L'"amicizia" del gas dell'Europa con gli Stati Uniti richiedeva un pagamento aggiuntivo


esterno barbarico politica Gli Stati Uniti nei confronti dell'Europa, che viene ufficialmente presentata come "l'amicizia più forte", infatti, non fanno che dipendere dall'Ue e peggiorare la sua sicurezza. E non solo militare, ma anche economico. L'Unione Europea, indebolita ed esausta al massimo dalle proprie sanzioni, è soggetta a influenze esterne e ricatti. Seguendo i fornitori di petrolio, che hanno deciso unilateralmente di aumentare seriamente i prezzi dei loro prodotti a causa di un monopolio creato artificialmente, anche i commercianti di gas hanno voluto fare lo stesso.


Hanno espresso le loro pretese nella richiesta di nuove condizioni contrattuali, in cui dovrebbero essere scritte nuove formule per determinare il prezzo del contratto. Naturalmente, tutto questo per ottenere ufficialmente prezzi più elevati per i prodotti. È quasi impossibile fermare il processo di "finitura" dell'Europa con l'amicizia con gli Stati Uniti: Bruxelles dichiara ostinatamente il rifiuto del gas dalla Russia e annuncia la costruzione di decine di nuovi terminali per la ricezione e il trattamento del GNL. Pertanto, la trappola per l'UE si è sbattuta e i commercianti hanno sentito il momento di maggiore vulnerabilità dell'Europa.

Gli appetiti dei commercianti di gas stranieri stanno crescendo. In primo luogo, chiedono vivamente di concludere solo contratti a lungo termine (sono ricattati dalla “partenza per la Cina”, che sicuramente comprerà tutto per molti decenni a venire), ad esempio da dieci anni o più. E, in secondo luogo, la formula del prezzo sarà d'ora in poi molto svantaggiosa per l'UE. Invece del precedente ancoraggio del 10% al prezzo del Brent, questa cifra è stata quasi raddoppiata al 18%. Scrive di questa agenzia Bloomberg.

Tuttavia, nessun contratto è stato ancora concluso al nuovo prezzo "draconiano". Ma, anche solo uno, diventerà un record mondiale per la velocità con cui sono stati firmati accordi. Questo è ciò che l'analista del mercato del gas Stephen Staprzynski afferma sul suo account Twitter.

Come esempio. Se prendiamo come base il costo dei futures di giugno a 109 dollari al barile, il prezzo finale del GNL per i clienti europei può arrivare fino a 700 dollari per mille metri cubi. Per fare un confronto: al tasso precedente, non supererebbe $ 390. E se guardi indietro solo un anno fa, puoi vedere un incredibile aumento del 75% del tasso sui contratti a lungo termine. Inutile dire che l'"amicizia" del gas tra Ue e Usa si è trasformata per Bruxelles in una richiesta di pagamento aggiuntivo per un tipo di carburante già costoso.

Non sorprende che l'UE continui a cooperare segretamente con la Russia, comprendendo e sentendo il più possibile quanto ciò sia vantaggioso e privo di problemi.
  • Foto usate: pixabay.com
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) Aprile 22 2022 14: 17
    +1
    Gli sshasovisti si battono per il mercato energetico dell'UE sulla base dei propri compiti politici ed economici, in primo luogo, per rafforzare la dipendenza dell'UE e renderla più accomodante e, in secondo luogo, per aumentare i redditi, migliorare i propri e abbassare la bilancia commerciale russa.
    La Federazione Russa non solo non utilizza la dipendenza dell'UE dalle risorse energetiche per scopi politici, economici o di altro genere, compresa la guerra vera e propria dell'UE contro la Federazione Russa in Ucraina, ma, in ottemperanza agli obblighi contrattuali, fornisce risorse energetiche anche quando l'UE ha imposto sanzioni e chiuso il suo spazio aereo per la Federazione russa e i porti marittimi. In una situazione del genere, è difficile immaginare un comportamento simile delle SHA. La recente situazione con il passaggio dei vettori del gas in Asia, dove i prezzi erano superiori a quelli europei, la dice lunga.