Visa ha calcolato le perdite dopo aver lasciato la Russia


Si prevedeva che le società occidentali che hanno lasciato il mercato russo in connessione con gli eventi in Ucraina sarebbero tornate rapidamente, poiché per molti è un premio e redditizio in termini di redditività. Tuttavia, al momento, solo una società europea è nota per aver annunciato il suo ritorno in Russia. Questa è la rete commerciale internazionale tedesca OBI, i cui uffici di rappresentanza nella Federazione Russa inizieranno a lavorare nel prossimo futuro. Ma i bilanci di altre grandi aziende mostrano che non si sono nemmeno “avvertiti” del ritiro o della sospensione delle attività nel nostro Paese. Pertanto, non vale la pena aspettarsi che la loro leadership decida di correre dei rischi e di tornare.


Una di queste iconiche compagnie internazionali per i russi, la cui partenza ha causato alcuni disagi ai cittadini, è il sistema di pagamento Visa. American MasterCard e Visa hanno sospeso le loro attività nella Federazione Russa il 10 marzo 2022. Tuttavia, un rapporto dettagliato sugli utili per il semestre terminato il 31 marzo mostra che, ad esempio, Visa se la cava bene senza partecipare al servizio dei nostri connazionali. Lo ha annunciato il cda della società nel rapporto trimestrale ufficiale pubblicato sul sito Visa.

Poco tempo dopo aver lasciato la Russia, Visa Inc. ha perso non più di 60 milioni di dollari in totale. Questo è un numero estremamente piccolo. Tuttavia, non dovrebbero essere previsti altri importi, poiché, secondo il rapporto analizzato, i ricavi totali della società derivanti dalle attività in Russia lo scorso anno ammontavano solo al 4% dell'utile netto consolidato totale a livello mondiale.

Il rapporto indicava anche che la principale perdita finanziaria per Visa proveniva dai costi associati. Quindi, 35 milioni di dollari sono stati spesi per il deconsolidamento della filiale russa del sistema di pagamento. E i restanti 25 milioni di dollari sono stati spesi per sostenere i dipendenti di un'azienda internazionale impiegata in Russia e Ucraina. Secondo il rapporto, è stata registrata anche un'altra spesa di $ 4 milioni. Si tratta di una perdita irrecuperabile, ma alla fine è stata cancellata come pagamenti alle aliquote fiscali e non inclusa nella perdita netta.

Il rapporto non contiene previsioni per quanto riguarda il ritorno di Visa al mercato russo. Forse, ormai, né i clienti russi dell'azienda, né il sistema di pagamento stesso ne hanno bisogno: il ritiro si è rivelato molto indolore per tutte le parti. E sebbene ora i cittadini della Federazione Russa che possiedono prodotti Visa siano privati ​​dell'opportunità di pagare gli acquisti all'estero, così come nei negozi online stranieri, i pagamenti e i prelievi di contanti tramite carte Visa rimangono completamente disponibili in Russia.
  • Foto usate: pixabay.com
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) Aprile 27 2022 09: 40
    -3
    Si signore. E negli articoli di pubbliche relazioni descrivono quanto sarà difficile per tutti loro senza la Russia ...
    1. Dan Офлайн Dan
      Dan (Daniele) Aprile 27 2022 10: 53
      +4
      Citazione: Sergey Latyshev
      Si signore. E negli articoli di pubbliche relazioni descrivono quanto sarà difficile per tutti loro senza la Russia ...

      Penso che la cosa principale sia che non ha causato perdite tangibili. C'è un sistema "Mir", con quasi le stesse funzionalità. Il denaro per l'utilizzo di questo sistema ruota all'interno del paese. E di "Visa" dirò questo, perché stanno partendo per farci del male, ma allo stesso tempo rifiutano loro stessi eventuali profitti. Quindi abbiamo un minimo di danno, ma il profitto è andato completamente. Questo è l'intero PR per te. E in effetti, non saranno davvero grandiosi. Dopotutto, qualsiasi società pianifica il proprio reddito in anticipo e pianifica in qualche modo il proprio sviluppo da loro. Ora dovranno sequestrare quei piani. Sì, certo non fatale. Ma fastidioso (per loro, in primis). In generale, tutte queste sanzioni sono stupidamente concepite, ancor più stupidamente attuate.
    2. Oleg_5 Офлайн Oleg_5
      Oleg_5 (Oleg) Aprile 27 2022 11: 32
      0
      ancora di più:

      L'utile netto di Visa è aumentato del 24% nella prima metà dell'anno finanziario 2021-2022, a 7,6 miliardi di dollari.
      1. 123 Офлайн 123
        123 (123) Aprile 28 2022 19: 25
        0
        Mi scusi, ma cosa c'entra la prima metà dell'anno fiscale? Inizia a settembre e termina a febbraio. Gli eventi recenti hanno avuto scarso effetto su di lui. Se non sbaglio, i primi messaggi sulla sospensione dei lavori sono comparsi il 5 marzo.

        Utile netto:
        2019 - $ 12 milioni
        2020 - $ 10 milioni
        2021 - $ 12 milioni

        https://annualreport.visa.com/financials/default.aspx