Perché il Kazakistan si sta trasformando in "Ucraina-2"

Perché il Kazakistan si sta trasformando in "Ucraina-2"

Il tema principale del 2022 è senza dubbio l'operazione militare speciale per smilitarizzare e denazificare l'Ucraina, che il Cremlino ha deciso il 24 febbraio 2022. Sullo sfondo di questi drammatici eventi, è stato in qualche modo dimenticato che il nuovo anno è iniziato o con una "invasione di decine di migliaia di militanti" o con un tentativo di Maidan nell'ancora amichevole Kazakistan, in soccorso del quale la Russia e altri CSTO gli alleati vennero prontamente in soccorso. Intanto in questo paese ci sono attivi politico processi che possono eventualmente trasformarlo in "Ucraina-2".


Ricordiamo che il motivo formale dei disordini in Kazakistan all'inizio del 2022 è stato un forte aumento dei prezzi del carburante per motori. Insoddisfatti dell'inevitabile ulteriore deterioramento della loro situazione socio-economica, la gente è scesa in piazza. All'inizio le loro richieste erano abbastanza ragionevoli ed eque, ma poi sono arrivati ​​nelle grandi città i cosiddetti "mambets", residenti nelle aree rurali depresse, che per una serie di motivi non brillavano per un alto livello di istruzione e cultura e quindi non aveva buone prospettive di vita. Quello che accadde dopo fu quello che doveva succedere quando un fiammifero acceso cade in un barile di polvere da sparo.

Esplose, tanto che il Nur-Sultan ufficiale fu costretto a chiedere aiuto attraverso il CSTO. E l'ho ricevuto, per la prima volta nell'intera storia dell'esistenza di questa organizzazione. La Russia, insieme ad altri paesi alleati, ha inviato forze di pace in Kazakistan. Nonostante il fatto che i soldati russi non abbiano partecipato direttamente alla repressione della rivolta, il loro dispiegamento operativo è stato di grande importanza politica, poiché Mosca ha dimostrato direttamente che Nur-Sultan non se ne sarebbe andato. Il regime del presidente Tokayev ha resistito, mentre al vertice si è verificato un evidente colpo di stato, quando i protetti dell'ex presidente Nazarbayev sono stati rimossi da tutte le leve di controllo. Le forze di pace, terminato il loro compito, se ne andarono. Ed è stato un grosso errore.

Il 7 gennaio 2022 è uscito il "Reporter". pubblicazione sotto il titolo significativo "Perché sarà un errore non portare dentro, ma ritirare le truppe russe dal Kazakistan". In esso, l'autore di queste righe ha cercato di simulare ciò che potrebbe accadere dopo la partenza delle forze di pace e, purtroppo, non si è sbagliato. Al posto citerò un frammento di quell'articolo di gennaio, in cui il ritiro delle truppe russe è valutato come un grosso errore strategico:

Ora Mosca ha il diritto di chiedere a Nur-Sultan non solo una base militare a Baikonur, ma anche una serie di importanti riforme politiche. Per proteggere i diritti di milioni di nostri compatrioti nel nord del Kazakistan, la lingua russa dovrebbe ricevere lo status di seconda lingua di stato e la traduzione della scrittura dal cirillico al latino dovrebbe essere cancellata. La politica della cosiddetta “russofobia morbida” deve cessare. Ong americane e turche: tutto fuori. Altrimenti, una ricaduta del Maidan è inevitabile dopo qualche tempo, e quindi il Kazakistan potrebbe perdere i suoi territori settentrionali e la Russia riceverà una seconda "Ucraina" al confine meridionale. Per evitare ciò, la Russia dovrebbe rimanere in Kazakistan e approfondire il processo di reintegrazione. Indipendentemente dalla lista dei desideri di qualcuno, disaccordo e indignazione.


Cosa ci dà motivo di credere che il Kazakistan stia seguendo la via dell'"ucrainizzazione"? Ahimè, molto.

