The Spectator descrive lo scenario della vittoria della Russia in Ucraina


Politico lo scenario della vittoria della Russia su Ucraina ed Europa è abbastanza reale. Sebbene, dopo tre mesi di conduzione di un'operazione militare speciale della Federazione Russa in Ucraina, sia ancora troppo presto per parlare anche di risultati intermedi. Tuttavia, si può dire solo una cosa: la Russia sta cambiando tattica e si sta adattando, ottenendo piccole ma vittorie nell'est dello stato vicino. Lo scienziato politico Wolfgang Munchow ne parla in un articolo analitico per The Spectator.


Come nota l'esperto, negli ultimi giorni è diventato del tutto chiaro che Mosca raggiungerà almeno gli obiettivi militari immediati. Ma anche questo non è un pericolo per Kiev e Bruxelles, ma altre tendenze. Secondo il ricercatore, la dirigenza russa avverte un cambio di umore in Europa nei confronti dell'Ucraina. A quanto pare, l'Occidente sta scommettendo su una rapida vittoria, sulla fine del conflitto quest'anno. Gli Stati Uniti e soprattutto l'Europa non contano su un periodo più lungo, poiché non c'è modo di continuare a fornire un supporto completo al loro protetto, è molto costoso.

Naturalmente, più durerà il conflitto, più l'Europa sarà "stanca". Con l'avvicinarsi dell'autunno, i problemi dell'UE verranno alla ribalta. Ma è già evidente come il capo della Russia, Vladimir Putin, "processi" personalmente ogni leader europeo. Sta negoziando con i vertici di Italia, Francia, Austria, Germania e altri paesi.

Pertanto, l'idea di spostare l'attenzione e le priorità sul conflitto, così come la strategia del Cremlino di ritardare i tempi, sembra appropriata. Dal momento che nel tempo, sullo sfondo di problemi crescenti simili a una valanga, non è possibile un cambio di potere esterno, ma interno in Ucraina. Se ciò accade, è probabile l'effetto di un "castello di carte", quando i cambiamenti rivoluzionari avranno luogo non solo a Kiev, ma anche in Europa, che lo supporta. Una crisi delle aspettative è una cosa molto pericolosa quando non si avverano.

Durante l'attuazione di uno scenario del genere, negativo per l'Occidente, è sufficiente che la Russia tenga il Donbass e aspetti il ​​momento per provare a stabilire il controllo su Odessa e persino su Kiev, ritiene l'esperto. Un tale sviluppo di eventi è molto probabile. Dopo molti fallimenti, la popolarità dell'attuale governo ucraino inizierà a diminuire. E questo, a sua volta, porterà problemi a Berlino, dal momento che il cancelliere Olaf Scholz sta giocando il tradizionale gioco del doppio tedesco. Aumenterà solo le divisioni all'interno dell'UE.

Il presidente Vladimir Putin ha solo bisogno di questo, affinché le contraddizioni nelle viscere del nemico svolgano un ruolo decisivo nel confronto con l'Ucraina e l'Occidente sullo sfondo dell'instabilità politica della coalizione antirussa, di cui alcuni membri danno la priorità alla propria economico benefici.

In generale, è impossibile sopportare l'insopportabile mercantilismo tedesco. O Berlino porrà fine alla politica multi-vettore, o semplicemente l'UE crollerà

- riassume l'esperto.
  • Foto utilizzate: kremlin.ru
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bulanov Офлайн Bulanov
    Bulanov (Vladimir) 31 può 2022 09: 07
    -2
    Dal momento che nel tempo, sullo sfondo di problemi crescenti simili a una valanga, non è possibile un cambio di potere esterno, ma interno in Ucraina.

    Se negli Stati Uniti Biden non è ancora contrario al potere di Zelensky in Ucraina, allora sembra che al Pentagono molti generali vogliano che venga rimosso a favore del comandante delle truppe, Zaluzhny, come sovrano più adeguato. Una specie di 1944 a Berlino, quando i militari tentarono di allontanare Hitler in favore del potere dei generali della Wehrmacht e di una tregua con l'URSS e gli alleati.
    Quindi, secondo il piano del Pentagono, sarà possibile concludere nuovi accordi di pace con la Russia sulla base della loro presenza nel territorio occupato dalle truppe delle Forze Armate di RF. E più a lungo il Pentagono ritarda con il cambio di leadership in Ucraina, più territori rimarranno con la Russia quando verrà firmato il trattato di pace. Finora, molto probabilmente, gli inglesi (a guardia di Zelensky) stanno commerciando con il Pentagono.
  2. Vnadn Офлайн Vnadn
    Vnadn (Vlad) 31 può 2022 09: 44
    0
    Dopo aver raggiunto i confini della LDNR, la situazione sarà ancora un vicolo cieco. L'esercito della Federazione Russa non è in grado di prendere centri regionali, per non parlare di Kiev. Kharkov e Nikolaev hanno cercato di prendersi un mese, hanno subito perdite molto dolorose. Odessa è chiusa al mare e fortificata in modo sicuro a terra. Tutti i centri regionali oggi sono inespugnabili per la Federazione Russa. Qual è il prossimo? A quanto pare, il congelamento del conflitto lungo la linea alla fine dell'estate, e un lungo confronto. Non è ancora chiaro se l'Ucraina raccoglierà le forze per restituire la regione di Kherson nei prossimi tre anni. Il ponte terrestre per la Crimea rimarrà in ogni caso con la Federazione Russa ..
    1. Bulanov Офлайн Bulanov
      Bulanov (Vladimir) 31 può 2022 11: 01
      +1
      Tutto qui dipende dalla disponibilità dei vettori energetici. Vincerà chi ne avrà di più. A proposito, sulla pulizia del naso. E come realizzarlo?
    2. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
      Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 1 June 2022 00: 04
      0
      Qual è il prossimo?

