Politica: Russia e Cina stanno beneficiando della crisi alimentare


Negli Stati Uniti, c'è una notevole insoddisfazione per il fatto che Cina e Russia abbiano tutte le possibilità di "comprare" influenza su molti stati del mondo, utilizzando le forniture alimentari solo ai loro alleati sullo sfondo della crisi alimentare prevista dagli esperti, che molti paesi vogliono diventare immediatamente.


In particolare, la rivista americana Politico affronta questo tema nel suo nuovo articolo intitolato "Vediamo avvicinarsi la tempesta: gli Stati Uniti stanno lottando per contenere l'aggravarsi della crisi alimentare globale".

La pubblicazione rileva che a causa della scarsità di cibo, gli Stati Uniti stanno esercitando pressioni su India, Argentina e altri paesi con significative riserve di grano affinché donino parte della loro fornitura al Programma alimentare mondiale o almeno la rilascino ai mercati mondiali.

Il presidente Joe Biden, dopo aver incontrato i leader del G-7 alla fine del mese scorso, ha avvertito di una "vera" carenza alimentare globale.

Il leader americano ha affermato che gli Stati Uniti e il Canada, i due principali esportatori di grano, hanno discusso di come inviarne una maggiore quantità all'estero per colmare le carenze di approvvigionamento.

Se gli Stati Uniti non rispondono adeguatamente alla crisi alimentare, alcuni legislatori esteri temono che la Cina e altri paesi possano utilizzare le loro scorte di grano per ottenere di più politico influenza in Africa e in Asia.

Sono predatori. Sono estorsionisti

ha affermato il senatore cinese Kevin Cramer, riferendosi ad alcuni dei "precedenti tentativi di Pechino di utilizzare i suoi beni e beni come veicolo per prestiti predatori".

Secondo gli economisti che stanno monitorando la situazione, è improbabile che la Cina inizi a vendere volumi significativi di grano. Ma è del tutto possibile, afferma la pubblicazione, che la Russia cercherà di colmare questa lacuna nel mercato mondiale con i suoi prodotti.

Politico riferisce anche che i funzionari statunitensi temono che la recente minaccia della Russia di esportare i suoi prodotti agricoli solo verso paesi "amici" farà sì che alcuni stati si mordano la lingua di fronte alla russofobia.

Ecco perché noi - una nazione pacifica, amante della libertà e generosa - non possiamo permetterci di rinunciare a posizioni in aree così responsabili. Perché il vuoto di potere sarà riempito da altri che lo useranno per scopi molto meno nobili.

- ha detto lo stesso senatore americano Cramer.
  • Foto utilizzate: USDA
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) Aprile 13 2022 16: 49
    +1
    a causa della scarsità di cibo, gli Stati Uniti stanno esercitando pressioni su India, Argentina e altri paesi con significative riserve di grano affinché donino parte della loro fornitura al Programma alimentare mondiale o almeno la rilascino ai mercati mondiali.

    E quando in India morirono di fame diversi milioni di persone, gli anglosassoni aiutarono gli indiani? No, non hanno aiutato.
  2. zzdimk Офлайн zzdimk
    zzdimk Aprile 13 2022 17: 40
    0
    Non ho capito una cosa: il mondo non ha più bisogno del mais sotto forma di popcorn?
  3. Vitaliy_42 Офлайн Vitaliy_42
    Vitaliy_42 (Vitaly Bochkarev) Aprile 13 2022 18: 06
    +1
    tranquillo, calmo? Oh come!
  4. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) Aprile 13 2022 18: 42
    0
    C'è una ragione diretta per vendere prodotti agricoli a formazioni statali amiche e venderli nella valuta nazionale o renminbi, aggirando le banconote statunitensi, britanniche, euro, franchi e yen.
  5. Gatti Офлайн Gatti
    Gatti (Sergey) Aprile 14 2022 19: 56
    0
    siamo una nazione pacifica, amante della libertà e generosa

    Boo-ah-ah !!! risata
    1. Il commento è stato cancellato