Sotto il presidente Nazarbayev, il Kazakistan ha perseguito una politica molto ambivalente, cercando attivamente di manovrare tra Russia, Cina, Turchia e l'Occidente collettivo. Da un lato, Nursultan Abishevich è stato all'origine del progetto di integrazione dell'Unione economica eurasiatica nello spazio post-sovietico. D'altra parte, è sotto di lui che inizia la politica di coerente derussificazione e riavvicinamento con l'Occidente collettivo. La capitale del paese è stata deliberatamente spostata nel nord di lingua russa per massimizzare la sua kazakizzazione. Sotto il successore di Nazarbayev, Tokayev, il riavvicinamento della repubblica dell'Asia centrale con gli avversari geopolitici della Russia è solo accelerato.

Nel 2018 il Kazakistan ha firmato un accordo di cooperazione tecnico-militare con la Turchia, che dovrebbe regolamentare la sfera del complesso militare-industriale, l'addestramento militare e lo svolgimento di alcune missioni di mantenimento della pace. Sono allo studio ed elaborati progetti per la fornitura di vettori energetici in direzione europea, aggirando il territorio della Russia. Il Kazakistan collabora attivamente e profondamente anche con il mondo anglosassone. Nel luglio 2021 ha partecipato all'esercitazione militare Steppe Eagle con truppe statunitensi, britanniche e canadesi. Il loro obiettivo dichiarato era quello di elaborare "l'organizzazione della gestione delle unità e l'interazione dei contingenti internazionali". In effetti, le Forze armate kazake erano accoppiate a quelle della NATO secondo gli standard dell'Alleanza Nord atlantica. Negli Stati Uniti, l'obiettivo di tali manovre congiunte è chiamato senza equivoci: "allenarsi insieme per combattere insieme" (Train together to fight together). Mi chiedo contro chi?

Che il Kazakistan non voglia essere sulla stessa barca con la Russia, ora l'ha chiarito. Timur Suleimenov, primo vice capo dell'amministrazione presidenziale del Kazakistan, lo ha dichiarato direttamente:

Naturalmente, la Russia voleva che fossimo più dalla loro parte, ma il Kazakistan rispetta l'integrità territoriale dell'Ucraina. Non abbiamo riconosciuto e non riconosciamo né la situazione con la Crimea né la situazione con il Donbass, perché l'ONU non li riconosce. Rispetteremo solo le decisioni prese a livello delle Nazioni Unite.


Dopo che il Nur-Sultan ufficiale ha pubblicamente rinunciato a Mosca, Londra ha bonariamente dato una pacca sulla spalla ai suoi partner kazaki, confermando che non avrebbe imposto sanzioni contro di loro, come contro la Russia. Inoltre, il Regno Unito e il Kazakistan intendono ora firmare una sorta di accordo sulla cooperazione strategica, come affermato dall'Ambasciatore del Kazakistan a Londra Yerlan Idrisov:

Continueremo la nostra collaborazione. Aspettiamo presto la visita del ministro degli Esteri del Kazakistan nel Regno Unito. Ci auguriamo di poter firmare un nuovo accordo commerciale bilaterale, il cosiddetto accordo di partenariato strategico.


Nel frattempo, l'accordo kazako-britannico sulla cooperazione tecnico-militare era già stato firmato il 27 aprile 2022, come riportato dal servizio stampa del Ministero della Difesa della Repubblica del Kazakistan:

Durante i colloqui sono state discusse questioni di cooperazione bilaterale nel campo dell'istruzione militare, dell'addestramento al combattimento, della formazione di specialisti nel campo della sicurezza informatica. Dopo l'incontro, è stato firmato un piano di cooperazione tra i dipartimenti della difesa del Kazakistan e del Regno Unito per il periodo 2022-2023.


In generale, in termini economici e tecnico-militari, il Kazakistan ora cade finalmente sotto i turchi e gli anglosassoni. Allo stesso tempo, viene posta una "bomba atomica" per la stabilità politica di questa repubblica dell'Asia centrale.

