La Marina russa ha bisogno delle proprie portaerei "nascoste"?


L'operazione militare speciale per smilitarizzare e denazificare l'Ucraina ha chiaramente dimostrato tutti i punti di forza e di debolezza della marina russa. È stato confermato con successo che è forte in attacco, distruggendo accuratamente le infrastrutture nemiche con missili da crociera e antinave, ma debole in difesa. La flotta del Mar Nero della Federazione Russa perse irrimediabilmente due grandi navi, inclusa l'ammiraglia. Questa è una grande tragedia, ma da essa si traggono conclusioni diametralmente opposte.


Per molti anni, gli esperti hanno sottolineato che il problema critico della Marina russa è la difesa aerea relativamente debole, che rende la maggior parte delle nostre navi da guerra un facile bersaglio per aerei nemici e missili antinave. Ahimè, è vero. Ma, forse, un problema ancora più grande è la difesa antisommergibile della nostra marina. Fortunatamente, l'Ucraina non ha i propri sottomarini, ma i paesi del blocco NATO e il Giappone militarista hanno una potente flotta di sottomarini moderna, che rappresenta un pericolo significativo per la Marina russa. Poiché circa il 40% della nostra "triade nucleare" è legato alla componente marina, garantire un ASW affidabile è una questione di sicurezza nazionale russa. Non c'è tempo per le battute.

A proposito di elicotteri e portaelicotteri


Nel nostro Paese, il tema della flotta delle portaerei è una sfera di conflitto tra concetti opposti e interessi egoistici, professionalità e dilettantismo aggressivo. È difficile trovare un altro problema in cui regnano passioni simili per intensità. Al momento, si è formato un certo consenso sul fatto che una portaerei sia spazzatura, fu, ma una portaelicotteri è proprio quello di cui hai bisogno. Vero, anche qui i rappresentanti di un certo partito quasi navale strizzano gli occhi con sospetto, dicono, che cosa stai facendo qui: una grande nave, un ponte di decollo, non è una "portaerei cripto" sei scivolandoci? I sostenitori di tali opinioni preferirebbero costruire una dozzina di piccole navi missilistiche che non hanno quasi nessun sistema di difesa aerea e antiaerea, in modo che un missile antinave sarebbe sufficiente per ogni RTO, con una garanzia.

Ma, grazie a Shoigu, è iniziato un vero movimento nella giusta direzione. Nello stabilimento Zaliv di Kerch sono state installate due navi d'assalto anfibie Project 23900, ciascuna delle quali, oltre a 1000 marines e 75 veicoli corazzati, è in grado di trasportare fino a 16 elicotteri di varie classi e 4 UAV. La presenza di elicotteri di coperta aumenta significativamente la capacità di combattimento del gruppo d'attacco a bordo della nave (KUG), in cui è schierato un tale UDC.

In primo luogo, le capacità della difesa anti-sottomarino stanno aumentando di un ordine di grandezza. Sì, un elicottero anti-sottomarino può atterrare e decollare da una corvetta, fregata, BOD o incrociatore, pattugliando, cercando e distruggendo i sottomarini nemici. Tuttavia, le navi di questa classe non sono in grado di fornire un servizio di sorveglianza aerea XNUMX ore su XNUMX per la caccia ai sottomarini. Semplicemente non hanno abbastanza carburante, né il numero di velivoli ad ala rotante, né gli equipaggi intercambiabili per questo.

In URSS, una volta è stata creata una serie di portaelicotteri del progetto 1123 Condor, che prevedevano fino a 14 elicotteri sul ponte. Tuttavia, il servizio ha dimostrato che questo numero non era sufficiente, quindi è stata sviluppata una versione aggiornata del 1123.3 con una cilindrata maggiore, in grado di servire fino a 22 elicotteri antisommergibile. Sfortunatamente, il Condor migliorato non è stato costruito, invece hanno stabilito una serie di incrociatori per il trasporto di aerei Krechet, credendo giustamente che gli aerei con elicotteri sul ponte siano migliori dei semplici elicotteri. Citiamo queste cifre per comprendere la portata del problema che deve essere risolto nell'OLP.

