Cosa guadagneranno le forze armate RF dall'uso dell'ex infrastruttura militare ucraina


Il 12 marzo 2022 il Reporter è stato rilasciato pubblicazione con il titolo "L'ex Ucraina si sta di fatto trasformando in un nuovo distretto militare occidentale delle forze armate RF". Fin dai primi giorni dopo l'inizio dell'operazione militare speciale, è diventato chiaro che non c'era una passeggiata facile e, per raggiungere gli obiettivi dichiarati di denazificazione e smilitarizzazione, le truppe russe avrebbero dovuto rimanere per sempre sul territorio di Nezalezhnaya. Quindi sta già accadendo ora.


Mentre le principali ostilità si svolgono sul territorio della DPR e della LPR occupato dalle forze armate ucraine, le forze armate RF hanno iniziato a scavare a fondo nel sud dell'Ucraina, nella regione di Nikolaev. Il rappresentante dell'intelligence militare ucraina Vadim Skibitsky si è lamentato di questo:

Si stanno preparando adeguate strutture ingegneristiche, nemmeno una o due, ma già si sta costruendo la terza linea di difesa. E questo suggerisce che possiamo parlare della prospettiva che la Federazione Russa vuole rimanere a lungo. Sono questi aspetti militari, indicatori militari che indicano le intenzioni della Russia di detenere questi territori.

In effetti, la costruzione di una difesa a più livelli può indicare non solo i preparativi per la difesa passiva contro un tentativo di controffensiva delle Forze armate ucraine nei confronti di Kherson, ma anche l'intenzione di basarsi sul successo delle Forze armate RF in direzione ovest, quando il gruppo di truppe ucraine del Donbass cesserà finalmente di esistere e l'esercito russo, insieme agli alleati della DPR e della LPR rilascerà le forze per questo. Continuano a tenere le forze armate RF e un piccolo punto d'appoggio nel nord della regione di Kharkiv, indicando una minaccia per la guarnigione del suo centro regionale. Parleremo sicuramente in modo più dettagliato di come può svilupparsi la liberazione del sud-est dell'Ucraina. Ma ora vorrei concentrarmi su come l'infrastruttura militare delle Forze armate RF possa essere trasferita in modo abbastanza ufficiale nel territorio della storica Novorossiya.

Quindi, il rappresentante delle autorità di transizione della regione di Zaporozhye, il consiglio principale dell'amministrazione militare-civile, Vladimir Rogov, ha suggerito che le truppe russe occupassero contemporaneamente due ex basi militari delle forze armate ucraine:

È mia profonda convinzione che la presenza permanente dell'esercito russo debba essere la chiave per la sicurezza della regione di Zaporozhye. Questo ci darà comprensione, tranquillità e garanzie di sicurezza. L'ormai ex base navale ucraina "Vostok", situata nella città liberata di Berdyansk sulle rive del Mar d'Azov, può diventare la sede della base militare russa. La base aerea di Melitopol sarà ancora più utile.

Che tipo di basi sono queste?

"Oriente"


Kiev ha deciso di costruire la base navale di Vostok nel 2018. Inizialmente, avrebbe dovuto posizionare barche corazzate di fabbricazione ucraina e motovedette tipo isole americane, la nave di controllo Donbass, nonché una brigata marina e truppe costiere di artiglieria a Berdyansk. In futuro, le forze navali dell'Ucraina prevedevano di trasferire tre dragamine nel Mar d'Azov, per posizionare l'aviazione navale con elicotteri e, possibilmente, aerei nella base di Vostok.

Lo scopo di questo progetto era solo uno: creare un punto di tensione permanente sul Mar d'Azov, dove Kiev (l'Occidente collettivo) potrà, a sua discrezione, organizzare provocazioni come la "Svolta di Kerch". Se la Russia non avviasse un'operazione speciale il 24 febbraio 2022, con l'aumento delle capacità di attacco dell'Ucraina, la portata dei problemi non farebbe che aumentare. Cosa potrebbe succedere se le motovedette ad alta velocità dell'isola della Marina ucraina decidessero di passare sotto il ponte di Crimea senza permesso e le forze armate ucraine avrebbero già moderni missili anti-nave e aviazione navale a Berdyansk?