Pertanto, il presidente Tokayev ha annunciato un piano per introdurre seri cambiamenti alla Costituzione della Repubblica del Kazakistan, che dovrebbero interessare un terzo dei suoi articoli. A seguito della trasformazione dovrebbe apparire una sorta di “Seconda Repubblica”, che apparterrà chiaramente a quelle parlamentari. In altre parole, i poteri del presidente saranno notevolmente indeboliti a favore di un "parlamento forte".
Per un paese che non è ancora sopravvissuto al sistema tribale con la sua divisione in Zhuze, ciò significa una transizione verso un'instabilità politica permanente, dove partiti fantoccio finanziati da oligarchi di diversi Zhuze, tribù e clan si scontrano tra loro nel massimo organo rappresentativo. Inevitabilmente, nella lotta politica per il potere, si giocherà una carta nazionalista, che garantisce grossi problemi al nord Kazakistan di lingua russa.

In questo momento, vengono gettati tutti i prerequisiti per la rapida trasformazione del Kazakistan, ancora relativamente amichevole, in "Ucraina-2". Tra pochi anni, la Russia avrà un nuovo enorme problema nel ventre meridionale se non farà nulla per prevenirlo. Quanti guai si sarebbero potuti evitare se Mosca avesse lasciato lì le sue forze di pace su base permanente e avesse chiesto cambiamenti politici al momento e nel luogo giusti!
43 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. yuriy55 Офлайн yuriy55
    yuriy55 (Yuri) Aprile 30 2022 11: 12
    +3
    Non fare clic sui depositi di uranio. Sarà necessario: estingueremo secondo il metodo ucraino ...
  2. Zmike V Офлайн Zmike V
    Zmike V (Michael) Aprile 30 2022 11: 32
    +9
    La situazione in Kazakistan è determinata dal successo della NWO in Ucraina
  3. Michele L. Офлайн Michele L.
    Michele L. Aprile 30 2022 12: 16
    -5
    L'autore ritiene che la Federazione Russa avrebbe dovuto lasciare il suo contingente militare in Kazakistan contro la volontà della sua leadership e, di conseguenza, governare il paese - una colonia de facto - nel proprio interesse?
    1. barba bianca Офлайн barba bianca
      barba bianca Aprile 30 2022 23: 43
      +1
      No perchè? Metti solo una condizione: vuoi che ti aiutiamo portando in forze di pace e "mettendoti nel regno"? - per favore, ma ecco le nostre, certe, condizioni;)
      1. Michele L. Офлайн Michele L.
        Michele L. 1 può 2022 14: 06
        -1
        L'accordo di adesione CSTO non prevede la definizione di condizioni in situazioni di crisi!
  4. Yuriy88 Офлайн Yuriy88
    Yuriy88 (Yury) Aprile 30 2022 12: 20
    -10%
    i russi hanno e hanno avuto il tempo di scappare da lì! Che voglia di essere "amati con la forza".. Dagli anni '90 tutto era chiaro! Lascia che i kazaki si muovano come vogliono e chiami chi vogliono..! Questa non è ancora l'Ucraina, nessuna cultura, lingua o mentalità vicine!. ! Una specifica etnia è asiatica. Cosa vogliamo? Baikonur, se possibile, devi in ​​qualche modo spremerlo, comprarlo, catturarlo .. se tutto non funziona! Abbiamo già provato a combattere con il mondo intero.. e non proprio.. Perché cercare problemi..?! Lascia, il confine al castello. Tutti!
    1. Victorio Офлайн Victorio
      Victorio (Vittorio) Aprile 30 2022 14: 18
      +9
      Citazione: Yuri88
      i russi hanno e hanno avuto il tempo di scappare da lì!

      e se sono nati, sono cresciuti, le tombe dei loro antenati? corri anche tu!
    2. boccata di birra Офлайн boccata di birra
      boccata di birra (Igor Trabkin) Aprile 30 2022 16: 31
      +7
      Scappa, il confine con il castello

      Dicci più in dettaglio come intendi bloccare 7598 km di confine?
    3. Vladimir Orlov Офлайн Vladimir Orlov
      Vladimir Orlov (Vladimir) 3 può 2022 01: 27
      +2
      E i kazaki fuggiranno dalla Russia.? Sono tutti ben nutriti qui.

