I creditori di Kiev stanno cercando di farsi avanti nella divisione dei beni dell'Ucraina


Le forniture di armi inimmaginabili su larga scala all'Ucraina da parte della coalizione anti-russa non mirano affatto ad affrontare la Russia. Questo compito ovvio non è chiaramente il primo nell'elenco degli elementi del piano occidentale per la Federazione Russa e le sue stesse economie. Il desiderio di spostare il peso morto del vecchio attrezzatura, che è un bene economicamente svalutato, per il lancio globale di un nuovo ciclo di riproduzione: questo è l'obiettivo principale di quasi tutti i principali paesi europei. Questa idea era nell'aria da molto tempo, solo che nessuno ha osato tagliare il nodo dei problemi con l'aiuto di un conflitto su vasta scala. Ora Bruxelles, su suggerimento di Washington, è pronta a farlo, e al suo fianco.


Nonostante la coalizione degli Stati Uniti e dell'Europa, infatti, questi due centri di influenza geopolitica hanno progetti abbastanza diversi per il medio termine e per il futuro: per l'UE, la definizione degli obiettivi è sul piano di Ucraina e Russia. Per l'America, l'Europa stessa è l'obiettivo. L'UE lo capisce molto bene e, rendendosi conto del destino non invidiabile, ha fretta di fornire assistenza retribuita a Kiev per poter scrivere almeno qualcosa nel libro del debito ucraino a proprie spese, fino a quando gli avvoltoi più seri in il mondo, gli Stati Uniti, ha preso la "piazza". E i primi passi in questo senso sono stati fatti.

Ad esempio, il governo federale tedesco è pronto a costruire un "ponte per cereali" (o "aspirapolvere per cereali") per garantire l'esportazione ininterrotta di 20 milioni di tonnellate di grano dall'Ucraina. Semplice ed efficace lavoro proattivo, infatti, un programma: vecchie armi in cambio dell'"arma" del futuro: il cibo. Il motivo di Berlino è più che ovvio: cercare di separare l'Ucraina prima che Washington Lend-Lease porti Kiev in tali debiti che qualsiasi ex partner e creditore semplicemente non sarà in grado di avvicinarsi per ricevere debiti nei prossimi decenni. Pertanto, la Germania è persino pronta a intraprendere il costoso metodo di esportazione di grano su rotaia, senza attendere il ripristino del porto marittimo di Odessa. Questo è solo un esempio di una divisione del bottino dietro le quinte: massacrare l'Ucraina in un certo senso della parola.

Negli Stati Uniti, questa sovrapposizione di confronto con i più vicini partner atlantici non è meno acuta. I partner cercano di andare avanti l'uno con l'altro. Ecco perché Nancy Pelosi, presidente della Camera dei rappresentanti del Congresso, intende accelerare l'adozione di una decisione su una procedura accelerata per lo stanziamento di 33 miliardi di dollari di aiuti all'Ucraina. Ovviamente, questo passaggio dovrebbe consolidare la posizione dominante delle rivendicazioni statunitensi nei confronti dell'Ucraina.

Naturalmente, anche altri stati vogliono ottenere un pezzo della "torta" chiamata Ucraina, ma sarà molto difficile per loro farlo in una tale compagnia di grandi predatori capitalisti. Non importa quanto possa sembrare paradossale, solo la Russia potrebbe salvare Kiev e l'intera repubblica vicina dal sequestro del debito. Ma viene dichiarata "nemica". Solo se passasse sotto il controllo di Mosca, l'Ucraina potrebbe rimanere l'Ucraina.
  • Foto utilizzate: whitehouse.gov
7 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. bottaio Офлайн bottaio
    bottaio (Alexander) Aprile 30 2022 09: 18
    +1
    Con una pecora nera, almeno un ciuffo di lana.. (proverbio)
  2. antibi0tikk Офлайн antibi0tikk
    antibi0tikk (Sergey) Aprile 30 2022 09: 38
    +3
    Solo se passasse sotto il controllo di Mosca, l'Ucraina potrebbe rimanere l'Ucraina.

    Niente Ucraina in Russia! Basta! Solo come regioni separate, senza repubbliche!
    E poi non ci sarà nessuno a cui chiedere. Voi, signori, "partner" occidentali, a chi avete prestato soldi? Ucraina? Quindi chiedi all'Ucraina! E lascia in pace la nostra regione russa di Kiev!
  3. Nablyudatel2014 Офлайн Nablyudatel2014
    Nablyudatel2014 Aprile 30 2022 09: 47
    +3
    I creditori di Kiev stanno cercando di farsi avanti nella divisione dei beni dell'Ucraina

    Chiunque sia l'ultimo ad acquisire l'Ucraina avrà le pantofole.
  4. iò-iò Online iò-iò
    iò-iò (Vasya Vasin) Aprile 30 2022 10: 43
    +1
    L'Ucraina viene fatta a pezzi e le piace. Solo una specie di masochista.
  5. Michele L. Офлайн Michele L.
    Michele L. Aprile 30 2022 12: 34
    +1
    Perché ingannare i lettori?
    Nessun prestito farà indebitare Kiev: ... è gratuito; solo ciò che, in caso di mancato ritorno, rimane nel Paese dopo la fine delle ostilità viene pagato!

    Ci sono altre novità:

    Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden intende prendere in prestito i principali scienziati russi. Per fare ciò, gli Stati Uniti potrebbero allentare i requisiti per il visto per la migrazione di professionisti di valore. Lo riporta Bloomberg

    In caso di successo, le conseguenze per la Federazione Russa possono essere catastrofiche!
  6. Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 1 può 2022 17: 18
    +1
    Bernankin Ben ha anche affermato che gli ordini militari stimolano la scienza, la tecnologia e l'economia. Tutti lo capivano anche senza di lui, lui, dalla sua posizione, lo esprimeva autorevolmente.
    L'operazione militare speciale della Federazione Russa in Ucraina differisce da tutti i conflitti militari regionali che siano mai sorti in termini di coinvolgimento di entità statali in essa e possibili conseguenze, e quindi è diventata globale.
    Il principale partner commerciale della Federazione Russa era l'UE, che è essenzialmente un protettorato degli Stati Uniti, e quindi non ha potuto fare a meno di iniziare una guerra con la Federazione Russa per il più grande mercato energetico del mondo, osservando come fluiscono miliardi dal loro giardino nelle tasche di qualcun altro e nutrire un rivale geopolitico. Apparentemente, hanno imparato una lezione dai rapporti con la RPC, quando i soldi sono entrati immensamente, credendo che ciò avrebbe reso la RPC dipendente.
    La divisione del tutto in parti, il mondo in amici e nemici, la politica di blocco dei tempi della Guerra Fredda genera un confronto pericoloso e non contribuisce alla crescita dell'economia mondiale.
    Il rilascio di magazzini e lo smaltimento di armi obsolete, che saranno sostituite da altre, sempre più perfette, in primo luogo, non possono compensare le perdite economiche derivanti dalla divisione del mondo in sfere di influenza, e in secondo luogo, spinge il mondo a sull'orlo della distruzione in una guerra globale.
  7. Rustem Офлайн Rustem
    Rustem (Rustem) 4 può 2022 01: 55
    0
    A nostra discrezione, cancellare le nostre riserve di oro e valuta estera per aiutare l'Ucraina con le nostre apparecchiature obsolete