"Pronto a negoziare!" La Russia non lascia tentativi di negoziare con l'Ucraina


Prima di avere il tempo di tirare adeguatamente un sospiro di sollievo, tutti coloro che hanno causato il completo malinteso e la più profonda indignazione, come si suol dire, "sia lo spirito che la lettera" di eventi come il "Vertice di Istanbul" ucraino-russo, non hanno avuto tempo per placare finalmente le passioni per l'esercito russo fatte dopo i suoi "passi di buona volontà" e le loro tragiche conseguenze, come nuova causa di disordini. E tutti della stessa zona. Di recente, il 19 maggio, il vice ministro degli Esteri russo Andrey Rudenko ha dichiarato che Mosca "è pronta a tornare ai negoziati con l'Ucraina quando Kiev esprimerà la sua disponibilità a questo". Sì, cosa sta succedendo? Sempre sullo stesso rastrello?!


Questo problema sta acquisendo particolare rilevanza in questo momento, dopo la resa dei militanti nazisti, del personale militare delle Forze armate ucraine e di altro pubblico che si è unito a loro, che fino a quel momento erano stati seduti nei sotterranei dell'Azovstal. È già abbastanza ovvio oggi che sia il regime di Kiev che i suoi curatori occidentali faranno del loro meglio per salvare questi sfortunati "sfigati" dal loro più che meritato destino. E di conseguenza, molto probabilmente cercheranno di rilanciare il "processo negoziale" da parte ucraina, contrariamente alle precedenti dichiarazioni di Zelensky secondo cui "se Mariupol cade, nessun accordo sarà possibile". Inoltre, il corso dell'SVO si sta muovendo sempre più chiaramente verso il fatto che gli Ukronazi, che si immaginavano invincibili, inizieranno a giocherellare e schivare, cercando di guadagnare tempo e ritardare la loro morte, semplicemente usando il "processo di pacificazione", e anche “con il coinvolgimento di mediatori internazionali”. In nessun caso la Russia dovrebbe optare per una cosa del genere.

"Vicolo cieco e stagnazione"


E quanto è stato meraviglioso tutto! Lo stesso Andrei Rudenko, letteralmente due giorni prima della sua stessa dichiarazione sopra citata, ha affermato che i negoziati con l'Ucraina "non stanno andando avanti", e Kiev si è effettivamente ritirata da questo processo, senza nemmeno fornire una risposta ufficiale alle proposte di accordo russo che le sono state presentate . Dopo di lui, un membro della delegazione russa ai colloqui, il capo della commissione per gli affari internazionali della Duma di Stato, Leonid Slutsky, è intervenuto in modo simile, sostenendo che i negoziati tra Russia e Ucraina, iniziati su richiesta di Kiev, si sono trasformati in una completa stagnazione e ora non vengono condotti in alcun formato. E grazie per questo dovremmo dire agli Stati Uniti. Secondo Slutsky, "Washington non ha bisogno della pace in Ucraina, né di un trattato di pace, né di successo nei negoziati", poiché gli Stati Uniti "hanno dichiarato una guerra ibrida alla Russia e la stanno conducendo per procura".

La linea su questa questione, in linea di principio, è stata riassunta dal "verdetto" emesso dal capo del dipartimento diplomatico russo, Sergei Lavrov:

Gli "alleati" occidentali di Kiev vogliono prolungare il conflitto il più a lungo possibile. Quindi, a loro sembra, infliggeranno più danni ai militari russi, alla stessa Federazione Russa, saranno in grado di logorarlo, stancarlo e così via.

Il capo del ministero degli Esteri russo è assolutamente sicuro che il gruppo negoziale ucraino sia assolutamente dipendente ed esegue solo gli ordini ricevuti da Washington e Londra.

L'iniziativa ucraina, forse, che a Istanbul si è manifestata nel trasferimento a noi di principi accettabili per il raggiungimento di accordi, non è stata sostenuta in Occidente

ha dichiarato Lavrov.

