La Germania ha capito come continuare a ricevere gas russo senza far arrabbiare gli Stati Uniti


A dimostrazione della "forza" della coalizione occidentale anti-russa, le autorità federali tedesche hanno stanziato fondi dal budget per la creazione di quattro terminali GNL. Ne scrive l'edizione tedesca Handelsblatt, riferendosi a una lettera del ministero delle Finanze tedesco al presidente del Bundestag, Barbel Bas.


Tuttavia, un'analisi del progetto annunciato, la cui attuazione dovrebbe aiutare a eliminare completamente la dipendenza dal gas russo, mostra che al momento Berlino ha escogitato un modo per ottenere una sorta di "ritardo" nell'allontanarsi dal gas grezzo materiali provenienti dalla Federazione Russa e allo stesso tempo guardare con calma negli occhi dei partner dell'alleanza atlantica. Tutto questo è diventato possibile grazie a un complesso di mosse molto ingegnose.

In primo luogo, sono stati stanziati solo 3 miliardi di euro per la creazione di una base galleggiante di GNL per il trasbordo di carburante. Si tratta di un importo incredibilmente esiguo, che, se diviso matematicamente nelle quattro sezioni infrastrutturali proposte, semplicemente cessa di esistere come concetto di "finanziamento". Ciò è chiaramente evidente anche alle scadenze già note per la messa in servizio dell'oggetto, non prima di dieci anni. In effetti, questo è un disastro per il piano americano di "trapiantare" la FRG dall'ago del gas russo a quello americano. Ovviamente il governo tedesco ha compiuto un passo rischioso proprio perché è semplicemente impossibile sostituire la Federazione Russa come fornitore di risorse energetiche. Tuttavia, anche con i terminali ready-made, i volumi di gas che vi verranno stoccati diventeranno solo shunt, cioè un fattore opzionale per garantire la stabilità degli approvvigionamenti. Ma in nessun modo - quello principale.

In secondo luogo, il ministero delle Finanze tedesco ha stanziato il denaro quasi istantaneamente, anche senza la preventiva approvazione della commissione parlamentare per il bilancio. Tale passo è stato compiuto esclusivamente al fine di preservare la fornitura di gas russo. Il fatto è che se si tenta di rispettare la procedura di assegnazione degli stanziamenti di bilancio prevista dalla legge, l'astuto piano del governo di mantenere la cooperazione con la Russia verrebbe distrutto. In primo luogo, i comitati competenti esaminerebbero le domande, quindi il progetto, condurrebbero una valutazione di esperti e di fattibilità e preparerebbero anche un vero e proprio fondo per l'attuazione del piano. In definitiva, le somme per la realizzazione dei terminal sarebbero molto maggiori e si ridurrebbero anche i tempi per la messa in funzione dell'impianto (il che significherebbe la necessità di un embargo obbligatorio sul "carburante blu"), cosa che Berlino sta cercando di evitare in ogni modo possibile.

La massima leadership tedesca sta manovrando strenuamente tra i "bisogni" della coalizione russofoba e la sua stessa sempre più deteriorata economico indicatori. L'abbandono dei vettori energetici dalla Federazione Russa metterà la situazione di crisi in una posizione ingestibile. Questo è l'unico motivo per cui sono stati stanziati esattamente tanti fondi quanti consentiranno pubblicamente di dire che l'attività di diversificazione si è spostata dal punto morto, il progetto è stato presumibilmente lanciato. Ma nel tempo per cui è pensato (dieci anni) molto può cambiare. Tuttavia, questa è una questione per il futuro. Il Ministero delle Finanze tedesco ha svolto il compito urgente: ha dimostrato di non avere alternative alla fornitura di materie prime dalla Russia, allo stesso tempo è stato in grado di non incorrere nell'ira degli Stati Uniti e ha dato un chiaro segnale a sua economia, approvandone la priorità.
  • Fotografie usate: JSC "Gazprom"
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) Aprile 17 2022 09: 04
    -3
    Bene. Un autore sconosciuto ha esposto la direzione filo-russa della Germania,
    Non importa come la NATO colmi la scappatoia ora.
  2. Bakht Online Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) Aprile 17 2022 09: 33
    +4
    Non ho capito quale sia il "piano astuto di Scholz" (HPSh).
    Il problema è pagare le forniture. GazPromBank è sotto sanzioni. Quindi nessuno lo pagherà. La valuta del gas sarà bloccata a causa delle sanzioni. Dopo il 20 aprile (massimo 1 maggio), le forniture di gas dovrebbero cessare. Se ciò non accade, il "piano astuto di Putin" (il piano astuto di Putin) sarà coperto con una bacinella di rame.
    A giudicare dall'ultimo incontro sull'industria del petrolio e del gas, Putin ha dato l'ordine di tagliare i rifornimenti. Dopodiché, l'economia tedesca crollerà entro un mese o due. Spero davvero che sia così.
  3. la lancia è sparita Офлайн la lancia è sparita
    la lancia è sparita (lancia) Aprile 17 2022 20: 05
    +1
    il governo della Federazione Russa semplicemente mi stupisce, lo truffano e continua a fornire qualcosa. il ladro dovrebbe essere in prigione! O il nostro governo ha dimenticato?
    1. Ave Офлайн Ave
      Ave (Ankh) Aprile 20 2022 06: 10
      0
      Per alcuni la guerra è solo un affare... anche se sanguinosa, altrimenti come si può capire che l'intera infrastruttura di trasporto del gas dell'Ucraina è ancora funzionante?
  4. Andrey Savelyev Офлайн Andrey Savelyev
    Andrey Savelyev (Andrew) Aprile 18 2022 20: 06
    -1
    Peskov ha rifiutato di nominare i paesi disposti a pagare in rubli, e questo non sorprende: molto probabilmente la Germania non è in questa lista ed è il più grande importatore di gas. Anche la Turchia, credo. Dal momento che Gazprom non andrà ai pozzi di naftalina, non abbiamo impianti di stoccaggio di GNL, si suggerisce una conclusione: stiamo pompando secondo il vecchio schema, accumulando proventi in conti esteri. I cari russi non vedranno mai questi soldi, è dannoso vivere bene quando le persone sono ben nutrite, iniziano a mettere a dura prova le autorità e gli affamati scavano la terra dalla mattina alla sera in cerca di cibo. Quindi divoriamolo di nuovo.
  5. Vitaliy_42 Офлайн Vitaliy_42
    Vitaliy_42 (Vitaly Bochkarev) 3 luglio 2022 01: 56
    0
    Beh, forse è così, tra 10 anni o l'asino morirà o padishah