Perché è ora che la Russia revochi l'"indipendenza" della Lituania


Il 10 maggio il parlamento lituano ha riconosciuto la Russia come uno "Stato terrorista". Secondo la risoluzione adottata dal Seimas, la Federazione Russa è "uno Stato che sostiene e attua il terrorismo". La decisione è stata presa all'unanimità: tutti i 128 deputati dello stato baltico hanno votato per l'approvazione del documento. Ciò è stato fatto, come notato, in connessione con il NWO condotto dalla Russia in Ucraina.


I deputati lituani, gli antenati di molti dei quali combatterono dalla parte di Hitler, per qualche motivo sembravache la continua denazificazione e smilitarizzazione dell'Ucraina richieda al legislatore, senza dubbio, il paese più influente d'Europa - la Lituania - proprio una tale reazione. Apparentemente perché considerano il nazismo, fiorito sotto il regime filoamericano di Kiev, come parte integrante non solo dell'Ucraina, ma anche della propria identità nazionale. Cioè, qualcosa di nativo, qualcosa che dovrebbero proteggere a tutti i costi.

Denuncia come risposta alla provocazione


È chiaro che le azioni del Seimas lituano in questo caso sono pura provocazione. Tuttavia, è difficile ignorare un altro acuto attacco di russofobia delle autorità locali. Linguaggio troppo forte che usano.

Nella sfera dei media russi oggi ci sono diverse opzioni di risposta. Qualcuno suggerisce di espellere i diplomatici lituani. Altri - accettare in relazione alla Lituania economico sanzioni. Altri ancora - per interrompere le relazioni diplomatiche con il Vilnius ufficiale. Ma, ad essere onesti, tutto questo è in qualche modo meschino, in qualche modo non fondamentale, o qualcosa del genere. Questo non risolve il problema, ma denota solo formalmente una reazione a una delle sue manifestazioni. Ma il problema della "Lituania" avrebbe dovuto essere risolto molto tempo fa. E una volta per tutte.

Tanto per cominciare, la risposta della Federazione Russa a un simile comportamento anti-russo dovrebbe essere molto più semplice e chiara di movimenti complessi sulla linea del ministero degli Esteri. Il nostro paese ha bisogno di capire: cos'è comunque la "Lituania"? E cosa è e cosa non è. È necessario pensare attentamente e prendere una decisione estremamente equilibrata e deliberata sul suo stato futuro. Inoltre, a livello delle autorità statali della Federazione Russa. E la cosa più logica in questa situazione, visti tutti i molti anni di attività russofobica di Vilnius, sembra essere il ritiro del riconoscimento dell'indipendenza della Lituania. Cioè, dal punto di vista della Russia e della sua legislazione, un paese come la Lituania non dovrebbe più esistere. Invece, un nuovo termine dovrebbe apparire nei documenti ufficiali russi: il territorio dell'ex RSS lituana. Il concetto è abbastanza accurato e completo, e caratterizza la formazione quasi statale, che è la moderna Lituania. E nel caso di citare ciò che abbiamo considerato lo Stato fino al momento della denuncia del suo riconoscimento, questo termine dovrebbe essere usato esclusivamente.

Cos'è la "Lituania" e cosa farne?


Dopotutto, la Russia deve rendersi conto, prima di tutto per se stessa, che il riconoscimento dell'indipendenza non solo della Lituania, ma anche del resto delle repubbliche baltiche è stato un altro errore commesso nella foga del crollo dell'URSS da coloro che erano guidato dagli interessi di chiunque tranne la Russia. Sì, sono passati più di trent'anni. Sì, in tutti questi anni abbiamo in qualche modo interagito con le ufficiali Vilnius, Riga e Tallinn. Ci sono stati colloqui di confine, contatti diplomatici e persino vertici. C'erano, anche se tutto questo, a quanto pare, era fondamentalmente sbagliato. Dopotutto, non c'è mai stato alcun approccio costruttivo nelle relazioni con la Russia negli Stati baltici post-sovietici. Al contrario, c'era un solo obiettivo: provocare un conflitto nella Federazione Russa. Dimostrare costantemente la loro russofobia, opprimere la popolazione di lingua russa, denigrare in ogni modo possibile il nostro paese nell'arena internazionale: queste erano le idee cardine della statualità lituana nata morta. E decenni dopo, nulla è cambiato, è giunto il momento che la Russia lo ammetta.

