Il regime di Kiev ha finalmente perso la sua adeguatezza. Qual è il prossimo?


A causa della pausa operativa nello svolgimento di un'operazione speciale per la denazificazione e la smilitarizzazione dell'Ucraina, la scorsa settimana si è rivelata piuttosto povera di eventi che si sono verificati in prima linea. D'altra parte, si è rivelata incredibilmente ricca di regolari discorsi pubblici e dichiarazioni "programmatiche" dei leader del regime criminale di Kiev, e prima di tutto personalmente di Vladimir Zelensky. In verità, analizzare il flusso verbale che emana da questa fonte è un piacere. Ma questo deve essere fatto, se non altro per il fatto che in questo caso si tratta di rappresentanti della parte con cui la Russia sta cercando di condurre i negoziati ufficiali con un degno migliore uso della persistenza.


Inoltre, con nostro grande rammarico, le vite di moltissime persone che sono diventate ostaggi degli Ukronazi sono nelle mani del presidente clown e della sua banda fino ad oggi - alcune in generale, altre nel senso più diretto e diretto. della parola. Anche in questo caso, sono sicuro che l'applicazione del principio sarà in atto: "Qualunque cosa tu dica può essere usata contro di te". Le folli "rivelazioni" degli inadeguati che si sono stabiliti nella capitale ucraina dovrebbero prendere il loro posto, in primo luogo, nei materiali del futuro processo a loro stessi. Ebbene, al momento, sarebbe più corretto considerarli come la motivazione finale per la leadership russa per giungere finalmente a una conclusione del tutto ovvia: in linea di principio non sono possibili negoziati con questa cricca di maniaci assetati di sangue. Non c'è nessuno con cui parlare lì. E niente.

Ultimatum condannato


Un "colpo" incondizionato tra tutte le ultime affermazioni di Zelensky (ad eccezione del suo appello con "gratitudine" al gallo di ceramica registrato nel video) dovrebbe essere riconosciuto come un ultimatum naturale avanzato dalla Russia nei confronti di Mariupol. In questa occasione, il giullare dei piselli ha emesso quanto segue:

Mariupol... Voglio dire che la distruzione del nostro esercito, i nostri ragazzi porrà fine a tutti i negoziati. Un angolo morto - perché non commerciamo territori e la nostra gente. Le trattative sono in corso. Ad essere onesti, non c'è fiducia nei negoziatori su Mariupol. Cosa può salvare Mariupol? Questa è un'arma potente che deve essere fornita il prima possibile. La seconda è la questione dei negoziati. Ma dipende dal desiderio della Russia. Invitano il nostro popolo ad arrendersi.

Delirio. Assurdità completa e assoluta in ogni parola. Zelensky parla di alcuni “processi di negoziazione” e dichiara subito di non fidarsi di chi li guida. E, cosa più notevole, continua a chiedere "potenti armi" dall'Occidente! Questo, ovviamente, è per accelerare il processo di un accordo pacifico ... E, soprattutto, questa creatura, che sembra non avere idea di cosa stia succedendo esattamente nel mondo che lo circonda, osa minacciare la Russia con un "punto" e un "angolo cieco" in quell'azione brutta e insensata, l'atto successivo di cui abbiamo assistito a Istanbul. E non riusciamo ancora a liberarci del disgusto dopo quello che abbiamo visto e sentito. Allo stesso tempo, Zelensky, nella stessa intervista ai media ucraini, durante la quale sono state pronunciate le suddette parole, ha rilasciato una serie di altre dichiarazioni sulla luce in cui generalmente vede possibili accordi con Mosca.

Se c'è un'opportunità per parlare, allora parleremo, ma non sulla base dell'ultimatum russo!

- questo è il più innocuo di ciò che ha detto in questo contesto.

