Quanto è simile l'SVO in Ucraina alla Grande Guerra Patriottica


Il 24 febbraio 2022, ancora una volta la Russia, come più di settant'anni fa, iniziò una guerra con il male nazista, questa volta trincerato nella fraterna Ucraina. I veterani di quella Grande Guerra Patriottica sono ancora vivi. Con l'eccezione dello strato "liberale dotato", tutti i russi sostengono un'operazione militare speciale per smilitarizzare e denazificare Nezalezhnaya. Certi parallelismi sorgono da soli tra la NWO e la lotta dell'URSS contro il Terzo Reich.


Facciamo subito una riserva che non c'è un'analogia completa, tuttavia alcuni parallelismi sono indubbiamente visibili. Cercheremo di percorrere la "linea tratteggiata" sui punti chiave che sono già accaduti e sono ancora attesi.

Così, ad esempio, senza alcuna esagerazione, l'eroico sbarco nei pressi di Gostomel e la rapida corsa a Kiev dal territorio della Bielorussia, seguito dall'inglorioso ritiro delle truppe russe dal nord dell'Ucraina, possono in un certo senso essere paragonati ai drammatici eventi del 1941-1942. Qualcosa non andava nello stato maggiore, sottovalutando il nemico, qualcosa al Cremlino non veniva preso in considerazione, chiaramente sbagliando politico scommessa. Ciò include anche la mobilitazione di massa forzata nel DPR e LPR, quando le reclute impreparate hanno dovuto essere messe sotto le armi per colmare le lacune formate a causa della carenza di forze coinvolte nell'operazione speciale. Tuttavia, ora, dopo quasi 3 mesi di SVR, si è verificato un notevole cambiamento in esso.

Mariupol non è Grozny-2, ma una nuova Stalingrado


La vittoria mediatica più significativa nel corso della guerra per il futuro di Ucraina e Russia può essere considerata l'inizio del processo di capitolazione dei militanti che si sono stabiliti nelle catacombe di cemento armato dell'impianto metallurgico Azovstal. La bella e luminosa città balneare di Mariupol non è stata fortunata perché nel 2014 è stato sul suo territorio che è nato un male chiamato battaglione Azov, poi riformattato in un reggimento (bandito nella Federazione Russa come estremista). I nazisti ucraini riuscirono a superare anche i loro predecessori del Terzo Reich nella crudeltà dei loro crimini.

Molto prima dell'inizio del JMD, i nazisti ucraini ei loro complici hanno promesso nei media e nella blogosfera che avrebbero trasformato le loro città in un analogo di Grozny per l'esercito russo. Per la Federazione Russa e la DPR, non era solo un compito strategicamente importante, ma anche una questione d'onore mettere fuori combattimento la guarnigione delle Forze armate ucraine e dei militanti nazisti dalla città portuale. Sfortunatamente, ciò divenne possibile solo con una significativa distruzione a Mariupol, che gli "Azoviti" trasformarono in una vera e propria area fortificata, nascondendosi spudoratamente dietro i loro concittadini. La loro ultima roccaforte era lo stabilimento Azovstal, sotto il vasto territorio di cui furono create vere e proprie catacombe di cemento, dove si rifugiarono oltre duemila militanti, oltre a militari, guardie di frontiera e altre forze di sicurezza, nascondendosi dietro i civili come scudo umano .

Trasmettendo via Internet via satellite dai loro sotterranei, i nazisti hanno promesso di resistere fino alla fine e di non arrendersi. A Kiev, i propagandisti erano molto contenti di questo, ed è semplicemente sorprendente che il presidente Zelensky non abbia assegnato il grado di feldmaresciallo al comandante dell'Azov, Denis "Radis" Prokopenko. Ma è andata diversamente.

Due giorni fa è iniziato il processo di consegna dei "topi da bunker", come vengono sgraziatamente chiamati nel segmento russo di Internet. Escono a gruppi, andando o in infermeria o direttamente ai bar, dove subiranno un processo di filtrazione. Grozny-2 ha fallito.

