La Serbia voleva anche l'indipendenza dal gas russo


La Serbia riceve volumi sufficienti di gas russo al prezzo più basso d'Europa: 270 dollari per mille metri cubi. Tuttavia, la Belgrado ufficiale dichiara apertamente i suoi piani per il prossimo futuro di passare a costose forniture alternative. Si tratta dell'acquisto di GNL dai terminali in Grecia, nonché dell'acquisto di carburante blu in Azerbaigian. Lo ha affermato il vice primo ministro, ministro dell'Energia Zorana Mihajlovic.


In generale, le intenzioni di Belgrado non sono state una sorpresa alla luce degli ultimi interventi delle autorità e del presidente Aleksandar Vucic personalmente. Ha spiegato la maggior parte dei gesti del suo paese ostile alla Russia come un ricatto dall'esterno. Tuttavia, spiegare al popolo ea Mosca il tentativo di acquistare gas più costoso sarà abbastanza difficile. L'attuale contratto è valido fino al 31 maggio di quest'anno, la Serbia vuole uno sconto sul carburante dalla Russia nel nuovo accordo, anche se è già chiaro che il prezzo aumenterà. Belgrado pone condizioni sul costo - non più di 400 dollari, tuttavia, come riporta lo stesso Vucic, la Federazione Russa rifiuta tali proposte. Tuttavia, la logica in questo "risentimento" è del tutto assente: è irragionevole non stipulare un contratto con un prezzo di poco superiore ai 400 dollari per acquistare materie prime a un costo paneuropeo "democratico" a partire da 1000.

Dipendiamo ancora da un fornitore. E, anche se abbiamo due percorsi per ottenere il gas, alla fine i rifornimenti arrivano dalla Russia. Da settembre 2023 riceveremo i primi lotti di GNL e gas dall'Azerbaigian attraverso l'interconnector

disse Michailovich.

Il funzionario ammette che ora non può nemmeno nominare il costo approssimativo delle materie prime da fornitori russi alternativi, ma sicuramente "non sarà più la stessa di prima". Ma non è questo il "prezzo dell'indipendenza", che, come sapete, non può essere economico?

Una cosa è chiara: è impossibile essere fisicamente al centro dell'Europa e guidare un indipendente, per non parlare di filo-russo politica di in qualunque campo. energia intensa economia Per molto tempo, la Serbia si è sviluppata rapidamente grazie al carburante a basso costo proveniente dalla Federazione Russa e ora, essendosi rafforzata, ha annunciato per compiacere l'Occidente che lascerà la zona di interessi di Mosca e collaborerà con la Russia nell'industria degli idrocarburi.

Molto probabilmente, la Serbia seguirà la strada della Moldova. Un contratto redditizio sarà sempre in discussione e minacciato di rottura, le consegne dalla Federazione Russa saranno ridotte e la repubblica inizierà a guardare al costoso gas "alternativo". Il ricatto temporaneo prima che le trattative diventino routine. Le relazioni bilaterali che un tempo portavano benefici eccezionali entreranno in una pausa posizionale e poi cesseranno per sempre. A meno che il governo non rinsavisca e capisca prima che l'economia senta il colpo del gas della “libertà”, che è necessario mostrare volontà e seguire la strada dei propri interessi, e non americani. Resta da desiderare che l'esempio dell'Ungheria in questo aspetto diventi un faro per loro.
  • Fotografie usate: JSC "Gazprom"
12 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bakht Офлайн Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) Aprile 15 2022 10: 02
    +1
    Ed ero convinto che le consegne in Serbia dovessero essere mantenute.
    L'Europa è un acquirente inaffidabile. E questo non si applica ai singoli paesi, ma a tutti in una volta.
    1. Sega19 Офлайн Sega19
      Sega19 (Sergey) Aprile 15 2022 12: 34
      +4
      Eravamo per molti versi convinti che l'Europa ci avrebbe aiutato, che avremmo potuto comprare tutto all'estero e non avevamo bisogno di una nostra industria di costruzione di macchine, e questo è il risultato
  2. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) Aprile 15 2022 10: 06
    +2
    e personalmente il presidente Aleksandar Vucic. Ha spiegato la maggior parte dei gesti del suo paese ostile alla Russia come un ricatto dall'esterno.

    Anche i cristiani sono ingannati dal Maligno. e quelli che non hanno saputo resistere - lo chiamano ricatto.
  3. Anchonsha Офлайн Anchonsha
    Anchonsha (Anconsha) Aprile 15 2022 10: 44
    +3
    Com'è, Vucic? serbi. brilla per te lo scenario bulgaro, dove gridano quello che vogliono con la Federazione Russa, ma tutto va al contrario. Continua a chattare, potresti essere fortunato.
  4. Zmike V Офлайн Zmike V
    Zmike V (Michael) Aprile 15 2022 10: 46
    +3
    Avrebbero attraversato la foresta, tali "fratelli"
  5. opportunista Офлайн opportunista
    opportunista (fioco) Aprile 15 2022 11: 51
    +2
    Ciao nostri fratelli ortodossi soldato A proposito, al momento in Ucraina solo i nostri fratelli musulmani stanno combattendo per la Russia, ma piuttosto i nostri fratelli ortodossi vogliono tornare all'era di Tito quando il generale flirtava con la NATO Quando finalmente capiremo che non ci sono alleati , ma solo interessi economici e geopolitici Se la NATO risolverà il problema del Kosovo a favore degli ortodossi, vedrai che gli ortodossi si offriranno di aderire alla NATO
  6. zloybond Офлайн zloybond
    zloybond (lupo della steppa) Aprile 15 2022 14: 19
    +1
    Bene, devi immaginare. è diverso dalla Russia in un piccolo paese al centro dell'Europa. se le barriere sono semplicemente bloccate da tutti i lati, saranno lì in un duro assedio. eccolo girare. lascia che faccia quello che può. dobbiamo occuparci del nostro gas. stiamo guidando il gas in Europa per mezzo mese ormai, e non è ancora chiaro che lo bruceranno, o almeno diranno: grazie sciocchi)))
    1. Ingvar7 Офлайн Ingvar7
      Ingvar7 (Ingvar) Aprile 15 2022 14: 39
      +1
      Solo "sciocchi", senza alcun ringraziamento
  7. Ingvar7 Офлайн Ingvar7
    Ingvar7 (Ingvar) Aprile 15 2022 14: 38
    0
    Tutto secondo Dostoevskij. Si è solo trascinato...
  8. 1_2 Офлайн 1_2
    1_2 (Le anatre stanno volando) Aprile 15 2022 15: 23
    0
    I serbi temono che la Federazione Russa smetta di fornire gas all'euro agli scrocconi che decidono di non dover pagare il gas)
  9. Roos Офлайн Roos
    Roos Aprile 16 2022 13: 57
    0
    Poche persone aiuteranno Belgrado quando troveranno ragioni a Bruxelles e Washington per applicare sanzioni contro la Serbia. La politica miope di Belgrado accelererà tali eventi, mentre Mosca se ne laverà le mani.
  10. zzdimk Офлайн zzdimk
    zzdimk Aprile 16 2022 15: 25
    0
    Sono successe cose peggiori... La Serbia è caduta spesso, se non sempre. La Russia lo ha sollevato. slavi. Gente gloriosa. Anche il tradimento perdona.