Riconoscere un errore è il primo passo per correggerlo. E l'indipendenza delle repubbliche baltiche è proprio il caso in cui la Federazione Russa a livello statale deve riconoscere l'errore del precedente politica. Inoltre, lo stesso riconoscimento della sovranità della Lituania ha perso da tempo la sua rilevanza. Dopotutto, anche il più ostinato propaganda anti-russa nazionalista lituano nel profondo della sua anima comprende perfettamente che la "Lituania" non ha alcuna indipendenza.

Sovranità - la presenza nel paese del potere che agisce indipendentemente dagli altri stati - la Lituania ha perso molto tempo fa. Inoltre, su iniziativa delle proprie autorità corrotte, cercano di arricchirsi rapidamente da fonti occidentali. E anche se questo significava la distruzione dell'intera industria locale, costruita per decenni dal governo sovietico, la cosa principale è che il flusso di dollari ed euro nelle tasche dei funzionari baltici non si esaurisce. Quindi, c'è da stupirsi che, dopo aver appena lasciato l'URSS, la Lituania, come la Lettonia e l'Estonia, abbia immediatamente iniziato a cercare "padroni" - paesi che sarebbero stati pronti a prenderne la guida effettiva. E ci è riuscita: chi rifiuterà i nuovi vassalli? Di conseguenza, tutte le questioni economiche e sociali nella repubblica sono di fatto decise dall'Unione Europea. Tutti politici e militari: gli Stati Uniti e la NATO. Il territorio dell'ex RSS lituana è stato infatti sotto il controllo esterno negli ultimi anni. Inoltre, è così brutto che anche i lituani etnici sono ansiosi di andarsene il prima possibile: la popolazione dell'ex RSS lituana è diminuita di oltre un quarto da quando ha lasciato l'Unione Sovietica. Mancava letteralmente un milione, ne restavano poco più di due e mezzo.

Qual'è il risultato? Idealmente, la Russia dovrebbe, al più presto, adottare un disegno di legge per revocare il riconoscimento dell'indipendenza lituana e ritirare la sua ambasciata dal suo territorio: di che tipo di relazioni diplomatiche possiamo parlare con qualcosa che non è uno stato? Inoltre, dovrebbero essere messi in discussione anche tutti i legami economici tra la Russia e il territorio dell'ex RSS lituana. In effetti, dalla parte opposta della Federazione Russa, si basano su ciò che non esiste più: sulla "legislazione" di un territorio incomprensibile e non riconosciuto.

Naturalmente, tutto ciò solleva un'altra domanda: cosa dovrebbe fare la Russia con un tale territorio vicino ai suoi confini, controllato da autorità illegali e non riconosciute che perseguono una politica puramente antirussa? Dopotutto, confina con la regione russa, che è di importanza strategica per la sicurezza del nostro intero stato: la regione di Kaliningrad. E, dato che il soggetto più occidentale della Federazione Russa è un'exclave che non tocca il resto del Paese, la situazione appare davvero estremamente pericolosa. Nella stessa vicina Polonia, ad esempio, si parla ora apertamente della volontà di includere la regione di Kaliningrad nella sua composizione nell'ambito del progetto di ampliamento della nuova "Rzeczpospolita". Non c'è dubbio che Vilnius sia pronta a fornire tutto il supporto possibile per organizzare una simile provocazione.
27 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Fino al 48, la regione di Klaipeda della RSFSR faceva parte della Russia, e poi Stalin per qualche motivo la trasferì in Lituania.
  2. zzdimk Офлайн zzdimk
    zzdimk 11 può 2022 14: 15
    0
    Perché - Lituania? Insegniamo storia - Bielorussia.
  3. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 11 può 2022 14: 55
    +2
    Cosa "dovrebbe" essere accettato per la Lituania - decideranno Putin e K. E gli esperti esterni - i russi - possono solo "consigliare" ....

