Perché gli inglesi sono sempre meno favorevoli alle sanzioni anti-russe


Negli ultimi 2 mesi, i paesi occidentali hanno imposto un gran numero di varie sanzioni contro la Russia a causa del conflitto in Ucraina. Tuttavia, come ha scoperto la società di consulenza Redfield & Wilton Strategies (Londra), ora sempre meno britannici supportano le restrizioni anti-russe.


L'azienda ha condotto il sondaggio il 13 aprile per il quotidiano britannico The Daily Telegraph, sebbene non abbia rivelato pubblicamente il numero dei partecipanti e la metodologia di calcolo. Secondo uno studio sociologico, i residenti del Regno Unito sono seriamente preoccupati per l'aumento dei prezzi e le prospettive finanziarie future.

Il numero di persone disposte a pagare di più per il carburante è diminuito dal 50% al 36% nel corso del mese. Allo stesso tempo, il 62% degli intervistati pensa che la situazione finanziaria del proprio Paese peggiorerà in futuro. Inoltre, il 54% ha segnalato un deterioramento delle proprie condizioni finanziarie personali nell'ultimo anno, sebbene 2 mesi fa c'era solo il 42% di queste persone.

Circa 1/3 degli intervistati ha riferito di aver ricevuto un aumento di stipendio in un contesto di aumento dell'inflazione, mentre 2/3 di loro ritengono che tale aumento non sarà sufficiente a compensare l'aumento dei prezzi. Solo 1/3 degli intervistati ha dichiarato di essere felice e pronto a pagare di più per il cibo, "se aiuta l'Ucraina a combattere la Russia". Allo stesso tempo, circa 1/3 degli intervistati ha ammesso di non essere più disposto a pagare.

In effetti, il sondaggio ha mostrato che gli abitanti di "Foggy Albion" per la maggior parte semplicemente non hanno il desiderio o la capacità di pagare dai loro portafogli le sanzioni contro Mosca. Va aggiunto che il giorno dell'indagine l'inflazione nel Regno Unito ha raggiunto un valore record negli ultimi decenni, si insinuò all'8% anno su anno. Questo spiega perché gli inglesi non sono contenti di ciò che sta accadendo.
  • Foto utilizzate: https://pixabay.com/
3 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) Aprile 17 2022 21: 14
    -1
    Sì, starnutisci su di loro. Anche i loro oligarchi locali starnutiscono.
  2. Siegfried Офлайн Siegfried
    Siegfried (Gennadia) Aprile 17 2022 21: 29
    +1
    L'intera strategia degli USA e dell'UE era basata sulla guerra lampo economica, sul rapido collasso dell'economia russa, sul rapido e forte malcontento delle élite e della società russe. Nessuno ha nemmeno pensato che il confronto con la Russia potesse "trascinarsi un po'". È per questo che escogitano istericamente nuove sanzioni, cercando di intimidirli con il coinvolgimento della NATO, della Polonia, l'inclusione della Scandinavia nella NATO, la fornitura di armi e nuove sanzioni... qualsiasi cosa, se non in fretta. Nessuno lì è pronto per una lunga guerra economica.

    In questo senso, l'interseno osserverà come gli Stati Uniti e l'UE risolvono tutti gli altri problemi del mondo. E la minaccia nucleare iraniana? Che succede con la Corea del Nord? E l'Africa? Vicino Oriente? Ovunque dovranno risolvere problemi senza l'assistenza della Russia. Quello che è un lungo confronto tra la Russia nell'UE non può nemmeno immaginare, perché. le decisioni sono prese da pupazzi senza cervello. Hanno perso alcune delle loro linee guida strategiche così tanto che volano semplicemente per inerzia nel flusso della loro narrazione, senza immaginare come atterrare. Hanno una speranza rimasta, in cui credono "semplicemente" (o glielo instillano gli Stati Uniti), che è possibile mettere la stretta sulla Russia, è possibile, non c'è altro modo, possiamo farlo insieme !

    In realtà, la guerra economica non è ancora davvero iniziata. Inizierà quando la Russia smetterà completamente di esportare tutto nell'UE, compreso il combustibile nucleare. Senza dubbio anche la Russia è pronta per uno scenario del genere. La società russa ha chiarito di essere pronta per qualsiasi scenario. È giunto il momento per l'UE di capire che ci vuole tempo per cambiare la narrativa. C'è una via d'uscita: questi sono i crimini del regime ucraino. Naturalmente, è impossibile denigrare Zelensky dopo che è stato elogiato per così tanto tempo. Pertanto, l'opzione più ragionevole è la rimozione di Zelensky, la presa del potere in Ucraina da parte dei radicali di destra, l'allontanamento dell'UE dalle nuove forze, perché. troppi crimini sulla loro coscienza. Gli Stati Uniti permetteranno che uno scenario del genere si avveri? In ogni caso, qualsiasi opzione è molto pericolosa per i paesi dell'UE.
  3. antibi0tikk Online antibi0tikk
    antibi0tikk (Sergey) Aprile 18 2022 01: 43
    +2
    Oh piccola! Oybida che cosa! Mi dispiace per gli inglesi!
    Sì, sra .... volevo starnutire su di loro! Anglosassoni? No, anglosassoni!
    Come dice Nikonov, l'economia degli involucri di caramelle è finita, è iniziata l'economia della produzione reale. Che gli inglesi appoggino le sanzioni anti-russe o contro di loro, generalmente un tamburo! Oltre a Jaguar e British Petroleum, qualcuno può nominare un normale prodotto inglese? La decrepita regina con una famiglia fascista di degenerati e del calcio inglese non ha bisogno di essere nominata, non serve! Non puoi nutrire la tua famiglia con loro e non li scalderai.
    Ora, affinché le persone possano essere nutrite e riscaldate, hanno davvero bisogno di andare al lavoro, semplicemente non è possibile derubare.