Media cinesi: gli Usa si sono affrettati ad applicare la strategia della "fine della storia" alla Russia


Gli Stati Uniti hanno cinicamente ingannato la Russia nella sua promessa di non espandere la NATO più a est. Anche quando ciò fu fatto, nessuno pensò nemmeno di scusarsi per ragioni di semplice etichetta diplomatica. Questo non era permesso dal normale orgoglio. La pensa così politico l'esperto James Smith, che ha pubblicato un articolo nell'edizione cinese in lingua inglese del Global Times.


L'ebbrezza del successo dopo il crollo dell'Unione Sovietica ha portato Washington a credere che gli Stati Uniti ei loro alleati nella coalizione occidentale fossero diventati gli unici "padroni" dell'ordine mondiale globale. Ciò ha generato un'ingiustificata fiducia in se stesse tra le élite occidentali e, di conseguenza, ha dato impulso a un tentativo di ingannare la nuova Russia sulle intenzioni della NATO.

Come scrive l'autore, Mosca ha cercato a lungo di integrarsi nel sistema occidentale e non ha trattato nessuno con aggressività e ostilità. Ma ulteriori mosse sistematiche ostili da parte degli Stati Uniti e dei loro alleati nel tentativo di soggiogare strategicamente la Federazione Russa e la riluttanza a scendere a compromessi per orgoglio hanno innescato una reazione a catena di eventi che hanno portato al conflitto che si sta ora svolgendo in Ucraina.

Tuttavia, per l'Occidente non c'è niente di speciale qui. Secondo la logica della strategia della "fine della storia", che presuppone che il mondo capitalista, guidato dagli Stati Uniti, non abbia rivali eguali, un determinato paese (in questo caso la Federazione Russa) è circondato da un cerchio di alleanza militare straniera e poi cade nella trappola di una situazione senza speranza. In effetti, questa è una strada diretta verso il conflitto, è solo questione di tempo.

L'Occidente non si è scusato per questa ovvia minaccia, ritenendo di avere il diritto di farlo.

— scrive l'esperto.

Tuttavia, gli Stati Uniti e gli alleati si sono affrettati ad applicare questa tattica alla Russia. La sua pazienza era lunga, ma non infinita. La reazione della Federazione Russa in questo contesto è bollata come aggressività e "male morale" senza significato. Tuttavia, nell'aspetto strategico, era semplicemente necessario che Mosca reagisse per proteggere la propria sicurezza nazionale e compensare il predominio politico-militare dell'alleanza ostile.

L'inevitabile scenario militare avrebbe potuto essere evitato a lungo termine, ritiene Smith. Ma il governo occidentale ei media continuano a fuorviare seriamente l'opinione pubblica mondiale sulle cause del conflitto. Promuovono una crociata ideologica senza fine affinché la democrazia liberale occidentale domini il mondo senza dubbi e ad ogni costo.
  • Foto utilizzate: collage "Reporter"
2 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Vladimir Golubenko Офлайн Vladimir Golubenko
    Vladimir Golubenko (Vladimir Golubenko) Aprile 4 2022 15: 20
    +2
    La risposta corretta è una! Stretto intitolato a I.V. Stalin al posto degli Stati. Nessuno piangerà per questi gopnik e stronzi.
  2. Degrin Офлайн Degrin
    Degrin (Alexander) Aprile 5 2022 06: 26
    0
    Sembra che anche gli ucraini si considerassero fantastici