In secondo luogo, gli elicotteri basati su portaerei aumentano significativamente la potenza d'attacco del KUG. I veicoli ad ali rotanti sono in grado di fornire attacchi missilistici antinave contro piccole navi e imbarcazioni nemiche che non dispongono di un moderno sistema di difesa aerea. Nello scontro per l'isola dei Serpenti, gli elicotteri d'attacco potrebbero mostrarsi perfettamente, ma è comunque auspicabile portarli sulla scena dell'azione in modo che non brucino carburante prezioso quando volano dalla Crimea e trasportino le massime munizioni. Gli elicotteri sono ancora molto inferiori agli aeroplani sotto questo aspetto. Inoltre, gli elicotteri d'attacco fornirebbero un'assistenza inestimabile durante le operazioni di atterraggio nella regione di Odessa. Lo sbarco navale è un affare estremamente pericoloso e, prima che inizi, la costa deve essere completamente sgomberata da cacciabombardieri e aerei d'attacco, e solo allora gli elicotteri d'attacco con l'UDC forniranno supporto antincendio durante l'atterraggio dei marines, bighellonando in aria e distruggendo tutto ciò che potrebbe sopravvivere.

In terzo luogo, a causa della mancanza di un velivolo AWACS basato su portaerei come classe nella Marina russa, può essere in parte sostituito dall'elicottero Ka-31 (Ka-35, che è in fase di sviluppo per sostituirlo). Va tenuto presente che un tale elicottero è di gran lunga inferiore all'aereo AWACS in termini di raggio di combattimento e portata del radar aviotrasportato. Questo non è un concorrente dell'"Hockey" americano in termini di ricognizione e rilascio di dati sulla designazione del bersaglio, ma è comunque molto meglio di niente. 3-4 deck Ka-31 sul ponte dell'UDC o del TAVKR, lavorando a turni, sono in grado di dare almeno un'idea di ciò che sta accadendo intorno. Se oggi la flotta del Mar Nero della Federazione Russa avesse tali opportunità, probabilmente "Mosca" sarebbe intatta. Tuttavia, questa è solo un'ipotesi.

Nel complesso, questo ci dà motivo di concludere che la Marina russa ha una serie di compiti che sono irrisolvibili senza l'aviazione basata su vettori. Poiché le portaerei a tutti gli effetti che trasportano sia aeroplani che elicotteri sono un anatema per noi in quanto troppo grandi, troppo costose, troppo indifese e troppo "inutili", parliamo di portaelicotteri "consentite", che, tra l'altro, sono anche piuttosto grandi e costoso, lo stesso "indifeso" e molto meno funzionale. Gli elicotteri devono essere basati su qualcosa, giusto?

"Criptoportaerei"


Come già accennato, gloria a Shoigu, è iniziata la costruzione in Russia di due navi da sbarco universali del progetto 23900. Il loro dislocamento totale raggiunge le 40 tonnellate e sul ponte possono essere ospitati 000 elicotteri e 16 UAV. È abbastanza la dimensione di una portaerei leggera, e se avessimo caccia a decollo corto e atterraggio verticale (SKVVP), potrebbero benissimo essere basati sull'UDC alla maniera americana.

È vero, c'è una sfumatura importante. Tuttavia, una portaerei e UDC sono navi di classi diverse, create per compiti diversi. Se il primo è inizialmente un enorme aeroporto galleggiante, adibito alla manutenzione di caccia, aerei d'attacco ed elicotteri, allora l'UDC è strutturalmente progettato specificamente per il trasporto di un gran numero di truppe e veicoli corazzati. L'ala aerea su di essa svolge un ruolo prevalentemente ausiliario, ovvero una nave del genere con una dozzina di SCVVP sul ponte non sarà in grado di operare completamente in modalità portaerei. Il massimo è una serie di attacchi aerei sulle infrastrutture costiere del nemico durante l'atterraggio, la ricognizione aerea e la copertura.

Chiediamoci se è possibile una portaelicotteri, che è anche portaerei, "quasi" a tutti gli effetti?