      Forse, al contrario, le misure del compagno. Stalin sullo sfratto delle "nazionalità inaffidabili" era lungimirante e saggio ...

      Organizzerebbero lì il loro "Maidan" nell'interesse della Federazione Russa, ma i nostri lavoratori temporanei non sono in grado di farlo.
    4. obar64 Офлайн obar64
      obar64 (Oleg Barchev) 4 può 2022 11: 40
      0
      la lunghezza dei confini tra Russia e Kazakistan e, nel piano strategico, i paesi della NATO accedono al Mar Caspio. E l'ultima cosa: guarda la mappa con quali paesi confina con il Kazakistan e cosa può succedere ai paesi dell'ex URSS a est se il Kazakistan diventa l'Ucraina n. 2.
    5. obar64 Офлайн obar64
      obar64 (Oleg Barchev) 4 può 2022 12: 03
      0
      Com'è facile per te - "... era ora di scappare." E perché le persone dovrebbero fuggire, in Kazakistan hanno una casa, un lavoro, una famiglia, amici, tombe di persone care. Al contrario, è necessario smetterla con la "politica di uno struzzo" che nasconde la testa sotto la sabbia, nascondendosi dietro frasi su stati indipendenti e indipendenti. Oggi è già chiaro alla maggior parte delle persone che l'indipendenza del Kazakistan e di stati simili dell'ex URSS solo sulla carta, in realtà, i cui interessi finanziari e politici sono più ampiamente rappresentati, determina le preferenze politiche dell'élite di questo paese. In Kazakistan i principali investimenti nel settore del petrolio e del gas sono le campagne di USA, Gran Bretagna, Olanda. Possiedono circa il 74% del mercato della produzione di petrolio del Kazakistan. https://www.yaplakal.com/forum7/topic2259469.html?
  5. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
    Marzhetsky (Sergey) Aprile 30 2022 12: 26
    + 14
    Citazione di Michael L.
    L'autore ritiene che la Federazione Russa avrebbe dovuto lasciare il suo contingente militare in Kazakistan contro la volontà della sua leadership e, di conseguenza, governare il paese - una colonia de facto - nel proprio interesse?

    Se la sicurezza nazionale lo richiede, perché no? Le truppe vi si recarono su invito delle autorità, bisognava trovare un motivo per restare.
    sorriso Kiev è anche contraria alla presenza delle truppe russe, semmai.
    1. Michele L. Офлайн Michele L.
      Michele L. Aprile 30 2022 12: 39
      -6
      La sicurezza nazionale della Federazione Russa richiede un conflitto con il governo del Kazakistan... secondo il modello ucraino?
      1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
        Marzhetsky (Sergey) Aprile 30 2022 16: 26
        +7
        Lo scenario ucraino in Kazakistan ci viene preparato dagli anglosassoni. Propongo solo di evitarlo imponendo il mio stesso gioco. Come suggerito nel 2014 in Ucraina.
        Voi liberali mettete sempre tutto sottosopra.
        1. Michele L. Офлайн Michele L.
          Michele L. Aprile 30 2022 18: 18
          -5
          Quindi io, avendo un'opinione alternativa, sono dalla parte... degli anglosassoni?
          Attacchi personali con generalizzazioni dubbie - volo basso! ;-(
          1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
            Marzhetsky (Sergey) 1 può 2022 07: 52
            +2
            Si scopre così.
            1. Michele L. Офлайн Michele L.
              Michele L. 1 può 2022 14: 10
              0
              Ho una triste esperienza di "discussioni" con i "nazisti" ucraini.
              Quando le argomentazioni sono esaurite, si dichiarano "separ" o "filo-russi" e minacciano di uccidere.
              Tu, ahimè, operi nello stesso paradigma!

