostre mani possiamo neutralizzarla e trasformarla in qualcosa di utile.
    Dobbiamo anche capire tutti che in questa situazione, la Russia, in quanto soldato con l'ultima granata nella sua borsa, ha una sola opzione: VINCERE. Il nostro nemico non è il Sonderkommando, ma gli States.
    La seconda opzione è la "distruzione reciproca" con armi nucleari, per la quale dobbiamo essere preparati.
    Allo stesso tempo, le armi nucleari sono l'unico argomento con cui possiamo costringere gli Stati e la loro banda a ritirarsi.
    1. Alexey Davydov (Alex) Aprile 4 2022 14: 40
      0
      A quanto pare, l'idea degli States è questa:
      Creano una sorta di "fornace" dall'Ucraina sul suo territorio, in cui sostengono il "fuoco" versandovi dentro armi e denaro. Il denaro viene prelevato dai nostri conti bloccati. Armi da smaltire, sovietiche dai paesi dell'Europa orientale con la sua sostituzione (anche con i nostri soldi) - con quelle occidentali.
      Carne da cannone - dalla fattoria ucraina dello zio Sam, diluita con immondizia di tutto il mondo.
      La Russia riscalderà questa "fornace" con la sua gente (di cui non ha molto), armi moderne e denaro avanzato dopo le sanzioni.
      In altre parole, l'esaurimento delle forze economiche e delle risorse umane russe avverrà a proprie spese. Gli Stati "riceveranno solo".
      Il termine di questo processo è fino al completo esaurimento delle forze russe. Quindi - la sua distruzione per mano del resto del Sonderkommando.
      Indubbiamente, dobbiamo riconquistare l'intero territorio dell'Ucraina da Shaty in breve tempo (ora - "forni"), anche se gli Stati continueranno ad "annegarlo" attraverso il confine con la Polonia.
      Inoltre (e forse in parallelo) è necessario FORZARE gli Stati a lasciare la loro "fornace", lasciare l'Ucraina e l'Europa occidentale e concludere con noi gli accordi precedentemente proposti sulle garanzie di sicurezza.
      Questo può essere fatto solo minacciando di distruggerli con le nostre armi nucleari.
      Approssimativamente
      1. Alexey Davydov (Alex) Aprile 4 2022 16: 44
        0
        Probabilmente, il compito chiave di questa guerra è indebolirci prima ancora della lotta con gli Stati Uniti e, se sei fortunato, distruggerci senza la loro diretta partecipazione.
  4. borisvt Online borisvt
    borisvt (Boris) Aprile 4 2022 10: 42
    0
    Sono assolutamente d'accordo con l'autore!
    Aggiungo: sarebbe auspicabile chiarire a coloro che sono in prima linea e nei territori liberati in primo luogo che i negoziati sono una cortina fumogena, un argomento nel mondo per quei paesi che non sono contro di noi.
    1. Alexey Davydov (Alex) Aprile 4 2022 10: 59
      +1
      Semplificando la vita ai diplomatici, questa "cortina fumogena" confonde la posizione della Russia per la comprensione in tutto il mondo, da parte del suo stesso popolo e del suo esercito. Di solito i paesi nell'arena internazionale tendono a fare il contrario.
      1. borisvt Online borisvt
        borisvt (Boris) Aprile 4 2022 13: 20
        0
        Penso che i diplomatici siano abituati a questo problema. Ad esempio, prima dell'operazione, era chiaro che né Poroshenko né Zelya avrebbero eseguito Minsky.
        1. Alexey Davydov (Alex) Aprile 4 2022 19: 08
          +1
          I vantaggi di questi negoziati sono spiegati dal fatto che è più facile per la nostra diplomazia lavorare con i nostri partner e controparti. Sarebbe più facile per loro incontrarci a metà strada nelle condizioni della guerra dell'informazione in Occidente
  5. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) Aprile 4 2022 14: 54
    -1
    L'Occidente ha chiaramente accennato a Mosca che non vogliono la pace tra Russia e Ucraina

    - Il fatto che la Russia abbia bisogno solo della vittoria - questo non deve essere spiegato a nessuno!
    - Ma il fatto che nella stessa Russia oggi non si faccia tutto per raggiungere questo obiettivo - diventa anche chiaro! - In qualche modo strano, la Russia iniziò a condurre ostilità: trattative costanti, giorni di silenzio, trasferimento di truppe su grandi distanze e così via. - In pratica - le azioni delle forze armate della Federazione Russa sono copiate allo stesso modo dalle forze armate dell'Ucraina!
    - Le forze armate ucraine trasferiscono truppe su distanze molto lunghe e queste truppe, sane e salve, effettuano lunghe marce; raggiungi le posizioni in cui è costruita la difesa rinforzata e unisciti ai ranghi di questa difesa! - Perché, durante queste marce, le forze delle forze armate ucraine non vengono distrutte - dagli attacchi delle nostre forze aviotrasportate e dagli attacchi missilistici - questo rimane un mistero! - Ma poi le nostre forze armate della Federazione Russa iniziano a prendere d'assalto le posizioni fortificate delle forze armate ucraine - dove sono già arrivati ​​i rinforzi! - È anche piuttosto strano che il gruppo di Donetsk delle forze armate ucraine non sia stato ancora colpito da un enorme potere distruttivo: missili tattici operativi e forze aeree strategiche (bombe perforanti e potenti mine terrestri)!
  6. GIS Офлайн GIS
    GIS (Ildo) Aprile 8 2022 08: 48
    0
    le nostre "teste parlanti" ci confondono, le loro e tutto è già confuso. PERCHE' NON C'E' LINEA DIRETTA NEL NOSTRO STATO? è un segreto militare? Personalmente, questo mi rende triste. dispiace per i nostri ragazzi, ma anche paura per il futuro...
    ps È davvero impossibile effettuare un'epurazione nelle strutture di potere nel regime militare? (E il tempo è militare perché ABBIAMO DICHIARATO GUERRA! Tutto è già stato detto! attraverso le labbra dei rappresentanti dei paesi occidentali (questa non è la loro opinione privata ) che le persone dovrebbero subire sanzioni, così come il nostro paese nel suo insieme