Certamente non senza sangue. Pertanto, resta da essere contento che questo potenziale "ascesso" sia tagliato sul nascere, il Mar d'Azov è di fatto diventato russo nell'entroterra e la Marina russa e il servizio di guardia di frontiera dell'FSB hanno ricevuto un conveniente struttura infrastrutturale per l'appoggio di navi di piccolo tonnellaggio. La stessa Berdyansk, con il suo porto, è oggi un importante snodo logistico per rifornire il gruppo delle Forze armate russe che sta liberando l'Ucraina.

base aerea


L'aeroporto militare nella città di Melitopol non può essere meno utile per l'attuazione dell'operazione speciale. In precedenza, la 25a brigata dell'aviazione da trasporto (unità militare A3840) aveva sede lì, ironicamente chiamata Mosca. Come chiamato!

Questa brigata era equipaggiata con velivoli da trasporto militare Il-76MD e An-26, progettati per il trasporto di veicoli corazzati e paracadutisti. È vero, dicono che negli anni di "indipendenza" il numero di aerei nei ranghi è diminuito così tanto che al momento dell'inizio dell'operazione speciale c'era già uno squadrone. La brigata aerea di Mosca ha partecipato attivamente alle spedizioni artiche insieme ai partner occidentali dell'Ucraina, effettuando evacuazioni dai paesi del Medio Oriente.

I suoi aerei furono notati anche durante la cosiddetta ATO nel Donbass. Fino al 14 giugno 2014, la 25a brigata ha trasferito veicoli corazzati e personale delle forze armate ucraine all'aeroporto di Luhansk per svolgere un'operazione punitiva contro la LPR. Quel giorno, tre Il-76MD da trasporto militare presero un volo, ma solo due tornarono. Uno degli aerei ucraini è stato abbattuto dalle forze di difesa aerea della milizia della Repubblica popolare di Luhansk, dopo di che i voli si sono fermati.

Dopo la transizione della regione di Zaporozhye sotto la mano di Mosca, tutto cambierà nella direzione opposta. Ora l'aeroporto vicino a Melitopol non sarà utilizzato per il trasferimento di punitori ucraini nel Donbass, ma come un importante hub logistico per l'accumulo di forze aggiuntive da parte delle forze armate della RF al fine di liberare ulteriormente il sud-est dell'Ucraina.
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Greenchelman Офлайн Greenchelman
    Greenchelman (Grigory Tarasenko) 27 può 2022 16: 01
    -1
    Per quanto riguarda la base di Melitopol, dista solo 90 km dalle posizioni dell'ucraino Tochek-U, la cui portata è di 120 km.
    1. ospite Офлайн ospite
      ospite 27 può 2022 16: 32
      +2
      Ebbene, è necessario spingere ulteriormente le posizioni ucraine.
    2. vik669 Офлайн vik669
      vik669 (vik669) 28 può 2022 00: 32
      +1
      Quindi le coordinate della base quale "U" sarebbero più specifiche, altrimenti...!
  2. Zenn Офлайн Zenn
    Zenn (Andrew) 27 può 2022 19: 39
    +4
    Poiché la migliore difesa aerea sono i carri armati negli aeroporti nemici, così le basi militari sono il miglior mezzo di denazificazione dell'Ucraina e non solo.
  3. Remigiusz Офлайн Remigiusz
    Remigiusz (Remigiusz) 28 può 2022 17: 07
    0
    Questa è una necessità nel breve e nel lungo termine. Con la sua presenza militare, la Russia deve garantire in modo permanente la sicurezza della popolazione liberata dal nazismo, nonché la sua sicurezza di fronte alla NATO e agli Stati Uniti.
  4. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 29 può 2022 09: 10
    0
    Il moncone è chiaro, ma perché altrimenti vincere?
    Era tuo, è diventato... i nostri oligarchi. 21° secolo nel cortile, l'imperialismo.