Sì, un esempio di tale "portaerei crittografica" può essere visto nella Forza di autodifesa marittima giapponese. Nel tentativo di aggirare i divieti imposti, Tokyo ha creato una serie di due navi da trasporto di aerei, che hanno classificato in modo piuttosto originale come portaelicotteri-cacciatorpediniere. Queste sono, ovviamente, portaelicotteri di scorta di classe Izumo. In termini di caratteristiche prestazionali, questo è un progetto piuttosto curioso. Con un dislocamento totale di sole 27 tonnellate, l'Izumo è lungo 000 metri, largo 248 metri e ha un pescaggio di 38 metri. Centrale a turbina a gas combinata con una capacità di 7,5 litri. con., fornendo una velocità fino a 112 nodi. La nave non è indifesa: la sua difesa aerea è rappresentata dal sistema missilistico antiaereo RAM della nave e dal 000-mm ZAK Mark 30 Phalanx CIWS.

Il più notevole è l'ala portaelicotteri, che inizialmente consisteva in elicotteri anti-sottomarino Mitsubishi SH-60K, elicotteri Sikorsky SeaHawk SH-60 con licenza ed elicotteri MCH-101, che sono modifiche dell'elicottero AgustaWestland AW101 utilizzato come dragamine ed elicotteri da trasporto, anche per le operazioni di ricerca e soccorso. Inoltre, l'Izumo e la sua gemella Kaga sono in grado di trasportare fino a 500 marines e fino a 50 veicoli corazzati leggeri, se necessario.

Alcuni anni fa, si è scoperto che, quando si stabilivano portaelicotteri-cacciatorpediniere, la Tokyo ufficiale aveva ancora in mente le portaerei. È stato deciso di riequipaggiarli per il funzionamento dell'F-35B SKVVP americano, per il quale il ponte è stato ricoperto con un rivestimento resistente al calore e sul muso è stato costruito un trampolino di decollo. Tutti gli hangar e gli ascensori, ecco, si sono rivelati strutturalmente adatti non solo per elicotteri e convertiplani, ma anche per caccia basati su portaerei. Secondo alcuni rapporti, l'ala aerea Izumo aggiornata può raggiungere 28 aerei, inclusi 20 caccia F-35B di quinta generazione.

Non male per una nave di modestissimo dislocamento di sole 27 tonnellate con centrale convenzionale. Per fare un confronto: nel progetto UDC russo 000, raggiunge 23900 tonnellate, nel TAVKR "Admiral Kuznetsov" - 40, nell'americano "Nimitz" - poco più di 000 tonnellate, in "Gerald Ford" - più di 59 tonnellate. Sì, in termini di funzionalità e autonomia, le navi giapponesi sono molto inferiori ai "pesi massimi" americani. Tuttavia, Izumo e Kaga, con i loro caccia ed elicotteri basati su portaerei, aumentano di un ordine di grandezza le capacità di combattimento della Forza di autodifesa marittima giapponese.

Perché siamo tutto questo? Inoltre, abbiamo davanti a noi un esempio reale di come si possa costruire una vera nave multifunzionale di dislocamento moderato e di costo adeguato, senza affaticare l'intero Paese.

Hai bisogno di una portaelicotteri? Ecco, per favore, 27 tonnellate a pieno dislocamento, quasi tre dozzine di aerei - elicotteri e UAV. Nessun costoso reattore nucleare a complicare il progetto, è sufficiente assemblare una centrale elettrica da turbine a gas esistenti secondo lo schema COGAG. Non è necessario gonfiare un trilione o mezzo trilione di rubli nella costruzione, che si estenderà per 000 anni, come una portaerei da attacco pesante del tipo Ulyanovsk. Per il prezzo di una nave del genere, forse, risulterà più economica del progetto 15 e sarà in grado di apportare immediatamente benefici, svolgendo missioni di combattimento come portaelicotteri.

Hai bisogno di una portaerei? Uno sciopero pesante non funzionerà sicuramente, ma il vice primo ministro in questione Yuri Borisov ha promesso qualcosa sulla ripresa della produzione di aerei russi a decollo e atterraggio verticale. Forse, tra 15-20 anni, l'industria nazionale dominerà ancora l'SKVVP nazionale e quindi ci saranno già navi da trasporto per loro. Questi sono entrambi UDC del progetto 23900, e se noi del Ministero della Difesa russo decidiamo di costruire qualcosa come Izumo, queste sono le "portaerei cripto".