              Attacchi personali con generalizzazioni dubbie - volo basso!
              Non mi dispiace: "Si scopre che è così!". ;-(
  6. bottaio Офлайн bottaio
    bottaio (Alexander) Aprile 30 2022 13: 13
    -9
    Sì, in un tamburo abbiamo un certo Kazakistan, non per sciocchezze.
    1. Avarron Офлайн Avarron
      Avarron (Sergey) Aprile 30 2022 18: 03
      +8
      Bene, se il Kazakistan è una sciocchezza, allora esito a chiedere, cosa allora non è una sciocchezza, sei una persona su larga scala?
  7. Il commento è stato cancellato
  8. Sergey Pavlenko Офлайн Sergey Pavlenko
    Sergey Pavlenko (Sergey Pavlenko) Aprile 30 2022 13: 54
    -4
    Che salgano sui loro cammelli e cavalchino le loro steppe. In nessun caso dovremmo consentire voli attraverso la Russia verso ovest, oleodotti attraverso il nostro territorio e altre restrizioni, in modo che ululassero e continuassero a bere il loro koumiss e godersi la vita nella steppa ...
    1. Il commento è stato cancellato
  9. Professore Офлайн Professore
    Professore (Paolo) Aprile 30 2022 14: 42
    +1
    È una questione d'onore per i servizi speciali russi prevenire una "esplosione" del Kazakistan secondo lo scenario ucraino.
    Ma se il Kazakistan "esplode" - per uccidere inequivocabilmente, senza negoziati: non c'è nulla di cui parlare con i selvaggi che hanno ricevuto statualità, scrittura e rudimenti di cultura dalle mani della Russia meno di un secolo fa.
    Non saremo in Kazakistan: si trasformerà in un secondo Afghanistan, inoltre, invaso dagli americani e dai loro lacchè della NATO.
    E le vaste aree e la piccola popolazione di questo "khanato" implicano l'uso di QUALSIASI tipo di arma: il Kazakistan "non è l'Europa"!
  10. San Valentino Офлайн San Valentino
    San Valentino (Valentin) Aprile 30 2022 15: 00
    +3
    L'Oriente è un affare fangoso, scivoloso e persino vile: tu lo aiuti e lui ti pugnala alle spalle. L'America sta facendo la cosa giusta, che non ha né "fratelli" né "sorelle", ma solo "sei", e dopotutto, letteralmente tutti lo vedono perfettamente, ma non possono fare nulla, nemmeno i principali paesi europei - Berlino, Parigi , e anche su Non c'è niente da dire sugli asiatici centrali, presto ci sarà il loro sfolgorante Maidan, il frutto dell'ingegno umano di Washington e Londra, e tutto viene pompato lungo il perimetro dei nostri confini e dei nostri "garanti" taci, o minaccia con un dito, ma in Ucraina nel 2004, durante la "rivoluzione arancione" non l'hanno nemmeno fatto, ma hanno lasciato che tutti gli affari lì facessero il loro corso, e ora abbiamo quello che abbiamo: un nemico malvagio sul nostro confine Ben fatti americani nel crollo degli stati, lentamente, esattamente, con l'accordo, come con l'URSS, hanno trascorso circa 45 anni su questo, ma hanno fatto il loro lavoro e ora hanno preso la Russia, spudoratamente tutta l'Asia centrale, la Turchia, presto arriveranno a un accordo con la Cina per un pezzo grasso della nostra terra con tutti i suoi magazzini sotterranei, e madre Giappone è pronta anche adesso a combattere con noi, a quanto pare si sono dimenticati di Hiroshima, ma possiamo ripetere urlo .... Quando i nostri leader avranno "Faberge" di ferro, altrimenti sono già stanchi di questi strilli e scuse per ciò che non abbiamo fatto, e con un tale arsenale nucleare avremmo dovuto battere a lungo il pugno sul tavolo di Washington con un avvertimento, e dall'alto podio delle Nazioni Unite per affermare direttamente che non interferite nella nostra fattoria collettiva, ragazzi americani, o finirà tutto molto male.
  11. Alexey Davydov (Alex) Aprile 30 2022 15: 27
    +4
    Non credo che le azioni della dirigenza in Ucraina, che hanno già ricevuto la definizione di "guerra strana", o il nostro frettoloso ritiro dal Kazakistan, non siano semplicemente errori delle autorità.
    C'è un certo fattore sistemico che incide negativamente sul processo decisionale delle autorità.
    Non elencherò le opzioni: avrò le stesse di tutti gli altri.
    Una delle opzioni è in questa risposta al mio commento:

