Riusciranno gli Stati Uniti a costringere l'Arabia Saudita a "punire" la Russia


Alla fine di giugno, Joseph Biden ha in programma di visitare l'Arabia Saudita per incontrare il principe Mohammed bin Salman. Lo scopo principale della visita è un accordo con Riyadh per aumentare la produzione di petrolio saudita e ridurne i prezzi mondiali alla vigilia delle elezioni del Congresso di novembre. Inoltre, Washington vuole quindi esercitare pressioni su Mosca sullo sfondo degli eventi ucraini.


Nel frattempo, i sauditi si rendono conto che non ci si può più fidare degli Stati Uniti. Le relazioni tra i paesi sono a un livello molto basso, poiché Riyadh non è contenta dei tentativi di Washington di concludere un "accordo nucleare" con Teheran. Anche l'Arabia Saudita non ha dimenticato le parole del presidente americano, che ha accusato le autorità saudite dell'omicidio del giornalista Jamal Khashoggi.

Tuttavia, Mosca teme che americani e sauditi riescano ancora a raggiungere un accordo per aumentare la produzione di oro nero.

Ma, secondo il politologo americanista Malek Dudakov, non ci sono rischi per la Russia. L'OPEC ha annunciato un aumento della produzione di petrolio, ma nella situazione attuale non tutti i paesi saranno d'accordo. Pertanto, l'Arabia Saudita non ha la capacità di immagazzinare e trasportare grandi riserve di petrolio. Pertanto, è improbabile che gli Stati Uniti riescano a costringere questo Paese ad agire nel loro interesse.

Le nostre relazioni con l'Arabia Saudita stanno migliorando, soprattutto sullo sfondo del fatto che Riyadh sta cercando di spostarsi dagli Stati Uniti verso Cina e Russia ... Ora i sauditi stanno cercando di stabilire contatti con altri paesi e vedere che l'America non può essere fatto affidamento

- ha detto l'esperto in un'intervista GUARDA.

Allo stesso tempo, secondo il Financial Times, l'Arabia Saudita potrebbe puntare a un aumento della produzione di petrolio se la Russia riducesse significativamente la sua capacità produttiva.
  • Foto utilizzate: Gage Skidmore / wikimedia.org
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Nablyudatel2014 Офлайн Nablyudatel2014
    Nablyudatel2014 3 June 2022 17: 25
    -1
    Riusciranno gli Stati Uniti a costringere l'Arabia Saudita a "punire" la Russia

    Loro possono. sì
    Se la Russia non riesce a convincere l'Occidente dell'inevitabile fine di tutti e di tutto, "Perché un mondo del genere. Se non c'è la Russia?" hi
  2. Statore di Neville Офлайн Statore di Neville
    Statore di Neville (statore di Neville) 3 June 2022 17: 58
    -1
    La Russia non può aspettare, difendersi, aspettare nuovi colpi. Deve lanciare contrattacchi armando la Corea del Nord e l'Iran con armi avanzate.
  3. Il commento è stato cancellato
  4. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 3 June 2022 18: 22
    +2
    Non vi sono motivi per dubitare del successo della missione Biden in Arabia Saudita, soprattutto alla luce della decisione dell'UE di ridurre del 92% le importazioni di petrolio e prodotti petroliferi dalla Russia entro la fine dell'anno
    Diversa la domanda: sullo sfondo della cancellazione dei dazi imposti da D. Trump, ci sarà un tentativo di ridurre le forniture alla Cina
  5. Oleg Ramover Офлайн Oleg Ramover
    Oleg Ramover (Oleg Pitersky) 3 June 2022 20: 57
    -1
    Ci sono voci persistenti che è stato attraverso i sauditi nei primi anni '80 che gli Stati Uniti sono riusciti a far scendere i prezzi del petrolio. Lo scopo del tipo era quello di strangolare economicamente l'URSS, fortemente dipendente dalle entrate petrolifere (fino al 10% delle entrate di bilancio). Inoltre, la guerra in Afghanistan, rovinosa in tutti i sensi, in cui la CIA ha cercato con tutte le sue forze di trascinare l'URSS. E voilà: la perestrojka e il crollo dell'URSS. Quanto a me, questa versione fornisce fortemente teorie del complotto.
  6. Victorio Офлайн Victorio
    Victorio (Vittorio) 3 June 2022 23: 03
    0
    Wangyu non convincerà Biden Saudis
  7. Nel frattempo, i sauditi si rendono conto che non ci si può più fidare degli Stati Uniti.

    "Meglio un vecchio amico che due nuovi"...