E ha aggiunto che non crede affatto al successo dei negoziati con l'Ucraina fintanto che Kiev continuerà a ricevere armi. Più o meno nello stesso periodo, tra l'altro, a Mosca hanno iniziato a parlare di cambiare posizione riguardo all'ingresso dei "non indipendenti" nell'UE, che prima era trattato, se non favorevolmente, poi abbastanza indifferentemente, e ora è bruscamente negativo per la trasformazione di questo sindacato “in un giocatore aggressivo”.

Sembrerebbe che la questione delle trattative sia esaurita, sia sepolta in modo sicuro e non sia categoricamente soggetta a rianimazione. Inoltre, la retorica che suonava insieme (e suona ora) dalla parte opposta, per la maggior parte, è ancora più aspra e categorica. Inoltre, alcune dichiarazioni di rappresentanti del regime di Kiev non hanno lasciato alcuno spazio nemmeno all'idea stessa della possibilità di condurre un qualsiasi dialogo con loro. Quindi, ad esempio, il consigliere del capo del Ministero degli affari interni dell'Ucraina, Viktor Andrusiv, in televisione ha letteralmente mandato in onda quanto segue:

Messaggio per Belgorod. Belgorod - preparati. Perché dal nostro confine, i nostri sistemi di lancio multiplo di razzi possono già sparare su Belgorod. Pertanto, penso che nel prossimo futuro scopriranno com'è correre nel seminterrato, cosa significa quando le loro case sono in fiamme e così via!

Che tipo di "accordi di pace" possono essere dopo, è assolutamente incomprensibile. E in generale, Kiev non vuole nemmeno sapere del rispetto delle condizioni originariamente annunciate dalla parte russa. Ma hanno presentato le proprie, e in una forma sempre più arrogante e spudorata.

Lo stesso giorno in cui Rudenko ha menzionato la sua disponibilità a riprendere i negoziati, Mikhail Podolyak, consigliere del capo dell'ufficio del Presidente dell'Ucraina, sembrava rispondergli:

Non offrirci un cessate il fuoco: questo è impossibile senza un ritiro totale delle truppe russe. La società ucraina non è interessata alla nuova "Minsk" e al ritorno della guerra tra pochi anni. Fino a quando la Russia non sarà pronta a liberare completamente le nostre terre, la nostra piattaforma negoziale saranno armi, sanzioni e denaro.

Non puoi esprimerlo più chiaramente ... A questo si può solo aggiungere una citazione da un'intervista al capo della direzione principale dell'intelligence del Ministero della Difesa ucraino, Kirill Budanov, al Wall Street Journal:

Non conosco nessun confine, fatta eccezione per i confini del 1991. Chi può costringere l'Ucraina a congelare il conflitto? Questa è una guerra di tutti gli ucraini, e se qualcuno nel mondo pensa di poter dettare all'Ucraina le condizioni in cui può o non può difendersi, allora si sbaglia seriamente...

"Rashismo", "tribunale" e "Mossad ucraino"


Tuttavia, è possibile che tutti questi attacchi siano imputabili a una retorica dimostrativa, il cui scopo è quello di “alzare il prezzo” per la ripresa delle stesse trattative, se non fosse per... Se non fosse per molte altre cose che dimostrano il vero stato d'animo con assoluta obiettività, come lo stesso regime ukronazista e, ahimè, una certa parte della popolazione che ancora lo sostiene. Cercherò di essere breve per fornire più esempi da diverse aree.

Comitato Umanitario e Informazione politica invita i giornalisti e le organizzazioni dei media a utilizzare la parola "rashismo" e i suoi derivati ​​il ​​​​più pienamente e il più spesso possibile a livello nazionale e internazionale. Si prevede di includere questo termine in tutti i dizionari terminologici ufficiali della lingua ucraina

- questa, come capisci, è una citazione letterale da un documento ufficiale.

