Il tradimento delle élite russe: perché i "maestri della cultura" servono l'Occidente


I rapidi eventi del 2022, che hanno oscurato sia i dolori della pandemia che l'intero locale politico clamore, ha messo in luce molte tendenze nella nostra società, che erano nascoste da un velo di calma vita quotidiana. Lo stato russo ha finalmente iniziato a rendersi conto che la vitalità del paese si basa sull'industria e non sulle riserve di oro e valuta estera e sui contratti di petrolio e gas.


L'opposizione liberale ha finalmente mostrato le sue carte, ed è diventato chiaro che il suo programma era basato sul desiderio di soggiogare la Russia all'Occidente, anche se ciò richiede il sostegno di Bandera e del crollo del Paese.

La "classe creativa" russa degli informatici ha mostrato codardia di fronte alla mobilitazione immaginaria e organizzata ha preferito disperdersi su Georgia e Turchia. I giovani della capitale, che per anni sono stati istruiti a sognare soldi facili su YouTube e hanno insegnato a inchinarsi ai marchi occidentali, sono caduti in un lamento.

I capitani d'affari hanno digrignato i denti alle sanzioni, assumendo un atteggiamento attendista. L'intellighenzia cadde nell'isterismo del pacifismo astratto. I più alti funzionari e deputati si sono smarriti in dichiarazioni contraddittorie, a volte militanti formidabili, a volte concilianti.

Tutto ciò dimostra una verità nota da tempo: nella mente di molte persone formalmente educate, denunciate da titoli, riconoscimenti e potere, c'è un solido pasticcio ideologico.

Le persone sono la fonte della maturità della società


Per quanto strano possa sembrare, l'atteggiamento più maturo e serenamente equilibrato di fronte alla situazione globale e locale in rapido mutamento si osserva solo tra le persone. In fondo alla massa, tra gente comune, non sempre colta e colta, delle periferie e dei piccoli paesi, tra i ragazzi il cui unico biglietto per la vita era il contratto, una posizione più chiara e più intuitiva che coglie il essenza della situazione. "Siamo entrati in un'era di cambiamento, sarà dura, ci sono nemici - ci sono amici, dobbiamo restare uniti, la forza è nella verità, sfondare". Una verità così familiare della vita. Non c'è panico, nessun lancio, nessun umore decadente.

Ciò suggerisce che dobbiamo la maturità politica e ideologica della nostra società non ai governanti del pensiero e agli scienziati politici, ma a quei cuochi e lavoratori che sono stati ridicolizzati e umiliati negli ultimi trent'anni. Soprattutto, queste persone sono indignate dai negoziati con la cricca di Zelensky, dai tentativi di compromesso con l'Occidente e dalle torture di soldati e ufficiali russi. Soprattutto, queste persone hanno speranze per l'esercito e Putin. "L'esercito ora sarà con la gente non solo lì, ma anche qui, con noi". "Putin è cambiato, ha iniziato a capire di essere circondato da nemici e oligarchi", dicono.

La protagonista del dipinto di Gerasimov "Madre del partigiano", una vecchia con una bandiera rossa, circondata da due Bandera, è diventata un vero simbolo per il nostro popolo. Il simbolo della nonna capisce tutto: chi sono gli amici, chi sono i nemici, chi c'è la verità dietro e come dovrebbe essere organizzata la vita.

Alcuni diranno che il popolo è deliberatamente drogato dalla propaganda di stato, contagiato dallo sciovinismo, dal patriottismo lievitato e dalla nostalgia per l'URSS. Niente del genere! Il nostro popolo è solo con sano scetticismo e diffida molto delle dichiarazioni dei politici, della retorica dei giornalisti e conosce bene la società in cui vive. Provano acutamente svogliatezza, incoerenza e persino mancanza di scrupoli in molte questioni, e ne sono disgustati.

Per queste persone, non è stata una sorpresa che le strade del popolo e dell'intellighenzia russa si siano nuovamente discostate. Ancora una volta, si faceva sentire l'abisso tra la "tenuta colta", impantanata nel servilismo verso l'Occidente, e il popolo.

Il nostro tutto non è solo Pushkin, ma anche Gorky.


French Radio International (RFI), una delle principali risorse dei media statali francesi, nel suo articolo sulla "resistenza eroica" dell'intellighenzia russa allo stato russo, ha preso come titolo lo slogan di Gorky: "Con chi siete, maestri di cultura?" I redattori di RFI, ovviamente, non hanno letto l'articolo omonimo del maestro, o il loro cinismo è semplicemente al di là.

