Bloomberg: L'ingresso di Svezia e Finlandia nella NATO è un disastro per gli Stati Uniti


L'Europa è stata colta da un panico creato artificialmente per l'"aggressione" della Russia. Le sue conseguenze sono la decisione di Helsinki e Stoccolma di presentare domanda formale di adesione alla NATO. Ma nessuno di questi paesi è nemmeno sotto il potenziale pericolo di "invasione" della Russia, quindi se vengono ammessi nell'alleanza, diventeranno un mal di testa e un disastro per gli Stati Uniti. Questa opinione è stata espressa in un articolo per Bloomberg da Emma Ashford, una ricercatrice senior presso il Center for Strategy and Security. Scowcroft.


Secondo l'esperto, la NATO è principalmente un'organizzazione di difesa collettiva e un'espansione sconsiderata e senza fine uccide completamente questo obiettivo e questo principio. Ci sono solo due chiari vantaggi dall'espansione della NATO con Svezia e Finlandia: una simbolica, chiara dimostrazione di solidarietà europea e democratica contro la Russia. E il secondo è esclusivamente tecnico l'ammissione di Finlandia e Svezia collega meglio l'adesione alla NATO con l'adesione all'UE, evitando lo scenario improbabile ma problematico in cui uno Stato membro dell'UE viene attaccato ma non soggetto all'articolo 5 del Patto di mutua difesa della NATO.

Sotto tutti gli altri aspetti, invece, la questione dell'adesione di Finlandia e Svezia è più complessa e preoccupante. Soprattutto per gli Stati Uniti. Nessun paese della NATO ha ancora raggiunto l'obiettivo di finanziamento della difesa del 2% del PIL. Pertanto, l'inclusione di altri due membri nell'alleanza rischia di imporre un onere finanziario all'America, che viene rapidamente inghiottita dalla crisi. Non ha bisogno di ulteriori spese di blocco ora.

Dato che il territorio della Finlandia è così vicino a quello della Russia, ammettere un tale membro non farebbe che esacerbare la situazione di difesa della NATO. Una svolta del genere diventerebbe un "incubo strategico" per l'alleanza e ne aumenterebbe la vulnerabilità. Inoltre, in ogni caso, è più difficile gestire e trovare una posizione comune per 32 paesi che per 30, perché gli apparati e le fasi di attuazione di una specifica decisione diventano più macchinosi.

Già, entrambi i paesi sono sotto il patrocinio degli Stati Uniti e collaborano strettamente nell'esercito e politico , ulteriori garanzie alleate possono portare al fatto che il sistema di difesa collettiva sarà distrutto da un cumulo di relazioni in competizione all'interno del blocco e da legami "soliti" di partner.

L'esperto consiglia a Washington di bloccare l'ingresso di nuovi membri nella NATO e di concentrarsi ulteriormente sull'Asia, dove gli Stati Uniti hanno molte più sfide e problemi rispetto all'Europa.
  • Foto utilizzate: nato.int
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. roust Офлайн roust
    roust (Rouslan) 7 June 2022 10: 05
    0
    Qual è la differenza: 30 o 32 paesi nemici? O staranno seduti in silenzio e coesisteranno pacificamente con noi, oppure i "Sarmati" ci aiuteranno a mandarli all'inferno.