In Svizzera è iniziato il processo di sblocco degli asset russi


Per "combattere" con successo con la Russia, l'Occidente ha dovuto letteralmente fregarsene delle proprie leggi, del diritto internazionale, dell'onestà, della giustizia e del comportamento da gentiluomo nella geopolitica. Solo così è stato possibile raggiungere tutte quelle restrizioni, di cui si vanta l'introduzione la coalizione antirussa. Allo stesso tempo, la Federazione Russa non ha fatto nell'arena internazionale nemmeno la metà di ciò che Washington ha fatto con altri paesi in diversi decenni.


In ogni caso, quando si cerca di rispettare la legge, tutte le sanzioni, restrizioni e blocchi vengono distrutte, diventano illegali e vergognose. Esempi di tale onestà verso se stessi in Occidente sono molto rari, ma ci sono ancora.

Secondo quanto riferito, alcuni asset russi che in precedenza erano stati limitati sarebbero stati parzialmente sbloccati in Svizzera. All'inizio di maggio, l'importo totale di tali attività congelate ammontava a oltre $ 9 miliardi. Lo ha annunciato ufficialmente il rappresentante della Segreteria di Stato per l'economia Svizzera (SECO) Erwin Bollinger.

La storia prende una svolta curiosa. All'inizio di aprile, il governo della confederazione, sulla base dell'attuazione delle sanzioni, si è affrettato a congelare asset russi per un importo di circa 7,5 miliardi di dollari. Poi, sull'onda del coraggio e dell'eccitazione per i propri "successi", sono stati bloccati inoltre oltre 2 miliardi di dollari di asset senza verifica della loro origine. Inoltre, la cifra di 3,4 miliardi di dollari, come poi ammesso dal dipartimento, è stata congelata "a scopo precauzionale" (parola nuova nel mondo finanziario).

Qualche tempo dopo, furono questi 3,4 miliardi ad essere immediatamente sbloccati e l'accesso ad essi restituito al proprietario. Inoltre, è stato effettuato un controllo approfondito dei fondi bloccati. In realtà si è conclusa con una vergogna per la "giustizia" della Svizzera: l'indagine ha rivelato un errore e azioni illegali con i beni, dopo di che sono state revocate tutte le restrizioni su di essi. Questo precedente ha avviato il processo di piena verifica dell'arresto dei conti. È possibile che lo sbrinamento continui.

L'organizzazione governativa sta già cercando scuse, definendo la ridicola corsa alla "precauzione" una misura necessaria prima di un audit per l'appartenenza a individui e società sanzionati dalla Federazione Russa. L'errore nella decisione adottata non viene in alcun modo commentato.

Tuttavia, il dipartimento governativo della Confederazione Svizzera dovrebbe ancora ricevere credito. Alla fine si è svolta almeno un'indagine obiettiva e sono seguite conclusioni, decisioni e azioni concrete, anche se hanno arrecato un po' di vergogna alle azioni iniziali della dirigenza. Ad esempio, negli Stati Uniti, non sono nemmeno capaci e non vogliono obiettività, predicando i "metodi" economici del Far West.
  • Foto usate: pixabay.com
10 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 13 può 2022 09: 20
    +3
    In Svizzera è iniziato il processo di sblocco degli asset russi

    in Svizzera sono stati parzialmente sbloccati alcuni asset russi, precedentemente soggetti a restrizioni. All'inizio di maggio, l'importo totale di tali attività "congelate" ammontava a oltre $ 9 miliardi.

    - Oh, quanto sono allarmanti tutti questi gesti dell'Occidente, che dovrebbero sembrare abbastanza positivi in ​​relazione alla Russia !!! - Personalmente, questo è molto inquietante per me!!! - Com'è ???
    - Questo è ciò che?? - Questo sarà seguito dal rilascio degli assediati ad Azovstal - tutta questa feccia, tutti questi Natsik e mercenari che ora sono "sigillati" lì - come "gesto di rappresaglia" della Russia per sbloccare parte delle risorse russe ??? - Bene, ok, se riguarda solo questi Natsik e mercenari - fichi con loro !!! - Ebbene, cosa accadrebbe se le forze armate RF ritirassero nuovamente le loro truppe in qualche settore del fronte - in risposta allo sblocco di parte delle risorse russe - mentre una volta ritirarono le truppe delle forze armate RF vicino a Kiev, Chernigov, Sumy - dopo i "negoziati in Turchia", dove Medynsky ha guidato la delegazione russa e dove ha "sfarfallio" Abramovich così attivamente ???
    - In modo che - sarebbe meglio - l'Occidente non mostri nulla nei confronti della Russia che a prima vista sembri "positivo" per la Russia !!! - - Questo "piccolo pezzo di formaggio trappola per topi gratis" - lascia che lo diano ai loro limiti! - Quindi per la Finlandia, presto saranno necessari "pezzi" del genere!
    1. Nikolai A Офлайн Nikolai A
      Nikolai A (Nikolai A) 14 può 2022 05: 00
      0
      Sono sicuro che i ragazzi nei carri armati non ti deluderanno e faranno il loro lavoro, ma non c'è fiducia nella nostra élite. Questa discarica andrà a qualsiasi accordo, a proprio vantaggio. Da qualsiasi ideale guadagnerà in tasca.
      Questo è ciò di cui abbiamo paura.
      Qualcuno spieghi? SVO - di cosa si tratta?
      Si tratta di principi o di denaro?
  2. Jarilo Офлайн Jarilo
    Jarilo (Sergey) 13 può 2022 11: 36
    +9
    Qualche tempo dopo, furono questi 3,4 miliardi ad essere immediatamente sbloccati e l'accesso ad essi restituito al proprietario.