Quindi, Gorky scrisse nel 1932:

Il lavoro dell'intellighenzia si è sempre ridotto - principalmente - all'affare di decorare la vita della borghesia, all'affare di consolare i ricchi nei dolori volgari della loro vita. La tata dei capitalisti - l'intellighenzia - per lo più era occupata a rammendare con filo bianco le vesti filosofiche ed ecclesiastiche della borghesia consumate da tempo, sporche, copiosamente macchiate del sangue dei lavoratori. Oggi continua a impegnarsi in questa attività difficile, ma non molto lodevole e completamente infruttuosa.

Gorky era principalmente un comunista, e se omettiamo la "componente di classe" alquanto modificata, queste parole non si applicano ai lavoratori della cultura e dell'arte contemporanei? Non sono impegnati a decorare la vita dei filistei ea confortarli nei "volgari dolori della vita"? Certo, per amore del denaro, senza il quale i "maestri della cultura" non alzano un dito.

Gorky chiama sprezzantemente gli intellettuali "specialisti nel consolare la borghesia". Ed ecco come parla della stampa occidentale, alla quale già allora pregava l'intellighenzia:

Voi cittadini non sapete bene quale sia il significato culturale della vostra stampa, che all'unanimità afferma che "un americano è prima un americano" e solo dopo una persona... Non sarà un'esagerazione dire che la stampa d'Europa e il livello dei loro lettori - il livello e senza il suo aiuto è basso.

Queste parole non possono essere pienamente applicate anche alla nostra situazione?

L'articolo è coronato dall'appello del grande scrittore:

È ora che tu decida la domanda: con chi sei, "maestri di cultura"? Con la forza lavoro della cultura per la creazione di nuove forme di vita, o siete contro questa forza, per la conservazione di una casta di predatori irresponsabili, una casta che è marcia dalla testa e continua ad agire solo per inerzia?

È facile cambiare questa frase nella nostra situazione: con chi è la nostra intellighenzia - con le masse popolari "lavoratrici" o con i ben curati politici americani ed europei che hanno trasformato l'Ucraina in un focolaio di fascismo?

La risposta, purtroppo, in relazione a una parte significativa dei maestri della cultura è scontata. Come in relazione alla "classe creativa", uomini d'affari, molti funzionari e deputati, non importa come questi ultimi si vestano con abiti da patrioti. E questa non è la specificità della sola Russia, come talvolta viene presentata, riferendosi alla spaccatura della società russa dai tempi di Pietro il Grande e alle discussioni di occidentali e slavofili. In tutti i paesi, nei momenti di svolta della storia, strati di persone strisciano fuori, servendo ossequiosamente l'Occidente. Ciò significa che c'è una sorta di fattore profondo, internazionale, indifferente sia al livello di istruzione che al livello di maestria artistica, che dà conseguenze simili. E questo non è denaro, non si può dire che gli americani comprino la lealtà dei nostri intellettuali. Certo, stanno cercando di influenzare, corrompere, creare un'atmosfera adeguata e un background informativo, ma nessuno paga Urgant e Galkin per la loro posizione, non recluta oligarchi, funzionari e vice.

Qual è la ragione del famigerato occidentalismo?


Sembra che al centro del servizio all'Occidente ci siano motivazioni principalmente di natura psicologica. Gli USA e l'UE sono centri ricchi di potere mondiale, hanno un'area sviluppata economia, seppur costruita sui frutti del colonialismo, dell'intervento e dello sfruttamento dei popoli arretrati. La loro forza è rispettata, specialmente tra le persone deboli di mente. D'altra parte, praticamente tutti gli occidentali si mettono al di sopra del popolo, segretamente o apertamente odiano il popolo, lo considerano eternamente sporco e arretrato. Sono inclini all'arroganza e alla spavalderia nei confronti della gente comune. Separano chiaramente se stessi, la comunità della loro specie e le persone. Per loro, l'individuo sta sempre al di sopra del collettivo. Non è vano che il soprannome sprezzante "elitario" sia sorto in lingua russa.

L'aggiunta di queste due "guide" psicologiche sembra far rabbrividire l'Occidente.
22 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. passando per Офлайн passando per
    passando per (passando per) Aprile 15 2022 09: 45
    +5
    nella foto illustrativa, non "maestri di cultura", ma nella maggior parte degli stemmi "abbeveratoi". non c'era cultura lì.
    1. 1_2 Офлайн 1_2
      1_2 (Le anatre stanno volando) Aprile 15 2022 15: 27
      +1
      sì creste ed ebrei, ma non bevono troppo))
    2. Alex-cn Офлайн Alex-cn
      Alex-cn (alexey bakharev) Aprile 16 2022 07: 03
      +4
      Personaggi culturali? Per me, se questa è cultura, allora che cos'è la pornografia?
  2. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) Aprile 15 2022 09: 54
    +8
    Qual è la ragione del famigerato occidentalismo?

