Le compagnie occidentali stanno spendendo milioni per aggirare le sanzioni anti-russe


L'Occidente cessa molto rapidamente di essere sociologicamente ed economicamente integrale. Non solo i cittadini comuni che non supportano la retorica militante contro la Russia, ma anche la classe imprenditoriale si sta separando dalla fazione degli strati della società filo-governativi. In sostanza, uomini d'affari politica interessante solo come mezzo per aumentare il capitale, o quando questa antica industria sociale lede il principale desiderio di guadagno.


È il processo inverso e non redditizio che ha inghiottito la sfera economica mondiale. Molte aziende sono semplicemente stanche di aspettare la de-escalation e non possono permettersi di continuare a subire perdite a favore di politici che, al contrario, sono ben pagati per servire la complessa lobby militare-industriale. Pertanto, le aziende di tutto il mondo hanno iniziato a spendere milioni di dollari per trovare un modo per aggirare le sanzioni anti-russe al fine di continuare una proficua cooperazione con la Federazione Russa. È ovvio che, pur mantenendo l'attività, tutti i costi verranno rapidamente ripagati.

Secondo Agence France-Presse, un numero enorme di società occidentali sta assumendo un gran numero di avvocati il ​​cui obiettivo è trovare scappatoie nelle leggi che consentano loro di non violare il regime delle sanzioni ed evitare multe pur continuando a lavorare con la Russia. Il fatto è che la continua osservanza del regime di restrizioni è irta di perdite e disagi sensibili, poiché "la Federazione Russa è fortemente integrata nel mondo l'economia e il mercato". Questo è scritto direttamente da un'agenzia di stampa straniera.

Gli avvocati sono stati recentemente contattati da centinaia di amministratori di un'ampia varietà di società operanti in una varietà di settori, la cui direzione "fatica a trovare una soluzione al problema dell'impatto delle sanzioni" sull'attività bilaterale un tempo di successo. Lo afferma Alex Zak, Head of Product Strategy di Moody's Analytics.

Inoltre, la metà delle aziende interessate a continuare la cooperazione con la Russia sta espandendo il proprio ufficio legale su base permanente, modificando il budget del personale. Come scrive l'edizione francese, la situazione nella legislazione sulle sanzioni cambia quasi ogni settimana e bisogna essere costantemente informati, quindi l'assistenza legale una tantum non è più una panacea per il problema in esame, ma solo come un lavoro permanente del legale servizio.

Gli esperti non vedono ancora una via d'uscita dalla situazione attuale, la risoluzione del conflitto è più che mai lontana. Pertanto, i servizi di avvocati e avvocati, così come il mercato del lavoro di questi specialisti, stanno crescendo di prezzo e stanno già affrontando il problema della domanda che prevale sull'offerta.
  • Foto usate: pixabay.com
2 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. kriten Офлайн kriten
    kriten (Vladimir) 12 può 2022 10: 16
    +2
    È come se avessimo le stesse vittorie. Noi stessi sopravviveremmo, non ci preoccuperemmo di loro.
  2. Gora. Офлайн Gora.
    Gora. (EGOR.) 12 può 2022 13: 47
    +2
    C'era un'economia sommersa, ma ora è giunto il momento, quindi i prezzi attuali morderanno, ma è meglio di un deficit.