Naturalmente, non possono essere paragonati ai Nimitze e ai Ford, ma le capacità di combattimento della Marina russa aumenteranno di un ordine di grandezza con l'aviazione basata su portaerei. Se non sopraffanno il loro SKVVP con noi, allora lasciamo che servano come portaelicotteri, fornendo PLO KUG e forze d'assalto anfibie. Se sei adeguato e moderato nei tuoi desideri, possono iniziare a realizzarsi.
10 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. zzdimk Офлайн zzdimk
    zzdimk 20 può 2022 17: 55
    +2
    Volevo scrivere qualcosa di simile a: Sergey di Chelyabinsk annega per gruppi di portaerei, direttamente dal fiume Miass, ma ha deciso di non scrivere. Sarebbe brutto se scrivessi...
  2. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 20 può 2022 18: 24
    -2
    - Personalmente, ho già scritto molto su questo argomento! - Ripeto ancora; e ancora sul "Maestrale"! - Ecco come sarebbero utili ora nel Mar Nero: quanti compiti verrebbero risolti contemporaneamente !!!
    - Sì, e quando prendono Odessa e Nikolaev (se, ovviamente, si arriva a questo) - che tipo di supporto fondamentale fornirebbero durante l'atterraggio e la copertura dell'assalto anfibio; e quanto bene fornirebbero sia comunicazioni che REP in tutta questa regione !!! - Sì, peccato che non siamo riusciti a prenderli!!! - Ahimè!!!
  3. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 20 può 2022 20: 13
    +3
    Tutto questo è già successo.
    Il moncone è chiaro, ne abbiamo bisogno. E nascosto, e non nascosto, e solo aeroporti, e non facile ...

    La domanda è dove trovarli? Mentre alcuni uffici di progettazione presentavano i progetti, hanno preso il metallo dagli oligarchi e il prezzo è salito, tanto che Putin "ha espresso preoccupazione". E anche tutto il resto.

    Forse i partner turchi stanno costruendo un paio di banchine per noi, presto ce le porteranno e chiederanno ai cinesi di costruirci rapidamente qualcosa? le loro navi cuociono velocemente e senza alcuna "preoccupazione"
  4. svit55 Офлайн svit55
    svit55 (Sergey Valentinovich) 20 può 2022 21: 37
    +1
    Prima di pensare agli aeroporti galleggianti, è necessario risolvere il problema della difesa aerea per loro. Se l'ammiraglia viene annegata con un razzo, allora di cosa parlare. I compiti non sono chiari, i giradischi funzionano bene quando viene raggiunta la superiorità aerea, chi lo fornirà lontano dagli aeroporti? I CR hanno attualmente dimostrato la loro efficacia e saranno migliorati, e qualsiasi fregata - corvetta con 10-20 CR a bordo è la morte di qualsiasi AG.
    1. vladimir1155 Офлайн vladimir1155
      vladimir1155 (Vladimir) 22 può 2022 08: 55
      0
      Sergey Marzhetsky, come tutte le portaerei, scrive di una sorta di mitico KUG, che l'UDC presumibilmente proteggerà fornendo al suo PLO elicotteri, anche se lui stesso ha scritto onestamente che gli aerei dell'OLP sono migliori dei giradischi ..... quindi ho cercato KUG in Marina, non l'ho trovato..... quattro navi per oceano, questo non è un KUG, un'altra domanda è, se c'era un KUG, allora perché? dove sarebbe andata? e quanti aerei dell'OLP potrebbero essere costruiti al posto di queste mostruose vasche con 1000 kamikaze = distrutte da uno o più missili antinave dalla costa o da sottomarini? come è successo con Mosca ....
  5. Alexander V. Офлайн Alexander V.
    Alexander V. (Alexander VOZOVIK) 20 può 2022 22: 05
    +1
    Cazzate, dove sono gli elicotteri? Ogni incrociatore ha radar, ecoscandagli, siluri anti-sottomarini, sistemi di difesa aerea, cosa faranno gli elicotteri contro missili e siluri ??? Sono necessari elicotteri per attaccare un attacco, i droni UAV andranno in ricognizione
  6. gorenina91 Офлайн gorenina91
    gorenina91 (Irina) 21 può 2022 06: 48
    -1
    La Marina russa ha bisogno delle proprie portaerei "nascoste"?