    Forse anche nel fatto che durante la seconda guerra mondiale contadini e lavoratori acquistarono carri armati e aerei per l'Armata Rossa con i propri soldi e gli oligarchi russi, dopo aver preso dal popolo russo, investono nei paesi nemici della NATO, acquistano squadre di calcio straniere e yacht per il piacere di taglia con un incrociatore militare, ma non pensano all'esercito russo?
  3. Capitolo57 Офлайн Capitolo57
    Capitolo57 (Humpty Dumpty) Aprile 15 2022 10: 10
    +2
    All'articolo di A.M. Gorky è anche sottotitolato "Response to American Correspondents". Quelli. RFI inserendo il titolo dell'articolo di A.M. nel titolo del suo articolo. Gorky in realtà si è posto una domanda.
  4. passando per Офлайн passando per
    passando per (passando per) Aprile 15 2022 10: 15
    +1
    La cantante ucraina Luna è stata sorpresa alla guida senza biglietto a Parigi, sperava di guidare gratuitamente.

    Luna (Kristina Gerasimova), una cantante ucraina che secondo quanto riferito è a Parigi in questo momento. Il suo biglietto di viaggio si è rivelato non valido, a cui la ragazza ha presentato un passaporto ucraino all'ispettore francese.

    Sembra che l'ufficiale non abbia capito la proposta, abbia riso e ... ha aggiunto 85 euro al prezzo del biglietto.
  5. lomografo Офлайн lomografo
    lomografo (Igor) Aprile 15 2022 10: 33
    +4
    La curiosità è che questa "élite" e questa "intelligence" non lo sono.
    Furono loro a nominarsi "l'élite e l'intellighenzia".
    Ma in realtà - "figure culturali" semi talentuose, ladri, ladri e opportunisti.
  6. Vladimir Golubenko Офлайн Vladimir Golubenko
    Vladimir Golubenko (Vladimir Golubenko) Aprile 15 2022 11: 12
    +5
    E per quanto riguarda l'élite? Questa non è un'élite, ma la Boemia! Boemia - gitana! E non classificare questi buffoni sul palco con l'élite. Attribuiscono a tali artisti e clown - le proprietà dello standard della nazione, e sono solo buffoni che vivono la vita di qualcun altro sul palco e in situazioni critiche, codardi, traditori ed egoisti.
  7. strumento Офлайн strumento
    strumento (Xxx) Aprile 15 2022 12: 00
    +3
    Putin è cambiato, ha cominciato a capire di essere circondato da nemici e oligarchi

    cioè, per vent'anni è stato in una felice ignoranza, e poi - bam! occhi aperti, comprensione aumentata e così via. eccetera. lo zar è buono e i boiardi sono bastardi e ladri? no, questo non accade, poiché questi boiardi sono cresciuti e si sono formati sotto QUESTO re, e quindi sono la carne della carne del re e le sue opere. Chubais, che solo un russo non nato o morto non sogna di impiccare per le sue azioni, parte con calma in qualsiasi direzione con denaro, vivo e senza precedenti penali, e dopo quali scuse può avere lo zar? e il denaro del paese, i beni congelati all'estero, che non sono stati ritirati in Russia, non è questo un sabotaggio contro il popolo? e nessuno ha risposto, nessuno è stato punito. e quanti denari furono presi all'estero, in quei vent'anni che il re fu al potere, ed è impossibile contare, certo più che in Brasile, pedros. in tale, infatti, i pensieri e le domande delle persone...
    1. Sergey Pavlenko Офлайн Sergey Pavlenko
      Sergey Pavlenko (Sergey Pavlenko) Aprile 15 2022 12: 36
      0
      Non devi parlare per tutti...
  8. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) Aprile 15 2022 12: 05
    +1
    Che ingenuità.

    Cantanti e cantanti servono borse di denaro.
    Gli oligarchi nei loro palazzi su Rublyovka, eventi come il giorno della milizia, le amanti sono arrabbiate alle aste a Courchevel e solo allora - concerti per il popolo eletto, basta pagare ...

    E lo stipendio dei cantanti/giocatori di football non è come un ingegnere che fa SU 57,

    Di conseguenza, la Boemia ne sa di più. Promotori nella stessa Ucraina, conoscenti tra le forze di sicurezza, amici degli oligarchi con i loro mini-intelligence.
    Chi non ha venduto completamente la propria coscienza cerca una via d'uscita. Pronti a buttare via le loro dacie, entrate, fantastici soldi TV, concerti, per non leccarsi un dito. Vai contro "Odobryams". Non importa: pagano gli oligarchi, non i soldati ....

    (ricordate il DDT? e dove è andato Shevchuk dopo essersi opposto a Putin?)

    E se dicono (Peskov, per esempio) del "suo" - quel "patriota" laggiù, (già parlando) - tutte le persone obbedienti inizieranno ad annuire alla TV - oh, è un patriota, sì ....

