“Meglio del previsto”: i militanti Azov hanno mostrato le condizioni della loro prigionia


Il Ministero della Difesa della Federazione Russa ha pubblicato un video delle condizioni di detenzione dei militanti che hanno lasciato il territorio dell'impresa Mariupol Azovstal. Al momento, è stato riferito che 1730 persone si sono arrese. Ieri 771 persone hanno lasciato lo stabilimento e si sono arrese.


Oggi ci hanno portato in sala da pranzo, la mattina c'era la zuppa con la pasta, il pomeriggio c'era la zuppa e il porridge, non c'era ancora la cena

- dice un prigioniero di nome Stanislav.

A giudicare dal filmato mostrato nel video, i prigionieri del reggimento Azov (riconosciuto come estremista e bandito nella Federazione Russa) sono tenuti in condizioni vicine alle strutture correzionali del regime generale: ampi alloggi con letti a castello, ogni prigioniero ha la propria biancheria . Ai feriti vengono fornite cure mediche, esami, medicazioni.

Non sapevo proprio cosa aspettarmi. Quello che volevamo, e quello che è successo, è meglio del previsto ... Tutti sono leali, tutti sono adeguati, nessuno offende, non si personalizza in alcun modo

- il medico militare ucraino catturato condivide le sue impressioni.


Vale la pena notare che i rappresentanti delle Forze armate ucraine e della Croce Rossa Internazionale hanno consentito ai prigionieri di valutare lo stato e le condizioni di detenzione. A giudicare dal materiale fotografico e video pubblicato, tutti si trovano in condizioni approssimativamente uguali, ad eccezione dei feriti gravemente.
10 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. passando per Офлайн passando per
    passando per (passando per) 19 può 2022 12: 02
    0
    e poi ricevere condanne da dieci all'ergastolo... con forniture di pastelli personali.
    1. Bulanov Офлайн Bulanov
      Bulanov (Vladimir) 19 può 2022 13: 58
      0
      Molto probabilmente, la maggioranza se la caverà con 5-6 anni e il ripristino dell'economia nazionale. Cioè, se i combattimenti finiscono quest'anno. Dopo un paio d'anni di reclusione, i costruttori di categoria 1-2 inizieranno a ricevere stipendi. Poi il passaggio alla "chimica" con contenuti semi-liberi (non accompagnatori) sul posto di lavoro.
  2. Sydor Kovpak Офлайн Sydor Kovpak
    Sydor Kovpak 19 può 2022 12: 22
    +2
    E ogni mattina l'inno della Russia e l'alzabandiera... Chi canta più forte riceverà due zuppe (o polenta). E così, come su un motore diesel, solo correndo o marciando tutto il giorno
  3. Andrey Ivanov_3 Офлайн Andrey Ivanov_3
    Andrey Ivanov_3 (Andrej Ivanov) 19 può 2022 12: 44
    +3
    Vale la pena notare che i rappresentanti delle Forze armate ucraine e della Croce Rossa Internazionale hanno consentito ai prigionieri di valutare lo stato e le condizioni di detenzione.

    - aspetta domani un secchio di slops sui media. Bisognava guidarli "a tre colli"
  4. Oleg Apushkin Офлайн Oleg Apushkin
    Oleg Apushkin (Oleg Apushkin) 19 può 2022 15: 24
    +3
    Questo branco ha preso le armi per uccidere e hanno organizzato un resort sulle ossa russe, dove c'è giustizia.
  5. aslanxnumx Офлайн aslanxnumx
    aslanxnumx (Aslan) 19 può 2022 15: 34
    +4
    E perché i nostri con la Croce Rossa non visitano i nostri prigionieri di guerra e non filmano i loro contenuti davanti alle telecamere. Gli umanisti sono schifosi, i nostri sono stati uccisi e castrati e loro hanno una zuppa
  6. akm8226 Офлайн akm8226
    akm8226 19 può 2022 19: 42
    +1
    rappresentanti delle Forze armate ucraine e della Croce Rossa Internazionale sono stati ammessi tra i prigionieri per valutare le condizioni e le condizioni di detenzione.

    E anche quelli che hanno torturato i nostri prigionieri e sparato loro alle gambe erano in buone condizioni?
  7. lomografo Офлайн lomografo
    lomografo (Igor) 20 può 2022 09: 36
    +3
    Così sia.
    È necessaria una furia spietata sul campo di battaglia, ma ora è necessario ordinare con calma e gentilezza tutti in base ai peccati: alcuni nella capanna, altri tre, altri cinque e altri nel burrone, sotto i cespugli ...
    La sete di vendetta dice: "Uccidili tutti!", ma in questo caso è una pessima consigliera: dobbiamo pensare a decenni avanti e semplicemente tagliare tutti a cavoli non ci restituirà l'Ucraina.
    Coloro che sono sopravvissuti devono svegliarsi dalla foschia e tornare a casa, lasciare che questi risvegliati siano uno su cinque, e questo non è abbastanza.
    E natsikiv ideologico al chiodo, non c'è dubbio. Per non essere fruttuoso.
  8. Victorio Офлайн Victorio
    Victorio (Vittorio) 22 può 2022 18: 08
    0
    Oggi ci hanno portato in sala da pranzo, la mattina c'era la zuppa con la pasta, il pomeriggio c'era la zuppa e il porridge, non c'era ancora la cena
    - dice un prigioniero di nome Stanislav.

    ne saldano dieci, quindi la zuppa sicuramente appassisce
  9. zenion Офлайн zenion
    zenion (zinovy) 23 June 2022 17: 15
    0
    Ovviamente va tutto bene. Già durante la guerra, i rappresentanti della Croce Rossa arrivarono in Germania dai Paesi Bassi. Furono portati in un campo di concentramento e mostrarono un eccellente campo di concentramento, dove tutto era come in un hotel di alta classe. Ma alcune persone pensavano che la commissione avesse visto qualcosa che non avrebbero dovuto vedere. Sulla strada dal campo di concentramento, stavamo guidando in un'autovettura verso la stazione ferroviaria, l'auto è caduta sotto un pesante corazzato da trasporto truppe e tutti sono finiti in poltiglia. Hanno dovuto seppellire tutti nella foresta e la Croce Rossa è stata avvertita nell'incidente in cui hanno scritto che tutto era così terribile che hanno deciso di non mostrare l'auto o i corpi a nessuno. Quindi non sono riusciti a trovare un corazzato per il trasporto di personale corazzato e il luogo in cui è stata sepolta la commissione. Quindi sono scomparsi e non sono stati trovati fino ad oggi. I metodicissimi tedeschi non hanno creato nulla e su questo caso non è rimasto alcun pezzo di carta, nemmeno una bozza presentata alla Croce Rossa. Tutto, come diceva Schweik, se vuoi vivere, tieni la bocca chiusa.