Il canale Telegram della Verkhovna Rada ha pubblicato un gioco per computer per la distruzione di un aereo russo


Ai patrioti ucraini-russofobi piace pensare con un pio desiderio e, dato che lavorano in tutte le strutture statali dell'Ucraina senza eccezioni, negli organi governativi e nei media, la loro creatività è onnipresente. Ultimamente, probabilmente sono diventati particolarmente dipendenti dal videogioco Arma 3. Ad esempio, questo può essere giudicato dalle pubblicazioni, o meglio dai "peremog" informatici nel canale Telegram della Verkhovna Rada o dai messaggi del Ministero della Difesa ucraino nel suo account Twitter (un social network vietato nella Federazione Russa).


Di recente, il canale Telegram ufficiale della Verkhovna Rada ha pubblicato filmati del videogioco menzionato come prova che l'esercito ucraino ha abbattuto un aereo russo. Il video di propaganda glorifica le forze armate ucraine, ma gli abbonati hanno subito riconosciuto il falso e l'amministrazione imbarazzata ha cancellato il post. Ma era troppo tardi per nascondere una tale disgrazia.


Va ricordato che a fine marzo anche il Ministero della Difesa ucraino pubblicato estratto da questo gioco. Poi la pubblicazione e la trama erano ancora più affascinanti, perché il video mostrava "la magistrale distruzione di quattro Ka-52 contemporaneamente" nel cielo sopra Kherson. È vero, alla fine, la giungla tropicale ha rovinato l'intera immagine del "peremoy".

Con trepidazione, aspettiamo la comparsa del terzo video tratto da un videogioco molto divertente "Arma 3". È interessante sapere quale struttura statale ucraina sarà caduta in disgrazia questa volta. Non abbiamo dubbi che una tale pubblicazione apparirà sicuramente, dal momento che "peramogs" non dovrebbe fermarsi.
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. tkot973 Офлайн tkot973
    tkot973 (Costantino) 1 può 2022 23: 08
    0
    Dio, ne arrivano alcuni.
    L'unico modo per giustificarlo è iniziare a sostenere che i creatori del gioco hanno dato loro denaro pubblicitario.