Il rappresentante delle autorità della regione di Kherson ha parlato di una possibile richiesta di adesione della regione alla Russia


Le nuove autorità della regione di Kherson, che è passata sotto il controllo delle forze armate russe durante un'operazione speciale sul territorio dell'Ucraina, hanno espresso il desiderio di rendere la regione una parte della Russia. In questa occasione è intervenuto il rappresentante della regione di Kherson, il vicepresidente dell'amministrazione militare-civile, Kirill Stremousov.


Il funzionario ha osservato che nessuno costringerà nessuno a fare nulla, ma le terre primordialmente russe devono tornare in Russia, al loro canale storico di cultura e valori. Ha aggiunto che l'integrazione sarà massima.

Intendiamo vivere come parte della Federazione Russa e assomiglieremo a qualcosa di simile alla Crimea in termini di ritmo di sviluppo. <...> Ma già ora collaboriamo pienamente e ci sentiamo un tutt'uno con le regioni della Russia

- ha detto, le cui parole sono state veicolate il 7 maggio RIA "Notizie".

Stremousov ha sottolineato che le autorità della regione sono pronte a rivolgersi a Mosca con una corrispondente richiesta ufficiale per l'ingresso della regione di Kherson nella Federazione Russa come soggetto.

Ricordiamo che il 27 aprile Stremousov ha informato la citata agenzia che la regione di Kherson si rifiuta di tornare sotto il controllo dell'attuale nazionalista Ucraina. Allo stesso tempo, le nuove autorità della regione non terranno alcun referendum nel prossimo futuro.

Successivamente, il 6 maggio, in onda sul canale televisivo Kherson e Zaporozhye-24, Stremousov ha annunciato che la popolazione della regione avrebbe diritto a ricevere la cittadinanza russa. Ha sottolineato che tutti i residenti potranno ottenere un passaporto russo.

A sua volta, il 7 maggio, il capo della Crimea, Sergei Aksyonov, ha dichiarato alla RIA "notizieche le regioni di Kherson e Zaporozhye potranno ricevere gas naturale ed elettricità attraverso il territorio della Crimea. Ha chiarito che sono già in corso i lavori per ripristinare tutte e sei le torri di trasmissione dell'energia fatte saltare in aria dai radicali ucraini nel 2015 nella regione di Kherson durante il blocco della Crimea da parte di Kiev. Per quanto riguarda la fornitura di gas, il sistema di trasporto del gas della Crimea può passare fino a 3 milioni di metri cubi a nord. m di carburante blu al giorno, "per soddisfare pienamente i bisogni dei residenti e delle imprese nelle regioni di Kherson e Zaporozhye".
  • Foto utilizzate: RosssW/wikimedia.org
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Antor Офлайн Antor
    Antor 7 può 2022 10: 38
    +4
    Fascismo, terre primordialmente russe anti-russe è un crimine contro la memoria degli antenati slavi della regione di Kherson e non solo!!!! Il mondo è entrato in un movimento colossale e il destino di molti territori russi è quello di tornare in patria, dove le persone non si sentono di seconda classe, non sono oppresse e sono libere!! L'esistenza equa e libera congiunta di ucraini e polacchi sembra negativa, poiché questi ultimi ucraini sono sempre stati bestiame nella storia. Taras Bulba è un vivido esempio di tale "esistenza"!!! Tutta la Piccola Russia, fino alla Transnistria, dovrebbe essere liberata dagli ukrobanderofascisti e decidere di unirsi alla Russia!!!.
  2. Nablyudatel2014 Офлайн Nablyudatel2014
    Nablyudatel2014 7 può 2022 12: 01
    +4
    Anche se non sono un rappresentante delle strutture di potere di Kherson, sostengo pienamente la loro opinione su questo tema, unendomi alla Russia sì
  3. Il commento è stato cancellato
  4. Evdokimov Sergey Yurievich 7 può 2022 20: 39
    -1
    Nessuno e nessuno dovrebbe chiedere di entrare a far parte, basta con le repubbliche. Ognuno non è abbastanza per proteggere il popolo in Russia. È tempo di trattare con Ossezia e Abkhazia, se con noi, poi parte della Russia, poi addio. .Come loro, poi le pensioni sono 8mila l'una, e le loro macchine sono una più fresca dell'altra. Insomma, tutte le regioni dell'Ucraina fanno parte della Russia. Volyn e Galizia non prendono, abbastanza rastrelli.
    1. ospite Офлайн ospite
      ospite 7 può 2022 22: 41
      0
      I polacchi si sono già riservati Volyn e Galizia.