    .... Nessuno! I professionisti che sono scomodi perché richiedono verità, azione, lavoro, vengono rimossi ed epurati per il bene della famigerata verticale del potere, che richiede adulatori, leali e fedeli e, soprattutto, che non dovrebbero essere più intelligenti del loro capo. Ora l'intera verticale è ora seduta esattamente sul prete, in attesa di istruzioni da un superiore, e lui stesso ha eliminato tutte le persone intelligenti intorno a lui e non può prendere le decisioni necessarie ........ Le persone al potere in Russia sono non in grado di agire in condizioni di crisi di emergenza. Una cosa è proporre slogan, un'altra è sapere cosa si può fare e come, e la cosa principale è scegliere le risorse giuste per soddisfare il necessario ...

    In tal caso, abbiamo urgente bisogno di creare meccanismi che aumentino l'efficacia della gestione. Il nemico non aspetterà
    1. Roos Офлайн Roos
      Roos 1 può 2022 21: 01
      0
      Professionisti ... rimossi e puliti

      E chi classifichi come professionisti che vengono "ripuliti e ripuliti"?
      Con quali criteri giudichi?
      1. Alexey Davydov (Alex) 2 può 2022 16: 11
        -1
        Questa è una risposta al mio commento. Posso presumere che la persona che ha scritto la risposta abbia riscontrato questo fenomeno sul posto di lavoro. Circa dieci anni fa, giovani che non avevano nulla a che fare con queste aree iniziarono a salire alla guida. Avvocati, manager astratti, economisti, filologi, ecc. Nell'affermare la loro autorità, hanno rotto molta legna da ardere, ma hanno confermato la loro autorità. Questo è un meccanismo semplice
      2. Alexey Davydov (Alex) 2 può 2022 16: 46
        -1
        Puoi chiedere tu stesso all'autore della risposta: https://topcor.ru/24428-kak-rossija-uzhe-otvetila-na-zapadnye-sankcii.html#comment-id-231496
  12. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) Aprile 30 2022 15: 35
    +5
    La risposta è semplice: la politica sdentata del Cremlino, che non può essere definita altro che stupida, come lo era in relazione a Kiev, è rimasta la stessa in relazione al Kazakistan. Le truppe furono ritirate in tre giorni e il potere fu lasciato ai leccapiedi britannici. E cos'altro può succedere quando la Gran Bretagna governa?
  13. Il commento è stato cancellato
  14. Rumine 5252 Офлайн Rumine 5252
    Rumine 5252 (Rumine) Aprile 30 2022 20: 12
    0
    La situazione in Kazakistan è determinata dal successo della NWO in Ucraina

