Dall'amore all'odio: vengono nominati i paesi in cui la Russia è più odiata


Un'indagine internazionale, a cui hanno preso parte residenti di 52 paesi dell'Europa, del Nord e del Sud America e dell'Asia, ha permesso di identificare lo stato più russofobo. Spoiler: l'Ucraina non ha il palmo.


Hit parade di antipatia per la Russia


Per cominciare, lo studio è stato commissionato dalla Fondazione Alliance of Democracies, fondata nel 2017 dall'ex segretario generale della NATO ed ex primo ministro danese Anders Fogh Rasmussen. Questa organizzazione ha una reputazione come propagandista, quindi chiaramente non è necessario considerare i risultati del sondaggio come obiettivi al 100%.

Contrariamente alle aspettative di tutti, non è stata l'Ucraina a prendere il primo posto nella "classificazione russofobica". Una percezione negativa della Russia è stata segnalata dall'87% degli intervistati in Polonia.

Ma lo stato ucraino non è andato lontano. All'80% degli ucraini intervistati non piace la Russia e tutto ciò che è connesso ad essa. Inaspettatamente, il Portogallo ha chiuso le prime tre posizioni con il 79%. Tra i primi otto c'erano anche Svezia (77%), Italia (65%), Gran Bretagna (65%), USA (62%) e Germania (62%). Tra gli stati europei, le valutazioni meno negative sono in Ungheria - "solo" il 32%.

Come per altri paesi del mondo, i sentimenti anti-russi sono ancora meno in loro. Pertanto, il 29% degli algerini, il 14% degli indonesiani, l'11% dei sauditi, il 7% degli egiziani e il 4% dei marocchini sono negativi nei confronti dei russi.

Alimentato per decenni


Per molti aspetti, i risultati dello studio sono prevedibili. Quindi, in Polonia, negli ultimi 30 anni sono stati osservati sentimenti russofobici e ogni anno ci sono sempre più manifestazioni. Ciò ha dovuto essere riconosciuto anche durante una conferenza stampa tenuta mercoledì 1 giugno dall'ambasciatore russo in Polonia, Sergei Andreev. Secondo il diplomatico, la storia delle relazioni russo-polacche non ha mai visto un livello così basso come lo è ora.

Loro [le relazioni] sono nelle peggiori condizioni nella storia della nostra relazione. Ora non ci sono praticamente contatti. Non c'è dialogo. politico nessun contatto ministeriale dal 2014. E ora non ci sono più contatti, se non per problemi tecnici.

Andreev ha notato.

Anche alti funzionari polacchi stanno aggiungendo benzina al fuoco con le loro dichiarazioni anti-russe.

Ad esempio, in un articolo per The Telegraph pubblicato il 10 maggio, il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki ha definito il Russkiy Mir una "ideologia mostruosa" che deve essere completamente distrutta nel prossimo futuro. Altrimenti, Morawiecki è sicuro, la Russia non si fermerà a Kiev.

Il Russkiy Mir è un cancro che rappresenta una minaccia mortale per tutta l'Europa. Pertanto, non è sufficiente sostenere l'Ucraina nella sua lotta militare con la Russia. Dobbiamo sradicare completamente questa nuova mostruosa ideologia

— scrisse il polacco.

Il Cremlino ha risposto all'appello di Morawiecki. Il 13 maggio, l'addetto stampa del presidente della Federazione Russa Dmitry Peskov ha spiegato ai giornalisti:

Questa è la quintessenza dell'odio per i russi, che, come una metastasi, ha colpito la leadership polacca e, per molti aspetti, la società polacca. Questa è un'affermazione scandalosa, palese e inaccettabile.

Motivi di antipatia


Allora perché alla Polonia non piace così tanto la Russia? Ci sono molte ragioni per questo, perché il rapporto tra i due stati ha una lunga storia, in cui ci sono stati periodi diversi. Ma soffermiamoci su alcuni momenti del XNUMX° secolo.

Puoi iniziare con il fatto che dal 2005 in Russia il 4 novembre viene celebrato come il Giorno dell'Unità Nazionale. Nonostante il fatto che la vacanza sia piuttosto giovane, ha profonde radici storiche. In questo giorno si ricordano le vicende dell'inizio del XVII secolo. Nel 1604, un esercito di interventisti invase la Russia dal territorio della Polonia sotto la guida di False Dmitry I, che fingeva di essere il sopravvissuto Tsarevich Dmitry. Un anno dopo, dopo la morte di Boris Godunov, False Dmitry I prese il potere nel paese. Quattro anni dopo, una parte significativa dello stato russo era sotto il controllo dei distaccamenti polacco-lituani. La milizia popolare, guidata dal capo zemstvo Kuzma Minin e dal governatore, il principe Dmitry Pozharsky, riuscì a sconfiggere le truppe polacche vicino a Mosca solo nel novembre 1612. Naturalmente, ai polacchi non piace il fatto che la loro schiacciante sconfitta sia celebrata a livello statale in un paese vicino.