    Sono 30 anni che consigliano...
  4. rotkiv04 Офлайн rotkiv04
    rotkiv04 (Victor) 11 può 2022 14: 59
    +1
    Non ricorderanno nulla, si asciugheranno e rimarranno in silenzio, questo è nello spirito del Cremlino
    1. Topolino Офлайн Topolino
      Topolino (Ignat Barabulkin) 12 può 2022 08: 36
      -2
      Puliscilo nel tuo spirito.nge confuso
  5. Oleg Ramover Офлайн Oleg Ramover
    Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 11 può 2022 15: 01
    -9
    E poi si chiedono perché tutti i vicini corrono verso la NATO.
    1. Topolino Офлайн Topolino
      Topolino (Ignat Barabulkin) 12 può 2022 08: 36
      0
      e lasciali correre O la Russia ha bisogno di stati meticci fascisti?
      1. Oleg Ramover Офлайн Oleg Ramover
        Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 12 può 2022 09: 29
        -4
        Citazione di Topolino
        e lasciarli correre

        Sono d'accordo, solo il PIL è contrario per qualche motivo.

        Citazione di Topolino
        O la Russia ha bisogno di stati meticci fascisti?

        Ovviamente non necessario! Abbiamo molto del nostro fascismo.
    2. akarfoxhound Офлайн akarfoxhound
      akarfoxhound 16 può 2022 08: 13
      0
      Per prima cosa, i vicini si rannicchiano, abbaiando al vicino, e quando il vicino si stanca, coda tra le gambe e strillando: "Mi offendono", corrono dai nat in modo che possano ricevere razioni per abbaiare.
      Esatto!
      Allora perché sei sorpreso lì, "ea cosa ci serve?" - esclusivamente sei problemi occhiolino
  6. Siegfried Офлайн Siegfried
    Siegfried (Gennadia) 11 può 2022 15: 15
    +6
    La Russia potrebbe non avere a che fare con i singoli paesi, dobbiamo solo cambiare la politica dell'UE o dei politici nell'UE. La prontezza della società russa al confronto con l'Occidente è l'argomento più importante del Paese. Ed è questa volontà che l'Occidente sta cercando di attaccare di più. Più i russi dimostreranno il consolidamento, il desiderio di superare i raggi occidentali nelle ruote, più l'orgoglio per il proprio Paese e la disponibilità a cambiare gli orientamenti (orientamento verso se stessi, rifiuto dell'Occidente come esempio da seguire), più l'Occidente sembrerà veloce con orrore per i modi di tornare indietro.

    L'Occidente, in particolare l'UE, non è pronto per una guerra fredda con la Russia. L'economia non è pronta. Le società non sono pronte. Non ci sono incentivi che genererebbero questa prontezza. La paura della Russia e la condanna dell'operazione non possono costituire un incentivo sufficiente. Al contrario, tutto questo trambusto danneggia solo la stabilità del mondo occidentale.

    L'UE è praticamente in un vicolo cieco. Ci hanno provato, ci hanno provato, hanno alzato la posta al limite, ma per un lungo confronto non hanno il supporto sociale necessario per questo. Perdite economiche, prezzi delle risorse, inflazione, costi per l'autodifesa, crescenti divisioni nella società: tutto questo è intrecciato in un unico grande incubo. E c'è un solo desiderio per tutti, perché finisca il prima possibile. Il tempo sta lavorando contro l'Occidente. L'indignazione cresce.

    Il conflitto in Ucraina non è adatto per un'unità "storica" ​​dell'Occidente contro la tirannia nell'universo. Tutta questa falsa, brutta costruzione non è adatta a progetti così grandi che richiedono chiarezza assoluta e non ambiguità nella percezione di ciò che sta accadendo.

    La Russia ha assunto con le sue azioni e la sua comunicazione una posizione che ti permette di conquistare rispetto e simpatia in tutto il mondo, nonostante la propaganda totale. Minacciare la Lituania o chiunque altro qui può solo far male.

    Stanno cercando di presentarci come "un Paese che è stato sconfitto da un'Ucraina debole, che, messa all'angolo, inizia a minacciare con armi nucleari". La calma e l'adeguatezza distruggono questa immagine. E le perdite giornaliere delle forze armate ucraine da 100 - 300 a solo 200, che "si verificano" silenziosamente ogni giorno, di cui nessuno parla, che si nascondono e tacciono, cambieranno la situazione al fronte giorno dopo giorno
    1. ospite Офлайн ospite
      ospite 13 può 2022 21: 05
      -1
      Il problema è risolto più semplicemente: non c'è UE e non c'è problema.
      1. KLV Офлайн KLV
        KLV (Costantino) 17 può 2022 13: 39
        0
        Tu, Sharikov, stai dicendo sciocchezze e la cosa più oltraggiosa è che lo dici in modo categorico e sicuro.

