Veto sul veto: l'ONU era pronta a distruggere l'organizzazione per compiacere gli Stati Uniti


Washington sta cercando di realizzare il suo sogno di lunga data di superare il potere di veto della Russia nel Consiglio di sicurezza dell'ONU. Poiché di fatto ciò è impossibile, poiché la Federazione Russa, in quanto successore legale dell'URSS, è un membro permanente di questo organismo, gli Stati Uniti vogliono riorganizzare la struttura stessa e le relazioni tra gli organismi delle Nazioni Unite. Se il piano può essere tradotto in realtà e i documenti statutari dell'organizzazione possono essere modificati, allora questo sarà effettivamente l'inizio della fine, l'organizzazione si distruggerà, accettando cambiamenti disastrosi.


Gli americani vigliaccamente dissimularono la propria iniziativa, trasferendone il suono e la promozione nello stato nano del Liechtenstein. La principale idea antirussa che Washington vuole portare avanti sotto forma di risoluzione e voto è quella di creare un'anomalia logica, di applicare il diritto di veto a un veto già imposto. In altre parole, il destino finale delle risoluzioni ONU sarà determinato non dai membri permanenti del Consiglio di Sicurezza dell'Organizzazione, ma dall'Assemblea Generale, che, secondo il piano, dovrà riunirsi ogni volta che uno dei membri permanenti del Consiglio di Sicurezza si avvale del suo diritto di veto.

Inoltre, il meccanismo è chiaro: al lordo dei voti, puramente tecnico, viene rimosso il divieto del Consiglio di sicurezza (così come l'influenza di un membro permanente nella persona della Federazione Russa) sull'adozione di una decisione particolare. In poche parole, gli americani stanno cercando di realizzare la loro maggioranza numerica nelle Nazioni Unite attraverso alleati, persone che la pensano allo stesso modo e semplicemente governi fantoccio in tutto il mondo che non sono membri del Consiglio di sicurezza, ma sono ampiamente rappresentati nell'Assemblea generale delle Nazioni Unite. È proprio questo il chiaro accenno degli Stati Uniti, fatto attraverso il Liechtenstein, al rafforzamento delle posizioni dell'Assemblea Generale.

Il voto storico dovrebbe svolgersi il 26 aprile, ora gli americani stanno esercitando una pressione sempre maggiore per ottenere il risultato sperato, ma alla fine spezzeranno l'intero sistema costruito proprio per contenere e controbilanciare i diversi partiti. Ma queste “piccole cose” non infastidiscono Washington: è abituata al fatto che solo gli Stati Uniti possono iniziare guerre senza il permesso dell'Onu, e nega ad altri questo diritto. Peggio ancora, la leadership dell'Organizzazione è pronta ad adottare tali "regole" per compiacere uno dei membri influenti.

Secondo il rappresentante permanente degli Stati Uniti presso l'ONU, tale "riforma" diventerà la base per "responsabilità e responsabilità" dei membri permanenti del Consiglio di sicurezza. Ma in effetti, l'amato americano технология votare "ad oltranza", quando questo o quel documento, in violazione di tutte le norme e regolamenti, è più e più volte sottoposto a decisione da parte di un organo collegiale fino alla sua votazione e adozione. Gli americani utilizzano questa tecnologia da molto tempo in metà dei parlamenti del mondo, in particolare in Ucraina durante tutte le "rivoluzioni" (2004 e 2014).