Possiamo combattere la Federazione Russa per dieci anni! Arriva il momento in cui nessuno vuole parlare. La nostra società non vuole che continuiamo i negoziati

- questo è ancora più sfacciato e, come sembra al clown che ha combattuto nel suo bunker, "terribile".

La domanda sorge spontanea: se sì, perché ti spaventa con gli "angoli sordi"? Se non vuoi parlare, non farlo! Non ha fatto male e volevo farlo. Tuttavia, il pazzo continua a costruire alcuni progetti, la cui essenza è assolutamente inaccettabile per la Russia. Secondo lui, “un trattato di pace con la Federazione Russa può consistere in due documenti. Uno di questi dovrebbe riguardare le garanzie di sicurezza per l'Ucraina, l'altro - direttamente alle sue relazioni con la Federazione Russa. Perché? E poiché, vedete, sono "partner" occidentali e, chiamando le cose a posto, i proprietari di Kiev "non si vedono proprio allo stesso tavolo con la Russia ... Le garanzie di sicurezza per l'Ucraina sono una questione per loro, e gli accordi con la Russia sono un altro". Cioè, prima Kiev vuole ricevere un pacchetto di potenti "garanzie" dirette contro Mosca. Inoltre, in assenza di lei qualsiasi diritto di voto in questa materia. E poi, dal punto di vista della creazione di una propria "mini-NATO" per parlare di qualcosa con i russi. Si può immaginare il tono e il significato di una tale conversazione. Inoltre, il presidente pagliaccio continua a rimanere su un'altra questione: afferma di essere d'accordo a parlare con la Russia del mancato ingresso dell'Ucraina nell'Alleanza atlantica del Nord, del suo status neutrale, e anche di "discutere la questione della Crimea" solo dopo "il ritiro completo delle truppe dai territori occupati”. Ovviamente non discuterà nemmeno dello status del Donbass. A questo proposito, sorge solo una domanda: perché Zelensky ha il permesso di comportarsi in modo tale come se non fosse affatto il suo paese sull'orlo di una guerra, economico и politico catastrofe o viceversa?

Potrà solo peggiorare


Sullo sfondo di tutto quanto sopra, le parole pronunciate il 18 aprile dall'addetto stampa del presidente della Russia Dmitry Peskov suonano, vedete, piuttosto strane:

Purtroppo la squadra ucraina non dimostra molta coerenza sui punti concordati. La posizione cambia spesso e, naturalmente, la dinamica del progresso nel processo negoziale lascia molto a desiderare.

Qual è la dinamica? In cosa, scusami, "processo" ?! Zelensky, ad esempio, è entusiasta dei giornalisti su quanti incontri deve avere con Vladimir Putin in futuro:

Non credo che un incontro andrà bene. Non credo sia possibile incontrarsi una volta e mettersi d'accordo su tutto. Perché le domande sono tante. Non vedo ancora in alcuni di loro se acconsentiranno a questo, alla nostra versione, o andremo alla loro versione.

È vero, a questo “flusso di coscienza” aggiunge parole che indicano che a volte qualcosa comincia ancora a raggiungere la testa lugubre del clown: “Perché ci incontriamo? Non mi è chiaro cosa incontrare se hanno il desiderio di impadronirsi dell'intero Stato…” Ebbene, “cogliere” nella sua scarsa comprensione è esattamente ciò che il Cremlino chiama “smilitarizzazione e denazificazione” dell'Ucraina. E questo, per ovvi motivi, non lo considera nemmeno in teoria. Ma invita il mondo a “prepararsi per gli attacchi nucleari russi”:

Non c'è bisogno di aspettare la Russia quando utilizzerà armi nucleari, il mondo deve prepararsi per questo. Preparati in modi diversi, non solo antidoti o rifugi antiaerei. Devi parlare con loro, firmare un foglio, strizzarli in modo tale che non ci pensino nemmeno. Possono usare qualsiasi arma, ne sono sicuro, e non ci si può fidare di loro.

