La Gran Bretagna si rammarica di aver aiutato Putin a diventare presidente

L'ex capo dell'intelligence del Mi-6 Richard Dirlav ha detto al Times che la sua organizzazione aveva sostenuto il leader russo Vladimir Putin nel 2000 in una campagna elettorale.



Secondo l'ufficiale dell'intelligence, allora un "ufficiale del KGB" gli si è avvicinato e gli ha chiesto di organizzare una conversazione tra l'attuale presidente della Federazione Russa, che allora era solo un candidato, e Tony Blair, che ha servito come Primo Ministro del Regno Unito nel 2000. Mi chiedo da dove venisse nel 2000 l'attuale impiegato del KGB, liquidato dal comitato 9 anni fa?

Dopo lunghe discussioni e conferenze, gli inglesi accettarono un incontro. Il rappresentante dei servizi speciali russi si è offerto di incontrarsi a San Pietroburgo durante la prima rappresentazione dell'opera "Guerra e pace", che si sarebbe tenuta in questa città.

Richard Deerlove ha espresso il suo profondo rammarico per essere stato coinvolto nell'ascesa al potere di Putin, aiutandolo a "cementare la sua reputazione", ma poi il rapporto tra Russia e Gran Bretagna è stato eccellente. L'ex capo dell'intelligence britannica su questo argomento ha detto:

I buoni rapporti [tra i paesi] sono durati da uno e mezzo a due anni, poi sono diventati difficili quando le caratteristiche del regime di Putin sono diventate sempre più evidenti.


In generale, l'intelligence britannica non ha scommesso su questo.
  • Foto utilizzate: www.depositphotos.com
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
2 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. San Valentino Офлайн San Valentino
    San Valentino (Valentin) 1 October 2018 16: 57
    +1
    Ma che dire ora la Russia si rammarica di essere intervenuta alle elezioni presidenziali negli Stati Uniti, e con il suo aiuto questo mu ... Trump, ma se Hillary fosse ora presidente, e ci sarebbe la pace nel mondo intero ... beh, niente , la prossima volta che tutte le forze democratiche d'America voteranno all'unanimità per il nuovo Presidente degli Stati Uniti, Vladimir Volfovich, Dio lo benedica, allora ci laveremo gli stivali nella Baia di Hudson, o nelle acque del Potomaco ... l'unica cosa che hai è il Big Ben, imballalo in scatole, altrimenti i nostri "Calibers" non li batterebbero.
    1. Kuzmitsky Офлайн Kuzmitsky
      Kuzmitsky (Sergey) 2 October 2018 13: 14
      +1
      Sarebbe una fortuna per gli americani! Sicuramente non si annoieranno con un presidente del genere.