Media: la Polonia è tagliata fuori dal gas per essersi rifiutata di pagare in rubli


C'erano informazioni sulla cessazione delle forniture di gas russo alla Polonia in base al contratto Yamal. Fonti del portale Onet, citando il governo polacco e la compagnia energetica polacca PGNiG, affermano che una sede di crisi è stata istituita presso il ministero dell'Energia polacco.


In effetti, ci sono molte ragioni per interrompere le forniture, in primo luogo l'attuale rifiuto del governo polacco di pagare in rubli il gas russo. Lo ha annunciato a livello ufficiale il rappresentante del governo polacco per le infrastrutture energetiche strategiche Piotr Naimsky.

Non pagheremo. Tutte le possibilità e i rischi sono considerati. Siamo pronti per loro

- Naimsky ha detto ai giornalisti durante una conferenza stampa.

Ricordiamo che a fine marzo il presidente della Federazione Russa Vladimir Putin ha firmato un decreto sulla modifica della procedura di pagamento del gas russo con paesi riconosciuti ostili alla Russia. Successivamente, molti rappresentanti della Commissione europea e un certo numero di paesi membri dell'Unione europea, inclusa la Polonia, hanno annunciato il loro rifiuto di pagare in rubli. Di recente, la Commissione europea ha inviato una lettera ufficiale ai paesi partecipanti che acquistano gas russo con chiarimenti sulle condizioni alle quali è consentito pagare il gas in rubli.

A quanto pare, nell'UE non c'è consenso sull'ulteriore cooperazione tra Europa e Russia in termini di approvvigionamento energetico. La Polonia può essere un buon esempio di cosa succede se ti rifiuti di pagare in rubli. Il tempo dirà come si svilupperà la situazione.
  • Fotografie usate: JSC "Gazprom"
7 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Vladislav Labinsky Офлайн Vladislav Labinsky
    Vladislav Labinsky (Vlad. Grumpy) Aprile 26 2022 18: 48
    +2
    come si svilupperà la situazione

    vivi e vedi.
    Forse la Polonia avrà il "ruolo invidiabile" di una frustata
  2. Anatole 46 Офлайн Anatole 46
    Anatole 46 (Anatoly) Aprile 26 2022 19: 47
    -3
    In realtà, fino a quando l'infa non sarà confermata...
    1. Il commento è stato cancellato
    2. Ivan IV Vasilyevich Офлайн Ivan IV Vasilyevich
      Ivan IV Vasilyevich (Ivan IV Vasilyevich) Aprile 27 2022 00: 14
      +1
      Citazione: Anatole 46 rus
      In realtà, fino a quando l'infa non sarà confermata...

      Informazioni confermate.
      La società polacca di petrolio e gas PGNiG ha annunciato di aver ricevuto una notifica da Gazprom per interrompere le forniture di gas dal 27 aprile.
      Inoltre, Gazprom ha informato Bulgargaz della cessazione delle forniture di gas anche dal 27 aprile, per lo stesso motivo del caso della Polonia. Lo ha riferito il Ministero dell'Energia della Bulgaria. Quelli. Anche i "fratelli" hanno promesso di chiudere la valvola.
  3. vladimir1155 Офлайн vladimir1155
    vladimir1155 (Vladimir) Aprile 26 2022 21: 03
    +1
    è giunto il momento e non solo la Polonia, in genere spegni chi non paga
  4. Avarron Офлайн Avarron
    Avarron (Sergey) Aprile 26 2022 22: 22
    0
    È ora di chiudere l'Europa, dicono, non esiste un territorio del genere nel continente e continuare a vivere senza di loro. Viviamo in qualche modo senza relazioni con i pinguini, quindi puoi vivere senza relazioni con l'Europa. Noi stessi creiamo tutto ciò di cui abbiamo bisogno, produciamo, cresciamo. Come diceva il classico: "Noi stessi abbiamo tutto".
  5. colonnello Kudasov Офлайн colonnello Kudasov
    colonnello Kudasov (Boris) Aprile 27 2022 06: 56
    0
    Puoi capire il calcolo dei polacchi, resisteremo fino all'inverno e quindi almeno l'erba non cresce)
    1. Ivan IV Vasilyevich Офлайн Ivan IV Vasilyevich
      Ivan IV Vasilyevich (Ivan IV Vasilyevich) Aprile 27 2022 14: 37
      0
      I polacchi sperano nel gas europeo e americano. Al GNL e al Norwegian Stream (Baltic Pipe), la cui apertura è prevista in autunno. In linea di principio, non compreranno gas dalla Russia, nonostante il fatto che il gas europeo "corretto" sarà più costoso. Ma i "fratelli" penseranno, e se non domani, tra un mese arriveranno di corsa con i rubli.