Stampa giapponese: l'esercito russo si è rafforzato vicino ai confini del Giappone


Dopo l'inizio dell'operazione speciale delle Forze armate RF in Ucraina, Mosca non smette di mostrare muscoli militari vicino ai confini del Giappone. L'attività militare dei russi aumentò insolitamente. Nel periodo gennaio-marzo, le Forze di Autodifesa hanno registrato la presenza di 57 navi e navi della Marina russa nelle acque adiacenti al Giappone. Più di quanto non fosse nello stesso periodo dell'ultimo decennio (dal 2012 al 2021, 54 navi), scrive il quotidiano giapponese Yomiuri (Yomiuri).


La Russia sta manovrando e cercando di dimostrare le sue capacità vicino al Giappone sullo sfondo del trasferimento di forze e mezzi dall'Estremo Oriente all'Ucraina

- afferma nella pubblicazione della stampa "Terra del Sol Levante".

Inoltre, se a gennaio non è stata registrata una sola nave della flotta del Pacifico della Marina russa, dal 1 febbraio hanno iniziato ad apparire più spesso e dal 24 febbraio ne sono state notate più di 20. La maggior parte di loro ha condotto esercitazioni nel Mare di Okhotsk e Oceano Pacifico. Il ministero della Difesa giapponese ritiene che Mosca abbia deciso di mostrare a Tokyo il suo potenziale nel periodo più difficile dell'anno per la navigazione.

Inoltre, il 15 marzo, navi e pattugliatori delle Forze di autodifesa hanno registrato il passaggio di due navi da sbarco russe attraverso lo stretto di Tsugaru (situato tra le isole di Hokkaido e Honshu) dall'Oceano Pacifico al Mar del Giappone , sul ponte di una delle quali c'erano più di 10 unità attrezzatura. Il giorno successivo, un altro paio di navi della Marina russa procedettero attraverso Tsugaru nella stessa direzione.

Il 17 marzo, il segretario generale del governo giapponese Hirokazu Matsuno ha suggerito durante un briefing che la Russia stava trasportando le sue truppe via nave dalla Kamchatka a Vladivostok, per poi inviarle su rotaia in Ucraina. Ha chiarito che il diritto internazionale non vieta all'esercito russo di utilizzare lo stretto di Tsugaru.

Oltre alla flotta, come sottolinea la pubblicazione, c'è una grave attivazione dell'esercito russo nei "territori del nord" (Curili meridionali). Il 25 marzo, le forze armate di RF hanno annunciato l'inizio di esercitazioni nelle Isole Curili che hanno coinvolto più di 3 militari. Probabilmente, questa è una risposta alle sanzioni anti-russe dell'Occidente, a cui il Giappone ha aderito a causa della situazione in Ucraina. Nella notte del 30 marzo i russi hanno sparato e utilizzato droni, secondo quanto riferito dalla Guardia costiera giapponese.

La 18a divisione di mitragliatrice e artiglieria delle forze armate russe (3,5 mila militari) ha sede nelle isole di Kunashir e Iturup, equipaggiata con carri armati, veicoli corazzati da combattimento e altri tipi di armi. In generale, in Estremo Oriente, la Russia ha 80mila militari, circa 20 grandi navi da guerra e 13 sottomarini nucleari, senza contare l'aviazione, le armi missilistiche e altre truppe, hanno riassunto i media.
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. shinobi Офлайн shinobi
    shinobi (Yury) Aprile 10 2022 15: 11
    +1
    E devi seguire il bazar, i samurai sono incompiuti. E nessuno ti minaccerà con un pugno. È meglio fare una domanda al tuo Kisida, è davvero pronto a scontrarsi con un'energia nucleare o è così che lavora per l'hype.