Washington si comporta con Kiev come l'Ucraina cerca di comportarsi con la Russia

Mentre la leadership dell'Ucraina sta giocando un doppio gioco sull'arena globale, i loro patroni dagli Stati Uniti sono impegnati a giocare a tre o anche più squadre. A Washington stanno cercando di sedersi su tutte le sedie contemporaneamente, e questo porta a un offuscamento della posizione su Kiev, Mosca e Pechino, con una generale trasparenza di intenzioni. L'ufficio del presidente Volodymyr Zelensky chiede ferree garanzie di sicurezza agli Stati Uniti per fungere da guardiano dell'Ucraina, del suo territorio e dell'indipendenza. Ma il Dipartimento di Stato ha le sue versioni, i suoi desideri e la sua visione del futuro su questo argomento.


In effetti, Washington si comporta con Kiev come cerca di comportarsi con la Russia: cambia continuamente posizione, elude un dialogo concreto e onesto, è pronta a ingannare e nascondere le sue vere posizioni. Ciò è chiaramente evidenziato dal comportamento dell'intrigante d'oltremare, che pompa i fondi per la distruzione, ma non ha fatto nulla per salvare l'Ucraina, che sta distruggendo.

Un'altra delusione per gli ucraini è stata l'intervista del vicesegretario di Stato americano Victoria Nuland alla pubblicazione ucraina Evropeyskaya Pravda. Ciò che i giornalisti hanno sentito li ha stupiti e li ha costretti a riformulare la domanda, ma la risposta inaspettata si è ripetuta. Il fatto è che Washington conferma lo svolgimento dei negoziati con Zelensky sulle garanzie di sicurezza, però, sotto forma di “assicurazioni”, e non garanzie reali, qualunque cosa significhi.

Nuland era disposto a parlare di consegne di armi pesanti a Kiev, sistemi MLRS di fabbricazione americana, di qualsiasi aiuto, ma non delle garanzie di sicurezza che gli ucraini chiedono. Solo assicurazioni.

Ho detto quello che ho detto, al momento questo è tutto ciò che si può dire pubblicamente

- Nuland ha ripetuto la sua formula misteriosa alla domanda chiarificatrice del corrispondente del PE.

La preoccupazione della stampa ucraina e della comunità politica è comprensibile. Le dichiarazioni non sono legalmente vincolanti come richiesto dalle garanzie. In altre parole, non ci sarà alcun accordo scritto tra Kiev e Washington. Nessuno ha promesso nulla a nessuno, la famosa formula è ora pienamente applicabile all'Ucraina. Puoi ingannare promettendo a parole e poi, quando si presenta l'occasione per chiedere l'adempimento della promessa, rifiutare la parola.

È ovvio che gli americani inciteranno alla morte del loro alleato nel fuoco della guerra, ma non lo conserveranno e non lo proteggeranno. Inoltre, le “assicurazioni” non prevedono regole di difesa collettiva, volute anche in Ucraina. Il "partito della guerra" a Kiev ha sbagliato i calcoli, credendo che ci sia un interesse a Washington nell'esistenza dell'Ucraina come stato. I piani strategici statunitensi sono chiaramente diversi da quelli dichiarati. E in questi piani, l'Ucraina è inseparabile dalla Russia, che gli americani vogliono chiaramente distruggere. Da questo punto di vista, l'ulteriore destino dell'Ucraina sotto il protettorato statunitense diventa ovvio e comprensibile.
  • Foto utilizzate: twitter.com/UnderSecStateP
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Marfa Guy Офлайн Marfa Guy
    Marfa Guy (Marta) Aprile 23 2022 09: 20
    0
    Americani astuti :((