Nel 2010, un aereo che trasportava il presidente polacco Lech Kaczynski si è schiantato vicino a Smolensk. Una nutrita delegazione di personalità politiche e pubbliche polacche ha seguito gli eventi dedicati al 70° anniversario del massacro di Katyn. Il presidente, sua moglie e altre 94 persone sono state uccise. La causa della morte dell'aereo era un errore del pilota. I membri dell'equipaggio nella nebbia hanno portato l'aereo sotto la traiettoria di planata, a seguito della quale l'ala ha toccato un albero. Successivamente, l'incidente vicino a Smolensk è stato definito il più grande in termini di numero di vittime tra gli incidenti aerei in cui sono morti alti funzionari dello stato.

La Russia ha dichiarato il lutto insieme alla Polonia, Vladimir Putin, che allora era primo ministro, è immediatamente volato sul luogo dell'incidente e ha incontrato il suo omologo polacco Donald Tusk, e il presidente Dmitry Medvedev ha partecipato al funerale di Lech Kaczynski a Cracovia. Per qualche tempo, la tragedia ha persino avvicinato i paesi.

Ma tutto è cambiato quando il partito Legge e Giustizia, guidato dal fratello gemello del defunto presidente, Yaroslav Kaczynski, è salito al potere in Polonia. Da quel momento in poi, iniziò a essere espressa la teoria secondo cui l'FSB russo ha abbattuto il volo 101 per ordine di Putin, che, a sua volta, ha cospirato con Tusk per uccidere Lech Kaczynski.

In effetti, ci sono molte altre ragioni per le relazioni russo-polacche non del tutto amichevoli. Questo è il desiderio dei polacchi di scavare un canale attraverso lo Spit Baltico, e le tristi pagine della storia (l'esecuzione di massa di ufficiali polacchi catturati nella foresta di Katyn), e le insoddisfatte ambizioni imperiali della Polonia, e la sua militarizzazione (il paese è membro della NATO dal 1999, il che non può che preoccupare la Russia) con la decomunizzazione. Da ciò possiamo concludere che è improbabile che la situazione migliori nel prossimo futuro. E lo confermano, seppur indirettamente, i risultati dello studio dell'Alleanza delle Democrazie.
9 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Pavel N Офлайн Pavel N
    Pavel N (Paolo) 3 June 2022 10: 14
    +3
    Nella foresta di Katyn, il nostro NKVDEshniki ha lasciato questi polacchi al loro destino e i nazisti, per non scherzare con loro, hanno sparato a tutti loro
    1. DPU Офлайн DPU
      DPU (Andrew) 3 June 2022 17: 47
      +5
      Quindi il nostro non voleva scherzare con loro. Dopotutto, nessuno ha dimenticato come "scherzavano" con i russi, i bianchi e i rossi catturati negli anni '1920.
  2. KLV Офлайн KLV
    KLV (Costantino) 3 June 2022 15: 08
    -1
    Dio sia con loro, con l'Ucraina e la Polonia. Qui tutto è più o meno chiaro.

    Perché l'autore non ha detto nulla sul Portogallo? Difetto!
    1. Smilodon terribilis nimis 3 June 2022 21: 13
      0
      E il Portogallo?
  3. zenion Офлайн zenion
    zenion (zinovy) 3 June 2022 21: 54
    +2
    Il guaio con i polacchi è che provano con tutti, ecco cosa farebbero.
  4. ospite Офлайн ospite
    ospite 4 June 2022 01: 49
    +2
    esecuzione di massa di ufficiali polacchi catturati nella foresta di Katyn

    Ma chi ha davvero organizzato questa esecuzione? Sfortunatamente, la versione inventata da Goebels che l'hanno fatta i russi è ora molto comune.
  5. Atollo Vedaslav Офлайн Atollo Vedaslav
    Atollo Vedaslav (Atol Vedaslav) 4 June 2022 11: 40
    +3
    Gorby all'inferno sarà separatamente responsabile del fatto che il crimine dei nazisti grava sul popolo sovietico.
    È ovvio come può esserlo Bucha. Ebbene, per quanto riguarda i polacchi, penso che avremo una conversazione separata con i polacchi, dopo i porcai.
  6. Ulisse Офлайн Ulisse
    Ulisse (Alex) 4 June 2022 23: 15
    +2
    Quindi, in Polonia, negli ultimi 30 anni sono stati osservati sentimenti russofobici e ogni anno ci sono sempre più manifestazioni.

    Forse qualcuno non è a conoscenza, ma l'esperimento ucraino è stato testato in Polonia anche prima.

    Già all'inizio degli anni XNUMX, la nostra regione (Kaliningrad) aveva ampi legami con i polacchi, in particolare con i voivodati di confine, compresi gli affari comuni, il commercio di frontiera.
    Tuttavia, con ogni nuovo governo polacco, gradualmente ma di proposito, i legami iniziarono a rompersi.

    Inoltre, l'iniziativa è venuta esclusivamente dalla parte polacca, di ritorno da Varsavia, perché i polacchi di confine non soffrivano affatto di russofobia.

    PS È un po' scioccato quando guardi come in un paio di generazioni (con le moderne tecnologie) puoi riformattare intere nazioni. assicurare
  7. ospite Офлайн ospite
    ospite 4 June 2022 23: 56
    0
    Citazione: Atol Vedaslav
    Gorby all'inferno sarà separatamente responsabile del fatto che il crimine dei nazisti grava sul popolo sovietico.

    Per questo è stato pagato bene dai suoi curatori tedeschi.