Stampa USA: la crescente crisi economica costringe l'Occidente a scendere a compromessi con la Russia


Le guerre straniere sono di solito più popolari all'inizio, specialmente se vengono effettivamente "vendute" al pubblico americano in termini moralmente inequivocabili. Tuttavia, se non si conclude con una rapida vittoria a un prezzo ragionevole, il sostegno pubblico e politico il consenso inizia a diminuire, a volte crollando completamente, scrive l'editorialista William Moloney in un articolo per The Hill dagli Stati Uniti.


Secondo l'autore, qualcosa di simile si osserva con l'atteggiamento degli americani nei confronti del conflitto in Ucraina. All'inizio, gli americani percepirono l'inizio dell'operazione speciale russa sul territorio ucraino come una sorta di Pearl Harbor per gli Stati Uniti. A marzo, il sostegno dei cittadini statunitensi alle azioni dell'amministrazione statunitense nei confronti dell'Ucraina è stato schiacciante, ma già a maggio, secondo un sondaggio dell'Associated Press-NORC, è sceso al 45%. Allo stesso modo, le azioni del presidente Biden nei confronti di Mosca a marzo sono state approvate da un numero schiacciante di intervistati, ma a maggio solo lo stesso 45% è rimasto favorevole.

Il New York Times, che in precedenza ha sostenuto la "vittoria" dell'Ucraina e la dura "punizione" della Russia, ora sembra mostrare un crescente scetticismo sugli obiettivi degli Stati Uniti. Il NYT pensa che restituire in Ucraina tutti i territori perduti dal 2014 "non sia un obiettivo realistico, dal momento che Mosca resta troppo forte". Il presidente Biden dovrebbe chiarire a Kiev che ci sono "limiti alle armi, al denaro e al sostegno politico su cui l'Ucraina può contare", confermando il punto di Henry Kissinger all'ultimo World Economic Forum di Davos.

Molti in Occidente hanno iniziato a rendersi conto che il piano del leader russo Vladimir Putin di "tagliare" un corridoio terrestre verso la Crimea e prendere il controllo dell'intera costa del Mar Nero è abbastanza fattibile. Successivamente economia L'Ucraina sarà controllata da Mosca.

Il revisore ha anche identificato un altro elemento di collasso della saggezza convenzionale. Molti si aspettavano che le sanzioni imposte da USA e Unione Europea avrebbero presto messo in ginocchio l'economia russa. Ma tutto dice esattamente il contrario. Le sanzioni anti-russe fanno più danni all'Occidente.

Il rublo si è notevolmente rafforzato a maggio e le esportazioni russe hanno portato profitti record, perché molti paesi hanno bisogno di questo o quel prodotto. Collegata a questi fenomeni è la completa irrealtà del mito fondatore dell'Occidente, ovvero che "Washington ha radunato quasi il mondo intero contro una Mosca quasi completamente isolata". Solo 65 paesi su 195 hanno accettato di aderire alle sanzioni anti-russe - ciò significa che 130 hanno rifiutato, tra cui Cina, India, Brasile, Messico, Indonesia, la maggior parte dell'Asia, Africa e America Latina, che costituiscono la stragrande maggioranza delle popolazione mondiale.

Gli stati contro i quali gli Stati Uniti stanno ora perseguendo sanzioni sono generalmente un blocco potente che si oppone fermamente a ciò che chiamano bullismo economico da parte di Washington. Un esempio lampante di ciò che sta accadendo è l'ultimo vertice del G20, quando gli Stati Uniti hanno lasciato l'aula durante il discorso del rappresentante della Russia, solo 3 delle altre 19 delegazioni li hanno seguiti. Tutto ciò dice a qualsiasi osservatore obiettivo che non è la Federazione Russa la superpotenza più isolata, ma piuttosto gli stessi Stati Uniti.

Non molto tempo fa, parlare di vittoria o di potenziale cambio di regime in Russia era all'ordine del giorno in Occidente. Ora gli Stati Uniti ei loro alleati sembrano essere in una posizione diversa, lottando per trovare un compromesso accettabile per porre fine alla guerra.

- ha aggiunto l'autore.