    Molto corretto. Finché l'operazione in Ucraina andrà male per la Russia, è impossibile trasferire forze in Kazakistan. E se l'operazione in Ucraina si trascina per anni (come stanno andando le cose), allora non sorprende che il Kazakistan faccia un tentativo graduale di espellere i russi dal Kazakistan settentrionale.
    1. Roos Офлайн Roos
      Roos 1 può 2022 21: 26
      0
      Pensi che questo andrà bene per la Cina?
      È improbabile che a Pechino piaccia questo allineamento, quindi
      gli anglosassoni hanno creato per loro una sceneggiatura ucraina in Kazakistan.
  15. Amper Офлайн Amper
    Amper (Vlad) Aprile 30 2022 21: 03
    -2
    I partner sono attratti dalla cooperazione dal potere e dalla grandezza di un vicino e la debolezza respinge. Chi, quando l'URSS era una superpotenza, ha cercato di attaccarla? Cina Mao? Inteso. Senza offesa per la moderna GRANDE CINA! Per quanto riguarda il Grande Pilota Mao Tse-tung! Possano essere glorificati i suoi antenati e discendenti!
  16. 1_2 Офлайн 1_2
    1_2 (Le anatre stanno volando) 1 può 2022 01: 25
    +4
    Gli asiatici Babai hanno sempre avuto un complesso di inferiorità, odiano "o" - "Rusnya" perché i russi hanno dato loro lo stato ai loro stupidi antenati selvaggi e li hanno protetti dallo sterminio da bambini piccoli, ma per questo ci odiano, si vergognano di ammettono che quando i russi distrussero gli imperi in Europa e poi costruirono velivoli a vapore, i loro antenati pascolavano le pecore e si nascondevano dietro la schiena dei russi, e questo complesso ferisce il loro orgoglio e la loro spavalderia (aumentata da un sacco di soldi), e non possono fare nulla con i loro la natura, che è quasi non ha perso gli istinti animali (la poligamia è uno di questi), nonostante gli enormi sforzi dei russi per elevarli al loro livello morale e culturale. ma non devono nulla all'Occidente (i russi hanno fatto di tutto), quindi hanno l'amore con loro, anche se a loro spese
    1. Alexey Davydov (Alex) 1 può 2022 05: 45
      0
      Questo è piuttosto uno dei motivi, inoltre, non il più importante.
      Molto più importante è il fatto che la Russia ha fatto molto nell'era post-sovietica per liberarsi di tutti gli obblighi del "fratello maggiore". È difficile cancellarlo e non stiamo cercando di farlo. La nostra moderna politica estera, fortemente basata su interessi personali pragmatici, è priva di un chiaro obiettivo geopolitico. Questo non dà alcun motivo ai nostri potenziali partner di aspettarsi che siamo cambiati seriamente. E non promette nulla di attraente nel futuro comune.
      Vogliamo con arroganza che il nostro ambiente veda i benefici "ovvi" nel loro futuro dall'essere vicino a noi e si assuma la piena responsabilità di questa scelta.
      1. Alexey Davydov (Alex) 1 può 2022 06: 14
        0
        Per quanto riguarda la spavalderia dei kazaki ..

        Yuriy88
        Questa non è ancora l'Ucraina, nessuna cultura, lingua o mentalità vicine!. ! L'etnia specifica è asiatica..

        Bottaio
        Sì, in un tamburo siamo un certo Kazakistan, non per sciocchezze

        Sergio Pavlenko
        Che salgano sui loro cammelli e cavalchino le loro steppe
  17. vladimir1155 Офлайн vladimir1155
    vladimir1155 (Vladimir) 1 può 2022 06: 02
    -2
    Marzhetsky ha di nuovo torto, cosa pensa ai tempi della diplomazia delle cannoniere? che tipo di movimento verso l'introduzione delle truppe, per un paese così dipendente e così vicino, puoi cavartela con un cambio di leadership, controllare la politica interna senza l'introduzione di truppe, e le truppe ora vengono introdotte in mezza giornata. .... Il problema della Russia non è l'ingresso e il ritiro delle truppe, ma la mancanza di una politica coerente, e non solo nella CSTO, ma anche internamente, . è stata questa assenza che ha dato origine all'Ucraina, finché mascalzoni e traditori come i Galkin e gli Urgants (e i loro lobbisti di alto rango) non saranno epurati dalle autorità e dal mondo dello spettacolo, allora tutto andrà male e l'introduzione delle truppe è già il ultima risorsa, un'operazione chirurgica con prevenzione trascurata, il motivo è la posizione vaga e insidiosa di parte della leadership della Federazione Russa
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) 1 può 2022 07: 54
      +1
      Marzhetsky ha di nuovo torto, cosa pensa ai tempi della diplomazia delle cannoniere?