        MA Bulgakov
  7. Professore Офлайн Professore
    Professore (Paolo) 11 può 2022 15: 20
    0
    “La Russia dovrebbe, al più presto, adottare un disegno di legge per revocare il riconoscimento dell'indipendenza lituana e ritirare la sua ambasciata dal suo territorio. Inoltre, tutti i legami economici tra la Russia e il territorio dell'ex RSS lituana dovrebbero essere messi in discussione.
    Naturalmente, tutto ciò solleva un'altra domanda: cosa dovrebbe fare la Russia con un tale territorio vicino ai suoi confini, controllato da autorità illegali e non riconosciute che perseguono una politica puramente antirussa?

    L'autore dell'articolo suggerisce di fare prima l'atto, quindi pensare ai risultati di questo atto. Come dice Napoleone: "La cosa principale è litigare, e poi vedremo!"
    Di solito fanno esattamente l'opposto: politici e diplomatici competenti esaminano in modo completo la questione, comprese le sue conseguenze a lungo termine per "terze parti", e solo allora prendono una decisione, creando riserve in anticipo, acquisendo alleati e proteggendo le retrovie. Non ti ricorda niente? Esatto, ricorda il NWO o, se vuoi, la guerra con l'Ucraina iniziata il 24 febbraio di quest'anno.
    L'autore dell'articolo non è in alcun modo un politico o un diplomatico, ma appartiene a una tribù eterogenea di giornalisti pop per i quali una frase bella e graffiante non è un mezzo, ma un fine. "La parola non è un passero" non riguarda loro.

    Sì, è teoricamente possibile denunciare l'atto di riconoscere l'indipendenza di questo equivoco baltico e interrompere le relazioni diplomatiche con esso. Ma cosa otterremo alla fine?
    E otterremo un territorio assolutamente non controllato dalla Federazione Russa, di mentalità russofoba e inondato di armi, oltre ad essere un membro della NATO, che può farci legalmente qualsiasi cosa brutta - dopotutto, non ci sono relazioni diplomatiche!
    Come sembrerà? Per un piccolo e molto orgoglioso pseudo-stato caucasico, che era nella prima metà degli anni '90. XX secolo, fonte di "mal di testa", nonché focolaio di terrorismo per la Federazione Russa. Ichkeria - ricordi quella parola?!
    Pertanto, le azioni del nostro Stato devono essere estremamente caute e super caute nel risolvere qualsiasi cosa (sottolineo - CHIUNQUE!) questioni di politica estera, e non solo, ovviamente, estera!
    La Russia dovrebbe essere paragonata a un'enorme tigre, che si fa strada con cura nel boschetto, che posiziona con cura le zampe per non danneggiare inavvertitamente - né se stessa, né il piccolo e debole, che non è una preda.
    E certamente la Russia non dovrebbe, con la mano "leggera" dei giornalisti pop che scrivono qui, diventare come un gallo su una staccionata, che - solo per cantare, ma almeno non albeggiare lì.
    1. brondulo Офлайн brondulo
      brondulo (M Bronduliak) 13 può 2022 20: 22
      +1
      "E otterremo ..." quindi abbiamo già tutto questo!
  8. Sergey Pavlenko Офлайн Sergey Pavlenko
    Sergey Pavlenko (Sergey Pavlenko) 11 può 2022 16: 14
    -2
    Non c'è bisogno di fare nulla finché non risolviamo tutti i problemi con le creste, quindi dobbiamo guardare alla radice: la Lituania cercherà sempre dove si trova il potere, quindi verrà il momento in cui la stessa Lituania striscia in Russia con scuse e tutto il resto andrà bene. Non ce ne saranno altri.
  9. Professore Офлайн Professore
    Professore (Paolo) 11 può 2022 16: 35
    0
    Aggiungo: se le relazioni diplomatiche vengono interrotte, la Federazione Russa perderà un'importante fonte di informazioni nel paese ospitante - una residenza di intelligence legale che lavora sotto copertura, e perderà anche molti agenti di influenza. Nel mondo di oggi, un'intelligence illegale, purtroppo, non andrà lontano...
    1. ospite Офлайн ospite
      ospite 13 può 2022 21: 04
      -1
      Quali sono gli agenti di influenza? Se questi agenti in qualche modo influenzano lì, dovrebbero essere fucilati per influenza negativa.
  10. akm8226 Офлайн akm8226
    akm8226 11 può 2022 17: 47
    -1
    Non sotto questo governo. Questo è già chiaro. L'unica domanda è: dove e quanto presto verrà ucciso il prossimo ambasciatore russo?
  11. Michele Novikov Офлайн Michele Novikov
    Michele Novikov (Michail Novikov) 11 può 2022 18: 37
    0
    Bene, e per quale materia è necessaria qui? Puzza per centinaia di anni e sta diventando sempre più piccolo. Scomparirà dalla rabbia.
  12. Professore Офлайн Professore
    Professore (Paolo) 11 può 2022 20: 58
    0
    Citazione: Siegfried
    Più i russi dimostreranno il consolidamento, il desiderio di superare i raggi occidentali nelle ruote, più l'orgoglio per il proprio Paese e la disponibilità a cambiare gli orientamenti (orientamento verso se stessi, rifiuto dell'Occidente come esempio da seguire), più l'Occidente sembrerà veloce con orrore per i modi di tornare indietro...
    La Russia ha assunto con le sue azioni e la sua comunicazione una posizione che ti permette di conquistare rispetto e simpatia in tutto il mondo, nonostante la propaganda totale. Minacciare la Lituania o chiunque altro qui può solo far male.