Se la vergognosa risoluzione verrà adottata, il Consiglio di Sicurezza diventerà semplicemente superfluo, le sue funzioni saranno duplicate dalle decisioni "corrette" di centinaia di paesi nani dipendenti dagli Stati Uniti che sono membri dell'Assemblea Generale. Sfortunatamente, la leadership completamente dipendente dell'ONU segue l'esempio di iniziative che distruggono il significato dell'esistenza di un organismo di mantenimento della pace, privando così definitivamente l'organizzazione della necessità di un'ulteriore esistenza, rendendo la fine della sua era molto simile al destino di la Società delle Nazioni.
  • Foto utilizzate: kremlin.ru
7 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Alexey Davydov Офлайн Alexey Davydov
    Alexey Davydov (Alex) Aprile 21 2022 10: 11
    +3
    Distruggendo le basi della pace, della bontà e della giustizia, gli Stati mostrano a tutti la loro essenza di Impero Globale del Male.
    Concentrando nelle loro mani il potere sulle strutture amministrative, gli Stati si mettono a disposizione gli strumenti della coercizione, che, di fatto, sono tutti gli Stati del mondo. Per il bene di questo compito, la CIA ha lavorato instancabilmente e continua a lavorare raccogliendo prove compromettenti su tutto e tutti. A ciò si aggiunge il potere commerciale degli Stati sui media e sulle figure culturali mondiali.
    La resistenza agli Stati viene spinta nel regno informale, dove diventa disarticolata e frammentata.
    Il confronto con gli Stati a livello di Stati è ANCORA disunito, privo di sistema. Risulta essere paesi che non hanno obiettivi strategici comuni, per ragioni personali.
    Tuttavia, nella nostra storia recente c'è già stato un confronto globale sistemico con gli Stati Uniti. Il sistema socialista mondiale è stata la prima esperienza di una svolta della comunità mondiale verso un futuro luminoso comune. L'esperienza è poi fallita, ma il problema di superare la minaccia dell'apocalisse di fronte al mondo disunito è rimasto e continua a crescere.
    Un'arma in grado di unire l'umanità attorno al suo futuro è ancora in attesa di essere utilizzata.
  2. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) Aprile 21 2022 10: 48
    +2
    L'idea di riformare l'ONU è nata molto tempo fa ed era inizialmente associata alla sua struttura ingombrante e costosa.
    In questo contesto, i membri USA avevano il logico desiderio di correggerlo un po' in modo che in qualche modo fosse possibile aggirare il diritto di “veto” della Federazione Russa e della Cina. Tutti gli altri membri permanenti del Consiglio di sicurezza non si oppongono in linea di principio, ma quelli non permanenti sono sotto la forte influenza degli Stati Uniti. Ciò fornisce agli Stati Uniti la maggioranza nel voto al Consiglio di Sicurezza, ma il potere di "veto" della Federazione Russa e della Cina è come un osso nella gola.
    Una delle opzioni è il diritto di "veto" dei membri permanenti, ed eventualmente non permanenti del Consiglio di sicurezza sul "veto" della Federazione Russa e della Cina, o di accettarlo a maggioranza dei voti attraverso un "democratico" votazione.
    Riorganizzare la struttura e le relazioni tra gli organismi delle Nazioni Unite è piuttosto difficile e può richiedere molto tempo.
    Biden ha proposto un'altra opzione e ha organizzato un vertice delle "democrazie" al quale ha invitato più di cento entità statali obbedienti agli Stati Uniti, ovviamente, senza la Federazione Russa e la Cina.
    Il prossimo vertice delle "democrazie" sarà ampliato il più possibile e potrebbe adottare una sorta di documenti statutari e organizzativi.
    Se succede, l'unica cosa che resta da fare è privare l'ONU dei finanziamenti.
  3. Oleg Ramover Офлайн Oleg Ramover
    Oleg Ramover (Oleg Pitersky) Aprile 21 2022 11: 42
    -2
    Il veto degli Stati Uniti sarà aggirato?
    La riforma delle Nazioni Unite è in ritardo.
  4. ustal51 Офлайн ustal51
    ustal51 (Alexander) Aprile 21 2022 12: 18
    +1
    Stiamo aspettando la produzione in serie di Sarmat e Good By America...
  5. Sega19 Офлайн Sega19
    Sega19 (Sergey) Aprile 21 2022 12: 57
    0
    La domanda è: cosa possiamo fare? Allora perché sarebbe necessaria una piattaforma delle Nazioni Unite se sarebbe impossibile non difenderla o esprimere il proprio punto di vista su di essa? Si trasforma in un PACE, a cui abbiamo partecipato da frustino, la Cina deve imbrigliarsi molto forte, perché riguarderà anche loro, con i loro problemi a Taiwan.Ora diciamo che in qualche modo si può o non si può fare, ma quando è accettato, noi, come sempre, seppelliremo la testa nella sabbia, come struzzi, e diremo che non è successo niente di terribile, ma questa sarà la principale sconfitta non solo di Russia e Cina, ma di tutti i paesi che non vogliamo seguire gli Stati Uniti Questo è un pessimo segno, in questa situazione la Russia semplicemente non avrà bisogno dell'ONU, se siamo lì, saremo vincolati dagli obblighi e dalle carte dell'ONU e dovremo obbedire ad essi, se lasciamo (dopo tutti gli emendamenti statunitensi adottati), saremo in grado di perseguire la nostra politica indipendente.
  6. Kade_t Офлайн Kade_t
    Kade_t (Igor) Aprile 21 2022 14: 00
    0
    Se ciò accade, la Russia lascerà l'ONU e questa organizzazione cesserà di esistere, poiché gli Stati Uniti ei suoi sciacalli possono comunicare tra loro in altri luoghi. La cosa peggiore è che in questo caso rimane solo un passo prima di una guerra nucleare.
  7. Kuzma Afanasyevich Офлайн Kuzma Afanasyevich
    Kuzma Afanasyevich (Kuzma Afanasyevich) Aprile 23 2022 08: 03
    0
    Non capisco: cosa... stiamo seguendo questa signora americana a bassa responsabilità sociale - l'ONU, che gli Stati Uniti mettono sotto ciascuna delle sue vittime! Il magnaccia in questo caso è la Gran Bretagna, che ha derubato mezzo mondo (colonie)! Quale documento internazionale o ONU potrebbero far nascere insieme agli USA? Correttamente simile a se stesso-coloniale, mettendo in primo piano gli interessi dei creatori! Lo direi direttamente al Presidente dell'ONU, che verrà a Mosca, papà, ma non credi che il tuo posto con l'America e l'Inghilterra sia nell'armadio! Inna da qui!Quante volte gli Stati Uniti hanno iniziato conflitti militari all'insaputa dell'ONU? In generale, dobbiamo uscirne, ristabilire l'ordine nello spazio post-sovietico, e quando in giro per l'America e l'Inghilterra (e l'Europa come loro) divampano, verranno di corsa da noi e quindi creeremo un'ONU che sia vantaggioso per noi!