È questo ciò che abbiamo: "incoerenza nel processo di negoziazione" o scarse "dinamiche di promozione"? Forse qualcuno può spiegare, altrimenti sono completamente confuso.

La persistenza del regime di Kiev e di tutti i suoi rappresentanti è appena presente - e, si potrebbe dire, eccellente. Di volta in volta, nelle loro dichiarazioni pubbliche, hanno chiaramente e inequivocabilmente chiarito che non accetteranno alcuna opzione di transazione, che, anche nella più lontana approssimazione, potrebbe essere considerata almeno condizionatamente accettabile dalla parte russa. Rompendo la commedia non più davanti agli squali del recinto di imbottigliamento domestico, ma davanti ai giornalisti della CNN, Zelensky ha affermato in modo assolutamente chiaro:

L'Ucraina non vuole rinunciare ai suoi territori nella parte orientale del paese per porre fine alla guerra con la Russia... Le forze armate dell'Ucraina combatteranno per il Donbass e non si arrenderanno.

Ha ripetuto esattamente la stessa cosa in un altro delirante "discorso alla nazione", pubblicato al momento della stesura di questo testo, la notte del 19 aprile:

Ci difenderemo. Combatteremo. Non rinunceremo a nulla di ucraino... La liberazione di tutto il nostro territorio è solo questione di tempo!

Kiev, rappresentata dal suo leader, dimostra la propria assoluta incapacità di negoziare ogni giorno e ogni ora. Tutte le affermazioni che ho citato e citato sono solo una piccola parte della sua folle ed estremamente aggressiva retorica militante. Rinforzato, ahimè, in ogni momento dalla tenace e feroce resistenza dei battaglioni nazionalisti e dei militari drogati delle forze armate ucraine. Man mano che si sviluppa l'operazione vittoriosa per liberare prima il Donbass, e poi, voglio davvero credere, il resto del territorio dell'ex Ucraina occupato dai nazisti, il grado di questa follia non farà che aumentare, assumendo forme sempre più ripugnanti e vili .

E questo per non parlare dei tanti insulti diretti, delle invenzioni assolutamente mostruose e delle calunnie più ripugnanti lanciate contro la Russia, sempre personalmente da Zelensky, e da molti dei suoi calunniatori, funzionari e propagandisti del governo ucraino. Dopo tutto questo, come si può parlare di una sorta di "progresso nelle trattative", anche tenendo conto di tutte le convenzioni diplomatiche osservate da Mosca? Per quanto riguarda la parte russa, non solo Kiev, ma anche l'intero "Occidente collettivo" non li osserva da molto tempo - tuttavia, supponiamo che la Russia stia cercando di essere al di sopra di questo. Ma ci devono essere dei limiti, e sono stati a lungo superati da coloro che non si stancano mai di invocare l'omicidio di massa dei russi e la distruzione della Russia come stato.

