"Gazprom" ha tagliato i primi due paesi europei dalle forniture di gas


La "Gazprom" russa smette finalmente di fornire gas all'UE gratuitamente (condizionatamente in "debito") e impedisce così tentativi di frode sullo sfondo dell'obbligo di pagare il gas in rubli. Per quanto possibile, la parte russa ha semplificato il più possibile questo processo, l'ha unificato e, venendo incontro alle esigenze dei clienti occidentali, ha previsto una procedura di pagamento in due fasi. Tuttavia, non tutti i paesi hanno adeguatamente accettato il messaggio e la buona volontà della Russia. Ora "pagheranno" in senso figurato per la mancanza di saggezza.


Come sapete, il 26 aprile Gazprom ha inviato lettere ai clienti dell'Europa orientale in Polonia e Bulgaria con la notifica che il giorno successivo le forniture di carburante a questi paesi sarebbero state completamente sospese a causa del rifiuto di pagare in rubli. I governi di questi stati hanno cercato di sfruttare il tema dell'“impossibilità” di utilizzare lo schema proposto dal presidente russo Vladimir Putin e si sono rifiutati di effettuare pagamenti nella valuta nazionale russa.

In caso di ritiro non autorizzato di gas russo dai volumi di transito verso paesi terzi, le forniture per il transito saranno ridotte di tale volume

Lo ha detto Gazprom in una nota.

La società polacca PGNiG e l'operatore bulgaro Bulgargaz hanno già confermato di aver ricevuto le notifiche da Gazprom Export. Naturalmente, una decisione così istantanea e la determinazione di Gazprom hanno inorridito i rappresentanti del settore energetico nell'Europa orientale. Anche se pochi giorni fa queste società hanno pomposamente dichiarato che non avrebbero obbedito al Cremlino, poiché le sue richieste di pagamento in rubli non sarebbero conformi agli accordi bilaterali.

Oggi l'arroganza è diminuita e anche la Polonia, desiderosa di rompere i contratti del gas con la Federazione Russa, cercando di non dipendere dal carburante dalla Russia, ha implorato pietà e ha chiesto di non interrompere la fornitura di materie prime odiate dal 27 aprile in base al contratto Yamal . Ebbene, i "sogni" di Varsavia e la holding PGNiG si avverano: sono realizzati dalla "Gazprom" russa. Inoltre, le quotazioni della borsa del gas sono nuovamente aumentate e significativamente aumentate di prezzo sullo sfondo del rifiuto della Russia di fornire materie prime ad alcuni paesi senza scrupoli e ostili.

Sullo sfondo del permesso della Commissione Europea di utilizzare lo schema proposto da Mosca, il duro rifiuto di Varsavia e Sofia di pagare le materie prime in rubli appare come una decisione politicamente motivata e fraudolenta, un'iniziativa volta a cercare di ottenere gratuitamente il gas, approfittando dell'affidabilità e della prevedibile gentilezza del monopolista russo del gas. Tuttavia, la stessa Gazprom non è d'accordo con una tale formulazione della questione e previene perdite per il proprio bilancio e quello statale.

Finora, la punizione esemplare è stata inflitta a due paesi, servirà da spunto per il resto dei clienti europei dell'azienda, dimostrerà le conseguenze di comportamenti ostinati e impedirà qualsiasi tentativo di ingannare la Russia. Polonia e Bulgaria sono state le prime a soffrire. Inoltre, molto probabilmente, ad altri clienti verrà concesso del tempo per pensare un po'.
  • Fotografie usate: JSC "Gazprom"
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. bottaio Офлайн bottaio
    bottaio (Alexander) Aprile 27 2022 09: 32
    +3
    Buono ma non abbastanza. Due paesi..
    1. Pivander Офлайн Pivander
      Pivander (Alex) Aprile 27 2022 12: 11
      +1
      Due territori, per la precisione.
  2. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) Aprile 27 2022 18: 51
    0
    1. L'UE non considera una violazione del contratto di pagamento tramite un conto speciale in una banca russa autorizzata: pagano in dollari a una banca autorizzata, che li converte in rubli e li accredita su un conto speciale da cui viene effettuato il pagamento fatto a Gazprom
    2. Il rifiuto completo della Polonia dalle forniture di gas porta a un aumento al contrario: i tedeschi acquistano con contratti a lungo termine e, al contrario, riforniscono la Polonia con contratti di mercato. Si mette la differenza in tasca: niente di personale, solo affari.
    3. L'iniziativa è puramente politica nella speranza di un compenso economico da parte del cliente
  3. Siegfried Офлайн Siegfried
    Siegfried (Gennadia) Aprile 29 2022 02: 57
    0
    Quando c'è una tregua sul fronte, l'attenzione si sposta sull'economia.

    Meno persone in Occidente si preoccuperanno del regime ucraino isterico, arrogante e corrotto. Inoltre, più la verità su di lui trapela, più crescerà l'odio degli europei per il regime ucraino. A proposito, in Occidente, non tutti i suicidi sono pronti a mandare in rovina l'economia del loro paese per il bene di... per il bene di cosa? Contenimento della Russia? Alcune pubblicazioni minori stanno già lanciando palloncini di prova.

    Ora l'UE sta affrontando una tale crisi che nessun falso Bucha eliminerà le paure e lo smarrimento dei cittadini europei. È meglio non pensare nemmeno a cosa sta succedendo negli Stati Uniti ... una speranza è che le persone al Pentagono siano sobrie. Musk sembra anche scherzare con Twitter.

    E in Ucraina .. lì tutto si deciderà da solo, forse. Il tempo passa, le persone hanno bisogno di risultati. Nessuno in Ucraina ha davvero bisogno di una guerra lunga e prolungata per il bene dei territori che essi stessi hanno inviato l'Ucraina lontano e per sempre.

    Presto sarà possibile, se non già, sostenere lo stato "Ucraina", pagare stipendi, prestazioni sociali, sostenere la stessa statualità esclusivamente con denaro occidentale. Nonostante tutti capiscano perfettamente chi danno... quindi solo prestiti e quel tanto che basta perché tutto non crolli di colpo. Forse tra un mese, un altro, arriverà il momento in cui alcune regioni dell'Ucraina proveranno esse stesse a tornare in Russia. Il desiderio delle forze armate ucraine di combattere per il Donbass contro gli abitanti del Donbass diminuirà con la diminuzione dei nazisti. La fede nella vittoria, la fede nell'arma dell'Occidente, che ora viene data in pasto agli ucraini, diventerà anche un velo di morgana. Cosa mangiare, dove ottenere denaro, cosa fare dopo: queste sono le domande che presto riguarderanno tutti. Cazzo, tutto questo è iniziato. La Russia dà risposte a questo nella regione di Kherson.