    - Sì, dannazione - dopo - come ... come ... come durante il VZO è stata nuovamente dimostrata la necessità e la rilevanza dell'utilizzo di tutti i tipi di UAV (sciopero, ricognizione, osservatori, kamikaze, ecc.) e l'intero esercito il mondo era ancora una volta convinto - quanto sia tragico condurre le ostilità senza l'uso e l'uso di UAV - poi ... poi ... allora oggi è il momento di iniziare a costruire "portaerei UAV" !!! - Sì - marine (non "oceaniche", ovvero marine) - "portaerei UAV" - su cui sarà posizionata l'intera flotta di questi UAV (sciopero, ricognizione, spotter, kamikaze, ecc.) - puoi anche aggiungere "UAV " agli UAV elencati -REP", "UAV-REB" e "Ricevitori e decodificatori UAV" di comandi e segnali satellitari !!! - Se oggi la Marina russa avesse avuto tali "portaerei UAV" - allora nessuno sarebbe stato in grado di affondare il nostro incrociatore "Moskva" e la cattura di Odessa e Nikolaev (se, ovviamente, le nostre forze armate RF li prenderanno ) - sarebbe molto semplificato!!!
    1. vladimir1155 Офлайн vladimir1155
      vladimir1155 (Vladimir) 22 può 2022 09: 01
      0
      queste portaerei sono ancora mentalmente nel 19° secolo, parlano di ammiraglie e di "sciopero della potenza marittima di superficie" (cioè quello stesso mitico KUG di cui scrivono continuamente cercando senza successo di giustificare le loro inutili mostruose vasche di kamikaze) e tu racconti loro sugli UAV, .... certo, i tempi stanno cambiando le navi di superficie sono obsolete da molto tempo, sono state sostituite da sottomarini, aerei, missili (distruggendo navi di superficie come semi) e ora anche UAV
  7. Michele L. Офлайн Michele L.
    Michele L. 21 può 2022 10: 07
    +5
    Tutto è confuso nella casa degli Oblonsky

    L'autore ha iniziato con una difesa aerea navale che perde, ma "senza chiudere il buco" è "fluttuato via" verso la difesa antiaerea, gli elicotteri, ecc.
    Si è rivelato essere un chiacchiericcio ragionato!
  8. 1_2 Офлайн 1_2
    1_2 (Le anatre stanno volando) 22 può 2022 01: 29
    +1
    un missile ipersonico lanciato da un sottomarino nucleare russo dapl, corvette, mig31, tu22, dal complesso costiero Bastion o anche da una chiatta o da una nave da carico secco (container con missili antinave) affonderà sia una portaerei che una portaelicotteri, quindi per la NATO sono decisamente inutili contro la Federazione Russa, ma contro i Papuasi torneranno utili. e poi se i "papuani" non acquistano Onyx dalla Federazione Russa (più un elicottero da perforazione) e lo posizionano di nascosto sulla riva o su un peschereccio da carico secco (container). si scopre che per la Federazione Russa sono inutili contro la NATO. ma non siamo in guerra con i Papuani (l'aneto non conta). Il numero di missili di difesa aerea a medio raggio a lungo raggio è limitato sulle navi e, in caso di un attacco massiccio, si esauriranno rapidamente, il che significa che è necessario installare missili aggiuntivi su portaerei civili a basso costo (trasporto di carico secco), quindi che il "paese non sovraccarichi" costruendo dozzine di fregate e portaerei, ci sarà una nave da carico secco come petroliera (razzo)) in un raggruppamento di navi, dopo la campagna, rimuovere i missili di lato e utilizzare per lo scopo previsto). quindi, stiamo risolvendo a buon mercato (senza una portaerei) i problemi del rafforzamento della difesa aerea del gruppo navale nella campagna.
    e l'OLP, che dovrebbe essere gestito da elicotteri portaelicotteri, può essere effettuato dal nucleare Poseidon, per questo è necessario installare un sonar (o sotto forma di coda) invece di una testata e attaccare un paio di mini siluri con una portata di 1-5 km fuori dallo scafo. dozzine di Poseidon possono camminare per mesi lungo i loro percorsi mutevoli (si sovrappongono contemporaneamente a tutte le zone di controllo) e affondare oggetti sottomarini nelle acque della Federazione Russa o al largo delle coste della NATO))