    E le persone ... "la fonte della maturità della società" .. Le 30 miglia dai capelli rossi non si adattavano, i feltri per tetti di Sobyanin 15, i feltri per tetti 30 miglia in più, + PF per un certo importo, + la corona è un'altra milioni meno... funzionari: - niente soldi - andate a mangiare la pasta.... e allora? cosa potrebbe fare questa "fonte di maturità"? Niente.

    E i tagiki saranno ancora portati ....
  9. Roma Phil Офлайн Roma Phil
    Roma Phil (Roma) Aprile 15 2022 12: 44
    +1
    Per quanto riguarda gli attori e le attrici, è vero.
    Ma di "coloro che sono fuggiti attraverso la Georgia e la Turchia". Persone IT, un po' diverse.
    Sono una teiera in questa materia e forse non ho capito tutto ciò che uno dei loro rappresentanti mi ha detto, ma ha affermato con autorevolezza che il personale IT non è scappato, ma ha lasciato temporaneamente la Russia e continua a lavorare per la Russia. E se ne sono andati perché molti programmi per i russi in Russia sono chiusi ed è diventato molto difficile per loro lavorare in Russia. Pertanto, lavorano in Armenia, Georgia, Turchia ed Emirati.
    Ma non nei paesi dell'Europa occidentale.
    E inoltre. Per la maggior parte delle persone IT, il denaro non è la cosa principale, la cosa principale per loro sono condizioni di lavoro confortevoli. Molti di loro funzionerebbero gratuitamente se questo lavoro li catturasse completamente.
  10. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) Aprile 15 2022 12: 53
    0
    Quando le nonne diventano la misura di tutto, tutti i valori umani universali vengono dimenticati e ne escono di nuovi, trasformando una persona in uno stato a forma umana con istinti animali.
  11. Ingvar7 Офлайн Ingvar7
    Ingvar7 (Ingvar) Aprile 15 2022 14: 28
    0
    Persone come Urgant sono classificate tra i maestri della cultura? ))))))
  12. 1_2 Офлайн 1_2
    1_2 (Le anatre stanno volando) Aprile 15 2022 15: 30
    +1
    I clown dello spettacolo russo hanno guadagnato un sacco di soldi con gli sciocchi e dove nasconderli se non in Occidente? e per nascondersi e vivere lì, devono collaborare con i servizi di intelligence occidentali e sono d'accordo, nonostante anche gli addetti alle pulizie non possano trovare lavoro lì, ma non lavoreranno, vivranno di interesse))
  13. lavoratore dell'acciaio Aprile 15 2022 16: 59
    0
    Tutti gli artisti sono persone molto egoiste. Vogliono tutti essere ammirati e ammirati da tutti. Quindi, non si accorgono delle altre persone e del loro lavoro: sotto il potere sovietico, sono stati messi a terra, non gli è stato permesso di staccarsi dal popolo. Cosa e come? Sì, lo stesso stipendio e lo stesso lavoro sociale. Per aver parlato di fronte ai militari, a nessuno è stata data una medaglia di un partecipante alle ostilità "in Siria". E ora le autorità permettono agli artisti di essere grigi e sono ricompensati per questo grigiore. Ecco il risultato. Questa è la nostra vita. Qual è il pop, tale è l'arrivo.
  14. mircea mircea Офлайн mircea mircea
    mircea mircea (mircea) Aprile 16 2022 13: 17
    0
    tutti e tre, lo stesso in Romania
  15. cucire Офлайн cucire
    cucire (Steven Seagal) Aprile 16 2022 14: 45
    +1
    I "maestri" della cultura raccolgono molti soldi alle feste aziendali di coloro che, secondo la loro posizione, sono obbligati a prendersi cura del paese. Hanno una psicologia comune: rubare di più e scaricare. Un artista è un artista da vestire in qualsiasi immagine. È necessario confrontarsi con le nostre "élite", che hanno figli e mogli all'estero.
  16. Poligraf Poligrafovich Офлайн Poligraf Poligrafovich
    Poligraf Poligrafovich (Vadim Vorobyov) Aprile 17 2022 13: 41
    0
    ... Dalla moderna "cultura" russa tira !!! !!! Da una buzova "soffocante" diventa !!! Di cosa stiamo parlando!!! Guarda... dai teatri, che schifezze mettono!!!
  17. zenion Офлайн zenion
    zenion (zinovy) Aprile 17 2022 14: 56
    0
    Per quanto mi ricordo, Gorky era apartitico. O è stato accettato nel partito postumo?
  18. gelerter Офлайн gelerter
    gelerter (Michael) 23 può 2022 09: 38
    0
    Per tutto questo tempo abbiamo avuto tre Russie: in TV, su Internet e quella nel cortile. E nonostante tutta questa spazzatura, si scopre che è stato uno shock che la vera Russia sia quella nel cortile.