Rafforzamento delle posizioni negoziali: Kiev ha "posto gli occhi" su Nord Stream 1


Mentre l'Europa decide di fare un passo serio sotto forma di rifiuto del gas russo, l'Ucraina, al contrario, vuole ottenerne quanto più possibile per il transito. Naturalmente, in Europa. Tale attività degli ucraini è dovuta al fatto che gli indicatori di pompaggio attraverso il gasdotto ad aprile sono scesi a un minimo storico e ammontano a non più della metà del volume giornaliero previsto dal contratto.


Le consegne solo attraverso il gasdotto Nord Stream 1 sono rimaste stabilmente elevate. Pertanto, Kiev ha letteralmente posato gli occhi su questa autostrada baltica e chiede all'Europa di "ridistribuire" le materie prime da questa direzione all'Ucraina. Lo riporta Reuters.

Al momento, Kiev sta facendo molto attivamente pressioni tra i suoi alleati europei per l'idea di chiudere illegalmente il Nord Stream 1, in modo che la Russia dovrebbe fornire il vettore energetico richiesto attraverso l'Ucraina (dal momento che Yamal, l'Europa è ancora inattiva o funziona in modo inverso a breve termine). Oltre ad economico lato della questione relativa al pagamento del transito da parte della Russia e alla direzione di questi ingenti fondi per i bisogni delle Forze armate ucraine, il regime di Kiev vuole anche sfruttare al meglio politico aspetto della GTS.

In un modo così semplice, Kiev sta cercando di rafforzare le proprie posizioni negoziali, per sfruttare il ricatto della Russia. I rappresentanti dell'Ucraina ne parlano direttamente.

La Federazione Russa dovrebbe dipendere dalla nostra decisione di pompare o non pompare gas in Europa. Questa è la nostra merce di scambio. L'UE può e dovrebbe aiutarci in questo

- afferma il capo del dipartimento delle relazioni internazionali dell'operatore GTS ucraino Olga Belkova.

Sarà molto interessante esaminare il processo di attuazione degli sforzi che si escludono a vicenda, vale a dire come l'Europa si batterà per il gas per l'Ucraina, che inizierà a transitarlo verso l'Europa, che rifiuta questo tipo di carburante. Tuttavia, sulla base della "logica" della parte ucraina, l'UE dovrà "sacrificarsi" e acquistare gas solo dalla Russia in modo che l'Ucraina possa pomparlo lì. Molto probabilmente, questo pensiero paradossale non è così lontano dalla verità, se guardi a riempirlo di significato a Kiev.

In ogni caso, Bruxelles non ha strumenti per soddisfare la richiesta di Kiev, se non semplicemente vietare il funzionamento del Nord Stream 1 in qualche modo illegale. Ma l'UE non lo farà. E le restrizioni del terzo pacchetto energia sono già state applicate al gasdotto, un'ulteriore regolamentazione legale è semplicemente impossibile. Infine, anche un arresto completo dell'esportazione di materie prime russe verso il Baltico non garantisce la pienezza della "pipa" ucraina.
  • Fotografie usate: JSC "Gazprom"
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Krot Офлайн Krot
    Krot (Paolo) Aprile 21 2022 10: 53
    +3
    È tempo che la Russia introduca il proprio "pacchetto" di sicurezza energetica e consenta il massimo per pompare gas attraverso il GTS dell'Ucraina esattamente a metà della sua capacità.. Liberare spazio per altri fornitori) Proprio come fa l'Europa!
    1. Dan Офлайн Dan
      Dan (Daniele) Aprile 21 2022 12: 22
      +1
      Citazione: krot
      È tempo che la Russia introduca il proprio "pacchetto" di sicurezza energetica e consenta il massimo per pompare gas attraverso il GTS dell'Ucraina esattamente a metà della sua capacità ..

      Lei (UkrGTS) ha lavorato così per il secondo anno. Stiamo pompando 40 miliardi di metri cubi attraverso di essa con una capacità di progetto di 175 miliardi in uscita... E questo è previsto fino alla fine del 2024. E lì vedremo cosa saremo in grado di creare dall'Ucraina di oggi come risultato del NWO.
      1. Krot Офлайн Krot
        Krot (Paolo) Aprile 23 2022 09: 42
        0
        Lei (UkrGTS) ha lavorato così per il secondo anno. Stiamo pompando 40 miliardi di metri cubi attraverso di essa con una capacità di progetto di 175 miliardi in uscita... E questo è previsto fino alla fine del 2024. E lì vedremo cosa saremo in grado di creare dall'Ucraina di oggi come risultato del NWO.

        Il punto qui è un po' diverso! Vietare a livello legislativo di pompare più del 50% della sua capacità. Se sai come funzionano i meccanismi di scambio, allora capirai che una di queste leggi aumenterà il prezzo del nostro gas di un altro paio di decine di percento in Europa.
        1. Dan Офлайн Dan
          Dan (Daniele) Aprile 23 2022 13: 01
          0
          Citazione: krot
          da una di queste leggi, il prezzo del nostro gas aumenterà di un paio di decine di percento in Europa

          Il prezzo del gas negli hub europei aumenterà ancora di più non appena apparirà un jumper pipe per il gas da Urengoy a est. Gazprom sta già lavorando al massimo delle sue potenzialità su un gasdotto attraverso la Mongolia del valore di 55 miliardi, ma finora è ancora nella parte di progettazione. Ma, secondo gli ultimi dati, la questione è d'accordo con mongoli e cinesi. E questo è già molto.
    2. colonnello Kudasov Офлайн colonnello Kudasov
      colonnello Kudasov (Boris) Aprile 21 2022 15: 16
      0
      L'attuale volume di pompaggio è già diverse volte inferiore alla capacità del GTS dell'Ucraina)
  2. Ave Офлайн Ave
    Ave (Ankh) Aprile 25 2022 13: 30
    0
    Mi chiedo come si scopre che i nostri depositi di petrolio ucraini vengono bombardati giorno e notte, ma il tubo del gas è intatto? Forse ci soffiano nelle orecchie?