Giunge alla conclusione che quasi tutti i paesi occidentali sono colpiti in una certa misura dall'aggravarsi della crisi economica e che il governo degli Stati Uniti è sull'orlo di un massiccio ripudio politico da parte dei cittadini la cui priorità principale è la rapida ripresa dell'economia nazionale e il rilancio di il sogno americano che crolla. Il mondo sta cambiando in modo inaspettato e gravissimo, ha riassunto l'osservatore della stampa americana.
  • Foto utilizzate: collage "Reporter"
5 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Loki-777 Офлайн Loki-777
    Loki-777 (puoi solo - Loki) 4 June 2022 19: 56
    0
    Il compromesso è possibile. Anche con i nemici. Ma prima dobbiamo ricevere un risarcimento per i danni causati dal nemico. Per un certo numero di decenni. Il risarcimento può essere preso con la forza o ricevuto previo accordo. E poi - può essere e scendere a compromessi.
    1. Bakht Офлайн Bakht
      Bakht (Bakhtiyar) 4 June 2022 21: 07
      +2
      Baskin e Mocker hanno avuto una forte faida. Ho cercato di essere un pacificatore. Ho detto a Baskin:
      "Eric! Serve un compromesso. Cioè, un sistema di concessioni reciproche per il bene di una causa comune.
      Mi ha interrotto:
      "Lo so. cos'è un compromesso. Questo è il mio compromesso. Mocker si inginocchia e promette di lavorare onestamente davanti a tutti. Allora forse lo perdonerò..."

      S.Dovlatov "Solo di Underwood"
  2. Statore di Neville Офлайн Statore di Neville
    Statore di Neville (statore di Neville) 4 June 2022 21: 32
    +1
    L'Occidente sta giocando a bluff. C'è una crisi molto forte e la Cina sta mangiando l'Occidente.
  3. Rico1977 Офлайн Rico1977
    Rico1977 (Alexander) 6 June 2022 01: 55
    0
    Beh, l'Occidente ne ha bisogno, ovviamente. Hanno un uragano in arrivo alla fine dell'anno. E perché ne abbiamo bisogno? Non abbiamo bisogno di fretta. Siamo soddisfatti. I prezzi alti per tutte le risorse, grazie alla politica dell'Occidente, ci danno enormi soldi gratis. Vendendo di meno otteniamo di più. E le sanzioni occidentali ci hanno dato dove questi soldi possono essere investiti all'interno della Russia senza il rischio di inflazione - per la sostituzione delle importazioni, lo sviluppo dell'intera industria, lo sviluppo delle comunicazioni. Questa è un'eccellente opportunità per sviluppare l'industria aeronautica, l'industria delle macchine utensili, l'industria petrolchimica e l'industria automobilistica. Sì, tutto, perché nel nostro Paese da un terzo al 90% di tutto veniva importato. E ora è apparso il denaro, e l'opportunità e la necessità. SVO ha dato un forte impulso al complesso militare-industriale e alla scienza, la produzione sta crescendo lì. Ora è il driver attivo. E restituiremo l'intera Piccola Russia e Nuova Russia: un grande motore sarà la costruzione e il ripristino di nuovi territori. Inoltre, lo sviluppo dell'agricoltura sta ancora procedendo bene e, dopo l'annessione della terra nera di Novorossia, garantiremo generalmente la stabilità globale dei mercati agricoli. E tutto questo denaro va in Russia, non offshore. È impossibile rompere una tale possibilità con i "negoziati".
    E non si ritiene che il fascismo debba essere completamente distrutto e la Piccola Russia è annessa all'ultimo metro. Perché qualsiasi "Ucraina indipendente" anche solo su un metro quadrato sarà un'organizzazione terroristica fascista, che odia la Russia. Dovrà essere nuovamente denazificato, perché sarà nuovamente riempito di mercenari, armi e russofobia. Vuoi ripetere di nuovo il 2014? E i polacchi non possono darlo via. Useranno "ukrov" contro di noi, ma dal loro stesso territorio. E questa è una guerra con la NATO. Cosa evitare per ora. Tutte le terre russe devono tornare a casa e trovarsi in un unico stato russo. È tempo di correggere il crimine di tre ubriachi a Belovezhskaya Pushcha.
  4. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 6 June 2022 11: 12
    0
    Il blocco della Federazione Russa è stato stabilito dalle formazioni statali più sviluppate del mondo e tutti gli altri sono in qualche modo costretti ad aderire, come la Repubblica popolare cinese - a parole contro, ma in realtà si rifiuta di fornire pezzi di ricambio per bing e aerobus, microelettronica e apparecchiature, cooperazione sospesa con l'Accademia delle scienze della Federazione Russa, ecc., ecc. È comprensibile quando il fatturato con gli Stati Uniti è di circa $ 700 miliardi e l'UE $ 800 miliardi contro $ 150 miliardi con la Federazione Russa, e gli Stati Uniti stanno monitorando da vicino che la Cina non commette un errore fatale e non c'è nulla da dire su L'India - avendo un fatturato con gli Stati Uniti di 119,4 miliardi di dollari, e questo senza contare l'UE, contro i 12 miliardi di dollari della Federazione Russa, non si opporrà mai, in nessun caso, agli Stati Uniti e ai cosiddetti. l'Occidente collettivo a sostegno della Federazione Russa. Pertanto, non ci si deve illudere di appendere la pasta alle orecchie degli altri. Bene, sugli altri, non ostili, ad es. le formazioni statali "amichevoli" sono fuori questione.