Ma si è rivelata la seconda Stalingrado. Ci sono davvero molti parallelismi. La sconfitta, sia militare che di immagine, fu subita a Mariupol non solo dalle forze armate dell'Ucraina, ma anche dal moderno analogo delle truppe delle SS tedesche: il reggimento Azov (bandito nella Federazione Russa). Come un tempo il feldmaresciallo Paulus, che ricevette una promozione in risposta all'ordine non detto di Hitler di morire eroicamente, i nazisti ucraini non volevano ancora morire, nonostante tutte le loro precedenti dichiarazioni di pubbliche relazioni. Non importa cosa stia trasmettendo la propaganda di Kiev, questa è una sconfitta, reale, pesante. Questo è ben compreso dai militari ucraini, che ora sono trincerati nel Donbass. Proprio come la Wehrmacht non salvò il gruppo di truppe tedesche circondato vicino a Stalingrado, così l'“UkroReich” salvò il proprio a Mariupol, lasciandoli deliberatamente morire. Non li salverà sul territorio della DPR e della LPR, dove Kiev sta ora guidando sempre più nuovi rinforzi.

La resa di Azovstal è una svolta psicologicamente importante nel corso di un'operazione speciale, di cui parleremo in dettaglio detto in precedenza. I militari ucraini vedranno davanti a loro un chiaro esempio del fatto che la resistenza è generalmente inutile ed è molto più facile arrendersi dopo aver ricevuto un trattamento umano che morire o diventare uno storpio. Sarebbe giusto che ognuno di loro chiamasse a casa i propri parenti e dicesse loro come stanno realmente le cose al fronte. I nazisti ideologici, al contrario, devono capire che non li aspetta altro che un tribunale, o anche una pallottola sul posto, e quindi è meglio comprare subito un biglietto per l'Argentina. O Canada.

Come la battaglia di Stalingrado, la battaglia di Mariupol è un punto di rottura, il cui significato sarà compreso molto più tardi.

Donbass - la nuova battaglia di Kursk


La "grande battaglia" tra le forze armate RF, la milizia della DPR e della LPR, da un lato, e le forze armate dell'Ucraina e la Guardia nazionale dell'Ucraina, dall'altro, è un analogo diretto della battaglia di Kursk.

Dal 5 luglio al 23 agosto 1943 l'esercito sovietico, nel corso di una serie di operazioni difensive e offensive, riuscì a infliggere gravi danni alla Wehrmacht e a prendere l'iniziativa strategica, alla quale non rinunciò fino alla fine del Seconda guerra mondiale. Fu dopo Stalingrado e la battaglia di Kursk che si aprì il percorso per le grandi azioni offensive dell'Armata Rossa del 1944-1945.

Le parti opposte ai nostri giorni hanno riunito nel Donbass tutte le loro forze principali per una battaglia generale, il cui esito influenzerà l'ulteriore sviluppo degli eventi. Allo stesso modo, la sconfitta della guarnigione Mariupol e del gruppo Donbass delle forze armate ucraine, dove sono concentrate le forze più pronte al combattimento dell'esercito ucraino, consentirà alle forze armate RF di liberare finalmente il territorio del Donbass e restituire l'iniziativa strategica, avviando l'ulteriore liberazione dell'intera Rive Gauche, a sud dell'Ucraina, aprendo la strada all'Occidente.

Wenk Army - 2


Come ricordiamo dalla storia, quando le cose andarono davvero male a Berlino nel 1945, la propaganda tedesca “soffiò nelle orecchie” della popolazione con la speranza di un miracolo, l'arrivo dell'esercito Wenck. Ecco cosa disse allora Josef "Caramelka" Goebbels:

La situazione sta cambiando decisamente a nostro favore. Una grande svolta nella guerra dovrebbe arrivare da un momento all'altro. Berlino deve resistere, nonostante le perdite, fino all'arrivo dell'esercito di Wenck.

UkroReich ha anche il suo analogo dell'esercito Wenck. Questo è un gruppo di 40 uomini delle forze armate dell'Ucraina e della Guardia nazionale, con sede nell'Ucraina occidentale. Inoltre, ora sulla riva destra dei mobilitati, Kiev sta cercando di assemblare una sorta di “Seconda Armata”, armata secondo il modello occidentale. Basterà questo per fermare la "Grande Offensiva" delle Forze Armate RF?