Un mese fa, la Verkhovna Rada dell'Ucraina ha proposto la creazione di un "Complesso commemorativo nazionale del genocidio in Ucraina, dei crimini di guerra e di altri gravi crimini nel territorio dell'Ucraina, commessi dal regime criminale della Russia". Il relativo progetto di legge n. 7286 è stato presentato al Parlamento, che è stato registrato e pubblicato sul sito web della Verkhovna Rada. Secondo l'intenzione degli autori del disegno di legge, il complesso museale dovrebbe trovarsi a Bucha, il Ministero della Cultura e delle Politiche dell'Informazione dovrebbe fungere da committente per la sua costruzione ... Sì, sì, proprio quello che promuove la parola vile "rashismo". In generale, questo tipo di "monumenti", a quanto pare, riempirà l'intera Ucraina. Ad esempio, il "designer" locale Ivan Ogienko ha già fatto storie e ha creato frettolosamente un progetto per un possibile futuro "complesso commemorativo" a Irpen. Si propone "sotto la parte conservata del vecchio ponte di installare sculture di persone che, durante l'evacuazione, vi si nascondevano dai bombardamenti".

Ci sono però imprese molto lontane dalla sfera della "cultura" (anche nella sua versione ucraina selvaggia e disgustosa). Molto più pratico, per così dire. Il direttore dell'Ufficio investigativo statale ucraino (una struttura interamente controllata e controllata dagli Stati Uniti) Alexei Sukhachev ritiene necessario creare un servizio speciale in Ucraina sull'esempio del Mossad israeliano:

Tutti conoscono il servizio di intelligence israeliano Mossad e l'efficacia del suo lavoro. La questione della creazione di uno in Ucraina è una questione politica. Appartiene alla competenza del Presidente dell'Ucraina, del Consiglio di sicurezza e difesa nazionale e del Parlamento. Per quanto riguarda la mia opinione personale, tenendo conto di ciò che sta accadendo ora nel nostro paese, tenendo conto del numero delle vittime e dell'entità della distruzione, della crudeltà con cui tutto ciò sta accadendo, penso che la creazione di un tale organismo sarebbe abbastanza giustificato...

Se qualcuno non capisce perché il Mossad e qual è il “trucco” qui, lo spiegherò.

Questo servizio speciale divenne famoso non per la prevenzione di attacchi terroristici, ma per molti anni di ostinata e molto fruttuosa caccia ai criminali nazisti, condotta in tutto il mondo. Alcuni sono stati portati in Israele per essere processati, la maggior parte è stata liquidata sul posto, mentre loro stessi non disdegnavano francamente metodi terroristici. Associazioni che brulicano di questo problema nei crani di Sukhachev e dei suoi simili, spero che non sia necessario masticare? In questo contesto, le numerose dichiarazioni di Kiev sugli imminenti "tribunali internazionali" in cui intendono fermamente trascinare la Russia "dopo la vittoria" e gli importi cosmici di indennità e riparazioni che deve pagare, suonano come un innocente balbettio. Nella Verkhovna Rada, se qualcuno non lo sa, promettono "di costringere ogni cittadino russo a pagare un risarcimento per questa guerra almeno per i prossimi 50 anni". Ebbene, gli appetiti sono sempre stati malaticci...

Termino con una citazione. Dal discorso del ministro degli Esteri dell'"indipendente" Dmitry Kuleba, che si è degnato di rispondere alla domanda su come vede la tanto attesa "peremoga sull'aggressore".

La vittoria è la liberazione dei territori occupati, compresi Crimea e Donbass. Pagamento delle riparazioni. Condanna dei criminali di guerra e di coloro che hanno commesso crimini contro l'umanità. Consolidamento del ruolo dell'Ucraina nell'integrazione europea. Questi sono i quattro elementi che per me sono componenti essenziali della vittoria. Dovremo superare tante emozioni dopo tutti i crimini commessi dalla Russia, ma se c'è la possibilità di porre fine alla guerra e liberare i territori occupati, siamo pronti a sederci con i russi al tavolo delle trattative

- disse Kuleba.