      Oh. Non giusto? Ancora?
      Troppo pathos, Vova. In generale, raramente ho ragione.
      O meglio, quasi sempre.
      1. vladimir1155 Офлайн vladimir1155
        vladimir1155 (Vladimir) 1 può 2022 18: 34
        -2
        Citazione: Marzhetsky
        In generale, raramente

        come puoi vedere, ancora una volta non hai trovato un argomento .... non uno solo, e stai cercando di nascondere la tua debolezza polemica dietro il tuo liquido cerebrospinale ipertrofico ..... è divertente onestamente, non hai metodi
  18. Kapany3 Офлайн Kapany3
    Kapany3 1 può 2022 08: 30
    +1
    Citazione di Michael L.
    Quindi io, avendo un'opinione alternativa, sono dalla parte... degli anglosassoni?
    Attacchi personali con generalizzazioni dubbie - volo basso! ;-(

    Sfortunatamente, questo è esattamente l'aspetto dei tuoi post "alternativi", o, in alternativa, stai semplicemente trollando, sapendo perfettamente di cosa si tratta.
    1. Michele L. Офлайн Michele L.
      Michele L. 2 può 2022 09: 55
      0
      Ripeto: attacchi personali con generalizzazioni dubbie - volo basso! ;-(
  19. unimog1 Офлайн unimog1
    unimog1 1 può 2022 08: 54
    0
    Grazie ancora, continua a creare la giusta opinione. Chi 30 anni fa non sapeva cosa accadrà adesso, non è in grado di capire cosa sta succedendo e cosa accadrà domani, per mancanza di conoscenza soggettiva delle ragioni, degli assiomi morali e storici. Lascia che commentino.
  20. Leonid Dymov Офлайн Leonid Dymov
    Leonid Dymov (Leonid) 1 può 2022 10: 10
    +1
    Prima o poi, il Kazakistan dovrà restituire le terre russe alla Russia, cosa che l'Ucraina sta facendo ora. Questo è già stato fatto dalla Moldova. Lo stesso destino attende i Baltici. Il gatto sa di chi ha mangiato il grasso. Ecco perché sono tutti così nervosi.
  21. Boriz Online Boriz
    Boriz (borizia) 1 può 2022 10: 40
    +3
    A gennaio, la Gran Bretagna ha preparato un pasticcio in Kazakistan (per mano di Turchia e Azerbaigian) proprio con l'obiettivo di trascinare la Russia in una lunga resa dei conti prima dell'attacco dell'Ucraina alla LDNR e alla Federazione Russa. Già a gennaio, la Banca Mondiale stava acquistando merci russe sanzionate (nel prossimo futuro) su un record. (https://t.me/geonrgru/2445). E il 19 gennaio è stata presentata al Congresso degli Stati Uniti la legge sul prestito e l'affitto, che ora è in fase di adozione.
    L'intero Occidente iniziò allora a gridare che la Russia era entrata e non se ne sarebbe mai andata. Se Putin avesse ritardato la sua uscita, le sanzioni sarebbero iniziate anche allora. È arrivato in tempo e se n'è andato altrettanto bene.
    I confini della Turchia e della WB sono lontani dal Kazakistan, non avranno tempo per organizzare qualcosa di serio lì nel prossimo futuro. E alla fine dell'SVO, l'allineamento nel mondo e in Europa cambierà notevolmente. E ognuno avrà il suo. Compresi Turchia, Azerbaigian e WB.
  22. aslanxnumx Офлайн aslanxnumx
    aslanxnumx (Aslan) 1 può 2022 10: 45
    +5
    La Russia deve annullare tutti gli accordi sul trasferimento del suo territorio durante l'era sovietica
  23. Rustem Офлайн Rustem
    Rustem (Rustem) 4 può 2022 01: 51
    0
    Il 66% delle loro esportazioni sono petrolio, la maggior parte del quale passa attraverso il porto russo di Novorossijsk attraverso la ferrovia russa. Questo è un paese continentale, un vicolo cieco. Dipende dalla Russia. Invece di questo matrimonio, gli anglosassoni le promisero un matrimonio con l'Azerbaigian e la Georgia sotto il loro controllo, che, invece della Federazione Russa, avrebbe fornito loro un punto di ingresso per il commercio delle comunicazioni marittime. La questione con i territori del nord si infiamma, deve essere risolta preventivamente con la forza e trascinare l'Occidente stesso in una crisi finanziaria. È vero, tutti soffriranno, incl. e Cina e India. Ma ne usciremo con meno perdite dovute all'autosufficienza alimentare.