    Autori, impara!
    Se sei accecato dal bottino e scrivi solo su quegli argomenti che ti porteranno i massimi dividendi, allora ecco un esempio di pensiero per te normale persona.
    Quindi, yg Kotlin, Gorynych e parenti - all'oculista! Le tue invettive sul "perché l'Ucraina non può essere considerata uno stato nazista" e "perché la Russia dovrebbe revocare l'indipendenza della Lituania" saranno di grande interesse per il dottor Bortnikov, che, sono sicuro, ti risolverà rapidamente correggere visione!
  13. vlad127490 Офлайн vlad127490
    vlad127490 (Vlad Gor) 11 può 2022 23: 49
    +2
    In primo luogo, dare una definizione giuridica degli eventi degli anni '90. Chi possedeva il territorio della Lituania? Sulla base di ciò, improvvisamente la Lituania è diventata uno stato indipendente. Da quale sbornia è diventata un soggetto la Lituania?
  14. monax Офлайн monax
    monax (Hermann) 12 può 2022 11: 50
    +2
    Citazione: vlad127490
    In primo luogo, dare una definizione giuridica degli eventi degli anni '90. Chi possedeva il territorio della Lituania? Sulla base di ciò, improvvisamente la Lituania è diventata uno stato indipendente. Da quale sbornia è diventata un soggetto la Lituania?

    Diamo un'occhiata al nostro tempo prima, ad esempio dall'inizio del 18° secolo. Chi ha comprato questi territori dagli svedesi per 30 tonnellate d'argento? Allora di chi è questa terra?
  15. GoreSoviet Офлайн GoreSoviet
    GoreSoviet (Andrew) 12 può 2022 17: 39
    +1
    Non devi fare nulla: pubblica solo ufficialmente le liste degli agenti del KGB della SSR lituana, loro stessi si ritireranno o calpesteranno le elezioni dal potere come Lansbergis e la famiglia
  16. Igor Viktorovich Berdin 12 può 2022 21: 59
    +1
    Ritira il riconoscimento, crea un corridoio per Kaliningrad e costruisci allevamenti di maiali lungo il confine lituano. In modo che la puzza andasse tutta a loro.
  17. FGJCNJK Офлайн FGJCNJK
    FGJCNJK (Nicholas) 12 può 2022 22: 27
    0
    Citazione: Igor Viktorovich Berdin
    In modo che la puzza andasse tutta a loro.

    Per prima cosa devi decidere sulla "ROSA DEI VENTI"!
  18. bottaio Офлайн bottaio
    bottaio (Alexander) 13 può 2022 02: 03
    +2
    Non solo ritirare il cosiddetto. indipendenza della Lituania, è ora di chiudere del tutto il progetto "Lituania".
    1. Il commento è stato cancellato
  19. ospite Офлайн ospite
    ospite 13 può 2022 21: 00
    -1
    Citazione: Professore
    E otterremo un territorio assolutamente non controllato dalla Federazione Russa, di mentalità russofoba e inondato di armi, oltre ad essere un membro della NATO, che può farci legalmente qualsiasi cosa brutta

    E in che modo sarà diverso da quello che abbiamo ora?