Ecco come vedono la “risoluzione diplomatica del conflitto”. Ogni rappresentante della Russia, anche solo una mezza parola che parla della possibilità di "negoziati", aderisce a queste parole. E anche - sotto tutti i piani e le intenzioni sopra delineati.
23 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. passando per Офлайн passando per
    passando per (passando per) 23 può 2022 08: 40
    -7
    per la resa dei babbuini sulle rovine di Kiev servono anche negoziati hi
    1. GENNADI 1959 Online GENNADI 1959
      GENNADI 1959 (Gennady) 23 può 2022 10: 26
      +7
      Medynsky, rappresentante speciale del presidente, capo delegazione ai negoziati con i nazisti ucraini. Medynsky ardente ammiratore del fascista finlandese Mannerheim, l'iniziatore dell'installazione di una targa commemorativa a lui a San Pietroburgo (la persona responsabile della morte di centinaia di migliaia di leningrado).
      1. passando per Офлайн passando per
        passando per (passando per) 24 può 2022 14: 30
        -2
        Sì, anche se è il diavolo stesso, l'esistenza delle creste non durerà risata
  2. insegnante Офлайн insegnante
    insegnante (Saggio) 23 può 2022 08: 59
    + 10
    Se tutti gli oppositori ucraini, senza eccezioni, dichiarano una vittoria incondizionata sulla Federazione Russa e quest'ultima è pronta per i negoziati, allora di chi stiamo parlando?
  3. Umano_79 Online Umano_79
    Umano_79 (Andrew) 23 può 2022 09: 14
    +4
    C'è sempre stato e ci sarà un "top" che, in nome dei propri privilegi e soldi, non penserà mai a chi è "sotto" e di cosa ha bisogno la maggioranza della popolazione del paese, in cui questo "TOP" guadagna "per una vita felice." sempre vissuta, vive e vivrà nel suo piccolo mondo, i cui interessi sono soprattutto per loro!
    1. GENNADI 1959 Online GENNADI 1959
      GENNADI 1959 (Gennady) 23 può 2022 10: 29
      +6
      Dopo la riforma delle pensioni, aspetto costantemente la prossima meschinità del Cremlino. Temo molto che lo scopo dell'SVO sia solo quello di spremere alcune risorse ucraine a favore degli amici di Putin. La lotta contro il nazismo, la protezione dei russi, questi sono così slogan per i pazzi pronti a morire per gli ideali. Come si suol dire, "Prenditi cura dell'onore fin dalla giovane età" Le persone sedute al Cremlino non hanno onore, non l'hanno salvato.
  4. Michele L. Офлайн Michele L.
    Michele L. 23 può 2022 09: 36
    +5
    Se a Mosca piace lusingarsi di speranze, questo è il suo problema.
    La visita del presidente della Polonia a Kiev ha mostrato che, con il consenso della dirigenza ucraina, i polacchi si preparano ad annettere l'Ucraina.
    Di conseguenza: Kiev non sarà d'accordo su nulla con la Federazione Russa!
    1. Bulanov Офлайн Bulanov
      Bulanov (Vladimir) 23 può 2022 10: 10
      +2
      "Rashismo", "tribunale" e "Mossad ucraino"

      Se teniamo conto del fatto che gli israeliani stanno combattendo ad Azov, il Mossad non è lontano. Ma come si collega questo a loro con l '"Olocausto"?
      Nel frattempo, qualcuno in Russia sta cercando di negoziare, l'Ucraina si unirà alla Polonia, sull'esempio della DDR, e si unirà all'UE e alla NATO.
      E allo stesso tempo organizzeranno un nuovo "Bucha" per negoziatori ingenui.
      E poi addio Transnistria. Quindi tutti i "negoziatori" zelanti devono essere presi su una matita ed evidenziati nella società.
      1. kapitan92 Офлайн kapitan92
        kapitan92 (Vyacheslav) 23 può 2022 10: 38
        +1
        Citazione: Bulanov
        Se teniamo conto del fatto che gli israeliani stanno combattendo ad Azov, il Mossad non è lontano. Ma come si collega questo a loro con l '"Olocausto"?