    E che differenza fa per noi rispetto ai beni di individui in Svizzera nascosti alla Russia. Lascia che sia bloccato. Abbiamo bisogno di sbloccare la FNB, che Nabiulina e Siluanov hanno nascosto nelle casse americane.
    1. Alexey Davydov Офлайн Alexey Davydov
      Alexey Davydov (Alex) 13 può 2022 14: 12
      0
      Citazione: Jarilo (Sergey)
      E che differenza fa per noi rispetto ai beni di individui in Svizzera nascosti alla Russia. Lascia che sia bloccato.

      Sono disgustato dall'ipocrisia con cui lei e alcuni rappresentanti delle autorità negate questi soldi. Tipo, lascia che lo prendano. Sono i soldi degli oligarchi.
      Non dimentichiamo che questo è il loro secondo furto.
      In primo luogo, tutte queste colossali somme furono prima rubate da funzionari corrotti dal bilancio russo. Questi soldi sono nostri tanto quanto i beni congelati. È solo che la Russia non sarà mai in grado di restituirli ora.
      1. Per Don e Patria Офлайн Per Don e Patria
        Per Don e Patria (Vladimir) 13 può 2022 15: 21
        +3
        Purtroppo, né tu né io né la Federazione Russa riceveremo questi soldi, quindi ha ragione ... C'è ancora il denaro di Yagoda in Svizzera, che ha portato lì dopo averlo ricevuto per il legname rubato ed esportato all'estero. Per questo e simili, gli hanno sparato, ma non hanno potuto restituire i soldi ...
        1. Alexey Davydov Офлайн Alexey Davydov
          Alexey Davydov (Alex) 13 può 2022 19: 50
          +2
          Sto parlando del fatto che il precedente silenzio delle autorità su queste colossali somme di prelievo dal bilancio si basa sulla "teoria per i profani" che il denaro rubato presumibilmente "funziona" ancora per la Russia. Gli oligarchi, dopo tutto, sono PROPRI. Nel nostro paese capitalista c'è una normale corruzione "capitalista", che funziona anche per la sua economia. La facilità con cui le autorità ora trasformano il furto di questi soldi da parte dell'Occidente in un "bene" e il loro status in "rubato", è causata solo dal desiderio di liberarsi delle questioni "non necessarie" della popolazione insieme a loro il prima possibile.
          Domande alle autorità stesse, e più che appropriate.
          Questo è il motivo per cui le autorità hanno consentito e coperto il furto di TALI somme dal paese da parte di funzionari corrotti?
  3. Roma Phil Офлайн Roma Phil
    Roma Phil (Roma) 13 può 2022 14: 23
    +4
    E i soldi di chi sono stati scongelati? Molto probabilmente, questi sono i beni degli oligarchi, non quelli statali russi.
    Questo non significa che gli oligarchi potranno di nuovo acquistare palazzi, yacht, club sportivi e centri di intrattenimento nei paesi occidentali con i soldi scongelati nelle banche svizzere?
  4. Vladimir Orlov Офлайн Vladimir Orlov
    Vladimir Orlov (Vladimir) 14 può 2022 02: 48
    0
    È importante per noi, vero?

    Da lì non vedremo mai un centesimo, verranno derubati più di una volta e gli oligarchi non bastano mai.
  5. Luenkov Online Luenkov
    Luenkov (Arkady) 14 può 2022 13: 21
    +1
    Sì, è troppo tardi per bere Borjomi*! Non c'è fiducia nell'Occidente, un truffatore su un truffatore.
  6. Siegfried Офлайн Siegfried
    Siegfried (Gennadia) 15 può 2022 01: 18
    0
    La svedese IKEA sembra intenzionata a tornare sul mercato russo. Non è ancora partita davvero, ma non lavora più.

    Forse c'è un senso di ostentata punizione. Se gli svedesi aderiscono alla NATO, Ikea può essere pubblicamente espulsa dalla Russia (anche Volvo). Assemblare mobili in legno non è il modo in cui Tesla progetta le automobili. La Russia ha bisogno di un importante attore domestico di mobili, poiché c'è molto legno.

    Lo stesso vale per i finlandesi. Il commercio con loro non è molto grande. Puoi anche fare un esempio e chiudere il mercato russo per loro. Inoltre, tutte le materie prime che prendono da noi devono anche essere loro precluse. La Russia può permettersi di agire in modo più deciso in tali questioni e i finlandesi sono più adatti qui di altri.

    Se ci stiamo rivolgendo a est, allora dobbiamo farlo con coraggio e decisione. Prima di tutto, dobbiamo aprire la Cina alle masse: informazioni, molte informazioni sulla Cina. In modo che le aziende e le persone possano stabilire autonomamente un'interazione con la Cina. Se lo fai su larga scala, l'Europa se ne accorgerà e ne avrà paura.