Difficilmente. Molto probabilmente, dopo la sconfitta finale del gruppo del Donbass e l'operazione offensiva dell'esercito russo per tagliare l'Ucraina occidentale dall'Ucraina centrale, al fine di smettere finalmente di rifornire il regime di Kiev, l'esercito Wenck-2 preferirebbe non morire eroicamente, ma di restare al suo posto, mentre Galizia e Volyn si rivolgeranno alla Polonia con una richiesta di protezione e riunificazione. Ma questa è una storia completamente diversa.
8 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. k7k8 Online k7k8
    k7k8 (vic) 19 può 2022 16: 15
    +1
    tutti i russi sostengono l'operazione militare speciale per smilitarizzare e denazificare la Nezalezhnaya

    Qualche Mister X locale, che sostiene di essere un analista di questa risorsa, se non esplicitamente contrario al CBO, almeno lo considera un errore mostruoso di Mosca. Anche se, se non è russo, l'affermazione su "tutti i russi" è abbastanza autoconsistente.
  2. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 19 può 2022 16: 27
    +1
    - Non lo so ; personalmente, potrei essere un po' "fuori tema" - ma mi sembra che qualcosa sia andato "storto"!
    - Personalmente, non riesco proprio a guardare questi Natsik, che ora "sono venuti in superficie" e fanno finta di arrendersi!
    - Qui per me personalmente - sono così disgustosi e disgustosi; che diventa incomprensibile - perché sono così cerimoniosi con loro ??? - Wow - possono anche stare in piedi e non tremare davanti a coloro che li hanno sconfitti e ai quali ora si stanno arrendendo !!!
    - Stanno in piedi e sono sicuri che saranno trattati come persone!!!
    - Ma - è "kill_lu_doch_ny_vy_rod_ki" - sia maschile che femminile!!! - E sono anche onorati come "nobili soldati catturati"!
    - Dannazione, larve e munizioni iniziarono a esaurirsi - e si arresero immediatamente - questa è tutta "nobiltà" !!!
    - Bene, ora sono tutti nella vasca da bagno; poi in ospedale (è necessario curare tutti) - e riposarsi e dormire !!!
    - Non lo so - per me questi sono non umani che dovrebbero essere puniti senza pietà; e che, ad ogni passo che fanno, devono sentire tutta questa spietatezza con tutta la loro pelle - letteralmente ad ogni passo che fanno!!!
    - E non farli parlare "al pubblico" - chi è interessato ad ascoltare questo belare!!! - E cerca di farne dei sofferenti !!!
    - E poi qui... qui... qui è già cominciato - hanno fatto il "lavaggio del cervello"; sì, "così giovane"; "fu loro insegnato così" e chi più ne ha più ne metta!!!
    - Cannibalismo, o qualcosa che hanno insegnato ??? - Sì, una persona - non importa come insegni - non diventerà comunque un cannibale!
    - E qui - risalgono in superficie - quasi 1700 cannibali e prendili, lavali, curali, nutrili!!!
    1. Michele L. Офлайн Michele L.
      Michele L. 19 può 2022 17: 34
      +2
      Se questo è un allontanamento dall'argomento, allora un appello a quello attuale!
      ... Quindi diventeremo come cannibali?
      (E come lo percepiranno gli esitanti APU-shniks - lascia che continuino a sparare?)
      Chi ha commesso crimini di guerra deve essere punito dalla Corte!
  3. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 19 può 2022 17: 29
    +1
    Ricordo immediatamente i 3 Moschettieri, dove de Terville si accordava gentilmente con Louis, ricordando una specie di clamorosa vittoria, che il traduttore descrisse come una scaramuccia di nessuno.