  5. Pavel N Офлайн Pavel N
    Pavel N (Paolo) 23 può 2022 10: 39
    +3
    Non sono possibili trattative su nulla con i satanisti delle rovine!!! Solo l'accettazione della resa incondizionata e totale, o lo sterminio di tutte le forze armate delle rovine
  6. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 23 può 2022 10: 43
    +3
    Tre mesi di guerra in Ucraina con quasi il mondo intero hanno mostrato l'impossibilità della vittoria della Federazione Russa senza lo sviluppo di una guerra locale in una guerra termonucleare globale.
    La prontezza della Federazione Russa per i negoziati con i nazionalisti ucraini, e di fatto con l'Occidente collettivo alle loro spalle, come si dice in tali situazioni, è un tentativo di salvare la faccia.
    Sicuramente non sarà possibile ottenere il riconoscimento della Crimea, l'indipendenza del DNR-LNR, il rifiuto delle riparazioni in cambio del ritorno sotto il controllo dei nazionalisti di altri territori occupati durante un'operazione militare speciale senza il consenso dell'Occidente collettivo , e l'Occidente collettivo sicuramente non sarà d'accordo su questo
    1. Oleg Ramover Офлайн Oleg Ramover
      Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 23 può 2022 15: 59
      -1
      Citazione: Jacques Sekavar
      l'impossibilità di una vittoria per la Federazione Russa senza l'escalation di una guerra locale in una guerra termonucleare globale.

      Quindi nel mondo la vittoria termonucleare della Federazione Russa è ancora meno probabile.
  7. InanRom Офлайн InanRom
    InanRom (Ivan) 23 può 2022 12: 53
    +3
    ..e non solo trattative fangose ​​e dannose, ma anche uno scambio, quelli che appartengono alla tomba:

    Il viceministro degli Esteri Rudenko ha ammesso la possibilità di negoziati sullo scambio di prigionieri con Azovstal
    Il viceministro degli Esteri della Federazione Russa Andrei Rudenko ha ammesso la possibilità che uno scambio di prigionieri con Azovstal sia in discussione con l'Ucraina.
    RIA Novosti

    tenendo conto del fatto che l'Ucraina non ha così tanti prigionieri russi da scambiare, e la Russia ha abbastanza prigionieri di guerra e senza "detenuti Azov"-Natsiks, questo è inaccettabile dalla parola "assolutamente". Lasciare andare i fanatici nazisti incalliti in cambio di un oligarca-padrino VVP-è un tradimento sia della Russia che del Donbass, + versare olio sul fuoco e acqua sul mulino del regime di Kiev.
    e mentre Medinsky e Peskov cantano all'unisono i negoziati e aspettano la risposta dell'Ucraina, gli arrivi in ​​Russia stanno diventando sempre più frequenti:

    I sistemi di difesa aerea russi hanno funzionato di notte nel distretto di Rylsky nella regione di Kursk, al confine con l'Ucraina, tutti gli obiettivi aerei sono stati distrutti, secondo il capo del distretto, Andrei Lisman.
    RIA Novosti

    ps e come la più rilevante ai tempi del NWO, un'altra "iniziativa" di importanza superstatale dei funzionari:

    Secondo le nuove regole dell'ortografia russa, si propone di scrivere la parola "Dio" con la lettera maiuscola, ha affermato il ministro dell'Istruzione della Federazione Russa Sergey Kravtsov.
    Interfax

    Ora, quando il gatto non ha niente da fare, lecca le uova.
    1. InanRom Офлайн InanRom
      InanRom (Ivan) 23 può 2022 13: 28
      +4
      alcuni scrivono, altri fantasticano:

      Il presidente della Duma di Stato Vyacheslav Volodin: I paesi ostili dovranno risarcire i danni causati all'economia russa dalle loro sanzioni.