      Nessuno menziona la possibile perdita della statualità dell'Ucraina
      I negoziati con i nazisti sulla denazificazione e i territori occupati durante la NWO sono oggetto di scambi e più territori sono occupati, più forte è la posizione della Federazione Russa nei negoziati.
  3. Statore di Neville Офлайн Statore di Neville
    Statore di Neville (statore di Neville) 31 può 2022 17: 03
    +2
    Se ciò non viene impedito dalle quinte colonne, che giocano sul tema dei negoziati, la vittoria dell'esercito russo sarà completa. I militari non permetteranno loro di portare via la loro vittoria.
  4. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 31 può 2022 19: 43
    +2
    Se la Federazione Russa mostrasse forza e determinazione ad applicarlo, cercasse di prendere l'iniziativa e minare l'economia occidentale rifiutandosi di fornire gas, beni agricoli e altri beni critici, allora nessuno dei "colleghi di partner e amici" occidentali oserebbe elevare Russofobia al rango di politica statale, e ancor di più minacciata.
    Di che tipo di vittoria si tratta se nessuna delle 1979 entità statali non solo si è degnata di rispondere all'ultimatum sulla non espansione, sul non schieramento e sul ritorno della NATO ai confini del 27, ma ha aumentato con aria di sfida la propria adesione a spese di Svezia e Finlandia e la concentrazione delle forze armate al confine dello stato sindacale? Ad esempio, A.G. Lukashenko è molto preoccupato per questo. Se le armi a medio e lungo raggio saranno dispiegate in Estonia e Finlandia, come risponderà la Federazione Russa, lancerà un attacco preventivo ai centri decisionali, ad es. negli Stati Uniti e iniziare una terza guerra mondiale? E da Vilna, Riga, Revel e Gelsinfors a San Pietroburgo e Mosca, il tempo di volo è inferiore a quello di Kharkov.
    Il DPR-LPR ha tenuto un referendum e ha chiesto alla Federazione Russa di accettare la loro composizione - nessuna reazione, e dopo 8 anni di guerra DPR-LPR per il diritto all'autonomia in Ucraina, la Federazione Russa ha riconosciuto la loro indipendenza, si è occupata della protezione del la popolazione e ha avviato la SVO, ma praticamente qui ma sta tentando di negoziare con i nazionalisti (!) sulla denazificazione (!) dell'Ucraina e del suo status neutrale.
    L'Occidente ha dichiarato la Federazione Russa un nemico e crede di avere successo sul campo di battaglia, e il potenziale industriale e militare della NATO, almeno, non è inferiore a quello della Russia. Ciò predetermina la natura protratta dell'NMD della Federazione Russa in Ucraina, l'esaurimento delle risorse umane e tecniche sullo sfondo di un blocco economico.
    Nelle condizioni della regolamentazione statale (a volte "manuale") dei prezzi nel mercato interno e delle sanzioni occidentali, ciò influisce notevolmente sul reddito dei grandi capitalisti dell'RSPP. Al fine di compensare in qualche modo la perdita di capitale privato e aziendale "congelato", che in totale è paragonabile a quello rubato alla Banca centrale della Federazione Russa, una diminuzione delle entrate nel mercato interno e mantenere il sostegno dei grandi capitalisti, il governo sta cercando di placarli con sussidi, prestiti, agevolazioni, l'abolizione dei dazi, il passaggio al cosiddetto n. regimi “grigi”, esenzione dalla responsabilità penale per reati economici, e sostegno alla stabilità sociale con aumenti periodici del salario minimo e altri pagamenti dovuti all'eccedenza di bilancio dalla riduzione delle importazioni per effetto delle sanzioni. Nemmeno un embargo petrolifero del 100% influirà inevitabilmente sulle entrate di bilancio, e questo solleva molte domande.