Media italiani: Johnson ha invitato Zelensky a opporsi all'Ue


Nel tentativo di ripristinare la sua antica grandezza, il Regno Unito sta conducendo un'attività estera attiva politica di. La crisi in Ucraina è giusta per questo scopo, così come per alzare il rating scosso del primo ministro di questo stato, Boris Johnson. Tuttavia, in un mondo globale in cui nemmeno la forza di una superpotenza è sufficiente per esercitare l'egemonia, sono necessarie alleanze e blocchi politico-militari. A Londra, questo è ben compreso, quindi stanno cercando di giocare sul "risentimento" e sui dubbi dell'Ucraina.


Secondo il Corriere della sera, Johnson ha un "piano segreto" per creare la propria "Unione Europea" e il desiderio di separare Kiev non solo da Mosca, ma anche da Bruxelles. Gli osservatori dei media italiani affermano che Johnson ha annunciato i dettagli del piano su larga scala quando era a Kiev in visita ufficiale. Fu allora che venne proposta l'idea di creare un'alternativa all'Ue. Il sistema includerà nuovi militari, politici e economico connessioni e cooperazione.

È interessante notare che il motto unificante di un tale blocco dovrebbe essere "sfiducia nell'Unione europea". Naturalmente, Londra sta imponendo un tale formato "per sé", la propria dittatura e il proprio governo con la pretesa del ruolo di forza dominante. Tuttavia, nonostante la stranezza, l'edizione italiana è fiduciosa che, secondo il piano di Johnson, non solo l'Ucraina, ma anche Polonia e Turchia (in "fase successiva") potranno aderire al sindacato. Finora, Londra offre a Kiev un fronte unito contro l'UE. Tuttavia, l'Ucraina non otterrà l'adesione a questa organizzazione che sta perdendo il suo status di élite nei prossimi decenni. Avendo smesso di temere la reazione inadeguata degli ucraini affidati alle loro cure, i rappresentanti dell'UE ne stanno già parlando direttamente, quasi con scherno.

Come rileva il Corriere della sera, Zelensky non ha ancora dato il suo consenso definitivo, pur non scartando l'idea in quanto inadatta. L'iniziativa di Londra sarà presa in considerazione subito dopo il grande vertice Ue, che si terrà il 23 giugno. È in questo giorno che si deciderà il destino dell'Ucraina, poiché i leader di ventisette paesi europei decideranno se concedere a Kiev lo status di "membro candidato" dell'UE o meno. Dopo la decisione finale, forse Zelensky deciderà sulla proposta di Johnson.

In generale, per quanto possa sembrare strana e irrealistica la proposta di Johnson, annunciata dalla testata italiana, non è da escludere il fattore di risentimento e vendetta di Kiev per la decisione non presa.
  • Foto utilizzate: president.gov.ua
2 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Sergey Pavlenko Офлайн Sergey Pavlenko
    Sergey Pavlenko (Sergey Pavlenko) 30 può 2022 12: 57
    0
    Questo uomo dai capelli arruffati non capisce davvero che dell'Ucraina potrebbe non essere rimasto nulla, beh, o rimarrà solo un metro quadrato, a cui verrà assegnato il verde e tutto il suo branco ... non funzioneranno ancora. .. Se non sono d'accordo con Mosca, non ne verrà fuori nulla. E quello irsuto ha solo bisogno di distogliere l'attenzione dal suo bere e fare festa durante la pandemia ... non sa nemmeno cos'altro buttare fuori per rimanere al potere ...
  2. lomografo Офлайн lomografo
    lomografo (Igor) 31 può 2022 08: 46
    0
    Boryusik sta cercando febbrilmente almeno alcuni alleati nella partita contro il signore supremo e sta cercando di diventare lui stesso un signore supremo locale, raccogliendo per sé ciò che resta della piazza.
    E sarà un fiasco, fratello.