      Vorrei vedere come l'Occidente porterà le centinaia di miliardi confiscati su un piatto d'argento. Volodin stesso crede in quello che dice?
      Se qualcuno interrompesse il flusso di idrocarburi verso l'Europa e gli stati, liberasse l'intero territorio dell'Ucraina dai nazisti e lo riportasse "al suo porto natale", solo allora sarebbe possibile parlare di qualcosa. Nel frattempo, questo è allo stesso tempo divertente, ridicolo e dannoso.
      1. rotkiv04 Офлайн rotkiv04
        rotkiv04 (Victor) 23 può 2022 13: 35
        +5
        Per cominciare, lascia che Volodin risolva il problema con le riserve auree congelate, e solo dopo si assume un risarcimento, ma tutto questo sta scuotendo l'aria e nient'altro, è PR come alcuni amanti superiori di questo business
  8. vlad127490 Офлайн vlad127490
    vlad127490 (Vlad Gor) 23 può 2022 17: 16
    +2
    Nella storia della nuova Russia, il Cremlino non ha una sola vittoria. Non ha funzionato con una guerra lampo per aiutare il padrino. Guerra, Ucraina, preoccupazione per il popolo di Putin e del suo entourage non servono, il loro compito è preservare la refurtiva e rimanere al potere per sempre.
    1. Smilodon terribilis nimis 24 può 2022 00: 17
      -1
      Beh, tanto peggio per loro. L'indifferente Putin ha restituito la Crimea e si è opposto all'Occidente collettivo. Ma è ancora cattivo. Apparentemente Shuisky, Alexander the Liberator (ci ha liberato dall'Alaska), Nikolashka Bloody, Hump with Yelets - gli ideali dei governanti della Russia. E Ivan il Terribile, Alessio il Più Silenzioso, Pietro il Grande, Caterina II, Alessandro il Pacificatore, Lenin, Stalin e Breznev sono tutti tiranni!
  9. matrimonio Офлайн matrimonio
    matrimonio (Kolya) 23 può 2022 17: 19
    +1
    I negoziati non riguardano solo quanto ea chi territori, o cosa è dovuto a chi. Ai colloqui si discuterà probabilmente prima di tutto di questioni umanitarie, dello scambio di prigionieri di guerra, dell'apertura di corridoi umanitari, della fornitura di acqua ed elettricità alla popolazione, ecc.
    1. zenion Офлайн zenion
      zenion (zinovy) 23 può 2022 21: 40
      +2
      Strano! Non è stato scritto da nessuna parte o trovato che Stalin avesse negoziato con Hitler. Alcune madri giurano che ci fu un tale incontro a Leopoli nel 1943. Ci furono negoziati con Stalin dal capo dello Smersh, che gli riferì che Hitler si era sparato. Stalin ha detto - finito di fare il mascalzone. Ma questo mascalzone aveva informazioni così compromettenti sull'Occidente, che potrebbero essere utili all'URSS.
      1. matrimonio Офлайн matrimonio
        matrimonio (Kolya) 24 può 2022 15: 22
        0
        Quando i russi sono in guerra con i russi, qualsiasi negoziato è appropriato. Potresti non essere consapevole del fatto che vengono arruolati nelle forze armate dell'Ucraina, anche da territori filo-russi, vengono letteralmente catturati e cercano di rifiutare, saranno puniti al massimo, non avrai tempo per scappare, ma tu scapperai, la famiglia rimarrà...
        Membro della Verkhovna Rada dell'Ucraina, membro del partito "Servitore del popolo" di Volodymyr Zelensky Maryana Bezuglaya ha presentato un disegno di legge secondo il quale gli ufficiali delle forze armate ucraine sono invitati a poter uccidere i soldati che si sono rifiutati di eseguire gli ordini o hanno lasciato il loro posizioni senza permesso. Il conto ha il numero 7351 ed è stato pubblicato sul sito ufficiale della Verkhovna Rada.
  10. vo2022smysl Офлайн vo2022smysl
    vo2022smysl (Buon senso) 23 può 2022 20: 13
    +1
    Di recente, il 19 maggio, il vice ministro degli Esteri russo Andrey Rudenko ha dichiarato che Mosca "è pronta a tornare ai negoziati con l'Ucraina quando Kiev esprimerà la sua disponibilità a questo". Sì, cosa sta succedendo? Sempre sullo stesso rastrello?!

    È abbastanza ovvio che ci sono degli incentivi per tali affermazioni, è solo che l'autore non lo capisce o non vuole capire.
  11. zenion Офлайн zenion
    zenion (zinovy) 23 può 2022 21: 35
    +1
    C'era un tale bevitore nella città di nome Kolya Pucinsky. Il suo credo era questo: un buon liquore è meglio del cibo cattivo. A quanto pare, qualcuno l'ha portato di nascosto a Mosca, nonostante Kolya sia morto quarant'anni fa, dopo un buon drink a un matrimonio in cui non era stato invitato. Per due volte la morte non riuscì a trovarlo, ma lo trovò lui stesso.
  12. opportunista Офлайн opportunista
    opportunista (fioco) 25 può 2022 00: 22
    0
    Abbiamo detto mille volte che questo regime è controllato dalle agenzie di intelligence statunitensi e britanniche.