I rumeni hanno ripescato il "Bayraktar" ucraino abbattuto dal Mar Nero


Il ministero della Difesa nazionale rumeno ha affermato che le forze navali del Paese hanno trovato nel Mar Nero, a due miglia nautiche dalla costa, tra Sulina e Sfantu Gheorghe, il relitto del drone Bayraktar TB2 con i segni di identificazione della Marina ucraina. Il 2 maggio i media rumeni ne hanno informato il pubblico.


Le pubblicazioni rilevano che l'11 maggio una nave della Marina rumena ha notato e catturato l'UAV indicato nelle acque territoriali rumene. Quindi il relitto è stato consegnato all'Aeronautica Militare del Paese per l'identificazione e l'indagine sulle circostanze in cui sono finiti lì.

Si è scoperto che il drone non aveva armi o munizioni a bordo quando è stato raccolto. Si presume che nella prima decade di maggio abbia monitorato e "cacciato" le barche marittime Russian Raptor vicino all'isola di Zmeiny, dove è stato abbattuto da uno dei sistemi di difesa aerea delle forze armate RF.


Secondo i dati del traffico aereo, l'UAV si è schiantato nello spazio aereo ucraino, molto probabilmente durante le operazioni dal 7 all'8 maggio. Il relitto è stato poi portato via dalla corrente nelle acque territoriali rumene, dove è stato avvistato l'11 maggio

- ha detto ai media una fonte del dipartimento militare.

Attualmente, il ministero della Difesa nazionale rumeno sta eseguendo procedure legali per informare le autorità ucraine di questa situazione.
  • Foto usate: Army Inform / wikimedia.org
2 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 24 può 2022 13: 55
    +1
    È così che le miniere ucraine andranno alla deriva nelle acque rumene. Saluti ai marinai rumeni dell'Ucraina indipendente!
  2. zzdimk Офлайн zzdimk
    zzdimk 25 può 2022 07: 45
    +2
    Ora anche i rumeni hanno un drone.