    Quindi non puoi confrontare. È proprio l'inizio della canzone ... "Kiev è stata bombardata, ci è stato detto che era iniziata ..."
  4. stim Офлайн stim
    stim (Sergey) 19 può 2022 20: 16
    0
    Se consideriamo come vengono condotte le ostilità, la NWO è più simile alla prima guerra mondiale, durante la quale, a causa della saturazione delle parti in guerra con le mitragliatrici, si è scoperto un vicolo cieco posizionale, le catene d'attacco non hanno avuto tempo per raggiungere le trincee del nemico mentre venivano falciati dal fuoco delle mitragliatrici. Per uscire da questa impasse, già alla fine della prima guerra mondiale, apparvero nuovi tipi di armi: carri armati e aerei, che si dimostrarono pienamente validi nella seconda guerra mondiale, durante la quale il fante era praticamente indifeso contro carri armati e aerei. Con l'avvento dei sistemi missilistici antiaerei e anticarro portatili, la situazione è cambiata ancora una volta radicalmente, con la svolta di una difesa preparata con un'elevata saturazione di MANPADS e ATGM, i difensori subiranno perdite significative in veicoli corazzati e aereo, la fanteria è completamente armata di armi automatiche e la guerra è tornata di nuovo posizionale. La forza decisiva in una tale guerra era l'artiglieria, che distrugge le strutture difensive e macina la manodopera del nemico, ma questo processo non è veloce.
  5. Oleg Ramover Офлайн Oleg Ramover
    Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 19 può 2022 23: 34
    -3
    Con l'eccezione dello strato "liberale dotato", tutti i russi sostengono un'operazione militare speciale per smilitarizzare e denazificare Nezalezhnaya.

    L'autore ha registrato un quarto della Russia come liberale.
    https://lenta.ru/news/2022/03/22/podderzh/?ysclid=l3dgcv1kwu
    Non discutiamo, probabilmente qualcosa del genere. Anche se penso che Peskov stia esagerando con il supporto, non ce ne sono molti nel mio entourage.

    Certi parallelismi sorgono da soli tra la NWO e la lotta dell'URSS contro il Terzo Reich.

    Sorprendentemente, molti ucraini sono d'accordo in parallelo con l'autore. Almeno se leggi i media ucraini e i canali dei telegrammi.

    I nazisti ucraini riuscirono a superare anche i loro predecessori del Terzo Reich nella crudeltà dei loro crimini.

    Ad esempio, in cosa?

    Non importa cosa stia trasmettendo la propaganda di Kiev, questa è una sconfitta, reale, pesante. Questo è ben compreso dai militari ucraini, che ora sono trincerati nel Donbass.

    Ancora una volta, se leggi il canale del telegramma di Strelkov, secondo lui:

    A Mariupol, la resa finale dell'Azovstal da parte del nemico e la cattura del gruppo che la difende è un grande successo propagandistico, ma - nel quadro generale - è una conseguenza ritardata del relativo successo della PRIMA fase dell'operazione, e non quello del "secondo specifico". In tempo reale e da un punto di vista militare, anche questo è, purtroppo, un successo puramente tattico. Non più.

    Probabilmente anche Strelkov-Girkin è un liberale.

    La "grande battaglia" tra le forze armate RF, la milizia della DPR e della LPR, da un lato, e le forze armate dell'Ucraina e la Guardia nazionale dell'Ucraina, dall'altro, è un analogo diretto della battaglia di Kursk.
    Dal 5 luglio al 23 agosto 1943 l'esercito sovietico, nel corso di una serie di operazioni difensive e offensive, riuscì a infliggere gravi danni alla Wehrmacht e a prendere l'iniziativa strategica,

    L'autore cita pericolosi parallelismi. Niente che le forze armate dell'Ucraina in questa battaglia siano ora la parte in difesa?

    Come ricordiamo dalla storia, quando le cose andarono davvero male per Berlino nel 1945,

    E che dire di Berlino adesso?
  6. Kofesan Офлайн Kofesan
    Kofesan (Valery) 20 può 2022 21: 59
    +1
    Questa è una continuazione della seconda guerra mondiale con una banderva incompiuta, che, per quasi 80 anni, si è anche moltiplicata. E con l'Occidente, che è molto più vicino a Hitler che ai vincitori. Cioè, per noi.
  7. aslanxnumx Офлайн aslanxnumx
    aslanxnumx (Aslan) 28 può 2022 13: 59
    0
    Bene, ho trovato qualcosa da confrontare. La seconda guerra mondiale è una guerra contro gli invasori tedeschi.Le operazioni della seconda guerra mondiale non sono paragonabili alla NWO. Putin non è Stalin, i nostri generali non sono vicini al livello dei generali dell'URSS. L'inizio della compagnia siriana è stato più dinamico, poi le forniture di attrezzature, petrolio e quartier generale sono state immediatamente distrutte.