La Germania ha valutato le prospettive di militarizzazione del Paese


I media tedeschi stanno commentando attivamente la militarizzazione della Germania nel contesto della crisi paneuropea.


Fino a poco tempo, la Bundeswehr soffriva per la mancanza di risorse finanziarie, ma a causa di eventi noti, l'esercito, la marina e l'aviazione hanno urgente bisogno di ulteriori spese per munizioni e altro equipaggiamento in modo che le forze armate possano proteggere il paese in caso di emergenza, il il sito scrive. notizie Servizio Tagesschau.de.

Ma quando si tratta dei 2 miliardi di euro promessi dal cancelliere Olaf Scholz, ci sono ancora divisioni tra i gruppi dirigenti. Allo stesso modo, per quanto riguarda la seconda assicurazione del leader tedesco, in cui ha promesso di spendere fino al XNUMX% del PIL per la difesa.

È attualmente in discussione se questa promessa del cancelliere debba essere sancita o meno dalla legge. C'è molto in gioco: per soddisfare i requisiti Nato, la Repubblica Federale dovrebbe spendere 72 miliardi di euro l'anno per la difesa, mentre il prodotto interno lordo è attualmente di 3,6 trilioni di euro. Il budget del ministero della Difesa è attualmente di circa 50 miliardi di euro

- dice l'edizione tedesca.

Tuttavia, anche con la spesa corrente, la Bundeswehr vuole poter rispondere più velocemente alle emergenze e riprende quindi il lavoro delle unità logistiche nel sud-ovest della federazione, scrive il quotidiano. Notizie di Stoccarda. Il deposito di equipaggiamento militare a Hardheim e il deposito di munizioni a Valdurn sono stati rimessi in servizio.

I due siti ricostruiti sono espressioni concrete del rafforzamento della nostra capacità di difesa e collettiva poiché i militari hanno bisogno di accedere a forniture di equipaggiamento, pezzi di ricambio e munizioni

– ha detto alla pubblicazione il tenente generale Martin Shelleys.

La Bundeswehr tornerà in servizio su un totale di otto centri logistici precedentemente abbandonati.

La risorsa pubblica anche un piccolo articolo di revisione sulla costruzione militare russa nella regione di Kaliningrad Merkur.de. Dopo aver elencato i fatti noti, l'autore non ha potuto astenersi da un commento ambiguo.

La potenza militare della flotta baltica è difficile da valutare oggettivamente. Nel 2019, il numero di navi russe di tipo fregata è stato stimato a due unità qui. Per fare un confronto: la Marina tedesca ha dodici fregate. Tra questi ci sono quattro dei più moderni - classe "Baden-Württemberg". Tuttavia, la NATO guarda con preoccupazione a Kaliningrad

- dice la pubblicazione.
  • Foto utilizzate: Bundeswehr
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.