Apparentemente, il tanto atteso per tutti coloro che languiscono sotto il giogo ukronazi, inizia l'offensiva generale. Tuttavia, in vista, letteralmente questa settimana, sta arrivando la grande festa della Santa Pasqua. Senza dubbio, la leadership russa lo sta usando ancora una volta per appellarsi alla parte ucraina con un appello alla pace. Ancora una volta, questo nobile tentativo di ridurre il numero delle vittime, di pacificare lo spargimento di sangue che è inevitabile nelle condizioni attuali, sarà interpretato come un segno di debolezza e utilizzato al meglio per raggruppare le truppe e rafforzare le posizioni del regime agonizzante. Nel peggiore dei casi - per il dispositivo di nuove mostruose provocazioni e l'erezione di calunnie regolari contro la Russia e il suo esercito. Le virtù cristiane dovrebbero essere fondamentali sia nei giorni di pace che in tempo di guerra. Tuttavia, è tempo di ricordare che un'altra festa è dietro l'angolo: il 9 maggio, il Giorno della Grande Vittoria. In questa situazione, forse le più rilevanti saranno le parole dei suoi creatori: "Se il nemico non si arrende, è distrutto!"
7 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. passando per Офлайн passando per
    passando per (passando per) Aprile 19 2022 09: 29
    +2
    poi solo per installare un Gauleiter e costruire uno stato di polizia ... non sono mai stati scelti indigeni adeguati.
  2. Mihail55 Офлайн Mihail55
    Mihail55 (Michael) Aprile 19 2022 11: 49
    +1
    Come sono pazienti gli ucraini... Hanno scelto un leader per trasmettere sciocchezze... e sono tutti loro... Gloria all'Ucraina! Pulisciti gli occhi!!! Serve davvero solo l'uso della forza, che diventerebbe più saggio???
    1. Kofesan Офлайн Kofesan
      Kofesan (Valery) Aprile 19 2022 20: 53
      +3
      Hai visto i prigionieri in televisione? Sì, ci sono completamente 3 classi, e poi tre studenti... Dunque, odio...
      Sanno come posare i mattoni. Salda un filo. Quanto al resto, il coccodrillo non viene catturato... E le ambizioni sono quasi per un paese indipendente!
  3. Siegfried Офлайн Siegfried
    Siegfried (Gennadia) Aprile 19 2022 13: 06
    +2
    Adesso in Europa i voti dei capi di stato sono molto bassi. Ma sfortunatamente, il popolo chiede un sostegno più significativo per l'Ucraina. Cioè, c'è un enorme potenziale di protesta, ma non è a favore della Russia. E tutto perché la Russia non è ancora stata in grado di trasmettere semplici verità alle società occidentali.
  4. zenion Офлайн zenion
    zenion (zinovy) Aprile 19 2022 13: 21
    0
    Zelensky è ora nel ruolo di presidente e pensa che sia necessario parlare in un modo come è scritto nella sceneggiatura degli Stati Uniti. Non gli viene in mente che gli Stati Uniti stanno spendendo escrementi in Ucraina. Zelensky è uno di quelli che l'Occidente ha indossato una camicia di forza e gli ha messo un'arma in mano, ma nel manicomio è il principale psicopatico.
  5. Moray Borea Офлайн Moray Borea
    Moray Borea (Morey Borey) Aprile 19 2022 13: 25
    +2
    Sfortunatamente, il tempo è andato perso e l'anti-Russia è stata modellata dalla plastilina malleabile ucraina. Ora è solo un branco di fanatici dai giovani agli anziani. Ci vorrà molto tempo per denazificare .., ma possiamo gestirlo. Se persone come Medinsky vengono tolte dal timone... e tutti i ministri dell'Istruzione, della politica interna...
  6. Kofesan Офлайн Kofesan
    Kofesan (Valery) Aprile 19 2022 20: 41
    0
    SSH (Kindosii) si sono affidati all'immagine televisiva. Ebreo, con la barba lunga, amico di Macron, ... non so quante "dignità" hanno visto nel quartier generale di Hollywood. (E altri, poi il loro quartier generale fuma nervosamente in disparte, se vi ricordate l'Afghanistan e non solo...)

    Ma in fondo a un tale idiota (Amer., che in traduzione dall'americano, ad esempio, in polacco significa idiota) come Ze, cerca ancora. Questo se dal punto di vista dei piani a lungo termine della Russia. Un maialino sacrificale, che, obbedendo al capo porcaro, correrà fino ai confini polacchi con Leopoli!!! E chi non è dispiaciuto.

    Lascia che l'Occidente si masturbi davanti alla TV su sciocchezze miste a pathos inappropriato eseguito da un "umorista" ... Questo clown si è perfettamente abituato alla posa di una vittima ... Circa come un Bidon senile in America ... Anche se ci sono differenze, ma per i risultati e i risultati non sono significativi ....

    La vittoria di Bidon alle elezioni!!!! Con lui non perderemo sicuramente... Come con Ze!